Pontificia università urbaniana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Pontificia Università Urbaniana)

Coordinate: 41°53′58.44″N 12°27′30.06″E / 41.899568°N 12.45835°E41.899568; 12.45835

Pontificia università urbaniana
Pontifical North American College-outside view.jpg
Stato Italia Italia
Città Roma
Nome latino Pontificia Univertsitas Urbaniana
Fondazione 1627
Tipo Università Pontificie
Facoltà 4
Rettore p. Alberto Trevisiol
Studenti 1,400 (2008)
Dipendenti 200
Sito web www.urbaniana.edu
 

La Pontificia università urbaniana è un istituto di studi superiori della Chiesa cattolica ed è specializzato nella formazione del clero missionario e degli allievi provenienti dai territori di missione o dalle giovani chiese: ha sede a Roma, sul colle del Gianicolo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'Università urbaniana trae le sue origini dal Collegio missionario di Propaganda Fide, fondato nel 1624 dal prelato spagnolo Juan Bautista Vives y Marja, con la collaborazione di altri esponenti del movimento missionario della Chiesa di Roma, tra cui Giovanni Leonardi: il suo scopo era, da un lato, quello di formare missionari secolari ad gentes e ricondurre alla piena comunione con la sede apostolica romana i cristiani delle chiese protestanti e ortodosse, dall'altro, quello di studiare le lingue e le culture dei popoli del mondo.

Il collegio aveva sede nel vecchio palazzo Ferratini, in piazza di Spagna, e la formazione degli studenti era affidata ai chierici regolari teatini.

Il collegio fu elevato al rango di pontificio ateneo da papa Urbano VIII con la bolla Immortalis Dei Filius del 1º agosto 1627, ottenendo così tutti i privilegi ed esenzioni di cui già godevano l'Archiginnasio di Roma (l'attuale Sapienza) e la facoltà di conferire titoli di dottorato in filosofia e teologia: in onore del pontefice, l'ateneo venne chiamato Collegio Urbano.

Il 2 novembre 1926 papa Pio XI trasferì il Collegio sul Gianicolo e nel 1933 venne inaugurata la nuova sede, appositamente costruita: per l'occasione venne anche eretto l'Istituto Missionario, al quale fu data la facoltà di dare gradi accademici nelle discipline missiologiche e giuridiche (nel 1986 l'Istituto si suddivise dando vita alle Facoltà di diritto canonico e di missiologia).

Venne decorata del titolo di pontificia università da papa Giovanni XXIII, con il Motu Proprio Fidei Propagandae del 1º ottobre 1962.

Al cardinale prefetto della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli spetta anche il titolo di "gran cancelliere" della Pontificia università urbaniana.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]