Loceri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Loceri
comune
Loceri – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaProvincia di Nuoro-Stemma.png Nuoro
Amministrazione
SindacoRobertino Uda (lista civica) dal 31-5-2015
Territorio
Coordinate39°51′27.27″N 9°34′58.79″E / 39.857574°N 9.582996°E39.857574; 9.582996 (Loceri)Coordinate: 39°51′27.27″N 9°34′58.79″E / 39.857574°N 9.582996°E39.857574; 9.582996 (Loceri)
Altitudine206 m s.l.m.
Superficie19,37 km²
Abitanti1 283[1] (30-9-2017)
Densità66,24 ab./km²
Comuni confinantiBari Sardo, Ilbono, Lanusei, Osini (isola amministrativa di Sa Tuvada), Tertenia
Altre informazioni
Cod. postale08040
Prefisso0782
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT091039
Cod. catastaleE644
TargaNU
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti(IT) loceresi
(SC) loceresus
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Loceri
Loceri
Loceri – Mappa
Posizione del comune di Loceri
all'interno della provincia di Nuoro
Sito istituzionale

Loceri è un comune italiano di 1.283 abitanti della provincia di Nuoro. È situato nell'area centro orientale dell'Ogliastra, a 206 metri sul livello del mare. Fa parte della XI Comunità Montana "Ogliastra".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'area fu abitata già in epoca nuragica per la presenza nel territorio di alcuni nuraghi.

Appartenne al giudicato di Cagliari e fece parte della curatoria d'Ogliastra. Alla caduta del giudicato (1258) cadde in potere dei giudici di Gallura. Nel 1296, con la morte dell'ultimo giudice di Gallura Nino Visconti, gran parte dei territori dell'ex giudicato, tra cui l'Ogliastra, passano sotto il dominio pisano fino al 1324, quando vengono conquistati dagli aragonesi. Nel 1363 Loceri, insieme ad altre ville dell'Ogliastra, viene incorporato dal Re d'Aragona Pietro IV il cerimonioso nella contea di Quirra, data in feudo a Berengario Carroz; fu villa della contea fino al 1603, quando la contea viene trasformata in marchesato, feudo dei Centelles. Il paese venne riscattato agli Osorio de la Cueva, succeduti ai Centelles, nel 1839 con la soppressione del sistema feudale voluto dai Savoia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

La variante del sardo parlata a Loceri è il campidanese ogliastrino.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale comprende anche l'isola amministrativa di Bacu Orca, avente una superficie di 3,86 km².

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 16 aprile 2000 Ivo Alberto Deiana lista civica di centro-sinistra Sindaco [3]
16 aprile 2000 8 maggio 2005 Carlo Balloi lista civica di centro-sinistra Sindaco [4]
8 maggio 2005 30 maggio 2010 Carlo Balloi lista civica Sindaco [5]
30 maggio 2010 31 maggio 2015 Ivo Alberto Deiana lista civica "Vivere di Sardegna" Sindaco [6]
31 maggio 2015 - Robertino Uda lista civica "Sa 'Idda" Sindaco [7]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio del paese è la Polisportiva Loceri che nella stagione 2015-2016 ha militato nel girone F sardo di Seconda Categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Comunali 23/04/1995, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  4. ^ Comunali 16/04/2000, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  5. ^ Comunali 08/05/2005, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  6. ^ Comunali 30/05/2010, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  7. ^ Comunali 31/05/2015, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna