Zannone (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zannone
Lari da Pisinacchio.JPG
La valle dello Zannone a ridosso delle sorgenti, nei pressi di Lari, località "Pisinacchio"
Stato Italia Italia
Regioni Toscana Toscana

Lo Zannone è un fiume che nasce tra il centro di Lari e la sua frazione di Querceto.

Deviato nel corso del XVIII secolo per volere dei granduchi asburgo-lorenesi, fu trasformato in un canale nel quale confluirono alcuni corsi d'acqua delle Colline pisane e, denominato Fosso Reale, in origine sfociava direttamente nel Mar Ligure, tra Livorno e Calambrone.[1] A seguito della realizzazione del canale Scolmatore dell'Arno, il Fosso Reale-Zannone fu deviato nello stesso Scolmatore. Le sorgenti, dette "Fonti di Cara" sono visibili grazie al recupero della fonte settecentesca, restaurata da Giuseppe Diomelli, che si trova a ridosso della strada provinciale fra Lari e Querceto di Lari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Centro Interdipartimentale dI ricerche agro-ambientali “Enrico Avanzi” dell'Università di Pisa, San Giuliano Terme (Pisa) 2006, p.40.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Centro Interdipartimentale dI ricerche agro-ambientali “Enrico Avanzi” dell'UnIversità di Pisa, San Giuliano Terme (Pisa), 2006, Felice Editore. ISBN 8860190630

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana