Festival di Cannes 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La 68ª edizione del Festival di Cannes ha avuto luogo a Cannes dal 13 al 24 maggio 2015.[1]

I registi statunitensi Joel ed Ethan Coen sono stati i presidenti di giuria del concorso principale,[2] posizione che per la prima volta nella storia del Festival è stata ricoperta da più di una persona.[3] Il film di apertura è stato A testa alta di Emmanuelle Bercot, mentre quello di chiusura è stato La glace et le ciel di Luc Jacquet.[4][5] L'attore francese Lambert Wilson ha presentato la cerimonia di apertura e chiusura della kermesse.[6] La locandina dell'edizione è stata un omaggio all'attrice svedese Ingrid Bergman, ritratta dal fotografo David Seymour.[7]

La Palma d'oro è stata assegnata al film francese Dheepan - Una nuova vita di Jacques Audiard.[8][9]

Selezione ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

La selezione ufficiale dei film che parteciperanno al festival è stata annunciata il 16 aprile 2015.[1]

Concorso[modifica | modifica wikitesto]

Un Certain Regard[modifica | modifica wikitesto]

Fuori concorso[modifica | modifica wikitesto]

Proiezioni di mezzanotte[modifica | modifica wikitesto]

Proiezioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi in concorso[modifica | modifica wikitesto]

Cinéfondation[modifica | modifica wikitesto]

  • 14 šagov, regia di Maksim Šavkin – Moskovskaja Škola Novogo Kino (Russia)
  • Abwesend, regia di Eliza Petkova – Deutsche Film- und Fernsehakademie Berlin (Germania)
  • Ainahan ne palla, regia di Salla Sorri – Università Aalto (Finlandia)
  • Anfibio, regia di Héctor Silva Núñez – Escuela Internacional de Cine y Televisión (Cuba)
  • Asara rehovot mea etsim , regia di Miki Polonski – Minshar School for Art (Israele)
  • Les chercheurs, regia di Aurélien Peilloux – La Fémis (Francia)
  • Koshtargah, regia di Behzad Azadi – Tehran University of Art (Iran)
  • Leonardo, regia di Félix Hazeaux, Thomas Nitsche, Edward Noonan, Franck Pina e Raphaëlle Plantier – Supinfocom (Francia)
  • Locas perdidas, regia di Ignacio Juricic Merillán – Università del Cile (Cile)
  • Manoman, regia di Simon Cartwright – National Film and Television School (Regno Unito)
  • Het paradijs, regia di Laura Vandewynckel – Erasmushogeschool Brussel (Belgio)
  • Retriever, regia di Tomáš Klein e Tomáš Merta – Filmová a televizní fakulta Akademie múzických umění v Praze (Repubblica Ceca)
  • Rìguāng zhī xià, regia di Qiu Yang – Università di Melbourne (Australia)
  • El ser magnético, regia di Mateo Bendesky – Fundación Universidad del Cine (Argentina)
  • Share, regia di Pippa Bianco – AFI Directing Workshop for Women (Stati Uniti d'America)
  • Tsunami, regia di Sofie Kampmark – The Animation Workshop (Danimarca)
  • Victor XX, regia di Ian Garrido López – Escuela Superior de Cine y Audiovisuales de Cataluña (Spagna)
  • Vozvraščenie Ėrkina, regia di Marija Gus'kova – VGIK (Russia)

Cannes Classics[modifica | modifica wikitesto]

Quinzaine des Réalisateurs[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Proiezioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Settimana Internazionale della Critica[modifica | modifica wikitesto]

Concorso[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Proiezioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Giurie[modifica | modifica wikitesto]

Concorso principale[modifica | modifica wikitesto]

La giuria del concorso principale

Un Certain Regard[modifica | modifica wikitesto]

Cinéfondation e cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Settimana Internazionale della Critica[modifica | modifica wikitesto]

Queer Palm[modifica | modifica wikitesto]

Caméra d'or[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Concorso[modifica | modifica wikitesto]

Un Certain Regard[modifica | modifica wikitesto]

Cinéfondation[modifica | modifica wikitesto]

  • Primo premio: Share di Pippa Bianco
  • Secondo premio: Locas perdidas di Ignacio Juricic Merillán
  • Terzo premio: (ex aequo) Vozvraščenie Ėrkina di Marija Gus'kova e Victor XX di Ian Garrido López

Settimana Internazionale della Critica[modifica | modifica wikitesto]

Quinzaine des Réalisateurs[modifica | modifica wikitesto]

Altri premi[modifica | modifica wikitesto]

Premio speciale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Cannes Film Festival, su festival-cannes.com. URL consultato il 5 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2015).
  2. ^ (EN) Joel and Ethan Coen to preside over the Jury of the 68th Festival de Cannes, su festival-cannes.com. URL consultato il 26 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2016).
  3. ^ (EN) Coen brothers to jointly head Cannes jury, BBC.com, 20 gennaio 2015. URL consultato il 26 marzo 2015.
  4. ^ a b (EN) Female Director Set to Open 2015 Cannes Film Festival, su littlewhitelies.co.uk. URL consultato il 13 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2015).
  5. ^ a b (EN) A hymn to save the planet as the Closing Film of the Cannes Film Festival: Ice and the Sky by Luc Jacquet, su festival-cannes.fr, 30 aprile 2015. URL consultato il 30 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 14 novembre 2016).
  6. ^ (EN) Lambert Wilson to host ceremonies of the 68th Festival de Cannes, Festival di Cannes. URL consultato il 26 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2016).
  7. ^ (EN) It's poster time at the Festival de Cannes!, su festival-cannes.fr. URL consultato il 26 marzo 2015.
  8. ^ Festival di Cannes, Palma d'oro a Jaques Audiard per Dheepan, spettacoliecultura.ilmessaggero.it, 24 maggio 2015. URL consultato il 24 maggio 2015.
  9. ^ Chi ha vinto a Cannes, ilpost.it, 24 maggio 2015. URL consultato il 25 maggio 2015.
  10. ^ Andrea Facchin, Festival di Cannes 2015, aggiunti nuovi film alla selezione ufficiale, Best Movie, 23 aprile 2015. URL consultato il 23 aprile 2015.
  11. ^ Cannes 2015: La Tête haute di Emmanuelle Bercot è il film d’apertura, Best Movie. URL consultato il 14 aprile 2015.
  12. ^ (EN) Mad Max on the Croisette!, Festival di Cannes. URL consultato il 26 marzo 2015.
  13. ^ (EN) The Directors' Fortnight 2015 selection!, su quinzaine-realisateurs.com. URL consultato il 21 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2015).
  14. ^ (EN) Philippe Garrel's "L'Ombre des femmes" to open the 47th annual Directors' Fortnight, su quinzaine-realisateurs.com. URL consultato il 15 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2015).
  15. ^ Isabella Rossellini presidente di giuria di Un Certain Regard, MYmovies.it. URL consultato il 10 aprile 2015.
  16. ^ (EN) Abderrahmane Sissako, President of the Cinéfondation and Short Films Jury, Festival di Cannes. URL consultato il 26 marzo 2015.
  17. ^ (FR) Ronit Elkabetz, President of the 2015 International Critics' Week Jury, semainedelacritique.com. URL consultato il 26 marzo 2015.
  18. ^ Fiaba Di Martino, Cannes 2015, l’islandese Rams vince Un Certain Regard. Tutti i premiati, Best Movie, 23 maggio 2015. URL consultato il 23 maggio 2015.
  19. ^ Fiaba Di Martino, Cannes 2015, annunciati i vincitori della Settimana della Critica. Anche un italiano tra i premiati, Best Movie, 22 maggio 2015. URL consultato il 22 maggio 2015.
  20. ^ (EN) A Palme d’honneur to Agnès Varda, su festival-cannes.com (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2015).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ARENESFRJAPTRU) Sito ufficiale, su festival-cannes.com.
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema