Assassin's Creed (serie)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo della serie

Assassin's Creed è una serie di videogiochi d'avventura, creata a sviluppata dalla Ubisoft. I capitoli principali sono sei, a cui si aggiungono numerosi spin-off oltre che materiali tie-in, come romanzi, fumetti e cortometraggi. La serie principale è apparsa su PlayStation 3, Xbox 360, Wii U, Microsoft Windows, PlayStation 4 e Xbox One; gli spin-off sono stati realizzati per PlayStation Portable, PlayStation Vita, Nintendo DS, iPhone, Android e Windows Phone.

I giochi principali sono stati sviluppati da Ubisoft Montreal per la modalità singola e da Ubisoft Annecy per il multiplayer, mentre i titoli per console portali da Gameloft e Grytonite Studios, con la supervisione di Ubisoft Montreal. La serie ha riscosso molto successo sia dal pubblico che dalla critica, con oltre 74 milioni di copie vendute fino ad aprile 2014, diventanto la serie più comprata della Ubisoft.[1] L'ispirazione per la creazione viene dal romanzo del 1938 Alamut dello sloveno Vladimir Bartol,[2] ed è spesso considerata il successore spirituale di Prince of Persia.[3]

Il gameplay è basato sul concetto di open world, con molti elementi tratti dal parkour e dal free running. La trama, che viene narrata attraverso salti temporali di varie epoche, vede la lotta tra l'Ordine Templare, un gruppo che ha come obiettivo il totale controllo sulla vita degli uomini per dar loro uno scopo e guidarli alla vera pace, e la Confraternita degli Assassini, un'altra fazione che invece vuole migliorare il mondo ispirando la giustizia ed eliminando i tiranni.

Trama della serie[modifica | modifica sorgente]

Principale protagonista della serie di videogame è Desmond Miles, un barista venticinquenne di Manhattan, fuggito a 16 anni da un rifugio di Assassini chiamato "La Fattoria" perché incapace di comprendere il vero scopo dei suoi estenuanti allenamenti e stanco dell'iperprotettività dei suoi genitori che lo mettevano in guardia da un nemico che lui non aveva mai visto. Egli si ritroverà a rivivere le memorie dei suoi antenati grazie ad uno speciale dispositivo chiamato Animus per trovare dei manufatti misteriosi chiamati Frutti dell'Eden i quali sembrano essere dotati di straordinari poteri. Inizialmente costretto dai Templari successivamente li cercherà volontariamente assieme agli Assassini in una corsa contro il tempo per salvare il mondo da un'immane catastrofe.

Terza crociata[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Altaïr's Chronicles (2008) narra uno dei primi ricordi vissuti da Desmond: nel 1190 la Terza crociata si è scatenata in Terra Santa. Altaïr Ibn La-Ahad, assassino neofita, viene inviato in missione dall'Ordine per recuperare un semplice calice, per poi scoprire che è una donna di nome Adha. Essa gli rivela che un assassino chiamato Harash ha tradito l'Ordine degli Assassini, facendo il doppio gioco con i Templari. Svelato l'inganno del traditore, Altaïr lo affronta e lo uccide, per poi scontrarsi col Comandante dell'Ordine dei Cavalieri Templari, Basilisk.

In Assassin's Creed (2007), per l'Abstergo le memorie di Altaïr sono fondamentali per trovare il Frutto dell'Eden. Altaïr, sempre a Gerusalemme, si confronta col crociato Roberto di Sable, membro dell'Ordine dei Templari, per recuperare il Frutto dell'Eden. In seguisto viene spedito ad eliminare nove obiettivi in tre città diverse della Terra Santa: Acri, Damasco e Gerusalemme. Con ogni uccisione, Altaïr impara che c'è una connessione tra i suoi obiettivi, scoprendo che lo stesso Al Mualim era immischiato nella storia, cercando l'artefatto per controllare il mondo intero. Nella Fortezza di Masyaf, Altaïr riesce ad sconfiggere il mentore in un estenuante duello, uccidendolo. Una volta preso in mano l'artefatto, ad Altaïr e altri assassini viene rivelato un fatto sconcertante: la Mela dell'Eden è uno solo dei molti artefatti sparsi per il globo. Difatti nell'ologramma apparso davanti agli assassini si notano quindici punti diversi. All'Abstergo non serve altro: apprese le ubicazioni, i Templari inviano una squadra a recuperare tutti i pezzi. Decidendo di non aver più bisogno di lui, i Templari danno l'ordine di uccidere Desmond. Lucy Stillman, una dipendente Abstergo che si rivelerà essere un'Assassina, li convince a non ucciderlo fino a quando non avrà recuperato i pezzi.

