IAAF Diamond League

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
IAAF Diamond League
Logo della competizione
Sport Athletics pictogram.svg Atletica leggera
Tipo Individuale
Categoria Seniores
Federazione IAAF
Cadenza Annuale
Apertura maggio
Chiusura settembre
Discipline 32
(16 maschili + 16 femminili)
Sito Internet diamondleague.com
Storia
Fondazione 2010
Numero edizioni 5 (al 2014)
Ultima edizione 2014
Prossima edizione 2015

La IAAF Diamond League (o semplicemente Diamond League) è una serie di meeting internazionali di atletica leggera organizzata annualmente dalla IAAF a partire dal 2010, che sostituisce un'analoga precedente manifestazione, la Golden League.

Al contrario di quest'ultima, incentrata su pochi - sei o sette - meeting europei, la Diamond League mira a "migliorare l'attrattiva a livello mondiale dell'atletica, spingendosi per la prima volta fuori dall'Europa":[1] ai consolidati meeting della Golden League e ad altri tradizionali meeting europei vengono inizialmente affiancate competizioni in Qatar, in Cina e negli Stati Uniti d'America.

Struttura dei meeting[modifica | modifica wikitesto]

La manifestazione è composta da quattordici meeting che si svolgono nel periodo compreso fra maggio e settembre. Ogni meeting prevede la presenza di 16 specialità, equamente distribuite tra maschili e femminili, scelte in modo tale che in due meeting consecutivi vengano svolte tutte le specialità maschili e femminili e alternando fra loro specialità analoghe, specialmente nella corsa, come ad esempio 100 m e 200 m. Una possibile configurazione per due meeting consecutivi è la seguente:[2]

Specialità Meeting 1 Meeting 2
Uomini Donne Uomini Donne
Corse piane
100 m U D
200 m D U
400 m D U
800 m U D
1 500 m / Miglio D U
5 000 m / 3 000 m U D
Corse a ostacoli
100 m hs / 110 m hs D U
400 m hs U D
3 000 m siepi D U
Salti
Salto in alto D U
Salto con l'asta U D
Salto in lungo D U
Salto triplo U D
Lanci
Getto del peso U D
Lancio del disco D U
Tiro del giavellotto U D
Riepilogo
Totale eventi 8 8 8 8
16 16

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La manifestazione prevede la presenza di 32 specialità del programma olimpico (16 maschili e altrettante femminili), con l'esclusione dei 10000 metri piani, della maratona, del lancio del martello (per ragioni di sicurezza che ne impediscono lo svolgimento contemporaneo ad altre specialità),[3] delle staffette (in quanto competizioni non individuali), delle prove multiple (decathlon ed eptathlon) e della marcia, che godono di un proprio circuito di competizioni mondiali.

A differenza della Golden League, ogni specialità è dotata di una propria classifica, stilata in base ai risultati di ogni singolo meeting: ad ogni atleta, infatti, viene assegnato un punteggio in base al piazzamento conseguito (raddoppiato nell'ultimo meeting) e il relativo premio in denaro. A tutte le 32 specialità è assegnato lo stesso montepremi il quale è pari a 30 000 dollari ed è suddiviso come riporta la tabella qui sotto; di conseguenza il montepremi generale di ogni meeting è di 480 000 dollari, dato che si svolgono 16 prove valide per il diamante.

Pos. Punti Premio ($)
1 4 10 000
2 2 6 000
3 1 4 000
4 - 3 000
5 - 2 500
6 - 2 000
7 - 1 500
8 - 1 000

In caso di parità di punteggio la classifica di specialità viene redatta in base ai migliori piazzamenti; in caso di ulteriore parità, criterio discriminante è la miglior posizione nel meeting conclusivo. Al termine della manifestazione, il vincitore di ogni classifica di specialità riceve un premio di 40 000 dollari e un trofeo a forma di diamante creato da Beyer, uno degli storici e più rispettati gioiellieri a livello mondiale.[4]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

L'elenco delle edizioni, con i meeting in programma e il loro ordine di svolgimento.

Anno Doha
Qatar
Shangai
Cina
Oslo
Norvegia
Roma
Italia
New York
Stati Uniti
Eugene
Stati Uniti
Losanna
Svizzera
Gateshead
Regno Unito
Birmingham
Regno Unito
Saint-Denis
Francia
Monaco
Monaco
Stoccolma
Svezia
Londra
Regno Unito
Glasgow
Regno Unito
Zurigo
Svizzera
Bruxelles
Belgio
Resoconto Note
1 2010 1 2 3 4 5 6 7 8 - 9 10 11 12 - 13 14 dettagli [5]
2 2011 1 2 5 3 6 4 7 - 9 8 10 11 12 - 13 14 dettagli
3 2012 1 2 5 3 6 4 11 - 12 7 9 10 8 - 13 14 dettagli
4 2013 1 2 6 5 3 4 8 - 7 9 10 12 11 - 13 14 dettagli
5 2014 1 2 5 4 6 3 7 - 12 8 10 11 - 9 13 14 dettagli

Calendario 2014[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi IAAF Diamond League 2014.

La quarta edizione della Diamond League si svolge nel 2014. I meeting in programma per questa edizione sono 14, lo stesso numero degli anni precedenti.[6]

Meeting Sede Data
1 Qatar Athletic Super Grand Prix Qatar Doha 9 maggio
2 Shanghai Golden Grand Prix Cina Shanghai 18 maggio
3 Prefontaine Classic Stati Uniti Eugene 31 maggio
4 Golden Gala Italia Roma 5 giugno
5 Bislett Games Norvegia Oslo 11 giugno
6 Adidas Grand Prix Stati Uniti New York 14 giugno
7 Athletissima Svizzera Losanna 3 luglio
8 Meeting Areva Francia Saint-Denis 5 luglio
9 Glasgow Grand Prix Regno Unito Glasgow 11-12 luglio
10 Herculis Monaco Monaco 18 luglio
11 DN Galan Svezia Stoccolma 21 agosto
12 British Grand Prix Regno Unito Birmingham 24 agosto
13 Weltklasse Zürich Svizzera Zurigo 28 agosto
14 Memorial Van Damme Belgio Bruxelles 5 settembre

Vincitori della Diamond League[modifica | modifica wikitesto]

Uomini[modifica | modifica wikitesto]

Specialità 2010 2011 2012 2013 2014
100 m piani Stati Uniti Tyson Gay Giamaica Asafa Powell Giamaica Usain Bolt Stati Uniti Justin Gatlin Stati Uniti Justin Gatlin
200 m piani Stati Uniti Wallace Spearmon Stati Uniti Walter Dix Giamaica Nickel Ashmeade Giamaica Warren Weir Panamá Alonso Edward
400 m piani Stati Uniti Jeremy Wariner Grenada Kirani James Belgio Kévin Borlée Stati Uniti LaShawn Merritt Stati Uniti LaShawn Merritt
800 m piani Kenya David Rudisha Kenya David Rudisha Etiopia Mohammed Aman Etiopia Mohammed Aman Botswana Nijel Amos
1 500 m piani / Miglio Kenya Asbel Kiprop Kenya Nixon Chepseba Kenya Silas Kiplagat Gibuti Ayanleh Souleiman Kenya Silas Kiplagat
5 000 m piani / 3 000 m piani Etiopia Imane Merga Etiopia Imane Merga Kenya Isiah Koech Etiopia Yenew Alamirew Kenya Caleb Mwangangi Ndiku
3 000 m siepi Kenya Paul Kipsiele Koech Kenya Paul Kipsiele Koech Kenya Paul Kipsiele Koech Kenya Conseslus Kipruto Kenya Jairus Kipchoge Birech
110 m ostacoli Stati Uniti David Oliver Cuba Dayron Robles Stati Uniti Aries Merritt Stati Uniti David Oliver Francia Pascal Martinot-Lagarde
400 m ostacoli Stati Uniti Bershawn Jackson Regno Unito David Greene Porto Rico Javier Culson Porto Rico Javier Culson Stati Uniti Michael Tinsley
Salto in alto Russia Ivan Uchov Stati Uniti Jesse Williams Regno Unito Robert Grabarz Ucraina Bohdan Bondarenko Qatar Mutaz Essa Barshim
Salto con l'asta Francia Renaud Lavillenie Francia Renaud Lavillenie Francia Renaud Lavillenie Francia Renaud Lavillenie Francia Renaud Lavillenie
Salto in lungo Stati Uniti Dwight Phillips Australia Mitchell Watt Russia Aleksandr Men'kov Russia Aleksandr Men'kov Sudafrica Godfrey Khotso Mokoena
Salto triplo Francia Teddy Tamgho Regno Unito Phillips Idowu Stati Uniti Christian Taylor Stati Uniti Christian Taylor Stati Uniti Christian Taylor
Getto del peso Stati Uniti Christian Cantwell Canada Dylan Armstrong Stati Uniti Reese Hoffa Stati Uniti Ryan Whiting Stati Uniti Reese Hoffa
Lancio del disco Polonia Piotr Małachowski Lituania Virgilijus Alekna Estonia Gerd Kanter Estonia Gerd Kanter Polonia Piotr Małachowski
Tiro del giavellotto Norvegia Andreas Thorkildsen Germania Matthias de Zordo Rep. Ceca Vítězslav Veselý Rep. Ceca Vítězslav Veselý Germania Thomas Röhler

Donne[modifica | modifica wikitesto]

Specialità 2010 2011 2012 2013 2014
100 m piani Stati Uniti Carmelita Jeter Stati Uniti Carmelita Jeter Giamaica Shelly-Ann Fraser-Pryce Giamaica Shelly-Ann Fraser-Pryce Giamaica Veronica Campbell-Brown
200 m piani Stati Uniti Allyson Felix Stati Uniti Carmelita Jeter Stati Uniti ChaRonda Williams Giamaica Shelly-Ann Fraser-Pryce Stati Uniti Allyson Felix
400 m piani Stati Uniti Allyson Felix Botswana Amantle Montsho Botswana Amantle Montsho Botswana Amantle Montsho Giamaica Novlene Williams-Mills
800 m piani Kenya Janeth Jepkosgei Regno Unito Jenny Meadows Kenya Pamela Jelimo Kenya Eunice Sum Kenya Eunice Sum
1 500 m piani / Miglio Kenya Nancy Langat Stati Uniti Morgan Uceny Etiopia Abeba Aregawi Svezia Abeba Aregawi Stati Uniti Jennifer Simpson
5 000 m piani / 3 000 m piani Kenya Vivian Cheruiyot Kenya Vivian Cheruiyot Kenya Vivian Cheruiyot Etiopia Meseret Defar Kenya Mercy Cherono
3 000 m siepi Kenya Milcah Cheywa Kenya Milcah Cheywa Kenya Milcah Cheywa Kenya Milcah Cheywa Etiopia Hiwot Ayalew
100 m ostacoli Canada Priscilla Lopes-Schliep Stati Uniti Danielle Carruthers Stati Uniti Dawn Harper-Nelson Stati Uniti Dawn Harper-Nelson Stati Uniti Dawn Harper-Nelson
400 m ostacoli Giamaica Kaliese Spencer Giamaica Kaliese Spencer Giamaica Kaliese Spencer Rep. Ceca Zuzana Hejnová Giamaica Kaliese Spencer
Salto in alto Croazia Blanka Vlašić Croazia Blanka Vlašić Stati Uniti Chaunté Lowe Russia Svetlana Shkolina Russia Marija Kučina
Salto con l'asta Brasile Fabiana Murer Germania Silke Spiegelburg Germania Silke Spiegelburg Germania Silke Spiegelburg Brasile Fabiana Murer
Salto in lungo Stati Uniti Brittney Reese Stati Uniti Brittney Reese Russia Elena Sokolova Regno Unito Shara Proctor Stati Uniti Tianna Bartoletta
Salto triplo Cuba Yargelis Savigne Ucraina Ol'ha Saladucha Kazakistan Ol'ga Rypakova Colombia Caterine Ibargüen Colombia Caterine Ibargüen
Getto del peso Bielorussia Nadzeja Astapčuk Nuova Zelanda Valerie Adams Nuova Zelanda Valerie Adams Nuova Zelanda Valerie Adams Nuova Zelanda Valerie Adams
Lancio del disco Cuba Yarelys Barrios Cuba Yarelys Barrios Croazia Sandra Perković Croazia Sandra Perković Croazia Sandra Perković
Tiro del giavellotto Rep. Ceca Barbora Špotáková Germania Christina Obergföll Rep. Ceca Barbora Špotáková Germania Christina Obergföll Rep. Ceca Barbora Špotáková

Record della Diamond League[modifica | modifica wikitesto]

Le prestazioni elencate di seguito rappresentano le migliori stabilite durante tutte le edizioni della Diamond League, disputatesi dal 2010 ad oggi, nelle singole specialità svoltesi durante i meeting internazionali. Corse o concorsi non in programma per la "corsa al diamante" vengono ugualmente mostrati perché, anche discontinuativamente, si sono disputate in concomitanza con le 32 specialità principali.

Uomini[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 settembre 2014.[7]

Specialità Prestazione Atleta Nazione Data Luogo
100 m piani 9"69 (-0,1 m/s) Yohan Blake Giamaica Giamaica 23 agosto 2012 Svizzera Losanna, Svizzera
200 m piani 19"26 (+0,7 m/s) Yohan Blake Giamaica Giamaica 16 settembre 2011 Belgio Bruxelles, Belgio
400 m piani 43"74 Kirani James Grenada Grenada 3 luglio 2014 Svizzera Losanna, Svizzera
600 m piani 1'13"71 David Rudisha Kenya Kenya 24 agosto 2014 Regno Unito Birmingham, Regno Unito
800 m piani 1'41"54 David Rudisha Kenya Kenya 6 luglio 2012 Francia Saint-Denis, Francia
1 000 m piani 2'13"62 Abubaker Kaki Khamis Sudan Sudan 3 luglio 2010 Stati Uniti Eugene, Stati Uniti d'America
1 500 m piani 3'27"64 Silas Kiplagat Kenya Kenya 18 luglio 2014 Monaco Principato di Monaco
Miglio 3'47"32 Ayanleh Souleiman Gibuti Gibuti 31 maggio 2014 Stati Uniti Eugene, Stati Uniti d'America
3 000 m piani 7'27"26 Yenew Alamirew Etiopia Etiopia 6 maggio 2011 Qatar Doha, Qatar
2 miglia 8'07"85 Mohamed Farah Regno Unito Regno Unito 24 agosto 2014 Regno Unito Birmingham, Regno Unito
5 000 m piani 12'46"81 Dejen Gebremeskel Etiopia Etiopia 6 luglio 2012 Francia Saint-Denis, Francia
10 000 m piani 26'43"16 Kenenisa Bekele Etiopia Etiopia 16 settembre 2011 Belgio Bruxelles, Belgio
30 000 m piani 1h26'47"4(m)  Moses Mosop Kenya Kenya 3 giugno 2011 Stati Uniti Eugene, Stati Uniti d'America
3 000 m siepi 7'53"64 Brimin Kipruto Kenya Kenya 22 luglio 2011 Monaco Principato di Monaco
110 m ostacoli 12"80 (+0,3 m/s) Aries Merritt Stati Uniti Stati Uniti 7 settembre 2012 Belgio Bruxelles, Belgio
400 m ostacoli 47"62 Bershawn Jackson Stati Uniti Stati Uniti 8 luglio 2010 Svizzera Losanna, Svizzera
Salto in alto 2,43 m Mutaz Essa Barshim Qatar Qatar 5 settembre 2014 Belgio Bruxelles, Belgio
Salto con l'asta 6,02 m Renaud Lavillenie Francia Francia 27 luglio 2013 Regno Unito Londra, Regno Unito
Salto in lungo 8,54 m (+1,7 m/s) Mitchell Watt Australia Australia 29 luglio 2011 Svezia Stoccolma, Svezia
Salto triplo 17,98 m (+1,2 m/s) Teddy Tamgho Francia Francia 12 giugno 2010 Stati Uniti New York, Stati Uniti d'America
Getto del peso 22,41 m Christian Cantwell Stati Uniti Stati Uniti 3 luglio 2010 Stati Uniti Eugene, Stati Uniti d'America
Getto del peso (indoor) 22,03 m Ryan Whiting Stati Uniti Stati Uniti 28 agosto 2013 Svizzera Zurigo, Svizzera
Lancio del disco 69,83 m Piotr Małachowski Polonia Polonia 10 luglio 2010 Regno Unito Gateshead, Regno Unito
Tiro del giavellotto 89,88 m Andreas Thorkildsen Norvegia Norvegia 27 agosto 2010 Belgio Bruxelles, Belgio
Staffetta 4×100 m 37"45 Mike Rodgers
Tyson Gay
Wallace Spearmon
Trell Kimmons
Stati Uniti Stati Uniti 19 agosto 2010 Svizzera Zurigo, Svizzera
Staffetta 4×400 m 3'01"76 Jack Green
Christopher Clarke
Conrad Williams
Nigel Levine
Regno Unito Regno Unito 31 maggio 2012 Italia Roma, Italia

Donne[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 settembre 2014.[7]

Specialità Prestazione Atleta Nazione Data Luogo
100 m piani 10"70 (+2,0 m/s) Carmelita Jeter Stati Uniti Stati Uniti 4 giugno 2011 Stati Uniti Eugene, Stati Uniti d'America
200 m piani 21"98 (+1,4 m/s) Veronica Campbell-Brown Giamaica Giamaica 12 giugno 2010 Stati Uniti New York, Stati Uniti d'America
400 m piani 49"33 Amantle Montsho Botswana Botswana 19 luglio 2013 Monaco Principato di Monaco
800 m piani 1'56"59 Francine Niyonsaba Burundi Burundi 7 settembre 2012 Belgio Bruxelles, Belgio
1 000 m piani 2'35"43 Nelly Jepkosgei Kenya Kenya 6 settembre 2013 Belgio Bruxelles, Belgio
1 500 m piani 3'56"54 Abeba Aregawi Etiopia Etiopia 31 maggio 2012 Italia Roma, Italia
3 000 m piani 8'20"68 Hellen Obiri Kenya Kenya 9 maggio 2014 Qatar Doha, Qatar
2 miglia 9'11"49 Mercy Cherono Kenya Kenya 24 agosto 2014 Regno Unito Birmingham, Regno Unito
5 000 m piani 14'20"87 Vivian Cheruiyot Kenya Kenya 29 luglio 2011 Svezia Stoccolma, Svezia
10 000 m piani 30'24"39 Tirunesh Dibaba Etiopia Etiopia 1º giugno 2012 Stati Uniti Eugene, Stati Uniti d'America
3 000 m siepi 9'05"02 Julija Zaripova Russia Russia 17 agosto 2012 Svezia Stoccolma, Svezia
100 m ostacoli 12"40 (0,0 m/s) Sally Pearson Australia Australia 6 luglio 2012 Francia Saint-Denis, Francia
400 m ostacoli 52"79 Kaliese Spencer Giamaica Giamaica 5 agosto 2011 Regno Unito Londra, Regno Unito
Salto in alto 2,05 m Anna Čičerova Russia Russia 19 settembre 2011 Belgio Bruxelles, Belgio
Salto con l'asta 4,83 m Yarisley Silva Cuba Cuba 26 luglio 2013 Regno Unito Londra, Regno Unito
Salto in lungo 7,25 m (+1,6 m/s) Brittney Reese Stati Uniti Stati Uniti 10 maggio 2013 Qatar Doha, Qatar
Salto triplo 15,31 m (0,0 m/s) Caterine Ibargüen Colombia Colombia 18 luglio 2014 Monaco Principato di Monaco
Getto del peso 21,03 m Valerie Adams Nuova Zelanda Nuova Zelanda 31 maggio 2012 Italia Roma, Italia
Getto del peso (indoor) 20,98 m Valerie Adams Nuova Zelanda Nuova Zelanda 28 agosto 2013 Svizzera Zurigo, Svizzera
Lancio del disco 70,52 m Sandra Perković Croazia Croazia 18 maggio 2014 Cina Shanghai, Cina
Lancio del martello 75,98 m Tat'jana Lysenko Russia Russia 3 luglio 2010 Stati Uniti Eugene, Stati Uniti d'America
Tiro del giavellotto 69,57 m Christina Obergföll Germania Germania 8 settembre 2011 Svizzera Zurigo, Svizzera
Staffetta 4×100 m 41"67 ChaRonda Williams
Tiffany Townsend
Alexandria Anderson
Barbara Pierre
Stati Uniti Stati Uniti 29 agosto 2013 Svizzera Zurigo, Svizzera

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ENFR) IAAF to launch global Diamond League of 1 Day Meetings in iaaf.org, IAAF, 2 marzo 2009. URL consultato il 2 settembre 2009.
  2. ^ Esempio di eventi in due meeting consecutivi. (EN) The IAAF Diamond League - IAAF's New Approach to 1 Day-Athletics (PDF) in iaaf.org, IAAF, 2009, p. 8. URL consultato il 2 settembre 2009.
  3. ^ Eventi e programma orario. (EN) The IAAF Diamond League - IAAF‘s New Approach to 1 Day-Athletics (PDF) in iaaf.org, IAAF, 2009, p. 7. URL consultato il 5 settembre 2009.
  4. ^ Sistema di punteggio e premio finale. (EN) The IAAF Diamond League - How it works (PDF) in iaaf.org, IAAF, 2012, p. 10. URL consultato il 9 settembre 2012.
  5. ^ Calendario meeting 2010. (EN) IAAF Diamond League agrees a global calendar of 14 cities for 2010 in iaaf.org, IAAF, 16 giugno 2009. URL consultato il 4 settembre 2009.
  6. ^ (EN) Event Calendar in diamondleague.com, IAAF. URL consultato il 19 maggio 2014.
  7. ^ a b (EN) Diamond League Records in diamondleague.com, IAAF. URL consultato il 5 settembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera