Jumpin' Jack Flash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Jumpin' Jack Flash (disambigua).
Jumpin' Jack Flash
Artista The Rolling Stones
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1968
Durata 3 min : 40 s
Genere Blues rock
Rock and roll
Etichetta Decca
Produttore Jimmy Miller
Note n. 3 Stati Uniti
n. 1 Gran Bretagna
The Rolling Stones - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo

Jumpin' Jack Flash è una canzone del gruppo musicale britannico Rolling Stones, pubblicata nel 1968 su disco singolo a 45 giri, riportante sulla facciata B la canzone Child of the Moon. Il mensile musicale Rolling Stone ha classificato il brano al 125º posto nella Lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.[1]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Il pezzo fu visto come un ritorno della band alle loro radici blues dopo la pubblicazione dell'album Their Satanic Majesties Request; raggiunse il primo posto in classifica in UK e il terzo negli USA. La canzone venne registrata durante la sessione in studio del successivo album Beggars Banquet anche se poi il brano non fu incluso nel disco. Per la cadenza plagale utilizzata nel brano, Mick Jagger ha dichiarato di essersi ispirato ad alcune composizioni di Lou Reed, come Heroin o Venus in Furs. La canzone è tra le più popolari del gruppo, infatti viene suonata regolarmente a ogni concerto e, nonostante apparve solo come singolo, fu inclusa in molte raccolte, come Through the Past, Darkly (Big Hits Vol.2), Hot Rocks e Forty Licks.

Composizione e registrazione[modifica | modifica wikitesto]

Keith Richards affermò che a lui e a Mick venne l'ispirazione mentre stavano nella casa di campagna di Keith. La registrazione cominciò durante le sessions di Beggars Banquet, anche se non fu inclusa in quell'album. Per ottenere il suono che la distingue, Keith accordò la chitarra in Re e usò un capotasto. Nella sua autobiografia, Stone Alone, Bill Wyman scrisse di aver inventato il riff principale lui stesso con l'organo, e che non gli fu dato nessun riconoscimento.

Pubblicazione e accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La canzone uscì in Gran Bretagna il 24 maggio 1968 e negli USA il primo giugno, con Child of the Moon come lato B. Raggiunse il 1º posto delle classifiche inglesi ed arrivò al numero 3 in America. Il primo album in cui la canzone apparve fu la raccolta di successi Through the Past, Darkly (Big Hits Vol.2).

Jumpin' Jack Flash venne suonata in ogni tour della band. Delle registrazioni live sono presenti negli album Get Yer Ya-Ya's Out!, Love You Live, Flashpoint e The Rolling Stones Rock and Roll Circus, unica in cui è presente anche Brian Jones. La canzone si trova anche su film come The Stones in the Park, Ladies and Gentlemen: The Rolling Stones e Shine a Light. Di solito nei concerti non viene suonata l'intro, ma si comincia direttamente con il riff.

Uso nei film[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo della canzone fu usato per il film di Penny Marshall Jumpin' Jack Flash, e nella colonna sonora del film furono incluse sia la versione originale degli Stones del brano, sia una cover dello stesso ad opera di Aretha Franklin. Il brano è presente anche nei film Mean Streets di Martin Scorsese e I Love Radio Rock (The Boat That Rocked) di Richard Curtis.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 500 Greatest Songs of All Time: The Rolling Stones, 'Jumpin' Jack Flash', Rolling Stone. URL consultato il 23 ottobre 2012.
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock