Adam Ross

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adam Ross
Adam ross.jpg
Universo CSI: NY
Lingua orig. Inglese
Autore Anthony E. Zuiker
1ª app. in Un brutto colpo
Ultima app. in La vita è oggi
Interpretato da Aaron John Buckley
Voce italiana Fabrizio Odetto
Specie caucasica
Sesso Maschio
Luogo di nascita Phoenix
Professione tecnico di laboratorio della polizia scientifica di New York
Affiliazione New York City Police Department
Parenti
  • Charles Ross (padre)
  • Henrietta Ross (madre)

Adam Ross è un personaggio della serie televisiva CSI: NY, che compare dalla seconda stagione. È interpretato da Aaron John Buckley.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Phoenix, Arizona, Adam svolge il l'incarico di tecnico di laboratorio alla scientifica di New York, sotto le direttive del detective Mac Taylor. Nonostante le ampie conoscenze scientifiche e le elevate qualifiche riguardanti il suo lavoro, è spesso messo in soggezione dalle figure autoritarie come Mac e Stella. Adam è un appassionato di computer e questo lo porta ad essere il migliore nel suo campo. Spesso lavora con le cuffie di un ipod nelle orecchie, in quanto sostiene che lavorare con la musica lo aiuti a concentrarsi maggiormente. È un uomo che mostra profonda timidezza ed insicurezza, sia nel lavoro sia nelle relazioni interpersonali, come si può percepire dai continui balbettii. Dopo una retata in un magazzino Adam, rimasto solo con due agenti ad analizzare la scena del crimine, viene preso in ostaggio e torturato da due malviventi. Più tardi anche Danny si ritrova tra le braccia dei due malviventi ed insieme al collega riescono a salvare i due agenti di polizia e le loro vite. Ad un certo punto della sua carriera, per via dei tagli ai fondi della polizia, il capo Sinclair gli invia una lettera in cui viene rivelato che gli resta un solo mese di lavoro. La squadra di Mac decide di supportarlo prendendo ore di vacanza e malattia in modo tale da lasciargli altro tempo per lavorare. La situazione si risolve quando il dipartimento di polizia riceve una donazione in grado di coprire i costi inerenti al personale e alle macchine da laboratorio. Si ritrova nuovamente sotto minaccia quando, nel corso dell'esame di una scena del crimine, un'addetta alle pulizie trova una traccia di sangue che non era stata esaminata. La ragazza gli confessa che vorrebbe entrare a far parte del team come tecnico di laboratorio, ed Adam teme che possa portarle via il lavoro. Rimane comunque deluso quando viene a sapere che Haylen Becall è stata scelta per uno stage all'FBI. Ricomincia dunque le proprie mansioni senza più preoccupazioni fino a quando, durante l'orario di lavoro, assiste ad un omicidio su un sito di chat. La ragazza con cui stava chattando, infatti, viene strangolata davanti ai suoi occhi. Adam rimane turbato da ciò che vede, ma Jo riesce comunque a farlo uscire dal suo apparente stato di trance. Nel corso dell'indagine rischia di essere ucciso dallo stesso assassino della giovane, che aveva visto il suo volto prima che la connessione terminasse. Riesce comunque a batterlo grazie all'intervento di Mac e Don.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Non si sa molto riguardo alla sua famiglia, ma quel che è chiaro è che ha avuto un'infanzia difficile che l'ha segnato profondamente. Adam lascia intendere che lui e sua madre erano vittime del padre, un uomo violento, e che questo ha inciso nel suo modo di rapportarsi con le persone. Infatti di fronte a persone con una certa autorità diventa nervoso e comincia a balbettare, proprio a causa di quello che ha dovuto subite nella sua infanzia. Viene rivelato che ha una sorella, ma non si sa molto si di lei. Dopo la sparatoria al bar, in cui Danny perde l'uso delle gambe, passa la notte insieme a Stella, ma i due chiariscono subito che la cosa non deve ripetersi in futuro.

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione