Sal Maroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvatore Vincent Maroni
Sal Maroni (Eric Roberts) in Il cavaliere oscuro
Sal Maroni (Eric Roberts) in Il cavaliere oscuro
Lingua orig. Lingua inglese
Soprannome

The Boss

Autori
Editore DC Comics
1ª app. Batman: Anno uno
Interpretato da
Voce orig. Rob Paulsen (in Batman - Il cavaliere di Gotham)
Voci italiane
Specie umana
Sesso Maschio
Abilità

Corruzione e attività illecite in genere

Salvatore Vincent "Sal" Maroni, soprannominato "The Boss", è un personaggio dei fumetti DC Comics, in particolare di quelli dedicati a Batman, di cui è uno degli antagonisti. È un boss mafioso, a capo della malavita gothamita.

Il personaggio[modifica | modifica sorgente]

Salvatore Maroni, comunemente chiamato Sal, è un italoamericano di Gotham City, città impantanata nella corruzione e dominata dal crimine organizzato e dal teppismo di strada.

Attratto dalla vita del mafioso, con le sue promesse di profitto e rispetto, entra a far parte di una delle Famiglie locali, di cui scala rapidamente i vertici fino a diventarne il padrino, immettendola in un vasto e ben organizzato giro di affari che comprende la maggior parte delle attività illegali. Grazie alla tenacia, all' astuzia e alla mancanza di scrupoli, diviene il signore del crimine più ricco e potente della città di Gotham dopo Carmine Falcone, il cosiddetto "Romano", con cui intrattiene convenienti rapporti di amicizia come garanzia contro una guerra tra Famiglie.

Analogamente allo stesso Falcone, Maroni viene investigato dal procuratore distrettuale Harvey Dent e dal poliziotto James Gordon, fino al giorno in cui viene catturato da Batman, a sua volta sulle sue tracce. Nel corso di un grande processo che lo vede imputato per Mafia vengono esibite le numerose prove accumulate da Dent, Gordon e Batman. Vedendosi pericolosamente messo alle strette di fronte alle argomentazioni del giovane e intelligente procuratore distrettuale, riesce a sfigurarlo sulla parte sinistra del volto con una capsula di vetriolo, ma in seguito viene ucciso dalle guardie.

Miracolosamente sopravvissuto, Dent, da sempre orgoglioso del proprio aspetto, sprofonda in un trauma psicologico molto profondo che lo tramuta nel criminale chiamato Due Facce.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

  • In Batman Forever, in cui viene chiamato "Moroni", il mafioso è interpretato da David Palladino, e appare brevemente in un filmato ambientato durante il processo, proprio mentre sfigura Harvey Dent con l'acido lanciato da una fialetta.
  • In Il cavaliere oscuro è impersonato da Eric Roberts, e gode di maggior risalto in quanto viene definito chiaramente come la nuova guida della Famiglia di Gotham dopo Carmine Falcone, detenuto ad Arkham. In questo film appare come il patrono di Chen Lau e del Joker, che spera di usare come arma contro Batman, Harvey Dent e James Gordon, che minacciano la sua organizzazione. In realtà finisce presto con il perdere il controllo sul folle Joker, che approfitta dell'indebolimento della criminalità, combattuta da Batman, per scatenare a Gotham City un'ondata di terrorismo e anarchia. In seguito, Due Facce incontra Maroni sulla sua automobile, e lancia una moneta per decidere la sorte sua e dell'autista. La moneta segna testa per il padrino, (che è quindi salvo) ma croce per l'autista. Due Facce spara al guidatore mandando l'auto a schiantarsi, uccidendo entrambi gli occupanti. Due Facce sopravvive in quanto si era preventivamente allacciato la cintura di sicurezza.
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics