Nargothrond

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nargothrond
Altri nomi Nulukkuzdîn
Tipo Regno
Ideatore John Ronald Reuel Tolkien
Appare in Il Silmarillion
I figli di Húrin
Caratteristiche immaginarie
Fondatore Finrod Felagund
Pianeta Arda
Continente Terra di Mezzo
Regione Beleriand

Nargothrond (in sindarin "fortezza sotterranea sul Narog", Nulukkuzdîn in Khuzdul) è un regno di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. Con questo toponimo si indicava anche la sua capitale, una fortezza sotterranea sulla riva destra del Narog, nel Beleriand.

Il regno fu fondato da Finrod Felagund, Elfo Noldor, figlio primogenito di Finarfin, il più nobile ed amato tra gli Eldar esiliati della Terra di Mezzo.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La città di Nargothrond era costituita da una moltitudine di aule sotterranee (fatte a modello di Menegroth, la residenza di Thingol re dei Sindar) scavate nell'estremo ovest della catena montuosa Andram. Fu questa l'origine del soprannome Felagund ("scavatore di caverne", dal Khuzdul felak-gundu), dato a Finrod, sebbene in verità le grotte furono scavate inizialmente da Nani, più precisamente Nanerottoli.

Tale fortezza era inaccessibile, se non, da un certo momento in poi, per un ponte sul Narog.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Nargothrond venne governato da Finrod finché egli non si avventurò con Beren nella torre di Minas Tirith (fondata da lui stesso ma caduta in mano al nemico), dove morì salvando l'amico da un lupo mannaro. Il Regno di Nargothrond venne poi governato da Orodreth, fratello di Finrod.

Anche Túrin Turambar passò un periodo della propria vita nel Nargothrond quando questo era retto da Orodreth. Era questo un periodo di crisi: Orodreth aveva da poco ripreso il potere dopo la cacciata dei figli di Fëanor, ma il carisma e l'abilità di Túrin avevano reso de facto quest'ultimo sovrano del regno, al quale spettavano tutte le decisioni. Fu lui a realizzare il ponte sul Narog in modo da poter muovere più velocemente l'esercito contro Morgoth, ma la costruzione si rivelò poi la rovina del reame, in quanto permise ai nemici di passare il fiume e di distruggere la città.

Nelle aule ormai abbandonate si stabilì poi Glaurung, padre dei Draghi, dove si pose a guardia dei tesori rimasti.

Dopo le vicende che videro la morte di Glaurung e il suicidio di Túrin, Nargothrond fu occupata da Mîm il Nanerottolo, avido delle sue ricchezze, ma venne ucciso da Húrin quando questi fu liberato da Angband.

Influenze culturali in altre opere artistiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli Ainur, gruppo progressive rock italiano, hanno composto un brano intitolato Fall of Nargothrond, contenuto nel loro primo disco From Ancient Times del 2006.
Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien