Imrahil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Imrahil
UniversoArda
Lingua orig.Inglese
AutoreJohn Ronald Reuel Tolkien
SpecieUomini
SessoMaschio
EtniaDúnedain
Luogo di nascitaDol Amroth
Data di nascita2955 T.E.

Imrahil è un personaggio di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È presente nel romanzo Il Signore degli Anelli.

Figlio di Adrahil, discendente da Galador, nacque nel 2955 e divenne principe di Dol Amroth alla morte del padre, nel 3010. Aveva due sorelle più anziane, Ivriniel e Finduilas. Quest'ultima sposò Denethor Sovrintendente di Gondor, dando alla luce due figli: Boromir e Faramir. Imrahil ebbe una moglie, di cui non si conosce il nome, la quale gli diede quattro figli: Elphir, Erchirion, Amrothos e Lothíriel, la quale sposò Éomer.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ebbe un ruolo principale nella Guerra dell'Anello, in quanto condusse un contingente di cavalieri di Dol Amroth e 700 uomini d'arme in aiuto di Gondor. Con i suoi cavalieri e Gandalf il Bianco, condusse la sortita in aiuto di suo nipote Faramir che si stava ritirando da Osgiliath. Questa presenza fu determinante poiché Faramir, colpito da una freccia, sarebbe stato ucciso se non fossero intervenuti i cavalieri di Dol Amroth, in più il Imrahil tolse la freccia che lo aveva colpito, e lo riportò col suo cavallo a Minas Tirith. Quando Denethor si rifugiò nella cittadella con Faramir ferito, Imrahil assistette Gandalf il Bianco che aveva assunto il controllo delle difese della città assediata.

Durante la Battaglia dei Campi del Pelennor si imbatté nel gruppo di uomini di Rohan che stavano difendendo il cadavere del loro re, Théoden, e il corpo di Éowyn nipote del re. Egli si fermò per rendere omaggio ai caduti, ma nel mentre, si accorse che Éowyn era ancora in vita e mandò un uomo in città per i soccorsi. Fatto ciò corse in aiuto di Éomer e combatté fino alla fine della battaglia.

Con Denethor morto e Faramir in fin di vita, non vi era alcun sovrintendente da cui Aragorn potesse formalmente riprendere la signoria di Gondor, così fu Imrahil a governare su Gondor fino al risveglio di Faramir. In qualità di reggente di Gondor, partecipò all'ultima discussione, nella quale si decise che per dare una possibilità a Frodo di distruggere l'Unico Anello, avrebbero dovuto attaccare il Cancello Nero per distrarre Sauron. Nella Battaglia del Morannon, Imrahil combatté in prima linea fino a quando l'esercito di Mordor si disperse per la distruzione dell'Unico Anello e di Sauron.

Assistette all'incoronazione di Aragorn e al funerale di Théoden a Edoras, dove soggiornò per qualche tempo. Lui ed Éomer divennero grandi amici, tanto che in seguito questo sposò Lothíriel, figlia di Imrahil. Dopo la Guerra dell'Anello Imrahil, essendo uno dei Signori dei Feudi, sedette accanto a Faramir nel Grande Consiglio di Gondor.

Quando morì, nell'anno 34 della Quarta Era, gli succedette suo figlio Elphir.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien