Re degli Orologi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Re degli Orologi è il titolo utilizzato da due personaggi immaginari, super criminali pubblicati dalla DC Comics. Il primo Re degli Orologi debuttò in World's Finest Comics n. 111 (agosto 1960), e fu creato da France Herron e Lee Elias.

Storia di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Re degli Orologi fu originariamente un nemico di Freccia Verde, ma divenne più noto perle sue comparse in Justice League International e Suicide Squad, e nel successivo adattamento in Batman. Non possiede nessun superpotere o superabilità, a parte un acuto senso del tempo e dell'ordine. Re degli Orologi è uno stratega nato e a volte utilizza degli articoli ispirati agli orologi. Indossa una maschera a forma di orologio (spesso identificata come un paio di occhiali, le cui lenti sono due orologi), un mantello e un vestito blu con il disegno di un orologio (anche se ci fu un personaggio chiamato L'Orologio che comparve in Star-Spangled Comics n. 70 (luglio 1947) e combatté contro Robin, L'Orologio indossò un vestito d'affari blu, un cappello fedora arancione, occhiali ed una cravatta rossa con l'immagine di un orologio).

Il secondo Re degli Orologi fu un membro dei Terror Titans.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

William Tockman[modifica | modifica wikitesto]

Re degli Orologi
Universo Universo DC
Nome orig. -William Tockman
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore DC Comics
1ª app. World's Finest Comics n. 111
agosto 1960
Sesso Maschio

Nato William Tockman, il Re degli Orologi passò i primi anni della sua vita a prendersi cura della sorella invalida. Un giorno venne a sapere ad una visita medica anche a lui non restavano più di sei mesi di vita. Disperato per il futuro della sorella, osservò i tempi della chiusura a tempo di una banca così da rapinarla, sperando che il denaro ricavato avesse potuto provvedere a sua sorella il giorno che se ne fosse andato. Il suo piano sarebbe andato perfettamente, se non avesse accidentalmente fatto scattare un allarma silenzioso e fosse stato catturato da Freccia Verde.

Mentre si trovava in carcere, sua sorella morì da sola. In un'ulteriore orribile ironia, Tockman scoprì di non essere per niente un malato terminale; il suo medico scambiò accidentalmente i documenti con quelli di un altro paziente. Infuriato, evase, cercando futilmente di vendicarsi su Freccia Verde.

Il Re degli Orologi si unì alla Lega dell'ingiustizia di Major Disaster, che divenne poi la Justice League Antartica. La JLA incluse la Lanterna Verde G'Nort, che finì per salvare la vita dell'intera squadra. Come i suoi compatrioti, il Re degli Orologi divenne un ardente sostenitore di Maxwell Lord, in parte a causa del fatto che fu l'unico ad assumerli. Il gruppo si prese cura di lui persino quando Lord vene ferito da un colpo di pistola.

Successivamente, il Re degli Orologi guidò una sua squadra di criminali in una missione. Questo gruppo consisteva di Radiant, Sharpe, Acidia e Crackle. Non erano ben organizzati, così come non lo era la Lega dell'ingiustizia. Per esempio, Crackle viveva ancora con sua madre e doveva prendere l'autobus per raggiungere i luoghi dei combattimenti. In questo caso il luogo fu un negozio di giocattoli a Metropolis. Si ritrovarono a combattere contro le numerose incarnazioni dei Teen Titans, e degli eroi Booster Gold e Firehawk e dell'agente della DEO Cameron Chase. Un super effetto incerto da parte di Chase neutralizzò infine la squadra del Re che fu poi imprigionata. Lo stesso Re degli Orologi fuggì su un autobus.

