Lew Wallace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Lewis Wallace

Lewis Wallace (Brookville, 10 aprile 1827Crawfordsville, 15 febbraio 1905) è stato uno scrittore, politico e generale statunitense.

Divenne famoso in tutto il mondo grazie al suo romanzo Ben-Hur (1880). Le sue memorie, la cui stesura venne iniziata nel 1896 ma mai completate a causa della morte, vennero pubblicate postume un anno dopo il decesso.[senza fonte]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque nello Stato dell'Indiana e dimostrò fin da giovane di possedere un temperamento irrequieto e uno spirito avventuroso.[senza fonte] Dopo aver lavorato come giornalista a un quotidiano di Indianapolis e poi come copista negli uffici della contea, si laurea in legge. Svolge per poco tempo l'attività forense e quindi si arruola nell’esercito per partecipare nel 1846 al conflitto contro il Messico.

Finita la guerra, viene eletto senatore, carica che ricopre dal 1856 al 1860. Grazie alla capacità di comando e al valore mostrato sul campo di battaglia, Wallace compie anche una veloce carriera militare raggiungendo, durante la guerra civile americana, il grado di generale. Nel maggio del 1865 fa parte della corte marziale riunita per giudicare i complici di John Wilkes Booth, l’assassino del presidente Abraham Lincoln. Wallace cerca di dimostrare alla commissione giudicante che la cospirazione contro il presidente è stata organizzata dal governo confederato degli stati ribelli del Sud.

Nel 1873 debutta nella scrittura con Il Dio giusto, un romanzo carico di un forte sentimento religioso che influenzerà Wallace anche nelle opere successive. Nel 1878, abbandonata la carriera militare attiva, viene nominato governatore del Nuovo Messico, carica che ricopre per tre anni.

Nel 1880 Wallace raggiunge il grande successo di pubblico con Ben-Hur, il suo romanzo più famoso, un racconto storico tradotto in tutto il mondo, che si impone come uno dei primi best seller a soggetto storico Ben Hur porta fama e ricchezza al suo autore e, per anni, rimane uno dei libri più venduti. L'anno seguente venne nominato ambasciatore degli Stati Uniti in Turchia, dove rimarrà per sette anni. Morì di cancro il 15 febbraio 1905 a Crawfordsville (Indiana), dove fu seppellito, nell'Oak Hill Cemetery.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 97214081 LCCN: n80120828