Santa Colomba (Bientina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Colomba
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Pisa-Stemma.svg Pisa
Comune Bientina-Stemma.png Bientina
Territorio
Coordinate 43°41′42.92″N 10°38′49.02″E / 43.695256°N 10.646949°E43.695256; 10.646949 (Santa Colomba)Coordinate: 43°41′42.92″N 10°38′49.02″E / 43.695256°N 10.646949°E43.695256; 10.646949 (Santa Colomba)
Altitudine 62 m s.l.m.
Abitanti 433 (2011)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santa Colomba
Santa Colomba

Santa Colomba è una frazione del comune di Bientina, in provincia di Pisa.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Santa Colomba è situato tra i territori della piana di Lucca, della Valdera e del Valdarno, sulla cima di una collina che porta il suo nome a nord del corso del fiume Arno, dirimpetto al canale della Gusciana che si immette in esso.[1] Il paese confina a sud con Pontedera e Montecalvoli e a nord con la frazione di Quattro Strade.

Santa Colomba dista circa 3 km dal capoluogo comunale e poco più di 25 km da Pisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La collina di Santa Colomba prende il nome da un'antica chiesetta qui situata,[1] oggi non più esistente. La località faceva parte in epoca medievale della grancia (o "gancia") di Montecchio (Calcinaia) e fu proprietà della Certosa di Calci dal 1399 al 1827.[2] Il culto di santa Colomba fu riportato nel paese dai certosini nel 1706, similmente come era stato fatto a Bientina (1699) con quello di san Valentino.[2]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa della Madonna del Bosco, chiesa parrocchiale della frazione, risale al 1628 e fu edificata per volere dei certosini di Calci, che possedevano questo territorio.[3] Nel 1706 vi fu riportato il culto di santa Colomba, con la collocazione nella chiesa delle reliquie della santa provenienti da un cimitero romano.[3] Agli inizi del XVIII secolo furono apportate alcune modifiche ed effettuati dei lavori di ristrutturazione.[3] Dopo il 1827 la chiesa fu eretta a cappellania all'interno della parrocchia di Calcinaia e divenne parrocchia autonoma solamente nel 1957.[3] Il territorio parrocchiale di Santa Colomba conta 1 295 abitanti.[4]
  • Villa Marconi[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Santa Colomba è una delle nove contrade che partecipa alla manifestazione storica del Palio di Bientina, risultata vincitrice in due occasioni (1999, 2000). I suoi colori sono il rosso e il giallo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Emanuele Repetti, «Collina di Santa Colomba», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, volume I, Firenze, A. Tofani, 1833, p. 781.
  2. ^ a b Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 2, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, pp. 66–67.
  3. ^ a b c d Parrocchia della Madonna del Bosco, sito ufficiale dell'Arcidiocesi di Pisa.
  4. ^ Parrocchia della Madonna del Bosco, sito ufficiale della CEI.
  5. ^ Caciagli, cit., p. 68.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana