Damian Wayne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Damian Bruce Wayne
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Robin

Autore Grant Morrison
Editore DC Comics
1ª app. settembre 2006
1ª app. in Batman n. 665
Sesso Maschio
Abilità
  • Capacità psicofisiche all'apice della perfezione umana, modificate geneticamente
  • Addestrato fin dalla nascita per essere un'arma da guerra perfetta
  • Eccezionalmente abile nelle arti marziali
  • Mente geniale
  • Svariate conoscenze nel campo scientifico
  • Esperto in business management
  • Esperto all'utilizzo di qualunque arma
  • Esperto marksman
  • Esperto di scherma
  • Ottimo detective
  • Accesso ad armi, strumenti, veicoli e armature hi-tech
Parenti

Damian Bruce Wayne è un personaggio dei fumetti creato da Grant Morrison ed edito da DC Comics, apparso per la prima volta nella saga Batman & Son (2006).

È un bambino, figlio di Bruce Wayne e Talia al Ghul. L'idea di un figlio tra Batman e Talia era già stata introdotta in Batman: Il figlio del demone (1987) da Mike W. Barr, storia messa appunto per questo "fuori serie", ma il cui contenuto è stato solo recentemente recuperato da Grant Morrison grazie alla creazione del personaggio, di modo da inserire la storia nella continuity ufficiale.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Batman & figlio[modifica | modifica sorgente]

Damian, figlio di Bruce Wayne (il miglior detective del mondo) e Talia al Ghul (la figlia di Ra's al Ghul, il più grande criminale di tutti i tempi), è stato cresciuto nella Lega degli Assassini per diventare l'erede dell'impero costruito dal nonno nei secoli, esemplare genetico virtualmente perfetto venne istruito per raggiungere la perfezione fisica e mentale tanto apprezzata dal nonno in suo padre. Viziato dalla madre e cresciuto in un ambiente in cui il valore è tutto, il piccolo Damian è ossessionato dall'idea di provare costantemente a tutti il suo valore; quando Talia gli rivela il nome del padre e lo lascia in sua custodia sbalordendo lo stesso Bruce, il ragazzo tenterà di aiutare Batman nella lotta al crimine ma verrà rimproverato dal padre in maniera pesante per aver provocato volontariamente la morte dei criminali da lui cacciati; arrabbiato Damian lotta contro Tim Drake poiché lo vede come un usurpatore del suo posto, e lasciatolo in fin di vita si costruisce un costume da Robin prendendo parte di quello di Jason Todd e unendolo alla divisa della lega degli assassini presentandosi a suo padre come il suo unico degno erede. Ovviamente Batman lo etichetterà come troppo violento e lo allontanerà riportandolo da sua madre, cosa che ferirà molto il bambino che in cuor suo voleva solo rendersi utile nel solo modo che conosceva.

La resurrezione di Ra's al Ghul[modifica | modifica sorgente]

Per prepararsi all’imminente resurrezione del nonno, Damian verrà istruito dalla madre sulla vita di Ra’s al Ghul; tuttavia mentre entrambi sono convinti che l’ordine sia stato dato solo per educare il bambino, in realtà serve solo da preparazione psicologica in quanto il corpo di Damian verrà usato come contenitore per l’anima di Ra’s. Quando lo scoprono, Talia fa fuggire il figlio, il quale spaventato ed intimidito arriva alla Batcaverna implorando aiuto; tuttavia viene subito raggiunto dagli uomini della lega degli assassini e pur ponendo una strenua resistenza assistito dai due fratelli adottivi Dick Grayson e Tim Drake nonché da Alfred, viene alla fine catturato e riportato al cospetto del nonno perché si possa svolgere la cerimonia di resurrezione.

Fortunatamente per lui suo padre correrà in suo soccorso strappandolo dalle grinfie di Ra’s, padre e figlio si riappacificano in qualche modo ma Talia porterà nuovamente via Damian dopo averlo addormentato, in quanto non vuole subisca l’influenza del padre.

Dopo Batman: R.I.P.[modifica | modifica sorgente]

Durante il complotto del guanto nero ordito al fine di uccidere Batman, il ragazzo assieme alla madre, si recherà in soccorso di Jim Gordon e degli assistenti del padre, i quali stanno cercando di tenere a bada gli uomini del dottor Hurt che stanno assalendo Gotham.

Dopo Battaglia per il Mantello è diventato il nuovo Robin. È in questo periodo che, finalmente risolvendo l'eterno scontro di lealtà tra la madre ed il padre, decide di unirsi a Dick Grayson, il nuovo Batman, ribellandosi ai metodi della Lega degli Assassini. Per questo motivo Talia lo disconoscerà come figlio, procurandogli un forte dolore.

Accettando di non essere più benvoluto dalla sua stessa madre, ma promettendole di essere "un avversario leale", Damian ritornerà al fianco di Dick Grayson, rimanendovi anche dopo il ritorno di Bruce Wayne, ora impegnato con la nuova iniziativa Batman Inc. a portare giustizia non solo a Gotham, lasciata nelle mani di Dick e Damian, ma nel mondo.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

In quanto figlio di Batman e nipote di Ra's al Ghul la sua mente e il suo corpo sono geneticamente perfette. Inoltre è stato addestrato fin dalla nascita per essere una macchina da guerra umana; è, perciò, un eccellente esperto di arti marziali, chimica, scherma, strategia ed escapologia. Fin da bambino venne addestrato contro i migliori ninja della Setta degli Assassini di Ra's al Ghul. Fu addestrato nell'utilizzo di armi bianche e da fuoco, addestrato come musicista, pittore, scienziato, stratega, cecchino, cacciatore, pilota e assassino. Damian è inoltre un abile osservatore e imitatore vocale, nonché un esperto di travestimento. Le sue doti psicofisiche sono in continuo miglioramento, e teoricamente, da adulto, dovrebbe diventare come suo padre. Come per tutti gli altri membri della Batman Family, la sua agilità, velocità e riflessi gli permettono di schivare proiettili multipli e attacchi laser. In Batman & Robin #10, Damian dimostra la sua enorme bravura nel combattimento corpo a corpo nel battere Jason Todd, il secondo Robin. Si è dimostrato particolarmente portato per l'ingegneria meccanica e nel manipolare le persone.

Damian è il primo Robin che fa frequente uso di armi (Jason ne farà utilizzo solamente anni dopo e sotto l'identità di Red Hood), sebbene, dopo esserlo diventato, ufficialmente smetta per ordine di Alfred Pennyworth e Dick, sotto il quale verrà addestrato ad allenamenti estremi in varie arti marziali. La sua intelligenza inoltre è tale da imparare a guidare un veicolo solo osservandolo una volta. Durante Batman R.I.P si scopre che è dotato del dono (o maledizione) della premonizione, dove, dopo aver sognato un terzo finto Batman dice tutto al padre, che però non crede a queste cose e lascia perdere. Ma dovrà ricredersi, per il fatto che giungerà realmente un terzo finto Batman.

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

  • Batman n. 666 (2007) è incentrato su un futuro possibile in cui Damian ha ereditato dal padre il manto di Batman; diventando un cavaliere oscuro spietato e violento che non si fa scrupoli ad usare armi ed è perfino arrivato a cedere l'anima al diavolo in cambio dell'immortalità necessaria per difendere Gotham per sempre.
  • Venga il tuo regno (Kingdom Come, 1996) ed in The Kingdom, il figlio di Batman e Talia si chiama "Ibn al Xu'ffasch", letteralmente "Figlio del Pipistrello"; alleato di Lex Luthor, si innamora di Nightstar, figlia di Dick Grayson e Starfire.
  • Nell'annual Tales of Dead Earth, il figlio di Bruce e Talia si chiama Talon.
  • Nell'Elseworld The Brotherhood of the Bat e nel suo seguito The League of Batmen, Tallan combatte al fianco del nonno Ra's al Ghul.
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics