Luca Vigiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luca Vigiani
Luca Vigiani.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Centrocampista)
Squadra Bologna
Ritirato 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
1991-1994 Fiorentina
Squadre di club1
1994-1996 Fiorentina 1 (0)
1996-1997 Fiorenzuola 1 (0)
1997-1998 Saronno 22 (1)
1998-2001 Lodigiani 70 (2)
2001-2003 Pistoiese 37 (4)
2003-2005 Livorno 75 (5)
2005-2006 Reggina 36 (0)
2006-2007 Livorno 15 (1)
2007-2009 Reggina 63 (8)
2009-2010 Bologna 11 (0)
2010 Reggina 19 (1)
2010-2011 Carrarese 25 (1)
Nazionale
1992 Italia Italia U-15 2 (0)
1993 Italia Italia U-17 3 (0)
Carriera da allenatore
2012-2013NapoliAss. Tecnico
2013-2014InterAss. Tecnico
2016-2019WatfordAss. Tecnico
2019- BolognaU-17
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-16
Argento Turchia 1993
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 luglio 2013

Luca Vigiani (Firenze, 25 agosto 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico dell'Under-17 del Bologna.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista centrale, nel corso della carriera è stato anche utilizzato come esterno destro, soprattutto da Walter Mazzarri[1][2]. In condizioni di emergenza è stato anche schierato come attaccante[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia nelle giovanili della Fiorentina, debuttando in Serie A nel il 4 giugno 1995 nella sconfitta interna contro il Milan. Dal 1996 veste (in prestito) le maglie di Fiorenzuola e Saronno e Lodigiani, che lo riscatta nel 2000[4]. Nel 2001 debutta in Serie B con la maglia della Pistoiese: la prima stagione, condizionata da un grave infortunio[5], si conclude con 5 presenze e la retrocessione in Serie C1. L'anno successivo, agli ordini di Walter Mazzarri, si impone come titolare e a fine stagione segue il tecnico al Livorno[6], con cui conquista la promozione in Serie A nel campionato 2003-2004.

Resta al Livorno fino al 2005, quando si trasferisce in prestito alla Reggina, dove ritrova il tecnico Mazzarri[3]. Tornato in Toscana dopo un anno, gioca la prima parte della stagione nel Livorno, per poi essere ceduto nuovamente alla Reggina a gennaio 2007, contribuendo alla salvezza dei calabresi, penalizzati di 11 punti in classifica[3]. Il suo record di goal in una stagione è di 5 totalizzato nella stagione 2007-2008, di cui 3 segnati in una sola partita nella vittoria in casa per 3-1 della Reggina sul Catania il 23 dicembre 2007.[7][8] Rimane a Reggio Calabria fino al 2009, quando, a causa di problemi fisici e incomprensioni con la dirigenza[3], si svincola dalla società calabrese. Il 22 luglio 2009 firma un biennale con il Bologna[9], ma già nel gennaio 2010 torna per la terza volta alla Reggina[3], impegnata nella lotta per la salvezza nel campionato di Serie B.

Raggiunge le 100 presenze con la maglia della Reggina il 23 gennaio 2010 in Padova-Reggina 0-1 (sua prima gara dal ritorno in amaranto). Il 20 agosto 2010, in seguito alla decisione societaria di ringiovanire la squadra e diminuire gli ingaggi[3], si trasferisce in Toscana alla Carrarese con la formula del prestito annuale[10]. Con gli apuani di Francesco Monaco ottiene la promozione in Prima Divisione. A termine del campionato, rientrato a Reggio Calabria, decide di interrompere l'attività agonistica per intraprendere quella di allenatore[3].

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dal 30 giugno 2012 entra a far parte dello staff tecnico del Napoli del suo ex allenatore Walter Mazzarri[11]. Nella stagione successiva segue Mazzarri all'Inter, sempre come collaboratore tecnico.[12].

Cittadinanza onoraria[modifica | modifica wikitesto]

Dal maggio 2007 è cittadino onorario della città di Reggio Calabria[13].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Serie Presenze Reti
1994-1995 Fiorentina A 1 0
1995-1996 A 0 0
1996-1997 Fiorenzuola C1 1 0
1997-1998 Saronno C1 22 1
1998-1999 Lodigiani C1 30 1
1999-2000 C1 18 1
2000-2001 C1 22 0
2001-2002 Pistoiese B 5 1
2002-2003 C1 32 3
2003-2004 Livorno B 42 2
2004-2005 Livorno A 33 3
2005-2006 Reggina A 36 0
2006-2007 Livorno A 14 1
gen. 2007 Reggina A 15 3
2007-2008 Reggina A 29 5
2008-2009 Reggina A 19 0
2009-2010 Bologna A 11 0
gen. 2010 Reggina B 19 1
2010-2011 Carrarese 2ª Div. 25 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Fiorentina: 1995-1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tutti pazzi per il gioiellino Vigiani Il Tirreno, 6 giugno 2003
  2. ^ Mazzarri: «Stiamo lavorando bene» Il Tirreno, 27 giugno 2003
  3. ^ a b c d e f g EX AMARANTO/ Vigiani si ritira, farà l'allenatore tuttoreggina.com
  4. ^ Joao Pinto, oggi la risposta La Repubblica, 21 giugno 2000
  5. ^ L'incidente è grave: rottura del crociato. Vigiani fuori sei mesi Il Tirreno, 18 agosto 2001
  6. ^ Lucarelli è sempre più vicino Il Tirreno, 25 giugno 2003
  7. ^ Vigiani: tre gol e la Reggina batte il Catania - la Repubblica.it, in Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  8. ^ STORIA AMARANTO - Accadde oggi: Vigiani mostruoso, Catania ko al Granillo, in ReggioNelPallone, 23 dicembre 2017. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  9. ^ Vigiani è del Bologna, bolognafc.it, 22 luglio 2009. URL consultato l'11 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2009).
  10. ^ CARRARESE CALCIO - Comunicato stampa n 02/10[collegamento interrotto] carraresecalcio.it
  11. ^ Vigiani entra nello staff tecnico di Mazzarri Corriere.it
  12. ^ Ecco la prima Inter di Mazzarri. Con lui alla Pinetina..., Fcinter1908.it
  13. ^ Reggina, tutti cittadini onorari, Rai Sport, 30 maggio 2007. URL consultato l'11 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]