Onfalite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Onfalite
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 771.4
ICD-10 (EN) P38

L'onfalite è un'infiammazione dell'ombelico e dei tessuti circostanti, spesso accompagnata da secrezioni maleodoranti. Generalmente passa dopo pochi giorni, previa applicazione di acqua ossigenata e pomate disinfettanti, ma a volte può evolvere in maniera anche grave, con conseguente formazione di cisti da dover asportare chirurgicamente. Fra le cause dell'onfalite adulta vi è la caduta tardiva (anche dopo i 30 anni) di una parte del moncone ombelicale, che uscendo provoca una mini lacerazione della pelle, in cui si insinuano batteri. In casi rari, se non opportunamente curata, può portare a rapide complicanze, persino alla morte.

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

È una malattia del neonato, tuttavia può manifestarsi anche nell'età adulta.

Clinica[modifica | modifica sorgente]

Si mostra arrossamento, tumefazione e dolore localizzato.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004. ISBN 88-299-1716-8.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina