Eleonora Gonzaga-Nevers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Eleonora Gonzaga (disambigua).
Eleonora Gonzaga-Nevers
Eleonora di Gonzaga-Nevers.
Eleonora di Gonzaga-Nevers.
Sacra Romana Imperatrice, Regina di Germania Regina consorte di Boemia ed Ungheria
In carica 16511657
Predecessore Maria Leopoldina d'Asburgo
Successore Margherita Teresa d'Asburgo
Nome completo Eleonora Maddalena Gonzaga-Nevers
Nascita Mantova, 18 novembre 1630
Morte Vienna, 6 dicembre 1686
Luogo di sepoltura Cripta Imperiale Vienna
Casa reale Gonzaga
Padre Carlo, duca di Nevers e Rethel
Madre Maria Gonzaga
Consorte Ferdinando III d'Asburgo
Figli Teresa Maria Giuseppina
Eleonora Maria Giuseppina
Maria Anna Giuseppina
Ferdinando Giuseppe Aloisio
Religione Cattolica
Ducato di Mantova
Gonzaga-Nevers
Gonzaga.png

Carlo I
Nipoti
Carlo II
Ferdinando Carlo
Figli
  • Giovanni, figlio naturale
  • Giovanna, figlia naturale
  • Clara, figlia naturale
  • Margherita, figlia naturale
  • Carlo, figlio naturale
  • Isabella, figlia naturale
Modifica

Eleonora Maddalena Gonzaga-Nevers (Mantova, 18 novembre 1630Vienna, 6 dicembre 1686) era figlia di Carlo, duca di Nevers e Rethel (1609-1631), figlio del duca di Mantova Carlo I di Gonzaga-Nevers, e di Maria Gonzaga.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il 30 aprile 1651 sposò a Wiener Neustadt l'imperatore Ferdinando III, già due volte vedovo. Fu la zia Eleonora I Gonzaga, vedova dell'imperatore Federico II, a volere il matrimonio corredato da una ricca dote.

Eleonora viene descritta come una donna molto colta e devota. Autrice di poesie, diresse un'accademia letteraria e promosse la vita culturale di Vienna. Sebbene fosse profondamente cattolica, non attuò discriminazioni contro gli autori protestanti.

Sarcofago di Eleonora Gonzaga.

Promosse la fondazione di numerosi monasteri, fra cui quello delle Orsoline di Vienna; era inoltre protettrice del recente convento viennese dei carmelitani, fondato nel 1662.

A quest'epoca risale l'ampliamento della Hofburg dell'ala leopoldina (Leopoldinischertrakt); nel febbraio 1668 vi scoppiò un incendio che quasi distrusse l'intera costruzione: in seguito, venne trovata sotto le macerie una reliquia della Croce ancora intatta. Per questo motivo l'imperatrice fondò l'ordine dinastico femminile della Croce stellata (Sternkreuz).

Dopo la morte di Ferdinando nel 1657 intensificò la sua attività in campo culturale e religioso. È sepolta nella Cripta Imperiale di Vienna.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Dal matrimonio nacquero quattro figli, di cui solo due raggiunsero l'età adulta:

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Eleonora di Gonzaga-Nevers Padre:
Carlo di Gonzaga-Nevers
Nonno paterno:
Carlo I di Gonzaga-Nevers
Bisnonno paterno:
Ludovico Gonzaga-Nevers
Trisnonno paterno:
Federico II di Mantova
Trisnonna paterna:
Margherita Paleologa
Bisnonna paterna:
Enrichetta di Nevers
Trisnonno paterno:
Francesco I di Nevers
Trisnonna paterna:
Margherita di Vendôme
Nonna paterna:
Caterina di Lorena
Bisnonno paterno:
Carlo di Guisa
Trisnonno paterno:
Francesco I di Guisa
Trisnonna paterna:
Anna d'Este
Bisnonna paterna:
Enrichetta di Savoia-Villars
Trisnonno paterno:
Onorato II di Savoia
Trisnonna paterna:
Giovanna di Foix
Madre:
Maria Gonzaga
Nonno materno:
Francesco IV Gonzaga
Bisnonno materno:
Vincenzo I Gonzaga
Trisnonno materno:
Guglielmo Gonzaga
Trisnonna materna:
Eleonora d'Austria
Bisnonna materna:
Eleonora de' Medici
Trisnonno materno:
Francesco I de' Medici
Trisnonna materna:
Giovanna d'Austria
Nonna materna:
Margherita di Savoia
Bisnonno materno:
Carlo Emanuele I di Savoia
Trisnonno materno:
Emanuele Filiberto I di Savoia
Trisnonna materna:
Margherita di Valois
Bisnonna materna:
Caterina Michela d'Asburgo
Trisnonno materno:
Filippo II di Spagna
Trisnonna materna:
Elisabetta di Valois

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordine dei Virtuosi - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dei Virtuosi
Gran Maestro dell'Ordine della Croce Stellata - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Croce Stellata
— Vienna 1668

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 202938166