Stadio Lužniki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stadio Luzhniki)
Lužniki
Stadio Lenin
Luzhniki Stadium1.jpg
Informazioni
Stato Russia Russia
Ubicazione Mosca
Lužnetskaja nab. 24
Inaugurazione 31 luglio 1956
Struttura Pianta ovale
Copertura Tutto
Pista d'atletica Presente
Ristrutturazione 1978, 1980, 1995, 1997, 2017
Mat. del terreno Erba sintetica
Dim. del terreno 105 x 68
Proprietario Governo russo
Uso e beneficiari
Calcio URSS URSS (1956-1991)
Russia Russia (1992-)
Spartak Mosca (1956-2014)
CSKA Mosca (2007-2011)
Capienza
Posti a sedere 78 000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 55°42′57″N 37°33′13″E / 55.715833°N 37.553611°E55.715833; 37.553611

La Grande arena sportiva del complesso Olimpico Lužniki (in russo Большая спортивная арена Олимпийского комплекса Лужники, Bol'šaja sportivnaja arena Olimpijskogo kompleksa Lužniki ), più informalmente Stadio Lužniki, è un impianto sportivo multifunzione di Mosca, in Russia.

Costruito nel 1956 dal governo dell'URSS e noto all'epoca come Stadio Lenin (in russo Центральный стадион имени В. И. Ленина, Central'nyj stadion imeni V.I. Lenina ), era capace di più di 100 000 posti ed era completamente privo di copertura; nel 1980 fu lo stadio scelto come sede dei Giochi della XXII Olimpiade che si tennero nella capitale sovietica. Dopo la fine dell'URSS il governo russo, che ne ereditò la proprietà, lo sottopose a ristrutturazione al termine della quale l'impianto fu totalmente coperto e portato a una capienza di 78 360 posti a sedere.

Ospitò numerosi incontri interni della Nazionale di calcio dell'URSS e, in seguito, di quella russa, oltre a essere il terreno di casa di diverse squadre di club della capitale, sia durante il periodo sovietico che, dopo il 1991, russo.

Nonostante l'impianto sia destinato a sport all'aperto quali calcio e atletica leggera, esso cionondimeno ospitò anche l'ultimo incontro del campionato mondiale di hockey su ghiaccio 1957 tra URSS e Svezia.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

L'allora Stadio Lenin, completamente scoperto, durante la cerimonia d'apertura dei giochi olimpici di Mosca del 1980

In questo impianto si disputano le partite casalinghe dello Spartak Mosca e della Nazionale di calcio della Russia, mentre tra il 2007 e il 2011 si sono svolte quelle del CSKA Mosca. Lo stadio è stato sede della finale di Coppa UEFA 1998-1999 e di quella della Champions League 2007-2008; nel 1980 l'impianto ospitò i Giochi della XXII Olimpiade e sarà la sede della finale del Campionato mondiale di calcio 2018 che si svolgerà appunto in Russia. Nell'ottobre 1982, all'interno dell'impianto, si verificò una delle più grosse tragedie legate alla sicurezza negli impianti di calcio, conosciuta come il disastro del Lužniki, in cui morirono 66 tifosi dello Spartak Mosca. Lo stadio ha ospitato i Campionati del mondo di atletica leggera svoltosi a Mosca nell'agosto 2013, nonché Michael Jackson durante la sua tappa in Russia per il Dangerous World Tour il 15 settembre 1993, i Red Hot Chili Peppers il 22 luglio 2012 nel loro I'm with You World Tour, la tappa moscovita del The Born This Way Ball Tour della cantante statunitense Lady Gaga il 12 dicembre 2012 e l'ultimo concerto della celebre rock band sovietica Kino il 24 giugno 1990, poco meno di due mesi prima della morte del frontman Viktor Tsoi avvenuta il 15 agosto 1990 a Tukums (Lettonia) per un tragico incidente stradale.

In vista dei Mondiali di Calcio del 2018, l'impianto ha subito una radicale ristrutturazione, che ha previsto la demolizione totale degli spalti, pur mantenendo integro l'involucro esterno con la copertura, per rendere fruibile la struttura prevalentemente per il calcio, eliminando la pista di atletica e portando la capienza a 81 030 posti a sedere. I lavori sono iniziati all'inizio del 2014 per concludersi nella metà del 2017.

Finale UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Finale Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Finale del mondiale 2018[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di calcio 2018.

Lo stadio è stato inoltre selezionato per ospitare la finale del principale evento sportivo del 2018: il campionato mondiale di calcio, organizzato dalla FIFA, che fa ritorno in Europa dopo ben 12 anni, a seguito dell'ultima edizione organizzata dalla Germania nel 2006 e vinta dall'Italia ai rigori.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN132488887