Paulo Futre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paulo Futre
Paulo Futre - 1995 - Milan AC.jpg
Futre in allenamento al Milan nel 1995
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 176 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1998
Carriera
Giovanili
19?-19?? Sporting Lisbona
Squadre di club1
1983-1984 Sporting Lisbona 21 (3)
1984-1987 Porto 81 (25)
1987-1993 Atlético Madrid 163 (38)
1993 Benfica 11 (3)
1993 Olympique Marsiglia 8 (2)
1993-1995 Reggiana 13 (5)
1995-1996 Milan 1 (0)
1996-1997 West Ham Utd 9 (0)
1997-1998 Atlético Madrid 10 (0)
1998 Yokohama Flügels 13 (3)
Nazionale
1983-1995 Portogallo Portogallo 41 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jorge Paulo Dos Santos Futre (Montijo, 28 febbraio 1966) è un dirigente sportivo ed ex calciatore portoghese, di ruolo attaccante.

È stato nominato miglior giocatore del Portogallo nel 1986 e nel 1987.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anche suo figlio Fábio e i suoi nipoti Artur, Cláudio e André sono calciatori.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Portogallo, Spagna e Francia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato a giocare con lo Sporting Lisbona. Nel 1984, arriva l'offerta da parte del Porto. Con questa squadra gioca tre stagioni e ottiene diversi titoli: due campionati, due coppe nazionali e una Coppa dei Campioni. In questo periodo viene inoltre nominato miglior giocatore nel campionato per due volte.

Nel 1987 arriva all'Atlético Madrid: Futre in questa stagione ottiene il Pallone d'Argento, trofeo che lo accredita come il secondo miglior giocatore in Europa. Il suo debutto nella prima divisione spagnola è datato 30 agosto 1987, in occasione della partita Atlético Madrid-Sabadell terminata 1-0. Futre trascorrerà sei stagioni con l'Atlético Madrid, vincendo due Coppe del Re e ottenendo un secondo posto in campionato. Successivamente militò nelle file di Benfica e Olympique de Marseille.

Italia[modifica | modifica wikitesto]
Futre in azione con la maglia della Reggiana nel 1994

Nel 1993-94 viene acquistato dalla Reggiana. Al suo esordio in Serie A contro la Cremonese il 21 novembre 1993 Futre segna e poi si infortuna al ginocchio (intervento da rosso diretto di Alessandro Pedroni), infortunio che lo costringe a chiudere anzitempo la stagione con una sola presenza all'attivo (quella appunto della partita d'esordio).[2] L'anno successivo sempre nelle file della Reggiana in Serie A raccoglie 12 presenze e 4 reti.

L'anno dopo approda al Milan di Fabio Capello, ma non viene quasi mai utilizzato complice svariati infortuni che lo mettono fuori gioco per quasi tutta la stagione.[senza fonte] Alla fine giocherà solo una partita in maglia rossonera, all'ultima giornata contro la Cremonese, partita che il Milan (a fine stagione campione d'Italia) vincerà per 7-1. Futre sarà sostituito da Roberto Baggio al 79º.

Inghilterra, Spagna e Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Non avrà fortuna nel suo successivo passaggio agli inglesi del West Ham Utd (stagione 1996-97), al suo ritorno all'Atlético Madrid (1997-98) e infine nell'approdo alla J-League giapponese con la maglia degli Yokohama Flügels (1998). I continui infortuni al ginocchio lo costringeranno al ritiro a 32 anni.[senza fonte]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale portoghese conta 41 partite e 6 reti fra il 1983 e il 1995, e ha partecipato alla Coppa del Mondo disputata in Messico nel 1986.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2000 al 2003 ha svolto l'incarico di direttore sportivo dell'Atlético Madrid.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-9-1983 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1984 -
5-9-1984 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
12-9-1984 Stoccolma Svezia Svezia 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1986 -
14-10-1984 Porto Portogallo Portogallo 2 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Qual. Mondiali 1986 -
14-11-1984 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 3 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1986 -
30-1-1985 Bucarest Romania Romania 3 – 2 Portogallo Portogallo Amichevole -
10-2-1985 Ta' Qali Malta Malta 1 – 3 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1986 -
24-2-1985 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 2 Germania Ovest Germania Ovest Qual. Mondiali 1986 -
25-9-1985 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 1 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1986 -
22-1-1986 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
3-6-1986 Monterrey Portogallo Portogallo 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Mondiali 1986 - 1º turno -
7-6-1986 San Nicolás de los Garza Polonia Polonia 1 – 0 Portogallo Portogallo Mondiali 1986 - 1º turno -
11-6-1986 Guadalajara Portogallo Portogallo 1 – 3 Marocco Marocco Mondiali 1986 - 1º turno -
23-9-1987 Solna Svezia Svezia 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1988 -
11-11-1987 Coimbra Portogallo Portogallo 0 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 1988 -
16-11-1988 Porto Portogallo Portogallo 1 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 1990 -
15-2-1989 Funchal Portogallo Portogallo 1 – 1 Belgio Belgio Qual. Mondiali 1990 -
6-9-1989 Bruxelles Belgio Belgio 3 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1990 -
20-9-1989 Neuchâtel Svizzera Svizzera 1 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1990 1
6-10-1989 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1990 -
19-12-1990 Maia Portogallo Portogallo 1 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
16-1-1991 Castellón de la Plana Spagna Spagna 1 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
23-1-1991 Amarousio Grecia Grecia 3 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1992 1
9-2-1991 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1992 1
20-2-1991 Porto Portogallo Portogallo 5 – 0 Malta Malta Qual. Euro 1992 1
4-9-1991 Viseu Portogallo Portogallo 1 – 1 Austria Austria Amichevole -
11-9-1991 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 0 Finlandia Finlandia Qual. Euro 1992 -
12-10-1991 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 1 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
16-10-1991 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1992 -
15-1-1992 Torres Novas Portogallo Portogallo 0 – 0 Spagna Spagna Amichevole -
2-9-1992 Vienna Austria Austria 1 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
14-10-1992 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1994 -
10-2-1993 Loulé Portogallo Portogallo 1 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole -
24-2-1993 Porto Portogallo Portogallo 1 – 3 Italia Italia Qual. Mondiali 1994 -
31-3-1993 Zurigo Svizzera Svizzera 1 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1994 - cap.
28-4-1993 Lisbona Portogallo Portogallo 5 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 1994 1 cap.
5-9-1993 Tallinn Estonia Estonia 0 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1994 - cap.
13-10-1993 Porto Portogallo Portogallo 1 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 1994 -
10-11-1993 Porto Portogallo Portogallo 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Mondiali 1994 1 cap.
17-11-1993 Milano Italia Italia 1 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1994 -
3-6-1995 Lisbona Portogallo Portogallo 3 – 2 Lettonia Lettonia Amichevole -
Totale Presenze 41 Reti 6

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Porto: 1984-1985, 1985-1986
Porto: 1984, 1986
Atlético Madrid: 1990-1991, 1991-1992
Benfica: 1993
Milan: 1995-1996

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Porto: 1986-1987

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1986, 1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su Calciozz.it
  2. ^ Reggiana, prima volta senza sorriso: Futre in ospedale accusa, in corriere.it, 22 novembre 1993. URL consultato il 17 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN99144236 · ISNI (EN0000 0000 7041 2036