BMW 303

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
BMW 303
BMW 303 1.JPG
Descrizione generale
Costruttore bandiera  BMW
Tipo principale berlina
Altre versioni cabriolet
Produzione dal 1933 al 1934
Sostituita da BMW 315
Esemplari prodotti circa 2300
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3900 mm
Larghezza 1440 mm
Altezza 1550 mm
Passo 2400 mm
Massa 900 kg
Altro
Stile Fritz Fiedler
Stessa famiglia BMW 309
BMW 315
BMW 319
BMW 329
Auto simili Audi 5/30 PS
Opel 1.2 L
Peugeot 201

La 303 è un'autovettura di fascia media prodotta dal 1933 al 1934 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

Storia e profilo[modifica | modifica sorgente]

All'inizio degli anni trenta, nonostante il successo dei modelli 3/15 e 3/20, la BMW si rese conto che il mercato tedesco dava ampi spazi di possibilità anche nelle fasce di mercato più alte, per cui cominciò a lavorare al progetto di un'auto che strizzasse l'occhio anche ad una clientela leggermente più abbiente. Perciò, su un telaio completamente nuovo, di 2.4 m di interasse, fu montato il 6 cilindri M78, da 1182 cm³, nato dall'aggiunta di altri due cilindri identici al 4 cilindri da 788 cm³ della 3/20. Ovviamente, per far fronte a ciò, dovettero essere riprogettati anche la testa e i supporti di banco. Come nel caso della 3/20 identico fu pure lo schema della distribuzione a valvole in testa. Per quanto riguarda il motore, in realtà, la scelta fu piuttosto combattuta tra un 4 cilindri ed un 6 cilindri. Fu infatti progettato anche un 4 cilindri come possibilità per questa vettura, ma alla fine la scelta cadde sull'unità a 6 cilindri.
Dal punto di vista puramente telaistico, invece, le sospensioni, per l'avantreno fu scelta la soluzione delle ruote indipendenti, mentre per il retrotreno si optò per un più convenzionale assale rigido.
Per quanto riguardava la trasmissione, la nuova vettura montava una frizione monodisco a secco ed un cambio a 4 marce, delle quali la terza e la quarta erano sincronizzate.
La nuova vettura fu infine lanciata nel 1933 con la denominazione di BMW 303.
La 303 è nota agli appassionati del marchio per essere stata la prima BMW dotata di motore a 6 cilindri. Era disponibile come berlina e come cabriolet e nonostante la cilindrata ridotta, lo schema del frazionamento in 6 cilindri ed altri piccoli particolari la rendevano più esclusiva di altre vetture e la ponevano un gradino più in alto rispetto alla concorrenza, che all'epoca era costituita da vetture come la Peugeot 201, che proprio in quella prima metà degli anni '30 stava anch'essa arricchendosi negli allestimenti.
Esteticamente, la 303 rispecchiava lo stile in voga all'epoca, con forme squadrate, ma con spigoli morbidi. Le sue dimensioni generose, unite ad un passo di 2.4 m, favorivano enormemente lo spazio interno a disposizione dei passeggeri. Ma per quanto riguardava l'estetica, la 303 è da considerarsi anche la prima BMW a montare la storica calandra a "doppio rene", utilizzata anche sulle BMW attuali. Forse per tale motivo, a torto o a ragione, la 303 fu considerata da molti come la prima vera BMW.
In realtà, a conti fatti, la 303 ottenne solo un successo limitato, forse perché la sua apparenza da vettura di fascia più alta non si rispecchiava nel motore, ancora troppo limitato nella cilindrata e nelle prestazioni (la velocità massima sfiorava appena i 100 km/h, in linea con le altre millecento, ma meno in linea se si voleva un'auto di fascia più alta) e in alcune soluzioni troppo banali come l'asse rigido posteriore. Pertanto fu prodotta in soli 2300 esemplari circa e fu pensionata nel 1934.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili