Montalbano Elicona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Montalbano Elicona
comune
Montalbano Elicona – Stemma Montalbano Elicona – Bandiera
Montalbano Elicona – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Provincia Provincia di Messina-Stemma.png Messina
Amministrazione
Sindaco Filippo Taranto (Vivere Montalbano) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 38°01′00″N 15°01′00″E / 38.016667°N 15.016667°E38.016667; 15.016667 (Montalbano Elicona)Coordinate: 38°01′00″N 15°01′00″E / 38.016667°N 15.016667°E38.016667; 15.016667 (Montalbano Elicona)
Altitudine 920 m s.l.m.
Superficie 67,80[1] km²
Abitanti 2 485[2] (31-12-2011)
Densità 36,65 ab./km²
Frazioni Casale, Pellizzaro, Santa Barbara, Santa Maria, Toscano, Villa Braidi
Comuni confinanti Basicò, Falcone, Floresta, Francavilla di Sicilia, Librizzi, Malvagna, Oliveri, Patti, Raccuja, Roccella Valdemone, San Piero Patti, Santa Domenica Vittoria, Tripi
Altre informazioni
Cod. postale 98065
Prefisso 0941
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 083057
Cod. catastale F400
Targa ME
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 200 GG[3]
Nome abitanti montalbanesi
Patrono san Nicola
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montalbano Elicona
Posizione del comune di Montalbano Elicona all'interno della provincia di Messina
Posizione del comune di Montalbano Elicona all'interno della provincia di Messina
Sito istituzionale

Montalbano Elicona (Muntarbanu in siciliano) è un comune italiano di 2.485 abitanti della provincia di Messina in Sicilia. La cittadina fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia.

È caratterizzato dalla presenza, nella parte antica dell'abitato, di un antico Castello che fu residenza estiva di re Federico II di Aragona.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Santuario della Provvidenza.
Monumento ai Caduti.
Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria.
Basilica dell'Assunta e San Nicola.

La prima parte del nome è un composto di mons (monte) e albanus, da albus, bianco. In specifico, si riferisce all'antico nome del monte su cui fu realizzato un castello per volere di Federico II d'Aragona.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gli studiosi non sono concordi sulle origini del paese e del suo nome. Alcuni fanno risalire tale origine dai nomi latini mons albus con riferimento ai monti innevati, altri al nome arabo al bana, dal suggestivo significato di "luogo eccellente". L'appellativo Elicona risale senz'altro alla colonizzazione greca. Durante il periodo della colonizzazione (VII-VIII secolo a.C.), i Dori, pensando al mitico monte delle Muse, chiamarono Helikon un sito, coincidente con l'altura su cui sorge il borgo medievale ed un torrente vicino il cui andamento tortuoso giustifica l'appellativo.

Le prime testimonianze sull'esistenza del borgo risalgono all'XI secolo, quando risultava possesso demaniale. Nel 1232 si rivoltò contro Federico II di Svevia, parteggiando per il Papa insieme ad altri centri. Successivamente appartenne a diversi feudatari: ai Lancia nel 1396, ai Romano Colonna, ai Maniace Crisafi, famiglia discendente dal generale bizantino Giorgio Maniace principe e Vicario dell'Imperatore di Costantinopoli, è successivamente tramite Donna Anna Maria Maniace Crisafi dei principi di Pancaldo al proprio figlio Giacomo Bonanno e Maniace Crisafi, nel 1587.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Chiese[modifica | modifica sorgente]

Queste sono alcune delle chiese più importanti di Montalbano Elicona:

Architetture civili[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Montalbano Elicona è stato inserito nell'elenco dei 90 borghi medievali più belli d'Italia, cioè nel club de I borghi più belli d'Italia, un'esclusiva associazione di piccoli centri italiani che si distinguono per grande interesse artistico, culturale e storico, per l'armonia del tessuto urbano, vivibilità e servizi ai cittadini. Tra le chiese di interesse artistico certamente è da sottolineare la Basilica di Maria Assunta in cielo (Duomo) con le sue opere d'arte, in particolare quelle del Gagini.[4]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il 22 maggio 2011 presso il Castello Svevo-Aragonese del Borgo, durante la XI Assemblea Nazionale de "I borghi più belli d'Italia", si è svolta la cerimonia per il conferimento della cittadinanza onoraria a Luca Zingaretti, in arte Salvo Montalbano. La giornata è stata conclusa dalla rappresentazione scenica, da parte dell'attore, dell'opera La Sirena di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

Tradizioni[modifica | modifica sorgente]

Alcune delle tradizioni più note del paese sono il presepe vivente, il corteo storico, manifestazione estiva e la festa per la Madonna della Divina Provvidenza, che si celebra il 24 agosto nel Santuario Diocesano a Lei dedicato.

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

Linee ferroviarie[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stazione di Novara-Montalbano-Furnari.

Montalbano Elicona, è raggiungibile tramite la stazione ferroviaria di "Novara-Montalbano-Furnari", distante circa 22 km, e sita nel comune di Terme Vigliatore.

Linee aeree[modifica | modifica sorgente]

Gli aeroporti più vicini sono l'aeroporto di Catania-Fontanarossa, distante 102 km circa, e l'aeroporto di Reggio Calabria distante 95 km circa.

Autolinee[modifica | modifica sorgente]

Il Comune di Montalbano Elicona, è servito dall'AST (Azienda Siciliana Trasporti), con collegamenti urbani con diverse città, principalmente della Provincia di Messina, quali ad esempio Barcellona Pozzo di Gotto, Milazzo, Messina.

Trasporti marittimi[modifica | modifica sorgente]

Tra i porti più vicini, vi sono: Milazzo, con collegamenti per Napoli e Isole Eolie, cui dista circa 40 km, e di Messina, con collegamenti nazionali ed internazionali, da cui dista circa 70 km.

Autostrade[modifica | modifica sorgente]

È collegato tramite l'autostrada A20 Messina-Palermo, con uscita-svincolo di Falcone, a circa 20 km dal centro cittadino.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 93 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania Romania 44 1,75%

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Montalbano Elicona fa parte delle seguenti organizzazioni sovracomunali: regione agraria n.3 (Alto Fantina e Alto Mela)[6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dati Istat 2011. URL consultato il 22 maggio 2014.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2011.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Sito dell'Associazione Borghi più belli d'Italia
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ GURS Parte I n. 43 del 2008. URL consultato il 21 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia