Davide Bombardini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Bombardini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2011 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1991-1993 Imola 39 (0)
1993-1994 Pisa 4 (0)
1994-1995 Castel di Sangro 3 (0)
1995-1996 Lanciano 23 (4)
1996-1997 Benevento 32 (5)[1]
1997 Reggina 6 (0)
1997-1998 Atletico Catania 26 (2)[2]
1998-1999 Reggina 13 (0)
1999 Acireale 13 (1)
1999-2002 Palermo 94 (15)
2002-2003 Roma 8 (0)
2003-2005 Salernitana 59 (4)
2005-2007 Atalanta 48 (3)
2007-2010 Bologna 61 (3)
2010-2011 AlbinoLeffe 37 (3)[3]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Davide Bombardini (Faenza, 21 giugno 1974) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla relazione con Giorgia Palmas ha avuto, il 15 luglio 2008, una figlia, Sofia.[4][5]

Coinvolto nell'inchiesta del calcioscommesse, il 26 luglio 2012 viene deferito dal procuratore federale Stefano Palazzi per illecito sportivo[6] di Albinoleffe-Siena del 2010-2011.[7] Il 1º agosto Palazzi richiede per lui una squalifica pari a tre anni e sei mesi.[8] ma il 10 agosto in primo grado la Commissione Disciplinare lo condanna a 6 mesi di squalifica (reato derubricato da illecito sportivo a omessa denuncia).[9] Il 22 agosto gli viene confermata la squalifica.[10]

Il 9 febbraio 2015 la procura di Cremona termina le indagini e formula per lui e altri indagati le accuse di associazione a delinquere e frode sportiva.[11]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nasce come trequartista, ma al Bologna ha talvolta giocato come terzino sinistro, schierato in quel ruolo dal mister Daniele Arrigoni nella stagione 2008-2009.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la carriera nell'Imola (13 presenze nell'Interregionale) nella stagione 1991-1992 conquistando lo stesso anno la promozione in Serie D. Nel 1993 venne acquistato dal Pisa (Serie B, 4 presenze), nella stagione successiva (1994-1995) passò al Castel di Sangro in Serie C2 (3 presenze).

Nel 1996 tornò nei Dilettanti col Lanciano (23 presenze, 4 gol), l'anno dopo ennesimo trasferimento, questa volta a Benevento (Serie C1) dove collezionò 32 partite e 5 gol. La stagione dopo (1997-1998) lo acquista la Reggina (Serie B) ma dopo sole 6 presenze viene mandato a farsi le ossa ancora in Serie C1 all'Atletico Catania (26 partite, 2 gol).

Il campionato 1998-1999 segnò il suo ritorno alla Reggina (13 presenze) e successiva cessione nel mercato di gennaio all'Acireale (13 presenze, 1 gol Serie C1). Nel 1999 torna in Sicilia, questa volta con la maglia del Palermo in Serie C1 (41 partite e 8 gol in due stagioni) conquistando nel 2001 la promozione in Serie B (33 partite e 7 gol).

Nel 2002-2003 fa il salto di qualità e di categoria passando alla Roma con la quale esordì in Serie A il 5 ottobre 2002 nella partita vinta contro l'Udinese (4-1). Dal 2003 al 2005 ha militato nella Salernitana in B (4 gol in 58 partite), lasciandola dopo il fallimento a fine stagione. Nell'estate del 2005 passa all'Atalanta in Serie B e contribuisce alla vittoria del campionato 2005-2006 giocando 25 partite e segnando una rete. L'anno successivo in Serie A gioca 23 partite segnando 2 reti.

Nell'estate 2007 viene ceduto a titolo definitivo al Bologna, con la quale ottiene la promozione in Serie A nella stagione 2007-2008. Nella partita Bologna-Siena dell'11 aprile 2009 si è infortunato procurandosi una frattura al malleolo sinistro che lo ha costretto a stare fuori dai campi di gioco nel finale di stagione.[12] Il 1º febbraio 2010 l'Albinoleffe ne ufficializza l'acquisto, facendogli sottoscrivere un contratto fino al 30 giugno 2011.[13] Chiude la prima stagione all'Albinoleffe con 13 presenze ed un gol.

Il 21 marzo 2011 riceve dal giudice sportivo una squalifica di otto giornate (poi ridotta a cinque) per aver spinto l'arbitro durante la partita contro il Portogruaro di due giorni prima rivolgendogli anche frasi ingiuriose dopo l'espulsione rimediata per simulazioni e proteste successive al cartellino giallo.[14][15] Termina la seconda stagione in squadra con 23 presenze e 2 gol in campionato, 2 presenze nei play-out contro il Piacenza che hanno decretato la salvezza della sua squadra ed una partita di Coppa Italia. Scaduto il contratto con i seriani, si ritira dal calcio giocato.[16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'11 giugno 2011.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1991-1992 Italia Imola Int. 13 0 CI-Dil.  ?  ? - - - - - - 13 0
1992-1993 Ecc. 26 0 CI-Dil. 1+  ? - - - - - - 26 0
Totale Imola 39 0 1+  ? - - - - 40+  ?
1993-gen. 1994 Italia Pisa B 4 0 CI 1 0 - - - - - - 5 0
gen.-giu. 1994 Italia Cesena B 0 0 CI - - - - - - - - 0 0
1994-1995 Italia Castel di Sangro C2 3 0 CI-C  ?  ? - - - - - - 3 0
1995-1996 Italia Lanciano CND 23 4 CI-Dil.  ?  ? - - - - - - 23 4
1996-1997 Italia Benevento C2 32+3[17] 5+0[17] CI-C  ?  ? - - - - - - 35 5
ago-ott. 1997 Italia Reggina B 6 0 CI 1 0 - - - - - - 7 0
ott. 1997-1998 Italia Atletico Catania C1 26+2[17] 2+0[17] CI-C  ?  ? - - - - - - 28 2
1998-gen. 1999 Italia Reggina B 13 0 CI 3 1 - - - - - - 16 1
Totale Reggina 19 0 4 1 - - - - 23 0
gen.-giu. 1999 Italia Acireale C2 13 1 CI-C - - - - - - - - 13 1
1999-2000 Italia Palermo C1 30 2 CI+CI-C 5+0 1 - - - - - - 35 3
2000-2001 C1 31 6 CI-C 3 2 - - - - - - 34 8
2001-2002 B 33 7 CI 2 1 - - - - - - 35 8
Totale Palermo 94 15 10 4 - - - - 104 19
2002-2003 Italia Roma A 8 0 CI 2 0 UCL 3 0 - - - 13 0
2003-2004 Italia Salernitana B 26 1 CI 0 0 - - - - - - 26 1
2004-2005 B 33 3 CI 5 0 - - - - - - 38 3
Totale Salernitana 59 4 5 0 - - - - 64 4
2005-2006 Italia Atalanta B 25 1 CI 1 0 - - - - - - 26 1
2006-2007 A 23 2 CI 3 0 - - - - - - 26 2
Totale Atalanta 48 3 4 0 - - - - 52 3
2007-2008 Italia Bologna B 30 3 CI 2 0 - - - - - - 33 3
2008-2009 A 22 0 CI 1 0 - - - - - - 23 0
2009-gen. 2010 A 9 0 CI 0 0 - - - - - - 9 0
Totale Bologna 61 3 3 0 - - - - 64 3
gen.-giu. 2010 Italia Albinoleffe B 13 1 CI - - - - - - - - 13 1
2010-2011 B 24+2[18] 2+0[18] CI 1 0 - - - - - - 27 2
Totale Albinoleffe 37+2 3+0 1 0 - - - - 39 3
Totale carriera 466+7 40+0 26 5 3 0 - - 502 45

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 2005-2006
Palermo: 2000-2001
Imolese: 1992-1993 (Fase Eccellenza)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 35 (5) se si comprendono i play-off di Serie C2 1996-1997.
  2. ^ 28 (2) se si comprendono i play-off di Serie C2 1997-1998.
  3. ^ 39 (3) considerando i play-out di Serie B della stagione 2010-2011.
  4. ^ È nata Sofia, la figlia di Bombardini. Per l'attaccante un permesso speciale qn.quotidiano.net
  5. ^ Palmas: "Bombardini? È finita". Il cuore ora batte solo per Sofia Unionesarda.it
  6. ^ SCOMMESSE: CONTE EVITA L'ILLECITO sportmediaset.mediaset.it, 26 luglio 2012
  7. ^ Deferiti 13 club e 45 tesserati, in La Gazzetta dello Sport, 27 luglio 2012, p. 32.
  8. ^ Scommesse: Conte, si fa dura, sportmediaset.it, 1º agosto 2012.
  9. ^ Scommesse: le sentenze, sportmediaset.it, 10 agosto 2012.
  10. ^ Scommesse: Conte, nessuno sconto, sportmediaset.it, 22 agosto 2012.
  11. ^ Calcioscommesse, indagini chiuse per Goretti e Nicco: la lista dei 130 indagati
  12. ^ Bologna: Bombardini fuori un mese raisport.rai.it
  13. ^ Davide Bombardini, colpaccio AlbinoLeffe Albinoleffe.com
  14. ^ Serie B, 8 giornate a Bombardini sportmediaset.mediaset.it
  15. ^ AlbinoLeffe: ridotta la squalifica a Bombardini Datasport.it
  16. ^ Bombardini: “Vi racconto i miei anni granata. Imborgia mi voleva anche in C1 ma…” Solosalerno.it
  17. ^ a b c d Play-off.
  18. ^ a b Play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]