Assassin's Creed: Bloodlines (2009) si svolge tra gli eventi di Assassin's Creed e Assassin's Creed II: è trascorso un mese da quando Altaïr ha ucciso il suo maestro Al Mualim, diventanto di fatto il nuovo capo spirituale degli Assassini. Il videogioco segue Altaïr alla ricerca dei Templari sopravvissuti, che si sono ritirati sull'isola di Cipro sotto la guida di Armand Bouchart, nuovo gran maestro dell'ordine.

Rinascimento[modifica | modifica sorgente]

In Assassin's Creed II (2009) Desmond viene portato in un nascondiglio da Lucy, dove i suoi alleati Shaun e Rebecca lo invitano ad entrare in un nuovo e più potente Animus, l'Animus 2.0. È il momento di esplorare i ricordi di Ezio Auditore da Firenze, un giovane nobile del 1476. Da giovane, il padre di Ezio e i fratelli vengono giustiziati da Uberto Alberti, un funzionario corrotto in combutta con i Templari. Ezio uccide Uberto per vendetta e dopo la fuga con la sua famiglia nella villa a Monteriggioni, nella campagna toscana, apprende della sua eredità di Assassino e inizia la formazione da suo zio Mario. Ezio fa amicizia anche con l'inventore Leonardo da Vinci, che lo aiuta con la sua opera nella decodifica di un codice criptato che contiene le memorie di Altaïr Ibn-La'Ahad. Nel corso di un decennio, Ezio uccide i cospiratori coinvolti nella morte di suo padre, arrivando a Rodrigo Borgia, capo dell'Ordine dei Templari, che ha recuperato la Mela dell'Eden, e in seguito, come Papa Alessandro VI è in possesso di un altro frutto dell'Eden, il Bastone Papale. Verso la fine Ezio incontra l'ologramma di una donna, che afferma di essere Minerva, e che sostiene anche di provenire da una civiltà i cui membri sono stati osservati anche nella stessa luce dai popoli antichi. Minerva rivela di un grande disastro che aveva colpito e distrutto la sua civiltà e avverte che potrebbe verificarsi di nuovo, presto. Parlando direttamente a Desmond, lei gli dice "Il resto spetta a voi". Desmond è tirato fuori dall'Animus, l'Abstergo ha localizzato il loro rifugio. Lui, Lucy e il resto della squadra riesce a fuggire e ben presto si preparano a tornare all'Animus per la ricerca di indizi che possano aiutarli.

Assassin's Creed II: Discovery (2009) segue sempre le orme di Ezio Auditore da Firenze, 15 anni dopo l'inizio della sua controparte console, negli anni che separano i due DLC del gioco. In questa avventura Ezio si reca nella Spagna del XV secolo, per andare in soccorso di alcuni amici Assassini catturati dall'Inquisizione, ma una volta lì si ritroverà a fermare i Templari che pianificano di navigare verso il Nuovo Mondo.

In Assassin's Creed: Brotherhood (2010), Desmond Miles, nei ricordi di Ezio Auditore, arriverà alla resa dei conti finale con i Templari e i Borgia per la riconquista di Roma, dove avrà la meglio. Desmond Miles, insieme alla squadra di Assassini che lo ha accompagnato nel capitolo precedente, si reca a Monteriggioni mentre rivive questi ricordi, installando una base di lavoro sotto la roccaforte di Monteriggioni, nel rifugio segreto. Dopo un po' di giorni si scopre la posizione della Mela, che è stata in mano ad Ezio secoli prima. Si trova nei sotterranei di Santa Maria in Aracoeli, a Roma. Desmond, grazie all'effetto osmosi, sa esattamente cosa fare, e così aziona strani congegni che lo instradano in un percorso acrobatico dove raggiunge insieme agli altri la Mela. Al solo tocco la Mela sprigiona poteri sovrannaturali tra cui un campo mistico che ferma il tempo e immobilizza Desmond. Appare così la voce di Giunone che, nel suo monologo, iniziato tempo prima con spezzoni di effetto osmosi, comunica a Desmond di non sapere nulla di ciò che sta accadendo e lo guideranno lei e i suoi simili. La forza del potere della Mela ordina al corpo di Desmond di ferire con la lama celata Lucy Stillman, comando che viene eseguito, portando Desmond a uno stato di shock. Nei titoli di coda si sentono le voci di Bill Miles e di un altro Assassino che vedendo lo stato in cui versa Desmond decidono di rimetterlo nell'Animus, per permettergli di sopravvivere.

In Assassin's Creed: Revelations (2010) Desmond, in uno stato di coma, per tornare al mondo reale, deve uscire dall'Animus, con l'aiuto e i consigli del Soggetto 16 dovrà separarsi dagli antenati Altaïr Ibn La-Ahad ed Ezio Auditore rivivendo i loro ultimi ricordi, scoprendo la fine della loro vita e venire a conoscenza della rivelazione che va oltre la guerra tra Assassini e Templari. Desmond dovrà salvare il mondo per evitare che si ripeta la catastrofe di millenni fa, quando gli umani vivevano insieme ad esseri superiori e miracolosamente pochi sopravvissero alla tempesta solare. Alla fine del suo viaggio, torna l'ologramma di Minerva, questa volta affiancata anche da Giove e Giunone, che si rivolgono a Desmond spiegandogli che per salvare il mondo si dovrà recare in un tempio sotterraneo in cui avevano operato. Alla fine di questa visione, Ezio capisce di essere solo un mezzo attraverso il quale "Coloro che vennero prima" volevano comunicare con Desmond, e, riposta la Mela dove l'aveva trovata, decide di non prenderla con la frase "ho visto troppo per una vita sola". Il gioco si conclude con Desmond che, si risveglia dall'Animus e dice la frase "So cosa dobbiamo fare".

America coloniale[modifica | modifica sorgente]

In Assassin's Creed III (2012), Desmond raggiunge il tempio insieme a suo padre, Rebecca e Shaun. Arrivati davanti ad una porta Desmond subisce l'effetto osmosi, introducendolo così alla sua nuova missione: trovare il luogo in cui è sepolta la chiave in grado di aprire la porta del tempio. Per farlo deve rivivere i ricordi di Connor, figlio di madre nativa americana e padre templare inglese. Connor, persa sua madre in un incendio del loro villaggio ad opera degli amici templari del padre, inizia il suo viaggio alla ricerca della vendetta. Inizia così una nuova vita, grazie alla guida di un assassino ormai vecchio, Achille, Connor apprende la storia della confraternita, le tecniche di combattimento e soprattutto col tempo capisce che questo "viaggio" lo porterà a dover affrontare vari nemici, tutti guidati da suo padre (col quale dovrà quindi prima o poi scontrarsi). La vicenda di Connor si intreccia con la Rivoluzione Americana, nella lotta tra i coloni e la Corona inglese, incontrando così personaggi del calibro di George Washington e partecipando a molte battaglie importanti, tra le quali quella di Bunker Hill. I ricordi vissuti nell'animus si alternano con alcune missioni nel presente, nelle quali Desmond e compagni dovranno recuperare delle fonti di energia necessarie insieme alla chiave per far aprire il tempio. Alla fine dei ricordi di Connor, Desmond riesce a recuperare la chiave, quindi inserite le fonti di energia finalmente la porta si apre. A guidare Desmond fin lì è stata Giunone: essa chiede a Desmond di azionare un meccanismo per liberarla, ma prima che lui possa far qualcosa viene bloccato da Minerva. Minerva e Giunone sono in contrasto tra loro, ognuna persegue un obiettivo che comporterà un diverso destino per l'umanità. Dovendo scegliere tra un futuro con distruzione seguita dalla rinascita (con un'infinita ripetizione di ciò che era e sarà) ed uno in cui saranno dominati da Giunone e pieno di incertezze, Desmond decide di dare una possibilità all'umanità, per quanto incerta possa essere. Giunone si allontana lasciando il corpo di Desmond lì a terra dicendo che lui ormai ha già fatto la sua parte.

In Assassin's Creed III: Liberation (2012) compare la prima Assassina, Aveline de Grandpré, di origini franco-africane.

In Assassin's Creed IV: Black Flag (2013), un impiegato Abstergo anonimo (abbreviato IA) si sincronizza per la prima volta con i ricordi di Edward Kenway, un pirata del '700. Lavora con il compito di diffondere la tecnologia Animus per raccogliere più dati possibili per proseguire la ricerca dei Frutti dell'Eden.

Assassin's Creed: Rogue (2014) vede come protagosta Shay Patrick Cormac, un Assassino ventunenne che è stato tradito dalla sua confraternita ed inizia a lavorare come mercenario.

Rivoluzione francese[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Unity (2014) segue Arno Dorian, un Assassino francese nato a Versailles.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Serie principale[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed II[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Brotherhood[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Revelations[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed III[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed IV: Black Flag[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Unity[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Assassin's Creed: Unity.

Del settimo capitolo della serie si sa che è ambientato nel secondo '700, durante la rivoluzione francese, il protagonista sarà un uomo di nome Arno Dorian, un giovane nobile che è allevato da un templare successivamente assassinato e così Arno decide di unirsi agli Assassini. Durante la trama sarà in contatto con pezzi grossi dello stato francese come Luigi XVI e Napoleone Bonaparte. In questo capitolo della saga non sarà presente un impiegato Abstergo col compito di intermediare tra giocatore e assassino, ma saranno i videogiocatori a rivivere direttamente i ricordi. Il capitolo della saga sarà esclusivo PlayStation 4, Xbox One e PC. L'on line sarà rivoluzionato, saranno presenti solo missioni co-op e le missioni della campagna si potranno giocare sempre in missione co-op. Il capitolo uscirà il 13 Novembre 2014

Assassin's Creed: Rogue[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Assassin's Creed: Rogue.

Il capitolo che uscirà il 13 Novembre 2014 in contemporanea ad Assassin's Creed Unity sarà ambientato nel Nord America durante la Guerra dei sette anni e avrà come protagonista principale Shay Cormac il quale prima schieratosi dalla parte degli assassini successivamente diventerá il loro cacciatore diventando un templare. Il capitolo sarà una esclusiva PlayStation 3 e Xbox 360.

Spin-off[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Altaïr's Chronicles[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Bloodlines[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed II: Discovery[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed III: Liberation[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Pirates[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Assassin's Creed: Pirates.

Videogiochi on-line[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Project Legacy[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Project Legacy era un browser game on-line busy, disponibile su Facebook e sviluppato dalla software-house Ubisoft. Reso disponibile il 1º ottobre 2010, è stato rimosso il 15 maggio 2013.

Lo scopo del gioco è quello di completare dei ricordi scritti di alcuni personaggi storici per ottenere fiorini e punti esperienza, ma per completare le missioni c'è bisogno dei Punti Azione (AP) che vengono incrementati ogni 2 minuti, e, a volte, di oggetti particolari, acquisibili durante i ricordi, acquistandoli, o creandoli.

Assassin's Creed: Recollection[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Recollection è un gioco di carte virtuale inizialmente sviluppato per Mac OS e distribuito nel 2010. Nel 2014 è stato ritirato e reso disponibile solamente su PlayStation Network.

Progetti cancellati[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Lost Legacy[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Lost Legacy[4] era un capitolo annunciato come in esclusiva per Nintendo 3DS. Il gioco era stato annunciato all'E3 nel giugno 2010[5], quando la Ubisoft aveva parlato di una possibile uscita per settembre 2011, anche se la data di uscita non era mai stata ufficializzata. Il 14 luglio 2011, Ubisoft conferma ufficialmente che Assassin's Creed: Lost Legacy è stato cancellato. Lo scrittore di Ubisoft, Darby McDevitt, rivela che il materiale di Assassin's Creed: Lost Legacy è stato utilizzato per completare Assassin's Creed: Revelations.[6]

Il gioco avrebbe dovuto prendere di nuovo luogo nel Rinascimento. Il protagonista sarebbe stato nuovamente Ezio Auditore in viaggio per il regno degli Assassini, alla ricerca del castello di Masyaf. Erano quindi previste possibili connessioni con la storia di Altaïr, protagonista del primo capitolo della serie.

Assassin's Creed: Utopia[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Utopia era un gioco in fase di sviluppo da Ubisoft per le piattaforme iOS ed Android, doveva essere distribuito a dicembre 2013, ma è stato cancellato.

Assassin's Creed: Duel[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Sono stati tratti alcuni romanzi storici dalla serie: Assassin's Creed: Rinascimento (2009), Assassin's Creed: Fratellanza (2011), Assassin's Creed: La crociata segreta (2011), Assassin's Creed: Revelations (2011), Assassin's Creed: Forsaken (2012), Assassin's Creed: Black Flag (2013).

Una duologia, Assassin’s Creed: The Invisible Imam ("L'imam invisibile") e Assassin's Creed: The Eye of Heaven ("L'occhio del paradiso"), è stato annunciata, ma in seguito annullata.

Film[modifica | modifica sorgente]

Cortometraggi[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed: Ascendance

Un cortometraggio, Assassin's Creed: Lineage, è un prequel che ha luogo prima degli eventi in Assassin's Creed II. La prima parte del film è stata diffusa su YouTube il 26 ottobre 2009 e su EuroGamerTV il 2 novembre 2009[senza fonte]. Le parti 2 e 3 sono state diffuse sul sito di Ubisoft, e in seguito su YouTube.

Assassin's Creed: Ascendance è il secondo cortometraggio di sette minuti. Il film è stato distribuito il 16 novembre 2010 su PlayStation Store e Xbox LIVE al costo di 1,99€.[7] La storia è il prologo al videogioco Assassin's Creed: Brotherhood e ruota attorno alla figura del protagonista del gioco, Ezio Auditore da Firenze. Il film narra degli avvenimenti che hanno spinto Ezio a spostarsi a Roma.

Assassin's Creed: Embers è il terzo cortometraggio. Parla della senilità di Ezio Auditore.

Lungometraggi[modifica | modifica sorgente]

La 20th Century Fox ha acquistato i diritti per produrre un film, probabilmente basato sulle vicende di Altaïr. Nel 2012 è stato reso noto che Michael Fassbender produrrà e reciterà nella pellicola. L'uscita del film è prevista per il 2015.

Fumetti[modifica | modifica sorgente]

Il franchise di Assassin's Creed ha portato alla produzione di vari fumetti.

Nel luglio 2010, Ubisoft ha annunciato un fumetto in tre uscite, Assassin's Creed: The Fall. Ubisoft ha assunto i disegnatori Cameron Stewart e Karl Kerschl, entrambi vincitori di molti premi per fumettisti. La prima parte è uscita in America il 10 novembre 2010, la seconda parte il 1º dicembre 2010 e la terza nel gennaio 2011. Il fumetto, inizialmente doveva essere un nuovo viaggio da parte di Ezio Auditore, ma successivamente è stato scelto di creare un contesto completamente nuovo per garantire una maggiore libertà per gli scrittori. Tuttavia, la storia segue ancora la guerra tra Templari e Assassini. Il fumetto, allora, si svolge nel XX secolo, in Russia: Nikolai Orelov ed il suo discendente Daniel Cross sono i protagonisti.

Assassin's Creed: The Chain è il seguito di Assassin's Creed: The Fall, esso narra le vicende di Nikolai Orelov quando sbarca in America con la sua famiglia e intanto mostra che cosa fa Daniel Cross dopo gli avvenimenti del precedente fumetto. In questo fumetto sono presenti anche delle informazioni riguardo Assassin's Creed III. Assassin's Creed: The Fall e Assassin's Creed: The Chain sono stati poi pubblicati insieme come Assassin's Creed: Subject Four.

Assassin's Creed è una serie di fumetti suddivisa in diversi volumi, pubblicata in francese originariamente solo per il mercato francese e per quello canadese. La serie si suddivide in cinque volumi: Desmond, Aquilus, Accipiter, Hawk ed El Cakr. Mentre il primo volume basa la sua trama su quelle di Assassin's Creed ed Assassin's Creed II con qualche differenza, il secondo ed il terzo volume si scostano decisamente dalla storia narrata nei titoli videoludici, raccontando le vicende di Aquilus ed Accipiter, sebbene prendendo in prestito elementi da Assassin's Creed: Brotherhood. L'ultimo capitolo invece è una vicenda completamente nuova, che non prende spunto da nessun episodio apparso nella serie principale. Ufficialmente, è considerata canonica da Ubisoft solamente la parte della trama riguardante la vita di Aquilus e Accipiter.

Assassin's Creed: Desmond, Assassin's Creed: Aquilus e Assassin's Creed: Accipiter sono un'altra serie di fumetti, usciti tra gennaio e marzo 2012 in Italia. Un nuovo fumetto annunciato da Ubisoft è Assassin's Creed: Brahman, la cui storia gira intorno all'assassino indiano Arbaaz Mir.

Recensioni[modifica | modifica sorgente]

I giochi di Assassin's Creed hanno ricevuto un'accoglienza generalmente positiva da parte della critica. La serie è stata accolta con successo, con la vendita di oltre 8 milioni di copie con il primo episodio e 9 con il secondo. Ubisoft ha inoltre dichiarato di aver venduto più di 1 milione di copie di Assassin's Creed: Brotherhood solo nella prima settimana, record di miglior incasso in poco tempo, oltre che, avendo recentemente stabilito l'ambizioso traguardo di circa 76 milioni di copie vendute in tutto il mondo, il record di essere diventata una delle serie di videogiochi più vendute della storia.[8]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Tutti i nomi dei principali antenati di Desmond Miles sono collegati all'aquila:

La simbologia comprende inoltre anche due importanti assassini non imparentati con Desmond:

Fanno eccezione solo Connor Kenway, Edward Kenway (i quali d'altronde non nascono in una famiglia di assassini interessati a continuare la tradizione), William Miles e lo stesso Desmond.

Oltre che nei nomi, la simbologia è presente anche in alcuni dettagli:

  • tutti posseggono la capacità extrasensoriale nota come "Occhio dell'Aquila";
  • i punti di osservazione sono segnalati da un'aquila;
  • nello stemma della famiglia Auditore è presente un'aquila;
  • in una scena Ratonhnhaké:ton viene tramutato in un'aquila, "Aquila" è il nome della sua nave e sul suo cappuccio è raffigurata un'aquila;
  • il nome della nave di Edward, la Jackdaw, si riferisce alla favola di Esopo Il corvo che voleva imitare l'aquila;
  • sulla maglietta di Desmond è rappresentata un'aquila.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Facts & Figures, Ubisoft. URL consultato il 21 aprile 2012lingua=en.
  2. ^ (EN) Interview: Assassin's Creed, CVG. URL consultato il 2 settembre 2012.
  3. ^ (EN) The Making Of: Assassin’s Creed, EDGE. URL consultato il 3 marzo 2013.
  4. ^ Assassin’s Creed Lost Legacy, nuova avventura di Ezio.
  5. ^ E3 2010: la line-up del 3DS
  6. ^ Assassin's Creed Revelations è nato dalle ceneri della versione 3DS?
  7. ^ gamespot.com
  8. ^ (EN) Ubisoft unveils Assassin's Creed II, Ubisoft group.com, 16 aprile 2009. URL consultato il 28 maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]