Birori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Birori
comune
(IT) Bìrori
(SC) Bìroro
Birori – Stemma
Birori – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaProvincia di Nuoro-Stemma.png Nuoro
Amministrazione
SindacoSilvia Cadeddu (lista civica) dal 31-5-2015
Territorio
Coordinate40°15′58″N 8°48′56″E / 40.266111°N 8.815556°E40.266111; 8.815556 (Birori)Coordinate: 40°15′58″N 8°48′56″E / 40.266111°N 8.815556°E40.266111; 8.815556 (Birori)
Altitudine450 m s.l.m.
Superficie17,33 km²
Abitanti526[1] (30-4-2017)
Densità30,35 ab./km²
Comuni confinantiBorore, Bortigali, Dualchi, Macomer
Altre informazioni
Cod. postale08010
Prefisso0785
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT091008
Cod. catastaleA880
TargaNU
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti(IT) biroresi
(SC) biroresos
Patronosant'Andrea apostolo
Giorno festivo30 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Birori
Birori
Birori – Mappa
Posizione del comune di Birori
all'interno della provincia di Nuoro
Sito istituzionale

Birori (Bìroro in sardo[2]) è un comune italiano di 526 abitanti della provincia di Nuoro che si trova a 450 metri sul livello del mare nella subregione del Marghine. Fa parte dell'Unione dei comuni del Marghine e del GAL Marghine.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'area è abitata dall'uomo fin dalla preistoria, come indica la presenza di dolmen e di nuraghi.

In epoca medievale appartenne al giudicato di Torres e fece parte della curatoria del Marghine. Alla caduta del giudicato (1259) passò al giudicato di Arborea e successivamente (1410) al marchesato di Oristano. Alla sconfitta degli arborensi ad opera degli aragonesi divenne un feudo, assegnato alla famiglia Pimentel marchesi del Marghine. Ai Pimentel successero i Tellez - Giron, ai quali fu riscattato nel 1839.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

L'abitato si trova all'interno di una zona di elevato interesse archeologico nella quale sono stati segnalati oltre 50 monumenti tra nuraghi, tombe di giganti (tra cui Sa Pedra 'e S'Altare, Palatu e Lassia), domus de janas, dolmen (dolmen di Sarbogadas), menhir e fonti nuragiche.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

La variante del sardo parlata a Birori è il logudorese centrale o comune.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione di Birori (ARST) e Stazione di Birori (FS).
La fermata ARST di Birori, dagli anni sessanta l'unica in attività nel comune

Il comune è servito dalla fermata ferroviaria ARST di Birori, lungo la linea Macomer-Nuoro con treni da e verso questi due centri. Sino agli anni sessanta era attiva anche la stazione FS, lungo la ferrovia Cagliari-Golfo Aranci.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 16 aprile 2000 Matteo Chessa sinistra Sindaco [4]
16 aprile 2000 8 maggio 2005 Gavino Faedda lista civica Sindaco [5]
8 maggio 2005 30 maggio 2010 Romano Benevole lista civica Sindaco [6]
30 maggio 2010 31 maggio 2015 Romano Benevole lista civica "Continuità nella Trasparenza e nell'Impegno" Sindaco [7]
31 maggio 2015 - Silvia Cadeddu lista civica "Impegno e Solidarietà" Sindaco [8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 80.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Comunali 23/04/1995, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  5. ^ Comunali 16/04/2000, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  6. ^ Comunali 08/05/2005, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  7. ^ Comunali 30/05/2010, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.
  8. ^ Comunali 31/05/2015, Ministero dell'interno. URL consultato il 16 agosto 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna