Gran Premio di Germania 1998

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Germania Gran Premio di Germania 1998
625º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 11 di 16 del Campionato 1998
Hockenheimring prior to 2002.svg
Data 2 agosto 1998
Circuito Hockenheimring
Percorso 6.823 km
circuito permanente
Distanza 45 giri, 307.035 km
Clima nuvoloso e piovoso
Risultati
Pole position Giro più veloce
Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito David Coulthard
McLaren in 1:41.838 McLaren in 1:46.116
(nel giro 17)
Podio
1. Finlandia Mika Häkkinen
McLaren
2. Regno Unito David Coulthard
McLaren
3. Canada Jacques Villeneuve
Williams

Il Gran Premio di Germania 1998 fu l'undicesimo appuntamento della stagione di Formula 1 1998. Disputatosi il 2 agosto sullo Hockenheimring, ha visto la vittoria di Mika Häkkinen su McLaren, seguito da David Coulthard e da Jacques Villeneuve.

Pre Gara[modifica | modifica wikitesto]

Sabato, Häkkinen e Coulthard sono confermati ufficialmente dalla McLaren per il 1999; per la coppia si tratterebbe del quarto anno consecutivo nella scuderia, un record.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Ancora una volta, la McLaren domina le qualifiche, con Häkkinen che conquista l'ottava pole position stagionale davanti al compagno di squadra Coulthard. Terzo tempo per Villeneuve, che precede i due piloti Jordan, Ralf Schumacher e Hill, Irvine e i due piloti della Benetton, Wurz e Fisichella. Solo nono Michael Schumacher, penalizzato dalla scelta della Ferrari di dedicare la prima giornata di prove alla valutazione della nuova vettura a passo lungo, per poi optare per la vecchia versione. Non partecipa alla sessione decisiva per lo schieramento Rosset, il quale, dopo una violenta uscita di strada la mattina, non riceve il nulla osta dal medico della FIA, Sid Watkins, subendo quindi anche l'esclusione dalla gara.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos N Pilota Costruttore/Motore Tempo
1 8 Finlandia Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 1:41.838
2 7 Regno Unito David Coulthard McLaren - Mercedes 1:42.347 +0.509
3 1 Canada Jacques Villeneuve Williams - Mecachrome 1:42.365 +0.527
4 10 Germania Ralf Schumacher Jordan - Mugen-Honda 1:42.994 +1.156
5 9 Regno Unito Damon Hill Jordan - Mugen-Honda 1:43.183 +1.345
6 4 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari 1:43.270 +1.432
7 6 Austria Alexander Wurz Benetton - Playlife 1:43.341 +1.503
8 5 Italia Giancarlo Fisichella Benetton - Playlife 1:43.369 +1.531
9 3 Germania Michael Schumacher Ferrari 1:43.459 +1.621
10 2 Germania Heinz-Harald Frentzen Williams - Mecachrome 1:43.467 +1.629
11 14 Francia Jean Alesi Sauber - Petronas 1:43.663 +1.825
12 15 Regno Unito Johnny Herbert Sauber - Petronas 1:44.599 +2.761
13 16 Brasile Rubens Barrichello Stewart - Ford 1.44.776 +2.938
14 12 Italia Jarno Trulli Prost - Peugeot 1:44.844 +3.006
15 21 Giappone Toranosuke Takagi Tyrrell - Ford 1:44.961 +3.123
16 11 Francia Olivier Panis Prost - Peugeot 1:45.197 +3.359
17 17 Finlandia Mika Salo Arrows 1:45.276 +3.438
18 16 Brasile Pedro Diniz Arrows 1:45.588 +3.750
19 19 Paesi Bassi Jos Verstappen Stewart - Ford 1:45.623 +3.785
20 22 Giappone Shinji Nakano Minardi - Ford 1:46.713 +4.875
21 23 Argentina Esteban Tuero Minardi - Ford 1:47:265 +5.427

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Poco prima della partenza cadono alcune gocce di pioggia, ma la precipitazione cessa immediatamente. Al via, Häkkinen e Coulthard mantengono la testa della corsa; più indietro, Wurz si avvia a fatica e Michael Schumacher lo evita all'ultimo istante. I piloti della McLaren tengono fin dall'inizio un ritmo inavvicinabile per tutti; l'unico a non essere staccato è Ralf Schumacher, unico ad aver scelto di effettuare due soste e quindi alla guida di una vettura più leggera degli altri. Alle spalle dei primi tre si trovano, nell'ordine, Villeneuve, Hill, Irvine, Michael Schumacher, Fisichella, Frentzen e Alesi. Mentre Diniz si ritira, Irvine compie un errore alla seconda chicane, perdendo la sua quinta posizione a favore del compagno di squadra. Wurz, in rimonta, sopravanza Salo, Verstappen e Trulli, mentre Panis viene penalizzato con uno stop & go per partenza anticipata.

Nel corso della 14ª tornata, Ralf Schumacher è il primo pilota a rifornire; il pilota tedesco rientra in pista decimo. La gara continua senza particolari scossoni fino al 22º giro, quando Alesi inaugura la prima ed unica serie di rifornimenti, imitato via via da tutti gli altri. Nel frattempo, le due Stewart si ritirano a tre giri di distanza l'una dall'altra, con entrambi i piloti traditi dal cambio delle proprie vetture. Al 29º passaggio Ralf Schumacher rifornisce per la seconda volta tornando in pista al sesto posto; non ci sono altri avvenimenti degni di nota nelle prime posizioni e la McLaren coglie la quarta doppietta stagionale, con Häkkinen che va a vincere davanti a Coulthard, Villeneuve (al primo podio stagionale), Hill (a punti per la prima volta nel 1998), Michael Schumacher e Ralf Schumacher. Per la Mercedes si tratta della prima vittoria nel Gran Premio di Germania dal 1954.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos N Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 8 Finlandia Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 45 1:20:48.0 1 10
2 7 Regno Unito David Coulthard McLaren - Mercedes 45 +0.426 2 6
3 1 Canada Jacques Villeneuve Williams - Mecachrome 45 +2.577 3 4
4 9 Regno Unito Damon Hill Jordan - Mugen-Honda 45 +7.185 5 3
5 3 Germania Michael Schumacher Ferrari 45 +12.613 9 2
6 10 Germania Ralf Schumacher Jordan - Mugen-Honda 45 +29.738 4 1
7 5 Italia Giancarlo Fisichella Benetton - Playlife 45 +31.026 8
8 4 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari 45 +31.649 6
9 2 Germania Heinz-Harald Frentzen Williams - Mecachrome 45 +32.784 10
10 14 Francia Jean Alesi Sauber - Petronas 45 +48.371 11
11 6 Austria Alexander Wurz Benetton - Playlife 45 +57.994 7
12 12 Italia Jarno Trulli Prost - Peugeot 44 +1 giro 14
13 21 Giappone Toranosuke Takagi Tyrrell - Ford 44 +1 giro 15
14 17 Finlandia Mika Salo Arrows 44 +1 giro 17
15 11 Francia Olivier Panis Prost - Peugeot 44 +1 giro 16
16 23 Argentina Esteban Tuero Minardi - Ford 43 +2 giri 21
Ritirato 15 Regno Unito Johnny Herbert Sauber - Petronas 37 Cambio 12
Ritirato 22 Giappone Shinji Nakano Minardi - Ford 36 Cambio 20
Ritirato 18 Brasile Rubens Barrichello Stewart - Ford 27 Cambio 13
Ritirato 19 Paesi Bassi Jos Verstappen Stewart - Ford 24 Cambio 19
Ritirato 16 Brasile Pedro Diniz Arrows 2 Acceleratore 18

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Team Punti
1 Regno Unito McLaren - Mercedes 118
2 Italia Ferrari 92
3 Italia Benetton - Playlife 32
4 Regno Unito Williams - Mecachrome 24
5 Irlanda Jordan - Mugen-Honda 7
6 Regno Unito Stewart - Ford 5
7 Regno Unito Arrows 4
7 Svizzera Sauber - Petronas 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

La cronaca prende spunto dalla rivista Autosprint

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito di The Official Formula 1. URL consultato il 7 ottobre 2008.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1998
Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Luxembourg.svg Flag of Japan.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1997
Gran Premio di Germania
Edizione successiva:
1999
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1