Melian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Melian
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Specie Ainur
Sesso Femmina
Etnia Maiar
Data di nascita Creata da Eru Ilúvatar prima dell'inizio del tempo
Parenti Lúthien (figlia)

Melian è un personaggio di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. Era una Maia della razza degli Ainur, quindi un essere dai grandi poteri angelici o semidivini. Visitando la Terra di Mezzo si innamorò dell'Elfo Elu Thingol, Re Mantogrigio, e con lui governò a lungo il reame del Doriath abitato dagli Elfi del ceppo Sindarin. È una dei due Ainur di cui si sa per certo che hanno avuto una prole (come Ungoliant che era una Maia convinta da Melkor a seguire i suoi oscuri piani). Nella discendenza di Melian, oltre agli elfi avuti da Thingol, vi è anche quella dei Mezzelfi, nati dall'unione di sua figlia Lúthien con l'umano Beren. Perciò i discendenti di Beren sono un incrocio non solo di uomini ed elfi ma anche imparentati con i Maiar.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Thingol § Il personaggio.

Quando Thingol (che in Quenya era chiamato Elwë) incontrò Melian, cadde come sotto un incantesimo d'amore, e rimase per lunghissimo tempo accanto alla Maia senza pronunciare parola. Interruppe dunque il suo viaggio verso Valinor, perdendo la cognizione del tempo e fu perciò lasciato indietro, mentre la maggior parte degli altri Eldar proseguivano nel loro vagare e poi partirono per Valinor. Thingol e Melian restarono quindi insieme nel Doriath, creando un regno immune dal male esterno, proprio grazie ai grandi poteri di Melian. La Maia infatti circondò il reame con un muro di ombre invalicabili. Lei e il marito ebbero una celeberrima figlia, Lúthien Tinúviel, destinata ad unirsi ad un uomo e perciò attraverso di lei il sangue Maiar di Melian si trasmise nelle discendenze di Elfi e Uomini.

Come detto Melian usò i suoi grandi poteri e le sue capacità per proteggere e difendere il Doriath con una catena impenetrabile di incantesimi, che venne chiamata la Cintura di Melian, ma predisse che ci sarebbe stata una persona in grado di attraversarla, contro la sua volontà. Quando Beren arrivò come predetto, Melian cercò inutilmente di convincere Thingol a non chiedere a Beren un Silmaril come pegno per le sue nozze con la figlia Lúthien; sentiva infatti che questa missione avrebbe portato alla rovina del Doriath.

Dopo la morte di Thingol, Melian capì che il suo tempo in quelle terre era finito e permise al proprio corpo di "morire", lasciando per sempre la Terra di Mezzo per andare a Valinor, dove pianse la scomparsa del marito presso Mandos.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien