Eregion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eregion
Altri nomi Agrifogliere
Hollin
Tipo Regione
Ideatore John Ronald Reuel Tolkien
Appare in Il Signore degli Anelli
Racconti incompiuti
Caratteristiche immaginarie
Capo Celeborn e Galadriel, poi Celebrimbor
Fondatore Celeborn e Galadriel
Pianeta Arda
Continente Terra di Mezzo
Città Ost-in-Edhil
Razze Elfi
« I viaggiatori giunsero ad una bassa cresta ove crescevano antichi alberi d'agrifoglio i cui tronchi grigioverdi sembravano costruiti con la pietra stessa delle colline. Le foglie erano scure e lucenti, e le bacche ardevano rosse ai raggi del sole nascente. All'estremo sud Frodo intravedeva i vaghi contorni di alte montagne che parevano ora ergresi in mezzo al sentiero che la compagnia stava per percorrere. Alla sinistra dell'imponente catena s'innalzavano tre vette; la più alta e vicina era come un dente aguzzo incappucciato di neve; la grande e spoglia parete nord a precipizio era ancora in gran parte immersa nell'ombra, ma là dove i raggi obliqui del sole si posavano, brillava di un rosso acceso. Gandalf, in piedi accanto a Frodo, scrutava l'orizzonte riparandosi dal riverbero con la mano. "Abbiamo camminato bene", disse. "Abbiamo raggiunto i confini del territorio che gli Uomini chiamano Agrifogliere; qui vissero in tempi più felici molti Elfi, ed allora il suo nome era Eregion. »
(J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, La Compagnia dell'Anello, "L'Anello va a sud", libro secondo, capitolo III)

Eregion, dagli Uomini chiamata Agrifogliere (in inglese Hollin), è una regione di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. Questa regione si trova a sud di Gran Burrone ed è delimitata ad est dalle Montagne Nebbiose, ad ovest dal fiume Bruinen e a sud confina con le terre del Dunland. Dall'Eregion si accede ai Cancelli Occidentali di Moria (Khazad-dûm).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nella Seconda Era questa regione era abitata dagli Elfi, in particolare da buona parte dei Noldor rimasti nella Terra di Mezzo. A governare questo reame furono, prima di spostarsi a Lothlórien, Galadriel e Celeborn. In seguito a governare questa regione fu Celebrimbor, un nipote di Fëanor; Celebrimbor grazie all'aiuto di Annatar creò gli Anelli del Potere; quando però si accorse che Annatar era in verità Sauron, l'Oscuro Signore, decise di nascondere i tre anelli elfici Vilya, Narya, e Nenya per evitare che cadessero sotto il potere del nemico. Galadriel e Celeborn, che avevano ostacolato Annatar, erano stati costretti ad andarsene dagli artigiani elfici, desiderosi di apprendere la saggezza di Annatar-Sauron. Il gesto di Celebrimbor, che si pentì e chiese l'aiuto della Dama dei Noldor, fece scoppiare la guerra tra Sauron e gli Elfi (1695-1700 circa). Durante la guerra la regione dell'Eregion fu devastata dalla furia di Sauron e gli elfi sopravvissuti la abbandonarono rifugiandosi a Lindon, Lothlórien, e Imladris (Gran Burrone). Tuttavia, grazie a Gil-galad, a Elrond, Celeborn e Amroth, figlio del Re di Lorien Amdír, ma soprattutto al grande esercito inviato da Numenor dal Re Tar-Minastir, Sauron venne sconfitto e si rifugiò a Mordor umiliato, meditando vendetta contro gli Elfi e i Dunedain per molti secoli.

La città più grande (e forse l'unica) dell'Eregion è Ost-in-Edhil, dove si suppone che Celebrimbor abbia forgiato gli Anelli.

La Guerra dell'Anello[modifica | modifica sorgente]

L'Eregion, dopo la devastazione di Sauron, rimase disabitato. Solo i Raminghi di tanto in tanto ci passavano. Nel 3019 T.E. la Compagnia dell'Anello osò sfidare l'Eregion e il Caradhras (o Cancello Cornorosso). Costretti dalla tormenta che li sorprese sulle Montagne Nebbiose i Nove Viandanti intrapresero la via di Khazad-Dûm, o Moria, dove Gandalf perì nello scontro contro il Balrog.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien