Suddivisione degli elfi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Suddivisione degli Elfi)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Elfi (Terra di Mezzo).

Nell'universo immaginario fantasy ideato da J.R.R. Tolkien, gli elfi sono una razza suddivisa in più gruppi.

Essi, dopo essersi risvegliati a Cuiviénen sul continente della Terra di Mezzo (come narrato nel poema Cuivienyarna), si divisero in tre grandi gruppi: i vanyar, i noldor ed i teleri (originariamente detti lindar).

Dopo qualche tempo, vennero convocati da Oromë per andare a vivere con i Valar in Aman.

Le decisioni per il Grande Viaggio verso Aman che seguirono divisero gli elfi in due gruppi principali, gli Avari e gli Eldar, che a sua volta si suddividono in altri gruppi più piccoli.

I Quendi[modifica | modifica wikitesto]

I quendi sono tutti gli elfi.

Gli Avari[modifica | modifica wikitesto]

Gli avari sono i riluttanti, ovvero coloro tra i quendi che non accettarono la proposta di Oromë di andare verso Aman. Insieme con i Nandor e i Sindar, sono chiamati moriquendi (elfi scuri) in relazione al fatto che non videro mai la luce dei Due Alberi. Al contrario degli Eldar, gli Avari rimarranno per sempre nella Terra di Mezzo.

Gli Eldar[modifica | modifica wikitesto]

Gli eldar sono coloro tra gli elfi che accettarono di intraprendere il Viaggio verso Aman. Il loro nome, letteralmente popolo delle stelle, fu dato loro da Oromë nel loro stesso linguaggio.

Gli Eldar erano divisi in tre gruppi principali: i Vanyar, i Noldor ed i Teleri.

  • I Teleri che, dopo aver cominciato il Viaggio, si rifiutarono di oltrepassare le Montagne Nebbiose e rimasero nella vallata dell'Anduin, sono chiamati Nandor ("gente della valle").
    • I Nandor che poi lasciarono l'Anduin sotto la guida di Denethor, arrivando nel Beleriand, sono chiamati laiquendi ("elfi verdi").
    • Gli altri Nandor divennero conosciuti come elfi silvani, e vivranno nelle foreste del Rhovanion unendosi ad alcuni degli Avari.
  • Quelli dei Teleri che raggiunsero il Beleriand dal Grande Mare, ma scelsero infine di non dirigersi verso Aman, vengono chiamati Sindar ("elfi grigi").
    • Molti dei Sindar scelsero di rimanere indietro per cercare il loro signore Thingol, che scomparve verso la fine del Viaggio. Questi Sindar in seguito abitarono nel Doriath, dentro la Cintura di Melian. Essi sono chiamati Iathrim, nonché "Popolo della Cintola".[1][2]
    • I Sindar che arrivarono sulle coste del Grande Mare ma decisero poi di rimanervi sono chiamati falathrim ("elfi dei porti"), e rimasero con Círdan il Carpentiere.
    • I Sindar che decisero di rimanere indietro e di popolare le terre a nord-ovest del Beleriand sono chiamati mithrim (popolo grigio), e donarono questo nome anche alla regione ed al lago che essi abitarono. La maggior parte dei mithrim in seguito si fuse con i Noldor che tornarono nella Terra di Mezzo al seguito di Fëanor, specialmente con quelli di Gondolin.
  • I Vanyar, i Noldor e coloro dei Teleri che arrivarono in Aman sono chiamati Calaquendi ("elfi luminosi") poiché ammirarono la luce dei Due Alberi. A volte essi sono chiamati anche alti elfi.
    • Molti dei Noldor ritorneranno nella Terra di Mezzo con Fëanor, e alcuni di essi rimarranno lì durante tutta la Terza Era. Questi diverranno conosciuti come "gli esiliati".
    • I Noldor che restarono in Aman o vi ritornarono seguendo Finarfin dopo che questi decise di rientrare a Valinor in seguito al pronunciamento della Sorte dei Noldor, furono gli Aulendur, "servitori di Aulë". Essi si fecero chiamare così per via della loro profonda reverenza, propria ai Noldor in generale, nei confronti del Vala Aulë. Gli Aulendur si stabilirono su Tirion.

Schema della suddivisione degli elfi[modifica | modifica wikitesto]

Quendi
"Coloro che parlano con voci"
Eldar
Accettarono l'invito dei Valar e intrapresero il Grande Viaggio
Avari
"I riluttanti", rimasero nella Terra di mezzo, rifiutando l'invito dei Valar
Vanyar
Partiti per Aman, e ivi rimasero.
[Ingwë]
Noldor
Partiti per Aman, in gran parte tornati nella Terra di mezzo.
[Finwë]
Teleri
Indugiarono nella Terra di mezzo.
[Elwë ed Olwë]
Falmari
Coloro che infine partirono per Aman
[Olwë]
Sindar
o elfi grigi
Chiamati anche hekeldi fino alla Guerra dei Gioielli rimasero nel Beleriand
[Elwë]
Nandor
Non superarono i Monti Brumosi.
[Lenwë]
Falathrim
Rimasti sulle rive del Grande Mare.
[Círdan]
Mithrim
o popolo grigio. Si stanziarono nel Beleriand, precisamente nel Mithrim.
Iathrim
Si stanziarono del Doriath, nella Cintura di Melian.
[Elu Thingol]
Laiquendi
o elfi verdi
Si trasferirono nel Beleriand, precisamente nell'Ossiriand
.
[Denethor]
Calaquendi
"elfi della luce". Videro la luce dei Due Alberi
Moriquendi o úmanyar
"elfi delle tenebre". Non videro la luce dei Due Alberi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pesch, Helmut W. (2003) (in tedesco) Elbisch.Grammatik, Wörterbuch der Schrift und von Elbensprache JRR Tolkien . Bastei Lübbe. ISBN 3-404-20476-X .
  2. ^ Chritopher Tolkien, the War of Jewels

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien