BMW X6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
BMW X6
BMW X6 front.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  BMW
Tipo principale Sport Utility Vehicle
Produzione dal 2008
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.880 mm
Larghezza 1.980 mm
Altezza 1.690 mm
Passo 2.930 mm
Massa 2.070-2.110 kg
Altro
Assemblaggio Spartanburg
Stessa famiglia BMW Serie 5 E60
Serie 6 E63-E64
BMW X5 E70
Auto simili Acura ZDX
BMW X6 rear.jpg

La X6 è un'autovettura SUV di Segmento E prodotta a partire dal 2008 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Durante tutto il 2007 la stampa e le manifestazioni legate al mondo dell'auto hanno richiamato l'attenzione sul fatto che la BMW avesse intenzione di lanciare ben presto sul mercato un nuovo SUV di classe alta, derivato dalla già affermata X5, ma dalla quale si differenziava per la carrozzeria dalla coda più sfuggente e dal padiglione più inclinato, in modo da sembrare una sorta di coupé a quattro porte molto rialzata da terra. Verso la fine dello stesso anno, venne ufficializzato l'intento di lanciare questo nuovo modello. Al Salone di Francoforte ed al Motor Show di Bologna venne anzi presentato un prototipo dotato di propulsione ibrida denominato X6 ActiveHybrid, dotato di due motori, uno elettrico ed uno a benzina.

Il fatto di possedere una linea più filante, quasi da coupé è valso alla vettura il nome di X6, per riprendere la parentela stilistica più stretta con la coupé BMW Serie 6 che con la berlina BMW Serie 5. In ogni caso, la X6 riprende il pianale di entrambe, condiviso anche dalla stessa X5.

Proprio la nuova configurazione di carrozzeria "simil-coupé" ha spinto i vertici BMW a coniare un nuovo nome per il nuovo tipo di vettura. È nata così la sigla SAV (Sport Activity Vehicle), utilizzata per indicare delle SUV con carrozzeria profilata, appunto simile a quella di una coupé. Un precedente in tal senso, si era però già avuto con la commercializzazione della coreana SsangYong Actyon, anch'essa dotata di una carrozzeria "simil-coupé". Il lancio sul mercato avviene nel marzo 2008: data la particolare conformazione di carrozzeria, la X6 (sigla di progetto E71) non ha praticamente concorrenti. L'unica che le si può avvicinare per impostazioni generali è la Porsche Cayenne, che comunque è anche concorrente della X5. In Italia la X6 è prevista inizialmente in quattro motorizzazioni, tutte sovralimentate, di cui tre a 6 cilindri in linea e una dotata di un V8:

Una delle novità maggiori proposte dalla X6 è comunque il dispositivo xDrive, ossia un differenziale posteriore autobloccante a gestione elettronica che scarica in maniera opportuna la coppia motrice su retrotreno ed avantreno a seconda delle condizioni di marcia, rendendo la vettura più agile e più sicura in caso di emergenza.

La Casa tedesca crede molto in questo dispositivo, a tal punto da inserirlo nelle denominazioni ufficiali di ogni modello della X6. A seconda delle motorizzazioni previste si hanno così:

  • X6 xDrive35i: 3 litri benzina biturbo;
  • X6 xDrive50i: 4.4 litri benzina biturbo;
  • X6 xDrive30d: 3 litri turbodiesel;
  • X6 xDrive35d: 3 litri bi-turbodiesel

Al dispositivo xDrive è abbinato anche il DPC (Dynamic Performance Control), che lavora in diretta simbiosi con il primo ed è in grado di limitare i fenomeni di sottosterzo della vettura.

Nel 2009 inizia la commercializzazione al pubblico europeo della versione Motorsport dei SAV X5 ed X6. Tali modelli, denominati X5M ed X6M, sono equipaggiati da una versione particolarmente spinta del V8 da 4.4 litri con tecnologia turbo Twin Scroll. Tale motore eroga ben 555 CV ed è abbinato ad un cambio automatico/sequenziale con paddles al volante e sei rapporti.
Nella primavera del 2010, la xDrive35i subisce un aggiornamento: il suo motore non è più un 3 litri biturbo, ma utilizzava un solo turbocompressore, però con tecnologia twin scroll e con in più l'ausilio del Valvetronic. La potenza e la coppia motrice sono rimaste invariate a 306 CV. Più o meno nello stesso periodo, la X6 xDrive30d vede la sua potenza passare da 235 a 245 CV.

All'inizio del 2012 la X6 subisce il suo restyling di mezza età: sono stati ridisegnati i gruppi ottici anteriori, che integrano la tecnologia bi-xeno e che a richiesta possono anche essere ottenuti con fari a LED ad alta luminosità (tranne sulle X6 M, che li prevedono di serie); cambiano anche i fendinebbia anteriori, mentre i gruppi ottici posteriori sono a LED. Aggiornamenti anche nella gamma colori, sia della carrozzeria che dei rivestimenti interni, mentre diventa possibile richiedere il terzo posto posteriore. Pressoché invariata la gamma motori, se si eccettua l'imminente arrivo del motore 3 litri tri-turbo da 381 CV, già annunciato dalla Casa bavarese, ma non ancora figurante nel listino della X6 aggiornata. La X6 xDrive30d può infine essere ottenuta con il sistema BluePerformance, consistente nell'impiego dell'additivo AdBlue (utilizzato anche nella versioni BlueTEC della gamma Mercedes-Benz) per trasformare le emissioni inquinanti in gas innocui. Tale sistema permette a questo modello di rispettare la normativa Euro 6 che entrerà in vigore nel 2014. Nell'estate del 2012, invece, si ha l'arrivo di una delle motorizzazioni più significative della gamma della X6, poiché si tratta del primo motore a gasolio con tripla sovralimentazione: la X6 xDrive M50d, questo il nome del modello, monta infatti un 3 litri accoppiato a ben tre turbocompressori, che ne portano la potenza massima a ben 381 CV. Inizialmente prevista solo per alcuni mercati europei, tra cui quello tedesco, questa versione particolarmente spinta della X6 arriva in Italia solo alla fine del 2012.

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

Modello Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza/rpm Coppia massima/
rpm (Nm)
Cambio/
n°marce
Massa a
vuoto
(kg)
Velocità max
(Km/h)
0–100 km/h
(secondi)
Consumo medio
(l/100 km)
Emissioni CO2
(g/Km)
Anni di
produzione
Versioni a benzina
xDrive35i N54B30 2979 225 kW (306 CV)/
5800-6250
400/
1300-5000
AS/6 2.070 240 6"7 10.9 262 2009-10
N55B30 225 kW (306 CV)/
5800
400/
1200-5000
AS/8 10.1 236 dal 2010
xDrive50i N63B44 4395 300 kW (407 CV)/
5500-6400
600/
1750-4500
AS/6 2.190 250 5"4 12.5 299 2008-10
AS/8 292 dal 2010
4.4i xDrive M S63B44 4395 408 kW (555 CV)/
6000
680/
1500-5650
AS/6 2.305 4"7 13.9 325 dal 2009
Versioni a gasolio
xDrive30d M57D30TÜD2 2993 173 kW (235 CV)/
4000
520/
2000-2750
AS/6 2.075 220 8" 8.2 217 2008-10
N57D30OL 180 kW (245 CV)/
4000
540/
1750-3000
AS/8 222 7"5 7.4 195 dal 2010
xDrive35d M57TU2D30TOP 210 kW (286 CV)/
4400
580/
1750-2250
AS/6 2.110 236 6"9 8.3 220 2008-10
xDrive40d N57D30TOP 225 kW (306 CV)/
4400
600/
1500-2500
AS/8 6"5 7.5 198 dal 2010
M50d N57S 280 kW (381 CV)/
4000-4400
740/
2000-3000
DF/6 2.225 250 5"3 7.7 204 dal 2012
Versioni ibride
ActiveHybrid N63B44+
2 motori elettrici
4395 357 kW (485 CV) 780 AS/7 2.450 236 5"6 9.9 231 dal 2009

X6 ActiveHybrid[modifica | modifica sorgente]

Una X6 ActiveHybrid

Alla fine del 2009, la X6 viene immessa sul mercato anche in versione ibrida. Questa particolare versione, denominata ActiveHybrid, è basata sulla versione xDrive50i, della quale viene mantenuto il potente V8 biturbo da 4.4 litri e 407 CV, ma che nello specifico viene accoppiato a due motori elettrici, rispettivamente da 86 e 91 CV, che però non lavorano in serie, per cui la potenza massima non è il risultato della somma delle potenze dei tre motori, ma è inferiore, e comunque tutt'altro che ridotta. Tali motori sono stati sviluppati in collaborazione con Chrysler e General Motors, e sono collegati ad uno schema di trasmissione anch'esso non convenzionale, poiché il cambio, un automatico a 7 rapporti selezionabili anche tramite le levette al volante, è costituito tra l'altro da quattro frizioni connesse attraverso degli ingranaggi ai due motori elettrici descritti. La potenza massima raggiunta dall'X6 ActiveHybrid è di 485 CV, mentre la coppia massima è di 780 Nm.
Le prestazioni sono di tutto rispetto: la velocità massima è di 236 km/h, ma può essere portata anche a 250 km/h mediante la riprogrammazione di alcuni parametri della centralina. L'accelerazione da 0 a 100 km/h richiede solo 5"6 ed i motori elettrici sono in grado, in condizioni di piena carica, a spingere da soli la vettura a 60 km/h di velocità massima e per 2.5 km di distanza.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili