Paul Kipsiele Koech

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Kipsiele Koech
Paul Kipsiele Koech 2010 Memerial Van Damme.jpg
Paul Kipsiele Koech al Memorial Van Damme 2010.
Dati biografici
Nazionalità Kenya Kenya
Altezza 170 cm
Peso 60 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Mezzofondo, Siepi
Record
1 500 m 3'37"92 (2007)
2 000 indoor 5'04"01 (2008)
3 000 m 7'33"93 (2005)
3 000 indoor 7'32"28 (2010)
2 miglia 8'13"31 (2008)
2 miglia indoor 8'06"48 Record nazionale (2008)
5 000 m 13'05"18 (2010)
5 000 indoor 13'02"69 (2012)
2 000 siepi indoor 5'13"77 Record nazionale (2011)
3 000 siepi 7'54"31 (2012)
Carriera
Nazionale
2003- Kenya Kenya
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 1
Mondiali indoor 0 1 0
Campionati africani 1 0 0
Giochi panafricani 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 6 marzo 2012

Paul Kipsiele Koech (Cheplanget, 10 novembre 1981) è un atleta keniano, specialista delle distanze dei 3 000 metri e delle 3 000 siepi. Tra i suoi record personali sono presenti prestazioni di rilievo come il 7'33"93 sui 3 000 metri ed il 7'56"37 sulle 3 000 siepi; con quest'ultimo crono è il quinto miglior atleta di sempre nella specialità. Nella disciplina meno comune, quella dei 2 000 metri siepi, possiede un personale di 5'13"77.
Ai Giochi olimpici di Atene nel 2004 si è aggiudicato la medaglia di bronzo sui 3 000 metri siepi, inoltre due anni più tardi ha vinto il titolo continentale in questa disciplina. Nel 2008 a Valencia durante i mondiali indoor, è salito sul secondo gradino del podio nella prova dei 3 000 metri.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Paul Kipsiele Koech, nato a Cheplanget, si diploma alla scuola superiore di Cheplanget nel 1999. Muove i primi passi nel mondo dell'atletica ai campionati nazionali di corsa campestre dove si comporta in modo eccellente dunque viene invitato a competere in Europa ed entra a far parte di un team guidato da James Templeton.[1]

Pur essendo tra gli atleti più veloci nelle siepi, non riesce ad agguantare risultati di livello per diverse volte ai trials keniani per partecipare ai campionati del mondo di atletica leggera o ai Giochi olimpici.[2] Nel 2009 partecipa a tutti i sette eventi in programma per le IAAF World Athletics Final, terminando le prove sempre tra i primi tre classificati, divenendo l'unico atleta a riuscire in questo risultato.[3]

Riesce a raccogliere diversi successi in gare di corsa campestre, ad esempio con la vittoria nel 2006 alla Cinque Mulini e nel 2007 alla Iris Lotto Cross Cup.

Nel febbraio 2010 stabilisce la migliore prestazione al mondo con 5'17"04 nella inusuale prova dei 2 000 metri siepi indoor.[4] Per due volte riesce ad imporsi nella prova delle 3 000 siepi ai meeting della Diamond League e termina l'intero circuito di competizioni con un punteggio sufficiente per aggiudicarsi il trofeo inaugurale della Diamond League. In questi meeting di alto livello, il keniota detiene i record della specialità al Prefontaine Classic, all'Adidas Grand Prix e al DN Galan.

Durante il mese di febbraio del 2010 migliora il suo record abbassandolo a 5'13"77 sui 2 000 metri siepi, all'Indoor Fladers Meeting.[5]

Ha costruito una scuola primaria vicino alla sua residenza. Inoltre allena alcuni giovani atleti, inclusa la campionessa del mondo juniores Mercy Cherono.[2] Koech è sposato e ha una figlia, nata nel 2004 e un figlio più piccolo.[1][2]

Record nazionali[modifica | modifica sorgente]

Seniores[modifica | modifica sorgente]

  • 2 miglia indoor: 8'06"48 (Regno Unito Birmingham, 16 febbraio 2008)
  • 2 000 metri siepi indoor: 5'13"77 (Belgio Gand, 13 febbraio 2011)

Progressione[modifica | modifica sorgente]

1 500 metri piani[modifica | modifica sorgente]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2013 3'39"6 Kenya Nairobi 25-5-2013 166º
2012 3'39"1 Kenya Nairobi 18-5-2012 158º
2007 3'37"92 Regno Unito Glasgow 3-6-2007 77º
2001 3'38"87 Germania Leverkusen 26-8-2001 -

3 000 metri piani[modifica | modifica sorgente]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2008 7'38"41 Qatar Doha 9-5-2008 18º
2005 7'33"93 Qatar Doha 13-5-2005
2004 7'39"40 Qatar Doha 14-5-2004 11º
2003 7'38"48 Italia Rieti 7-9-2003 10º
2001 7'42"14 Italia Rieti 2-9-2001 -

5 000 metri piani[modifica | modifica sorgente]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2010 13'05"18 Marocco Rabat 6-6-2010 29º
2005 13'11"26 Belgio Bruxelles 26-8-2005 40º

3 000 metri siepi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2013 8'02"63 Cina Shangai 18-5-2013
2012 7'54"31 Italia Roma 31-5-2012
2011 7'57"32 Monaco Monaco 22-7-2011
2010 8'02"07 Francia Parigi 16-7-2010
2009 8'01"26 Germania Berlino 18-8-2009
2008 8'00"57 Belgio Heusden 20-7-2008
2007 7'58"80 Belgio Bruxelles 14-9-2007
2006 7'59"94 Italia Roma 14-7-2006
2005 7'56"37 Italia Roma 8-7-2005
2004 7'59"65 Italia Roma 2-7-2004
2003 7'57"42 Monaco Monaco 14-9-2003
2002 8'05"44 Svizzera Zurigo 16-8-2002
2001 8'15"92 Germania Berlino 31-8-2001 -

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2003 Giochi panafricani Nigeria Abuja 3 000 siepi Argento Argento 8'14"77
2004 Giochi olimpici Grecia Atene 3 000 siepi Bronzo Bronzo 8'06"64
2005 Mondiali Finlandia Helsinki 3 000 siepi 8'19"14
2006 Campionati africani Mauritius Bambous 3 000 siepi Oro Oro 8'11"03 Record dei Campionati
2008 Mondiali indoor Spagna Valencia 3 000 metri Argento Argento 7'49"05
2009 Mondiali Germania Berlino 3 000 siepi 8'01"26 Record personale stagionale

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica sorgente]

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) John Manners, Focus on Athletes - Paul Kipsielei KOECH, IAAF.org, 21 agosto 2004.
  2. ^ a b c (EN) Kipsiele confident of Berlin victory, The Standard, 12 agosto 2009.
  3. ^ (EN) Mark Butler, World Athletics Final – a statistical farewell, IAAF.org, 24 settembre 2009.
  4. ^ (EN) Ivo Hendrix, Koech clocks World best in 2000m Steeplechase, G. Dibaba impresses in Gent, IAAF.org, 15 febbraio 2010. URL consultato il 16 febbraio 2010.
  5. ^ (EN) Ivo Hendrix, Kombich clocks world leading 3:34.13 in Gent, junior Koech continues to impress, IAAF.org, 14 febbraio 2011. URL consultato il 14 febbraio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]