Francesco Moraglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Moraglia
patriarca della Chiesa cattolica
Moraglia Mira 1.JPG
Coat of arms of Francesco Moraglia (Venice).svg
Cum Maria matre Iesu
Titolo Venezia
Incarichi attuali Patriarca di Venezia
Incarichi ricoperti Vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato
Nato Genova, 25 maggio 1953 (61 anni)
Ordinato presbitero 29 giugno 1977 dal cardinale Giuseppe Siri
Nominato vescovo 6 dicembre 2007 da papa Benedetto XVI
Consacrato vescovo 3 febbraio 2008 dal cardinale Angelo Bagnasco
Elevato patriarca 31 gennaio 2012 da papa Benedetto XVI

Francesco Moraglia (Genova, 25 maggio 1953) è un patriarca cattolico italiano, dal 31 gennaio 2012 48º patriarca di Venezia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione e carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Genova il 25 maggio 1953; il padre, deceduto il 19 febbraio 2012[1], era un avvocato genovese, la madre, originaria di Villasanta, in Brianza[2], laureata in lettere alla Cattolica, "ha tralasciato l'insegnamento in un istituto superiore", per dedicarsi ai quattro figli[3].

È ordinato sacerdote il 29 giugno 1977 a Genova. Nel biennio 1977-1979 svolge le funzioni di educatore e accompagnatore dei teologi (III-IV-V teologia) presso il Seminario arcivescovile maggiore[4].

Nel 1979 viene nominato viceparroco in una parrocchia del centro cittadino, incarico che conserva fino al 1988.

Conseguita la licenza, dal 1979 insegna Teologia dogmatica presso la sezione di Genova della Facoltà teologica dell'Italia settentrionale. Nel 1981 consegue il dottorato in Teologia dogmatica presso la Pontificia Università Urbaniana. Dal 1986 insegna Teologia dogmatica fondamentale e Teologia sacramentaria presso l'Istituto superiore di Scienze religiose ligure, istituto di cui è preside dal 1º dicembre 1994 al 2007. Nel 1989 assume anche l'incarico di docente di Cristologia, Antropologia e Sacramentaria presso la sezione di Genova della Facoltà teologica dell'Italia settentrionale.

Nel 1995 viene eletto presidente della Commissione diocesana per i problemi pastorali dei movimenti religiosi alternativi e delle sette, mentre nel 1996 è nominato direttore dell'Ufficio diocesano per la Cultura e l'Università.

Dal 2003 è consultore della Congregazione per il Clero.

Dal 2004 al 2007 è stato canonico effettivo del capitolo della cattedrale di San Lorenzo nominato dall'arcivescovo cardinale Tarcisio Bertone[5].

Vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato[modifica | modifica wikitesto]

Moraglia, vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato, a un incontro
Moraglia a Monterosso dopo l'alluvione (ottobre 2011)

Il 6 dicembre 2007 papa Benedetto XVI lo nomina vescovo della diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato, succedendo così al vescovo Bassano Staffieri, ritiratosi per raggiunti limiti di età.

Riceve la consacrazione episcopale il 3 febbraio 2008 nella cattedrale di Genova dal cardinale Angelo Bagnasco (arcivescovo di Genova), coconsacranti monsignor Mauro Piacenza (allora segretario della Congregazione per il Clero, poi cardinale) e monsignor Bassano Staffieri (vescovo emerito).

Entra solennemente in diocesi il 1º marzo 2008.

Nel 2008 inaugura la pratica dei pellegrinaggi mariani diocesani del primo sabato del mese. La tradizione è stata da lui esplicitamente riferita alla prescrizione del primo dei Segreti di Fatima, di dedicare il primo sabato alla Comunione riparatrice [6]. Nel 2012, istituisce l'adorazione perpetua nella cappella del Crocifisso nella chiesa di Santa Maria alla Spezia. Tra il 23 e il 24 aprile 2010 presiede la due giorni diocesana sulla sfida educativa.

Il 10 gennaio 2010 indice la visita pastorale.

Prende più volte posizione in favore degli operai, interessandosi personalmente della situazione dei disoccupati dell'ex fabbrica di elettrodomestici San Giorgio. Il segretario generale della Fiom Cgil della Spezia ha affermato che "Mons. Moraglia si mosse veramente, in maniera concreta, giocando un ruolo importante"[7][8][9].

Dal 23 aprile 2010 è presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione "Comunicazione e Cultura"[10] della Conferenza episcopale italiana, da cui dipende anche TV2000.

Tra la fine del 2010 e l'inizio del 2011 si spende contro il riconoscimento delle coppie di fatto nel nuovo Statuto comunale della Spezia e l'istituzione del registro dei testamenti biologici da parte dello stesso comune[11]. Il nuovo Statuto comunale, tuttavia, riconoscerà "l'esistenza di altre forme di convivenza", tutelandole "nei limiti previsti dall'ordinamento giuridico"[12].

Nell'ottobre 2011, nei giorni dell'alluvione dello Spezzino e della Lunigiana, annulla ogni impegno in agenda e percorre personalmente tutte le zone alluvionate. Chiude temporaneamente il Seminario vescovile di Sarzana e invia i seminaristi ad aiutare le popolazioni colpite dalla grave calamità[13][14].

Patriarca di Venezia[modifica | modifica wikitesto]

Moraglia nel giorno dell'ingresso nel patriarcato
Moraglia incontra i fidanzati e i giovani sposi (1º aprile 2012)
Moraglia, in visita al carcere di Santa Maria Maggiore, abbraccia un detenuto (19 dicembre 2012)

Il 31 gennaio 2012 Moraglia è nominato da papa Benedetto XVI patriarca di Venezia[15]. Succede, dopo alcuni mesi di vacanza della sede patriarcale al cardinale Angelo Scola trasferito presso l'arcidiocesi di Milano. L'11 marzo si congeda dalla diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato[16] e il 25 marzo prende possesso della cattedra di San Marco[17]. Con il titolo patriarcale assume l'ufficio di metropolita della provincia ecclesiastica di Venezia, di gran cancelliere della Facoltà di Diritto canonico "San Pio X" di Venezia e al titolo (ormai caduto in disuso e puramente onorifico) di primate della Dalmazia. Dal 29 maggio 2012 è presidente della Conferenza Episcopale Triveneta[18] e di conseguenza gran cancelliere della Facoltà Teologica del Triveneto che ha sede a Padova. Il 29 giugno riceve dal papa il pallio di metropolita nella basilica di San Pietro in Vaticano.

Il 18 settembre 2012 è nominato padre sinodale della XIII assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi sulla "La nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana".

Moraglia, impronta alla sobrietà la propria personale condizione[19][20][21] e si impegna a contenere i costi amministrativi della diocesi, dismettendo nella primavera del 2013 la sede diocesana di Calle degli Albanesi[22] e ridimensionando fortemente, nel luglio 2014, la Fondazione Marcianum istituita dal suo predecessore Angelo Scola[23], prima chiede «un urgente esame di coscienza» alla città e alla Chiesa di Venezia[24][25][26], poi chiude ogni rapporto tra la fondazione Marcianum e il Consorzio Venezia Nuova, la società coinvolta nello scandalo del Mose[27][28][29][30], infine riduce drasticamente l'attività del Marcianum dopo aver avuto l’approvazione della Segreteria di Stato e quindi l’avallo di Papa Francesco ricollocando con un posto di lavoro stabile e definitivo i dipendenti in imprese del territorio veneziano[31].

Instaura presto la pratica delle "visite feriali" a ciascuna delle 128 parrocchie della diocesi lagunare[32][33] che inizia la settimana successiva al suo ingresso e completa nel dicembre 2014[34], celebrando la messa e incontrando i fedeli nella quotidianità dei giorni infrasettimanali[35][36]. Istituisce, come già alla Spezia, la pratica dei pellegrinaggi mariani diocesani del primo sabato del mese. Il 26 ottobre 2013 avvia la missione degli evangelizzatori di strada dando ad ottanta ragazzi il mandato di raggiungere le sacche di maggiore degrado della diocesi[37][38][39].

Al centro della sua azione pastorale pone le persone in condizione di maggiore fragilità, sia personale (giovani, carcerati, donne vittime di violenza) sia legata alla crisi economica che segna profondamente il territorio diocesano[40][41][42][43][44]. Il 5 giugno 2013 guida il pellegrinaggio a Roma di un gruppo di lavoratori ed imprenditori presentando nell'occasione a papa Francesco le difficoltà economiche vissute nelle imprese venete[45]. Nella stesa occasione annuncia al pontefice l'imminente apertura, a Marghera, di una mensa e un dormitorio della Caritas diocesana, inaugurata poi il 5 febbraio successivo dal segretario di Stato Pietro Parolin[46]. Il 17 dicembre 2013 a Porto Marghera sottolinea l'importanza del lavoro per la realizzazione della persona e la costruzione della famiglia[47][48][49].

Instaura rapporti di amicizia e di stima con la comunità ebraica [50][51][52] e con le confessioni cristiane protestanti presenti a Venezia, tanto da essere invitato a tenere la predicazione nella chiesa valdese e metodista, prima volta in cui un patriarca di Venezia compie tale gesto [53][54][55][56].

Interviene a più riprese sulla questione dell'immigrazione, riconoscendo che l'accoglienza degli stranieri è un dovere e invitando la politica a prendere misure atte a favorire l'integrazione e a riconoscere la cittadinanza italiana ai figli degli immigrati, secondo il principio dello ius soli[57][58][59][60].

Ai temi sociali dedica le sue quattro lettere pastorali: So in chi ho posto la mia fede (14 ottobre 2012)[61], La fede cristiana in un contesto di secolarizzazione diffusa (2 febbraio 2013), Invito alla dottrina sociale della Chiesa (1º maggio 2013)[62][63], Famiglia e città degli uomini. Società, lavoro e bene comune (15 ottobre 2013)[64][65][66].

Il 17 maggio 2014 celebra il funerale del patriarca emerito Marco Cè[67][68][69] che aveva seguito durante la malattia e al quale la sera prima della morte aveva impartito l'assoluzione plenaria.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 dicembre 2009 il quotidiano Il Secolo XIX, su indicazione unanime degli opinion leader della città della Spezia, lo designa come "Spezzino dell'anno, Uomo simbolo del 2009" per l'impegno verso il mondo del lavoro e del sociale in difficoltà[70].

Il 15 marzo 2012 il Consiglio comunale della Spezia, riunito in seduta straordinaria, gli conferisce la cittadinanza onoraria per le seguenti ragioni: Il Consiglio Comunale, il Sindaco, e soprattutto La Città della Spezia vogliono rendergli omaggio con il conferimento della cittadinanza onoraria. perché Mons. Francesco Moraglia ha svolto la sua missione con dedizione, amore e vicinanza nei confronti della nostra comunità, rimanendo sempre vicino alle persone nei momenti difficili; non possiamo dimenticare la partecipazione continua alla vita della città, alle sue problematiche e soprattutto non possiamo non ricordare la sua costante presenza nei luoghi del nostro territorio devastati dalla recente alluvione, per cercare di dare conforto alla popolazione gravemente colpita; è riuscito a costruire nel breve tempo della sua permanenza, un legame saldo e forte con la città della Spezia e con i suoi cittadini[71][72][73][74].

Stemma e motto[modifica | modifica wikitesto]

Nell'attuale stemma patriarcale di Moraglia appare nella parte superiore il capo patriarcale di san Marco. Esso presenta, come da tradizione, il leone marciano, al naturale, col libro e su campo argento[75]. Nella parte inferiore, su campo azzurro, una stella a otto raggi, simboleggiante la Vergine Maria (mentre le otto punte si riferiscono al numero delle beatitudini), sovrasta delle mura merlate (richiamanti il cognome stesso del patriarca), alla cui base è presente il mare con un'ancora.

Il motto, Cum Maria matre Iesu (Con Maria madre di Gesù), il versetto è parte di un passo scritturistico in cui viene presentata l'icona più vera della Chiesa[senza fonte], ossia, l'evento della Pentecoste in cui la Chiesa si è manifestata al mondo; Maria, la madre di Gesù, è circondata dagli apostoli e dai discepoli, nell'attesa del compimento della promessa del Signore: il dono dello Spirito Santo. Maria – madre di Gesù e della Chiesa – è titolo strettamente legato al Concilio Ecumenico Vaticano II; infatti papa Giovanni XXIII, nella costituzione apostolica d'indizione del Concilio, ne affidava i lavori alla Vergine Maria e faceva riferimento proprio a questo testo degli Atti (Cfr EV I, 23). In seguito il Concilio nella costituzione dogmatica Lumen gentium, presentava l'intera dottrina sulla Chiesa dedicando, l'intero ottavo capitolo, alla Vergine Maria contemplata nel mistero di Cristo e della Chiesa. Inoltre, Paolo VI, nel giorno in cui veniva promulgata la costituzione sulla Chiesa, nel discorso di chiusura del terzo periodo – il 21 novembre 1964 – proclamava Maria “Madre della Chiesa”, vale a dire, madre di tutto il popolo di Dio: dei fedeli e dei pastori, che la chiamano Madre amorosissima (EV I, 306). Infine, alla luce di quanto detto, rivestono particolare significato le parole di Paolo VI: “Quanto a Noi, come siamo entrati nell'aula conciliare dietro l’invito di Giovanni XXIII, l’11 ottobre 1961, insieme “cum Maria, Matre Iesu”, così al termine della terza sessione, usciamo da questo stesso tempio nel nome santissimo e soavissimo di Maria Madre della Chiesa (EV I, 313). È, quindi, a Maria, madre della Chiesa, che il vescovo Moraglia – sulla scorta della Sacra Scrittura, della Tradizione e del Magistero – ha inteso affidare se stesso e il suo ministero a favore della Chiesa[76].[senza fonte]

L'espressione, "Cum Maria Matre Iesu", era anche stata richiamata dal papa Giovanni XXIII il 22 febbraio 1962, in occasione della presentazione alla Curia romana e al Sacro Collegio della Costituzione Apostolica Veterum Sapientia[77].

Stemma Descrizione Blasonatura
Coat of arms of Francesco Moraglia (S-S-B).svg
Francesco Moraglia
Vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato
D'azzurro alla muraglia d'argento, merlata di cinque alla guelfa e aperta d'oro; sormontata da una stella di otto raggi d'oro; le nappe, in numero di dodici, sono disposte sei per parte, in tre ordini di 1, 2, 3. Sotto lo scudo, nella lista svolazzante d'argento, il motto in lettere maiuscole di nero: CUM MARIA MATRE IESU.
Coat of arms of Francesco Moraglia (Venice).svg
Francesco Moraglia
Patriarca di Venezia
D'azzurro alla muraglia d'argento, mattonata di nero, merlata di cinque alla guelfa; aperta d'oro e sostenuta dal mare di azzurro ondato d'argento, caricato di un'ancora di nero in banda, a tre uncini e con la gomena di rosso, il tutto sormontato da una stella di otto raggi d'oro; al capo patriarcale di Venezia: d'argento al leone passante, alato e nimbato, tenente con la zampa anteriore destra il libro aperto recante le parole nella prima facciata, in quattro righe, PAX TIBI MARCE, nella seconda facciata, similmente in quattro righe, EVANGELISTA MEUS, il tutto al naturale, con la scritta in lettere maiuscole romane di nero. Lo scudo, accollato ad una croce astile patriarcale d'oro, trifogliata, posta in palo, è timbrato da un cappello con cordoni e nappe di verde. Le nappe, in numero di trenta, sono disposte quindici per parte, in cinque ordini di 1, 2, 3, 4, 5. Sotto la scudo, accollato con il pallio, nella lista bifida e svolazzante d'argento, il motto in lettere maiuscole di nero: CUM MARIA MATRE IESU.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • F. Moraglia, L'uomo destinatario della missione, in Chiesa sempre missionaria, AA.VV., Facoltà Teologica Italia Settentrionale Sezione di Genova, Genova 1992, pp. 157–171.
  • F. Moraglia, Il democraticismo nella Chiesa, in Sacerdozio. Un amore più grande, AA.VV., San Paolo, Cinisello Balsamo 1996, pp. 85–86.
  • F. Moraglia, A.M. Tripodi (edd.), Rosmini tra vangelo e Cultura, Città Nuova, Roma 1997.
  • F. Moraglia, È Signore e dà la vita, in Lo Spirito Santo Teologo del Popolo di Dio, a cura di G. Calabrese, Piemme, Casale Monferrato 1997, pp. 149–191.
  • F. Moraglia, Rivelazione, fede e mistero di Dio "Padre delle misericordie", in Dio Padre Misericordioso, a cura di F. Moraglia, Marietti 1820, Genova 1998, pp. 181–209.
  • F. Moraglia, Il ruolo positivo dei laici nella missione della Chiesa, in Sacrum Ministerium (Roma 1998) 1, pp. 8–16.
  • F. Moraglia, La lettera Apostolica "Ad Tuendam Fidem" e la sua rilevanza per la formazione permanente del clero e per la nuova evangelizzazione, in Sacrum Ministerium, (Roma 1998) 2, pp. 44–51.
  • F. Moraglia, M.A. Falchi Pellegrini (a cura di), Genova i motivi della speranza, Marietti 1820, Genova 1998.
  • F. Moraglia, A.M. Tripodi (a cura di), Chiesa e Città, Marietti 1820, Genova 1999.
  • F. Moraglia, Cristo senso e fondamento della storia. Il "primeggiante", l'unico Salvatore del mondo, in Cristo Omega e Alfa, a cura di C. Doglio, Marietti 1820, Genova 1999, pp. 195–229.
  • F. Moraglia, "La bellezza salverà il mondo". Estetica e teologia, in Via Crucis 2000, a cura di F. Ragazzi, De Ferrari Editore, Genova 2000, pp. 55–60.
  • G. Marini, F. Moraglia, Dio mi basta. Monsignor Tommaso Reggio, Marietti 1820, Genova 2000.
  • F. Moraglia, Il diacono San Lorenzo ai diaconi del nuovo millennio, in Sacrum Ministerium (Roma 2000) 1, pp. 90–107.
  • F. Moraglia, Direttorio per il ministero e la vita dei presbiteri. Riflessione teologica, in Sacerdoti per il terzo millennio, a cura di M. Piacenza, Marietti 1820, Genova-Milano 2003, pp. 115–120.
  • F. Moraglia, Santa Caterina, teologa del purgatorio. Fedeltà alla Chiesa e originalità di un pensiero, prefazione del cardinale Tarcisio Bertone, Centro Studi Cateriniani, Genova 2004.
  • M. De Gioia, L. De Mata, F. Moraglia (coautore di), Quel giorno a Nazareth. Storia della Chiesa cattolica, documentario televisivo in 20 puntate, prodotto dall'Istituto Luce per la RAI, Roma 2005.
  • F. Moraglia, A.M. Tripodi (a cura di), Rosmini e Newman, un confronto con la modernità, Atti del Convegno, presentazione di S.E. Cardinale T. Bertone, Il Cittadino, Genova 2006.
  • F. Moraglia, Cum Maria Matre Iesu, Diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato, Omelie del Vescovo S.E. Mons. Francesco Moraglia nei pellegrinaggi mariani (2008-2012), CRD Edizioni, Carrara 2012.
  • F. Moraglia, Una fede amica dell'uomo, Cantagalli, Siena 2013[78].
  • F. Moraglia, Atti degli apostoli, gli inizi della chiesa, Cantagalli, Siena 2013[79][80][81].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Genealogia episcopale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Priore per il Veneto e Grand'Ufficiale dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Priore per il Veneto e Grand'Ufficiale dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morto a Genova il papà del Patriarca eletto Francesco: le condoglianze e la vicinanza della Chiesa veneziana, patriarcatovenezia.it. URL consultato il 21-02-2012., http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=6910
  2. ^ Gian Guido Vecchi, Il nuovo Patriarca: «Ora Venezia ha tanti orienti da governare» in corrieredelveneto.it, 1° febbraio 2012. URL consultato l'11-2-2012., http://corrieredelveneto.corriere.it/veneziamestre/notizie/cronaca/2012/1-febbraio-2012/nuovo-patriarca-ora-venezia-ha-tanti-orienti-governare-1903094076556.shtml
  3. ^ Elena, la mamma di un Patriarca in GVonline. URL consultato il 12-4-2012.
  4. ^ Curriculum Vitæ di S. E. Mons. Francesco Moraglia, patriarcatovenezia.it. URL consultato il 16-04-2012.http://www.patriarcatovenezia.it/patriarcato_di_venezia/organigramma/00001451_Biografia.html
  5. ^ Curriculum Vitæ di S. E. Mons. Francesco Moraglia - sul sito del Patriarcato di Venezia. URL consultato il 28 aprile 2013.
  6. ^ Omelia durante Pellegrinaggio mariano nella parrocchia S. Maria Ausiliatrice (Jesolo Lido, 1 marzo 2014).
    « Non dimentichiamo che il sacramento della penitenza e riconciliazione appartiene alla devozione del primo sabato del mese, tanto che in una lettera del 24 luglio 1927 - indirizzata a sua madre - suor Lucia diceva: “La Madonna chiede la confessione nella giornata del primo sabato del mese. Se non è possibile, almeno nelle vicinanze di quel giorno, in rapporto a quel giorno, in legame con quel giorno”. Poi, lo sappiamo, c’è anche la recita meditata del Santo Rosario e ricordo che Fatima è una apparizione riconosciuta dalla Chiesa »
  7. ^ Gente Veneta, 12-02-2012, Un Patriarca vicino ai lavoratori, intervista a Stefano Bettalli, segretario generale della Fiom Cgil della Spezia di Paolo Fusco. http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=6900
  8. ^ Il Secolo XIX, La Spezia, 16-01-2009, La Spezia, il vescovo con il megafono “lotta” con i licenziati dell’ex San Giorgio, http://www.ilsecoloxix.it/p/la_spezia/2009/01/16/AMWptfMC-vescovo_licenziati_megafono.shtml;jsessionid=7B47E816CD3B555825EB76280FD9DFEC
  9. ^ Andrea Tornielli, Moraglia sale in gondola in vaticaninsider.lastampa.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 1-2-2012., http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/venezia-venice-venecia-papa-el-papa-pope-12047/
  10. ^ Fondazione "Comunicazione e cultura"
  11. ^ Francesco Bellotti, Quattro anni tutti d'un fiato. Ecco perché Spezia ricorderà il vescovo Moraglia sempre in famigliacristiana.it, 1° febbraio 2012. URL consultato il 1-2-2012., http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2012/02/01/quattro-anni-tutti-di-un-fiato-ecco-perche-spezia-ricordera-per-sempre-il-vescovo-moraglia/
  12. ^ Statuto Comunale
  13. ^ Alberto Laggia, Moraglia, nuovo Patriarca di Venezia in famigliacristiana.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 1-2-2012., http://www.famigliacristiana.it/articolo/patriarca_310112140845.aspx
  14. ^ Sfida educativa - il blog, 29-10-2011, «Far sentire che la Chiesa è vicina alla popolazione che soffre». L’appello del vescovo Moraglia per l’alluvione, http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2011/10/29/%C2%ABfar-sentire-che-la-chiesa-e-vicina-alla-popolazione-che-soffre%C2%BB-lappello-del-vescovo-moraglia-per-lalluvione/
  15. ^ Mons. Francesco Moraglia Patriarca di Venezia, cronaca4 - www.cronaca4.it , 31-01-2012, https://www.youtube.com/watch?v=bNLdWaQAKEk
  16. ^ {{Cita pubblicazione|autore = Pagnin Cristina|titolo = La Spezia - Il commiato dalla Diocesi di La Spezia di Mons. Francesco Moraglia, nuovo Patriarca di Venezia|rivista = Tele Chiara Produzioni|volume = |numero = |url = https://www.youtube.com/watch?v=WMN8YAgukAw}https://www.youtube.com/watch?v=WMN8YAgukAw}
  17. ^ Famiglia Cristiana.it, 25-03-2012, Mons. Moraglia, ingresso a Venezia, http://www.famigliacristiana.it/articolo/moraglia-venezia.aspx
  18. ^ Famiglia Cristiana .it, 30-05-2012, http://www.famigliacristiana.it/articolo/moraglia-e-il-nuovo-presidente-della-cet.aspx
  19. ^ Vatican Insider, La stampa.it, 28/03/2012, "Se il Patriarca compra i mobili all'Ikea" di Francesco Moscatelli, http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/venezia-moraglia-13898/
  20. ^ Il Corriere del Veneto, 21-10-2013, Rialto, le navi e il nipotino. La Venezia del Patriarca di Francesco Bottazzo. http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2013/21-ottobre-2013/rialto-navi-nipotino-venezia-patriarca-2223516308864.shtml#box-emotional
  21. ^ Venezia Today, 24 marzo 2012, "Venezia accoglie il nuovo patriarca: un percorso a tappe votato all'umilità", http://www.veneziatoday.it/cronaca/ingresso-patriarca-moraglia-venezia.html
  22. ^ La Nuova di Venezia e di Mestre, 27 marzo 2013, "Il patriarca Moraglia taglia le spese: riduzione degli uffici". http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/03/27/news/il-patriarca-moraglia-taglia-le-spese-riduzione-degli-uffici-1.6777266
  23. ^ La Stampa, 19/07/2014, Venezia. La scure di Moraglia, Marco Tosatti, http://www.lastampa.it/2014/07/19/blogs/san-pietro-e-dintorni/venezia-la-scure-di-moraglia-YkOzpKSix82GEotTdnblqM/pagina.html
  24. ^ Gente Veneta, 12-06-2014, Mose, il Patriarca: Ora un esame di coscienza per Venezia e la Chiesa, http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=7853
  25. ^ Gente Veneta, 12-06-2014, Mose, il Patriarca: Ora un esame di coscienza per Venezia e la Chiesa, http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=7853
  26. ^ Il Fatto Quotidiano, 12 giugno 2014, Mose, il patriarca di Venezia: “È urgente e utile un esame di coscienza della Chiesa”, http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/12/mose-il-patriarca-di-venezia-e-urgente-e-utile-un-esame-di-coscienza-della-chiesa/1024506/
  27. ^ Gente Veneta, 09-07-2014, Il Patriarca: Si chiude il rapporto fra Marcianum e Consorzio Venezia Nuova, http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=7882
  28. ^ Corriere del Veneto, 10.07.2014, Il Patriarca chiude i rapporti col Consorzio Venezia Nuova, http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2014/9-luglio-2014/marcianum-chiuso-rapporto-patriarcato-consorzio-venezia-nuova--223542721744.shtml
  29. ^ Gente Veneta, 18 Luglio 2014, Il Marcianum cambia rotta: il Patriarca spiega i motivi, http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=7897
  30. ^ Il Fatto Quotidiano, 19-07-2014, Mose, mons. Moraglia chiude fondazione Marcianum. Con la benedizione del Papa, di Francesco Antonio Grana,
  31. ^ Il Gazzettino, 23-12-2014, L'affondo del Patriarca Moraglia:«Venezia è una città decapitata», Paolo Navarro Dina, http://www.ilgazzettino.it/NORDEST/VENEZIA/venezia_affondo_patriarca/notizie/1082614.shtml
  32. ^ La Nuova di Venezia e Mestre, 25 aprile 2012, di Marta Artico, Il patriarca inizia il suo “viaggio” a Caorle , http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2012/04/25/news/il-patriarca-inizia-il-suo-viaggio-a-caorle-1.4422706
  33. ^ Genteveneta.it, 01-04-2013, Un anno con il Patriarca Moraglia: gli incontri, le scelte difficili, le nomine..., http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=7370
  34. ^ Gente Veneta, 29-12-2014, Il Patriarca annuncia la rivoluzione nelle parrocchie. http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=8033
  35. ^ Gente Veneta, 02-11-2013, Pregate insieme ai vostri bambini, di Virginia Casarin
  36. ^ Gente Veneta, 12-10-2013, Chirignano - il Patriarca ha visitato lunedì 7 ottobre la comunità di S. Giorgio. "Si evangelizza nella quotidianità", di Daniela e Mario Vettorelli
  37. ^ Gente Veneta, 02-11-2013, pag. 11, "Ottanta ragazzi in calle ad annunciare il Vangelo", di Francesco Catalano.
  38. ^ Gente Veneta.it, 09-11-2013, "Marghera, Quando il Vangelo arriva tra le lucciole", testimonianza di un sacerdote: ... Sono andato perché me l'ha detto il Patriarca ... bisogna che andiate a Marghera..", di Paolo Fusco, http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=7667
  39. ^ La nuova di Venezia e Mestre, 28-10-2013, Preghiere e spritz possono convivere, di Nadia De Lazzari. http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/10/28/news/preghiere-e-spritz-possono-convivere-1.8012629
  40. ^ La Nuova Venezia, 28-04-2012, pag. 18, Il nuovo stile del pastore vicino a giovani e a operai di Alberto Vitucci. http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2012/04/28/news/il-nuovo-stile-del-pastore-vicino-a-giovani-e-operai-1.4437333
  41. ^ La Nuova di Venezia e di Mestre, 19-12-2012, In carcere l’abbraccio di Moraglia con il popolo dei detenuti, di Roberta De Rossi, http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2012/12/19/news/in-carcere-l-abbraccio-di-moraglia-con-il-popolo-dei-detenuti-1.6218081
  42. ^ La Nuova di Venezia e di Mestre, 05-01-2014, Il patriarca: «Società troppo maschile, basta violenze sulle donne» , di Nadia De Lazzari, http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2014/01/06/news/societa-troppo-maschile-basta-violenze-sulle-donne-1.8417989
  43. ^ La Nuova di Venezia e di Mestre , 18-12-2013, La Messa del Patriarca in carcere per i detenuti - Francesco Moraglia in visita ai detenuti di S.Maria Maggiore porta la notizia dell'approvazione delle nuove norme che migliorano le condizioni in carcere e viene applaudito, di Nadia De Lazzari, http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/12/18/news/la-messa-del-patriarca-in-carcere-per-i-detenuti-1.8325317
  44. ^ La Nuova di Venezia e Mestre, 14 maggio 2012, "Da Marghera l'appello di Moraglia per il lavoro e le famiglie"
  45. ^ del sito Radio Vaticana (www.radiovaticana.va) 06-06-2013, Mons. Moraglia consegna al Papa una lettera sulla difficile situazione dei lavoratori del Veneto, http://it.radiovaticana.va/Articolo.asp?c=698811
  46. ^ Vatican Insider, 05-02-2014, Venezia, Parolin inaugura la nuova mensa-dormitorio Papa Francesco, di M. Tosatti, http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/moraglia-parolin-31843/
  47. ^ La Nuova di Venezia e Mestre, 17-12-2013, Il patriarca: «Il lavoro è la dignità e la speranza della nostra società» Francesco Moraglia ha celebrato la messa al Petrolchimico davanti a 300 lavoratori soffermandosi sui valori umani e sul futuro: «Senza occupazione non si può mettere su famiglia», http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/12/17/news/il-patriarca-il-lavoro-e-la-dignita-e-la-speranza-della-nostra-societa-1.8319004
  48. ^ Veneziatoday, 17-12-2013, Al petrolchimico con il patriarca, 300 lavoratori davanti a Moraglia http://www.veneziatoday.it/cronaca/patriarca-moraglia-messa-perolchimico-marghera-17-dicembre-2013.html
  49. ^ Agenzia di Stampa ASCA, 17 dicembre 2013 - 16:05, Lavoro: Patriarca Moraglia, non lo si promette ma lo si garantisce, http://www.asca.it/news-Lavoro__Patriarca_Moraglia__non_lo_si_promette_ma_lo_si_garantisce-1348081-ATT.html
  50. ^ Corriere Del Veneto, 15.01.2015, Il Patriarca Tra Le Vie Del Ghetto Accompagnato Dal Rabbino, http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2015/15-gennaio-2015/patriarca-le-vie-ghetto-accompagnato-rabbino--230850268609.shtml
  51. ^ il tempo, 15/01/2015, Francia: patriarca Venezia, diritto di critica consideri il rispetto dell'altro,http://www.iltempo.it/adn-kronos/2015/01/15/francia-patriarca-venezia-diritto-di-critica-consideri-il-rispetto-dell-altro-1.1368369
  52. ^ Venezia today, 15-01-2015, Il patriarca e il rabbino: "Educare i bimbi. Libertà? Sappiatela usare", http://www.veneziatoday.it/cronaca/visita-patriarca-venezia-ghetto-rabbino-capo-15-gennaio-2015.html
  53. ^ Il Giornale di Vicenza , 16.01.2015, La chiesa valdese e metodista invitaMoraglia a tenere la predica , http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Regione/1020148_la_chiesa_valdese_invita_moraglia_a_tenere_la_predica/
  54. ^ veneziatodayn 18-01-2015, Evento storico: Patriarca tiene predicazione in una chiesa valdese, http://www.veneziatoday.it/cronaca/patriarca-per-la-prima-volta-tiene-una-predicazione-in-una-chiesa-valdese.html
  55. ^ Gente Veneta, 18-01-2015, Il Patriarca predica ai Valdesi: Ci unisce l'essenziale, Gesù, risurrezione e salvezza per sola grazia, http://www.genteveneta.it/public/articolo_gvnews.php?id=2776
  56. ^ Ansa, 18-01-2015, Patriarca Venezia va in chiesa valdese, http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2015/01/18/patriarca-venezia-va-in-chiesa-valdese_610da9f8-c855-4305-90d4-0a595bac9b91.html
  57. ^ Il Corriere del Veneto.it, 07-01-2013, Moraglia: «Figli immigrati nati qui siano da subito cittadini italiani» - http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2013/7-gennaio-2013/moraglia-bambini-nati-qui-siano-subito-cittadini-italiani-2113446345771.shtml
  58. ^ Vatican Insider, La Stampa, 07-01-2014, Moraglia: “Accogliere gli immigrati è un dovere”, http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/immigrazione-immigration-inmigracion-31103/
  59. ^ ANSA.it, 07-01-2014, Ius soli: Moraglia, è opportunità, http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2014/01/07/Ius-soli-Moraglia-opportunita_9862174.html
  60. ^ ASCA Agenzia di Stampa Quotidiana Nazionale, 07-01-2014, Immigrati: Patriarca Moraglia a Zaia, l'accoglienza è un dovere,http://www.asca.it/newsregioni-Immigrati__Patriarca_Moraglia_a_Zaia__l_accoglienza_e__un_dovere-1352274-Veneto.html
  61. ^ edizioni C.I.D. s.r.l., Venezia 2012
  62. ^ Patriarcatodivenezia.it, "Invito alla dottrina sociale della Chiesa": tre incontri con il Patriarca Francesco (6, 7 e 8 maggio)
  63. ^ Zenit.it, 02-02-2013, Fede e secolarizzazione: tre incontri con il Patriarca Moraglia, Zenit.it, 02-02-2013, http://www.zenit.org/it/articles/fede-e-secolarizzazione-tre-incontri-con-il-patriarca-moraglia
  64. ^ Zenit.it, 14-10-2013, Famiglia e città degli uomini, per il bene comune: ne parla il Patriarca Moraglia, http://www.zenit.org/it/articles/famiglia-e-citta-degli-uomini-per-il-bene-comune-ne-parla-il-patriarca-moraglia.
  65. ^ Gente Veneta.it, 10-10-2013, Il Patriarca su "Famiglia e città degli uomini", http://www.genteveneta.it/public/articolo.php?id=7639
  66. ^ La nuova di Venezia e Mestre, 16-10-2013: Famiglia al centro di tutto Moraglia detta la strada -, http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/10/16/news/famiglia-al-centro-di-tutto-moraglia-detta-la-strada-1.7939692
  67. ^ SABATO I FUNERALI DI MARCO CE', antenna tre, 13-05-2014 .https://www.youtube.com/watch?v=aQNH05fhJGE
  68. ^ Moraglia commosso: «Così ricordo Cè. Domenica sera l'ho salutato con un bacio, sapevo che non l'avrei rivisto. Era proiettato in Dio», Il Gazzettino di Venezia, 14-05-2014,http://www.ilgazzettino.it/PAY/VENEZIA_PAY/moraglia_commosso_cos_ricordo_c/notizie/689336.shtml
  69. ^ Omelia del Patriarca per il funerale del Card. Marco Cè, Blu Radio Veneto, 17-05-2014, http://bluradioveneto.it/eventi-news/omelia-patriarca-funerale-card-marco-ce
  70. ^ Il Secolo XIX, La Spezia, 29-12-2009, Il Vescovo Moraglia spezzino dell'anno, di Marco Toracca.
  71. ^ http://www.comune.sp.it, Deliberazione del Consiglio Comunale, ATTO N. 18 del 15/03/2012; Oggetto: CONFERIMENTO CITTADINANZA ONORARIA A S.E. MONSIGNOR FRANCESCO MORAGLIA. http://www.comune.sp.it/export/sites/SPEZIAnet/ilcomune/consiglio_comunale/atti_consiliari/2012/Delibera_18-2012.pdf
  72. ^ la sfida educativa La Spezia Blog, Spezzino ad Honorem, 16-03-2012, http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2012/03/16/spezzino-ad-honorem/
  73. ^ La Nazione, 07-02-2012, Cittadinanza onoraria al vescovo Francesco Moraglia, http://www.lanazione.it/laspezia/cronaca/2012/02/07/665100-cittadinanza_onoraria.shtml
  74. ^ Francesco Moraglia, un nuovo concittadino, cronaca4. URL consultato il 20-03-2012.
  75. ^ È uso consolidato che lo stemma dei presuli di origine veneziana veda, invece, il leone in campo rosso.
  76. ^ Il Cittadino, 03-02-2008, pag.9, Sento di amare profondamente la Chiesa che il Signore mi ha affidato; Significato del motto e dello stemma.
  77. ^ Discorso del Santo Padre Giovanni XXIII alle rappresentanze del Sacro Collegio, della Curia Romana e del clero di Roma in occasione della festività della Cattedra di Pietro, vatican.va. URL consultato il 01-02-2012.
  78. ^ Avvenire, 09-10-2013, pag. 22, Dalla Lettera di Paolo al post-moderno, come l'apostolo al Corinto (all'epoca una vera metropoli) il Vangelo deve confrontarsi senza paura con le culture, di Francesco Moraglia. http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/dalla-lettera-di-paolo-al-post-moderno.aspx
  79. ^ Avvenire, 04-12-2013, Moraglia: Cristo risorto cuore della nostra fede avvio della vera speranza. È dedicata agli Atti degli Apostoli l'ultima lettera pastorale del patriarca di Venezia.
  80. ^ Vatican Insider, La Stampa, 03-12-2013, Moraglia: "La vera rivoluzione ha inizio dal cuore". Il Patriarca di Venezia pubblica la lettera pastorale "Atti degli Apostoli, gli inizi della Chiesa" a conclusione dell'Anno della Fede, di DOMENICO AGASSO JR, http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/moraglia-30370/
  81. ^ Il Mattino di Padova, 01-12-2013, Gli insegnamenti valgono ancora, per gli abitanti della città e per chi ne regge le sorti, http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2013/12/01/news/gli-insegnamenti-valgono-ancora-per-gli-abitanti-della-citta-e-per-chi-ne-regge-le-sorti-1.8218037

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato Successore BishopCoA PioM.svg
Bassano Staffieri 6 dicembre 2007 - 31 gennaio 2012 Luigi Ernesto Palletti
Predecessore Patriarca di Venezia Successore PatriarchNonCardinal PioM.svg
Angelo Scola dal 31 gennaio 2012 in carica
Controllo di autorità VIAF: (EN168890376