Successivamente, gli amici del Re degli Orologi si trasformarono nella nuova Suicide Squad. Furono inviati in un remoto impianto di ricerca dove una mostruosità genetica veniva tenuta in ostaggio dal suo creatore. La sua difesa principale sono delle uova da cui nascono dei "figli" esplosivi. Durante la missione, la maggior parte della squadra sembrò rimanere uccisa, incluso il Re degli Orologi, a cui fu ripetutamente sparato in un tentativo di fuga. Lo si vide ancora vivo nonostante le sue gravi ferite ma, alla fine, Major Disaster credette di essere l'unico sopravvissuto. Si scoprì che solo Cluemaster, a cui spararono in un modo simile a quello del Re degli Orologi, sopravvisse, anche se riportò una cicatrice drastica (Suicide Squad vol. 2 n. 1).

Il Re degli Orologi non si vide per un certo periodo dopo la Crisi Infinita. In un numero di 52, un personaggio decise di uccidere tutti i viaggiatori temporali, e menzionò a qualcuno che "finirà come Time Commander e la Regina degli Orologi".

Temple Fugate[modifica | modifica wikitesto]

Re degli Orologi
Universo Universo DC
Nome orig. Temple Fugate
Lingua orig. Inglese
Editore DC Comics
1ª app. Teen Titans n. 56
Sesso Maschio
« Il tuo tempo è scaduto! »
(Temple Fugate in Batman)

Un nuovo Re degli Orologi comparve in Teen Titans n. 56 come capo di una squadra di eredi dei Teen Titans chiamati Terror Titans. In un'intervista con lo scrittore di Teen Titans Sean McKeever, egli descrisse questo Re degli Orologi come "...molto intelligente. Vede le cose in modo diverso dagli altri". Il suo costume è simile a quello indossato al Re degli Orologi visto in Batman, anche se con il disegno di un orologio sulla cravatta e sui risvolti. Dopo che questo gruppo sconfisse e catturò Kid Devil, il Re degli Orologi condizionò l'eroe perché fosse venduto come combattente ad un gruppo chiamato "Dark Side Club". Quindi, il Re degli Orologi portò i Titans alla sua base operativa, una dimensione al di fuori del tempo. Dopo aver sconfitto Robin, il criminale fu ostacolato da Ravager, che possedeva abilità pre-cognitive simile alle sue. Offrì a Ravager la possibilità di unirsi a lui, ma lei rifiutò. Il Re degli Orologi quindi rimosse i Titans dalla sua base e decise di muoversi su altri piani. Ravager infine riconsiderò la sua offerta. Nella miniserie Terror Titans, il Re degli Orologi si impadronì del Dark Side Club, e lo utilizzò per ipnotizzare i giovani metaumani, trasformandoli nella sua "Martyr Militia". Inviò i Militia ad attaccare la città di Los Angeles, per la sola ragione di divertirlo. Il piano del Re degli Orologi fu infine sventato da Miss Martian, che fingeva di essere una dei tanti metaumani catturati, e da Ravager, che lo attaccò e lo sconfisse, costringendolo a fuggire dalla sua base operativa.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Re degli Orologi originale non possedeva nessun potere metaumano o abilità, anche se era un uomo atletico e straordinariamente intelligente. Utilizzò dei trucchi e dispositivi simili ad orologi dagli effetti devastanti.
  • Il nuovo Re degli Orologi ha l'abilità sempre attiva di vedere cosa sta per accadere ad una distanza di 4 secondi, o giù di lì, nel futuro, permettendogli di anticipare ogni mossa del suo avversario. È anche un genio della tecnologia, creando dispositivi teleportanti, equipaggiamenti da comunicazione, e addirittura delle piattaforme anti-gravitazionali, tutti quanti modellati per somigliare a degli orologi.

In altri media[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Batman[modifica | modifica wikitesto]

La serie tv degli anni sessanta Batman vide il Re degli Orologi trasportato sul piccolo schermo dall'attore viennese Walter Slezak nell'episodio in due parti della stagione due "The Clock King's Crazy Crimes" e "The Clock King Gets Crowned", mandati in onda il 12 e il 13 ottobre 1966 sulla rete televisiva statunitense ABC. L'episodio fu scritto dal creatore di Batman, Bill Finger, e da Charles Sinclair, su direzione di James Neilson. Nell'episodio, mascherato da artista pop, il Re degli Orologi tentò di derubare i quadri di una galleria d'arte surrealista correlata al tempo. Batman e Robin furono imprigionati all'interno di gigantesche clessidre, privati delle loro cinture multiuso, e lasciati ad affogare nella sabbia, poiché il criminale intendeva rubare la collezione di antichi orologi da tasca di Bruce Wayne (piano che permise al formidabile duo di evadere dalle loro trappole). Più avanti negli episodi, pianificò il furto di un potente orologio atomico. Questo Re degli Orologi indossava un mantello nero e un cappello a cilindro con un orologio all'interno. Aveva con sé molte armi tra cui l'"Olio da Orologio Super Scivoloso", "Gas K.O." e il "Suono Super Sonico".

Batman, serie animata[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie animata Batman, il Re degli Orologi fu ricreato come Temple Fugate (ripreso dalla frase latina tempus fugit, ovvero "il tempo vola") che comparve per la prima volta nell'episodio "The Clock King" e successivamente ritornò nell'episodio "Time Out of Joint".

In "The Clock King", Temple Fugate fu il capo di uno studio sul moto del tempo che aveva fatto fruttare alla sua compagnia 20 milioni di dollari americani, ma che adesso richiedeva un risarcimento in tribunale. Fugate è un uomo strano e solo, ossessionato dal tempo e dalla puntualità. Ogni suo momento è pre-pianificato su una lista di "cose da fare" scritte in blocchi precisi. Quando fu costretto da Hamilton Hill a prendere un caffè più tardi del previsto, Fugate rifiutò inizialmente, poiché non voleva rovinare i suoi piani. Su insistenza di Hill, Fugate si concesse questa piccola pausa caffè, che portò ad una sfortuna infinita. Giunse in ritardo al suo appuntamento in corte, e il suo appello fu respinto. Come risultato, Fugate si ritrovò in bancarotta. Fugate giurò vendetta su Hamilton Hill per averlo fatto arrivare in ritardo, e più tardi scoprì che la ditta di Hill era il querelante contro cui Fugate era in tribunale (anche se Hill non aveva nulla a che fare con ciò). Sette anni dopo, Fugate divenne il Re degli Orologi; utilizzando la sua acuta esperienza sull'elemento del tempo, si dedicò ad una vita di crimini e vendetta. Ora indossava una paio di occhiali con le lancette sempre puntate sulle 3 esatte: forse come memento dell'ora in cui si prese la pausa che rovinò la sua vita. La sua arma principale è la sua memoria fotografica, la conoscenza del tempo e della puntualità, ed un preciso senso del tempismo; la sua arma fisica principale è una spada forgiata nella forma di un orologio da polso che abbina ad un bastone da passeggio, e la sua abilità di spadaccino è così alta che nemmeno Batman da solo è in grado di sconfiggerlo in un combattimento singolo. Il suo primo tentativo di uccidere il sindaco Hill terminò in una battaglia climatica con Batman all'interno degli ingranaggi nella torre di un orologio, che Batman vinse manomettendo la sua spada simile ad un orologio da polso. Il macchinario collassò, e Fugate scomparì nella mischia mentre rideva maniacalmente. Si presunse che fosse morto, ma Batman ebbe i suoi dubbi, convinto che Fugate era ancora vivo e in attesa di colpire di nuovo.

In "Time Out of Joint", il dubbio di Batman si dimostrò vero, e Fugate infatti ritornò incolume, anche se il modo in cui si salvò dalla distruzione della torre dell'orologio rimase oscuro. Ora era armato di un dispositivo che utilizzava per rallentare o accelerare il tempo a suo piacimento. Questa volta, Fugate piantò una bomba nella dedica al Sindaco Hill nello nuovo tribunale, con il piano di farla esplodere uccidendo dozzine di persone. Batman e Robin, avendo saputo il segreto di Fugate dal Dottor Wakati, utilizzarono un dispositivo simile per rallentare l'esplosione della bomba al fine di gettarla nel fiume. Fugate, vedendo il suo piano fallire, tentò di fuggire, ma Robin lo catturò e distrusse il suo dispositivo, rendendolo incapace di scappare. Fu quindi catturato e portato, presumibilmente, alla prigione di Stonegate.

In entrambe le comparse, il Re degli Orologi vestì in un completo di tre pezzi e indossò una bombetta, con un orologio da tasca e un paio di occhiali riflettenti il quadro di un orologio. Anche senza super poteri, si dimostrò un formidabile avversario per Batman dopo aver studiato e imparato ogni sua mossa dalle notizie sui quotidiani.

The Batman[modifica | modifica wikitesto]

Un personaggio basato sul Re degli Orologi fece la sua comparsa come commesso in un negozio di orologi; fu inviato in prigione per aver rubato nel suo stesso negozio. Scoprì l'abilità di poter mandare il tempo indietro e tentare di riutilizzarlo per ottenere vendetta sulla società.

Batman Adventures[modifica | modifica wikitesto]

Il Re degli Orologi fece la sua comparsa anche nel fumetto del 2004 Batman Adventures. In questo numero, finalmente riuscì a vendicarsi di Hill imbrogliando le elezioni così da far risultare vincitore Oswald C. Cobblepot (il Pinguino).

Justice League Unlimited[modifica | modifica wikitesto]

Nell'episodio "Task Force X", della serie animata Justice League Unlimited, il Re degli Orologi fu reclutato dal Progetto Cadmus per coordinare la missione e i suoi tempismi fino ai secondi. La puntualità della missione fu così importante che ai membri fu ordinato di andarsene senza aspettare i propri compagni se fossero stati in ritardo anche di un solo secondo. La sua comparsa finale avvenne nell'episodio "Epilogo", implicando che divenne parte del piano di Amanda Waller nella creazione di Terry McGinnis.

Batman: The Brave and the Bold[modifica | modifica wikitesto]

Il Re degli Orologi originale (William Tockman) comparve nell'episodio "Rise of the Blue Beetle" della serie animata Batman: The Brave and The Bold. Qui, fu sconfitto da Batman e da Freccia Verde dopo che fuggirono alla sua trappola. Comparve poi nell'episodio "Day of the Dark Knight!", dove tentò di evadere da Iron Heights, ma venne di nuovo fermato da Batman e Freccia Verde. Una sua versione eroica comparve nell'episodio "Deep Cover for Batman!", ma fu messo fuori combattimento dal Sindacato dell'Ingiustizia. Il Re degli Orologi si alleò con Owlman ed un'armata di super criminali in "Game Over for Owlman!". Ebbe anche un cammeo in "Mayhem for the Music Meister!", dove si unì a Black Manta e Gorilla Grodd per hackerare un satellite per le comunicazioni prima di cadere vittima dei poteri ipnotici di Music Meister. Come la sua versione originale dei fumetti, possiede numerose armi e molti gadget a forma di orologi, e indossa una versione modificata del costume originale. Per mantenere il tema degli orologi, gli furono affiancati due scagnozzi dal nome Tick e Tock.

Arrow[modifica | modifica wikitesto]

La prima incarnazione del Re degli Orologi, William Tockman, appare in un episodio della serie televisiva Arror, il criminale viene sconfitto da Oliver Queen e dalla sua squadra. Il personaggio è stato interpretato da Robert Knepper.

Giocattoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel febbraio 2009, la Mattel mise in produzione un action figure tratta dalle serie Batman/Justice League Unlimited del Re degli Orologi nella linea di personaggi di Justice League Unlimited in un esclusivo pacco da quattro pupazzi insieme alle action figure di Bane, Harley Quinn e dello Spaventapasseri. Tutti e quattro i personaggi furono prodotti senza accessori.

Video giochi[modifica | modifica wikitesto]

Il Re degli Orologi è il boss finale del video gioco Batman: The Brave and The Bold - The Videogame.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics