Tumefazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Tumefazione
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 782.2, 784.2, 786.6, 789.3
ICD-10 (EN) R22

La tumefazione è, in campo medico, un aumento del volume dei tessuti causato dalla presenza di edema e/o ematoma. Quando localizzata al cranio in seguito a un trauma fisico, viene comunemente chiamata bernoccolo[1].

Caratteristiche generali[modifica | modifica wikitesto]

Comunemente viene definito come gonfiore, termine che non va confuso con l'accumulo di gas, che avviene ad esempio nella distensione addominale. In patologia generale corrisponde al tumor.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause che possono portare alla tumefazione di un organo sono molteplici e comprendono:

Trauma della cute, infezione della cute, dermatite da contatto, Eczema, reazione allergica, puntura di insetto, Edema, sindrome premestruale, nefrite, sindrome nefrosica, epatite, vene varicose, colite ulcerosa, malnutrizione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ bernoccolo in Treccani.it - Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina