The Rolling Stones Rock and Roll Circus (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Rolling Stones Rock and Roll Circus
Titolo originale The Rolling Stones Rock and Roll Circus
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1996
Durata 66 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere musicale
Regia Michael Lindsay-Hogg
Produttore Sandy Leiberson
Casa di produzione ABKCO Films
Fotografia Anthony B. Richmond
Montaggio Ruth Foster,
Robin Klein
Musiche The Rolling Stones
Interpreti e personaggi
The Rolling Stones Rock and Roll Circus

Artista The Rolling Stones
Tipo album Video
Pubblicazione ottobre 1996
Durata 66 min
Dischi 1
Genere Rock
Etichetta ABKCO
Produttore Sandy Leiberson
Registrazione 11-12 dicembre 1968, Intertel (V.T.R. Services) Studio, Wycombe Road, Wembley, Londra
Formati VHS (1996), DVD-Video (2004)

The Rolling Stones Rock and Roll Circus è un film distribuito nel 1996 in formato VHS contenente lo spettacolo messo in atto l'11 dicembre 1968 dai The Rolling Stones, ma rimasto inedito all'epoca. L'evento consiste in esibizioni di musica rock effettuate su una pista da circo in un'atmosfera circense con tanto di clown, acrobati e mangiatori di fuoco, ed include esibizioni da parte di celebri artisti quali The Who, Taj Mahal, Marianne Faithfull, e Jethro Tull, oltre agli stessi Stones. Partecipano anche John Lennon & Yoko Ono come parte dell'estemporaneo supergruppo chiamato "The Dirty Mac", insieme a Eric Clapton, Mitch Mitchell, e Keith Richards.

Il film[modifica | modifica sorgente]

Le riprese avrebbero dovuto essere mandate in onda dalla BBC in occasione del Natale 1968, ma i Rolling Stones cancellarono l'uscita dell'opera per ragioni mai del tutto chiarite. Una delle ipotesi più accreditate è quella che vorrebbe gli Stones scontenti della loro performance, e timorosi di sfigurare nel confronto con quelle degli ospiti (in particolare con quella degli Who).[1][2][3][4]

Origine e storia[modifica | modifica sorgente]

Il progetto venne originariamente ideato da Mick Jagger come mezzo promozionale originale per distanziarsi dai convenzionali dischi e concerti. Jagger approcciò il regista Michael Lindsay-Hogg, che aveva già diretto video per due brani del gruppo, chiedendogli di realizzare un programma TV completo su di loro. Secondo quanto riferito da Lindsay-Hogg, l'idea di combinare musica rock e il circo fu una sua trovata.

Riprese[modifica | modifica sorgente]

Gli Stones e i loro ospiti si esibirono in un set circense realizzato nello studio televisivo Intertel (V.T.R. Services) Studio, di Wycombe Road, Wembley[5] davanti ad un pubblico di invitati e con la collaborazione del personale del circo di Robert Fosset scritturato appositamente. Le esibizioni iniziarono alle 14:00 circa dell'11 dicembre 1968 proseguendo fino a notte inoltrata.

Si credette che molte delle scene girate fossero ormai andate perse fino al 1989, quando vennero ritrovati i nastri originali in un archivio. Le immagini furono restaurate e finalmente pubblicate in formato videocassetta nel 1996. Venne inoltre pubblicato un omonimo CD contenente le esibizioni dei vari musicisti, le introduzioni ai vari brani, e alcuni siparietti comici tra Jagger e John Lennon.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Rolling Stones Rock and Roll Circus.

Edizioni VHS/DVD[modifica | modifica sorgente]

Nell'ottobre 1996, a quasi trent'anni dalla realizzazione, The Rolling Stones Rock and Roll Circus venne distribuito in VHS e laserdisc.

La versione in DVD venne pubblicata nell'ottobre 2004,[6] con l'audio rimasterizzato in Dolby Surround. Il DVD include foto dello show, e contenuti extra con esibizioni "perdute", un'intervista a Pete Townshend, e tre diversi commenti audio.

Tracce DVD[modifica | modifica sorgente]

  1. "Introduzione storica di David Dalton" - 0:33
  2. "Mick Jagger's Introduction of Rock and Roll Circus" – 0:25
  3. Entry of the Gladiators (Julius Fučík) – 0:55
  4. "Mick Jagger's Introduction of Jethro Tull" – 0:11
  5. Song for Jeffrey (Ian Anderson) – 3:26
  6. "Keith Richards's introduction of The Who" – 0:07
  7. A Quick One While He's Away (Pete Townshend) – 7:33
    • Suonata dagli Who
  8. Over the Waves (Juventino Rosas) – 0:45
  9. Ain't that a Lot of Love (Homer Banks/Willia Dean Parker) – 3:48
  10. "Charlie Watts's Introduction of Marianne Faithfull" – 0:06
  11. Something Better (Gerry Goffin/Barry Mann) – 2:32
  12. "Mick Jagger's and John Lennon's Introduction of The Dirty Mac" – 1:05
  13. Yer Blues (Lennon/McCartney) – 4:27
  14. Whole Lotta Yoko (Yoko Ono) – 4:49
  15. "John Lennon's Introduction of The Rolling Stones"/Jumpin' Jack Flash – 3:35 (Jagger/Richards)
  16. Parachute Woman – 2:59 (Jagger/Richards)
  17. No Expectations – 4:13 (Jagger/Richards)
  18. You Can't Always Get What You Want – 4:24 (Jagger/Richards)
  19. Sympathy for the Devil – 8:49 (Jagger/Richards)
  20. Salt of the Earth – 4:57 (Jagger/Richards)
  21. "Titoli di coda", sulle note di Salt of the Earth (2:45)

Contenuti extra DVD[7][modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il concerto è l'unica ripresa filmata esistente del chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi come membro dei Jethro Tull. Iommi rimase ancora nel gruppo soltanto il tempo necessario ad esibirsi nello show degli Stones, per fare un favore personale a Ian Anderson mentre la band stava cercando un sostituto per l'uscente Mick Abrahams.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Rolling Stones Rock and Roll Circus in CD Universe Store.
  2. ^ David Brusie, 1996: The Rolling Stones - The Rolling Stones Rock and Roll Circus in Tiny Mix Tapes, 12 febbraio 2009.
  3. ^ See infobox picture for appearances
  4. ^ Russ Fischer, STONES ON FILM: THE ROLLING STONES ROCK AND ROLL CIRCUS (1968/1996) in Chud.com, 04.02.2008.
  5. ^ London's old (and present) ITV studios in An incomplete history of London's television studios.
  6. ^ Christopher John Farley, Starry Circus, Time, 18 ottobre 2004. URL consultato il 23/08/2012.
  7. ^ DVD Extras on Amazon: Unseen Footage

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]