Avengers: Infinity War (colonna sonora)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avengers: Infinity War (Original Motion Picture Soundtrack)
ArtistaAlan Silvestri
Tipo albumColonna sonora
Pubblicazione27 aprile 2018 (digitale)
18 maggio 2018 (fisico)
Durata71:36
116:20 (edizione deluxe)
Dischi1
Tracce23
GenereColonna sonora[1]
Musica classica[1]
EtichettaHollywood Records, Marvel Music
ProduttoreKevin Feige, Alan Silvestri, Anthony Russo, Joe Russo, David Bifano, Dave Jordan, Mitchell Leib
RegistrazioneAbbey Road Studios
FormatiCD, digitale
Alan Silvestri - cronologia
Album precedente
(2018)
Album successivo
(2018)
Marvel Cinematic Universe - cronologia
Album precedente
(2018)
Album successivo
(2018)

Avengers: Infinity War – Original Motion Picture Soundtrack è la colonna sonora del film del 2018 Avengers: Infinity War, prodotto dai Marvel Studios. La colonna sonora della pellicola è stata composta da Alan Silvestri, e l'album è stato pubblicato da Hollywood Records in formato digitale, il 27 aprile 2018, e in formato fisico, il 18 maggio 2018.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2016, venne reso noto che Alan Silvestri, che aveva già lavorato alla colonna sonora di The Avengers (2012), sarebbe ritornato per scrivere le musiche sia di Infinity War che del suo seguito, Avengers: Endgame (2019).[2] Nonostante Silvestri abbia ripreso il tema principale introdotto nel primo film degli Avengers, il compositore ha dichiarato che vi erano state inizialmente alcune discussioni per incorporare nella colonna sonora i temi musicali di ciascun personaggio, «ma tutti fummo abbastanza d'accordo sul fatto che anche solo provarci sarebbe stata solo una distrazione».[3] Silvestri iniziò a registrare la colonna sonora del film nel gennaio 2018,[4] per poi concludere i lavori a fine marzo.

Silvestri ha dichiarato che lavorare a Infinity War «è stata un'esperienza totalmente diversa da tutto ciò che avevo fatto finora, specialmente nell'aver dovuto affrontare e bilanciare dei rapidi cambi di tonalità».[5] Il compositore ha evidenziato che «Thanos non ha avuto semplicemente il suo tema musicale; ha ricevuto una propria sensibilità», e che i "figli di Thanos" sono legati musicalmente al titano stesso. Silvestri ha preferito non scrivere un tema musicale per ciascuna Gemma dell'Infinito, come aveva fatto in Captain America - Il primo Vendicatore per il Tesseract, dichiarando che «la musica per le Gemme dell'Infinito in realtà si basa sulle reazioni di Thanos. Ogni volta che ne otteneva una, quel momento era sempre significativo e spesso emozionante». La colonna sonora del film è composta unicamente da brani orchestrali. All'interno del film è stato utilizzato anche il tema principale di Black Panther, composto da Ludwig Göransson.[3], cosa in cui Göransson stesso sperava dal momento che non era stato coinvolto nella composizione delle musiche per il film.[6]

Il film include anche il brano The Rubberband Man dei The Spinners, presente durante la comparsa in scena dei Guardiani della Galassia e che è stato scelto appositamente dal produttore esecutivo della pellicola, James Gunn, il quale aveva diretto entrambi i film sui Guardiani.[7][8] In riferimento a quella scena, Gunn ha dichiarato che, in alternativa a The Rubberband Man, erano state prese in considerazione anche Draw the Line degli Aerosmith, Train in Vain dei The Clash e Caught in a Dream degli Alice Cooper.[9] In un'altra scena in cui comparivano i Guardiani è stato utilizzato il brano New York Groove di Ace Frehley, ma tale scena è stata poi tagliata dalla versione definitiva del film distribuita al cinema.[10] Il 27 aprile 2018, Hollywood Records e Marvel Music hanno pubblicato l'album della colonna sonora in formato digitale, per poi distribuirlo in formato fisico il 18 maggio; l'album è stato pubblicato anche in un'edizione deluxe che contiene delle tracce inedite e delle versioni estese di alcuni brani.[11]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Avengers: Infinity War (Original Motion Picture Soundtrack)

Musiche di Alan Silvestri.

  1. The Avengers – 0:25
  2. Travel Delays – 2:43
  3. Undying Fidelity – 5:05
  4. He Won’t Come Out – 2:31
  5. We Both Made Promises – 2:22
  6. Help Arrives – 4:21
  7. Hand Means Stop – 2:37
  8. You Go Right – 4:26
  9. Family Affairs – 3:51
  10. What More Could I Lose? – 3:36
  11. A Small Price – 3:17
  12. Even for You – 2:14
  13. More Power – 4:07
  14. Charge! – 3:28
  15. Forge – 4:22
  16. Catch – 6:04
  17. Haircut and Beard – 3:02
  18. A Lot to Figure Out – 2:01
  19. The End Game – 2:17
  20. I Feel You – 2:48
  21. What Did It Cost? – 2:25
  22. Porch – 0:59
  23. Infinity War – 2:35
Avengers: Infinity War (Original Motion Picture Soundtrack–Extended Deluxe Edition)

Musiche di Alan Silvestri.

  1. The Avengers – 0:25
  2. Travel Delays (versione estesa) – 4:45
  3. Undying Fidelity – 5:05
  4. No More Surprises – 4:04
  5. He Won’t Come Out (versione estesa) – 3:39
  6. Field Trip – 3:36
  7. Wake Him Up – 4:04
  8. We Both Made Promises (versione estesa) – 4:27
  9. Help Arrives (versione estesa) – 5:38
  10. Hand Means Stop / You Go Right (versione estesa) – 7:18
  11. One Way Ticket – 3:27
  12. Family Affairs (versione estesa) – 5:37
  13. What More Could I Lose? (versione estesa) – 5:07
  14. A Small Price – 3:17
  15. Even for You – 2:15
  16. Morning After – 2:08
  17. Is He Always Like This? – 3:23
  18. More Power – 4:07
  19. Charge! – 3:28
  20. Forge – 4:22
  21. Catch – 6:04
  22. Haircut and Beard (versione estesa) – 3:51
  23. A Lot to Figure Out (versione estesa) – 3:08
  24. The End Game (versione estesa) – 2:34
  25. Get That Arm / I Feel You (versione estesa) – 4:45
  26. What Did It Cost? (versione estesa) – 3:35
  27. Porch – 0:59
  28. Infinity War – 2:35
  29. Old Tech – 1:06
  30. End Credits – 7:31

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2018) Posizione
massima
Italia (FIMI)[12] 28
Nuova Zelanda (RIANZ)[13] 9
Scozia (OCC)[14] 73
Stati Uniti (Billboard 200)[15] 92

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Alan Silvestri, Avengers: Infinity War [Original Motion Picture Soundtrack], su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Russ Burlingame, Avengers Composer Alan Silvestri To Return For Infinity War, su Comicbook.com, 6 giugno 2016.
  3. ^ a b (EN) Byron Burton, 'Avengers: Infinity War' Composer Had Tough Time With One Scene in Particular, su The Hollywood Reporter, 26 aprile 2018.
  4. ^ (EN) Jon Burlingame, Alan Silvestri Receives Icon Honor at BMI Film, TV and Visual Awards, su Variety, 11 maggio 2017.
  5. ^ (EN) Byron Burton, 'Ready Player One' Composer Alan Silvestri on Its Touching Final Moments, su The Hollywood Reporter, 2 aprile 2018. URL consultato il 24 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2018).
  6. ^ (EN) Byron Burton, 'Black Panther' Composer Scored a 4-Hour Cut of the Movie, su The Hollywood Reporter, 23 febbraio 2018.
  7. ^ (EN) James Grebey, What Song Were the Guardians of the Galaxy Listening To in 'Infinity War', su Inverse, 27 aprile 2018.
  8. ^ (EN) Kyle Buchanan, Avengers: Infinity War: How They Decided to Split Up the Characters, su Vulture, 30 aprile 2018.
  9. ^ JamesGunn, I just checked. It was actually FOUR songs - Rubberband Man by The Spinners, Draw the Line by @Aerosmith, Train in Vain by The Clash, & Caught in a Dream by @alicecooper. Here's a Spotify list of Awesome Mix 2.1 (with another song cut from the film) (Tweet), su twitter.com, 19 maggio 2018 (archiviato il 20 maggio 2018).
  10. ^ (EN) Anthony Breznican, Guardians of the Galaxy bicker in Avengers: Infinity War deleted scene, su Entertainment Weekly, 27 luglio 2018.
  11. ^ (EN) ‘Avengers: Infinity War’ Soundtrack Details, su Film Music Reporter, 26 aprile 2018. URL consultato il 24 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2018).
  12. ^ Compilation - Classifica settimanale WK 18, su FIMI. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  13. ^ (EN) Official 40 Top Albums – Heatseeker Albums, su RIANZ. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  14. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100, su OCC. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  15. ^ (EN) Chart History – Billboard 200, su Billboard. URL consultato l'8 maggio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica