Partino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partino
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Pisa-Stemma.svg Pisa
Comune Palaia-Stemma.png Palaia
Territorio
Coordinate 43°36′01.59″N 10°45′12.99″E / 43.600443°N 10.753607°E43.600443; 10.753607 (Partino)Coordinate: 43°36′01.59″N 10°45′12.99″E / 43.600443°N 10.753607°E43.600443; 10.753607 (Partino)
Altitudine 165 m s.l.m.
Abitanti 209 (2011)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti partinese, partinesi[1]
Patrono Maria Assunta
Giorno festivo 15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Partino
Partino

Partino è una frazione del comune di Palaia, in provincia di Pisa.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Partino è situato in Valdera lungo la cresta arenaria[2] di una collina tufacea posta tra Palaia e la frazione di Villa Saletta.[3] Il particolare terreno di questa località è definito da Giovanni Battista Rampoldi nel XIX secolo come «mirabile» perché appare ferruginoso con miscuglio di rame a contatto con l'acquaforte.[2]

Partino dista dal capoluogo comunale poco più di 2 km e circa 42 km da Pisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Partino nacque come castello in epoca altomedievale ed è documentato dal 1260 in quanto vi si trovavano alcuni possedimenti della diocesi di Lucca.[3]

La frazione contava 238 abitanti nel 1551,[4] poi aumentati a 506 nel 1840.[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di Santa Maria Assunta, chiesa parrocchiale della frazione,[5] è citata nei cataloghi della diocesi di Lucca del 1260,[3] mentre attualmente è compresa in quella di San Miniato.[5] In un documento redatto a Pisa il 30 dicembre 1412 si legge che ne fu rettore il sacerdote Jacopo di Giovanni.[3] Il territorio della parrocchia di Partino conta circa 250 abitanti.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 392.
  2. ^ a b Giovanni Battista Rampoldi, Corografia dell'Italia. Volume III, Milano, Antonio Fontana, 1834, p. 103.
  3. ^ a b c d Emanuele Repetti, «Partino», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, volume IV, Firenze, Allegrini e Mazzoni, 1841, pp. 63–64.
  4. ^ a b Repetti, «Palaia», op. cit., pp. 27–32.
  5. ^ a b c Parrocchia di Santa Maria Assunta, sito della CEI.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 2, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, p. 729.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana