The Rolling Stones (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Rolling Stones
Artista The Rolling Stones
Tipo album Studio
Pubblicazione 16 aprile 1964
Durata 32 min : 32 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Pop rock
Rock and roll
Blues rock
British blues
Beat
Etichetta Decca Records
Produttore Andrew Loog Oldham
Registrazione Regent Sound Studios, Londra, tra gennaio e febbraio 1964.
Note Prima copertina in assoluto solo con la foto del gruppo senza nessun nome e titolo.
The Rolling Stones - cronologia
Album precedente

The Rolling Stones, pubblicato il 17 aprile 1964, è il primo album della discografia inglese dei Rolling Stones.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Questo è il primo, atteso, album dei Rolling Stones: si compone di dodici canzoni, nove sono cover, due scritte in gruppo e una composta dalla coppia Jagger/Richards (Tell Me) che è una ballata semiacustica. Canzone questa che è stata tradotta dall'Equipe 84 con il titolo Quel che ti ho dato. In Little By Little si nota come autore Nanker Phelge che è lo pseudonimo adoperato dal 1963 al 1965 per le canzoni scritte in gruppo. Nanker Phelge era un amico che condivise la casa con Mick, Brian e Keith dal 1962 al 1965

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Lato A[modifica | modifica sorgente]

  1. Route 66 – 2:20 (Bobby Troup)
  2. I Just Want to Make Love to You – 2:16 (Willie Dixon)
  3. Honest I Do – 2:08 (Jimmy Reed)
  4. I Need You Baby (Mona) – 3:32 (E. McDaniel)
  5. Now I've Got a Witness – 2:28 (Nanker Phelge)
  6. Little By Little – 2:37 (Phelge/Spector)

Lato B[modifica | modifica sorgente]

  1. I'm a King Bee – 2:33 (James Moore)
  2. Carol – 2:31 (Chuck Berry)
  3. Tell Me (You're Coming Back) – 4:05 (Jagger/Richards)
  4. Can I Get a Witness – 2:54 (B.Holland/Dozier/E.Holland)
  5. You Can Make It If You Try – 2:00 (Ted Jarret)
  6. Walking the Dog – 3:08 (Rufus Thomas)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti[modifica | modifica sorgente]

Miglior posizione in classifica[modifica | modifica sorgente]

Anno Classifica Posizione
1964 New Musical Express N. 1
1964 Melody Maker N. 1
1964 Disc N. 1