The Prismatic World Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Prismatic World Tour
Katy Perry - The Prismatic 10.jpg
Katy Perry mentre si esibisce con Legendary Lovers a Glasgow
Tour di Katy Perry
Album Prism
Inizio Regno Unito Belfast
7 maggio 2014
Fine Costa Rica San José
18 ottobre 2015
Tappe 7
Spettacoli
Cronologia dei tour di Katy Perry
California Dreams Tour
(2011-2012)
Witness: The Tour
(2017-2018)
Prismatic World Tour logo 2.0.png

The Prismatic World Tour è stato il terzo tour mondiale della cantautrice statunitense Katy Perry, a supporto del suo quarto album, Prism.

Il tour è iniziato il 7 maggio 2014 a Belfast, nel Regno Unito. Il 18 novembre 2013, tramite il profilo twitter della cantante, furono annunciate in anteprima le prime date inglesi del tour[1] e successivamente quelle della leg nordamericana, seguite da quelle in Oceania. Il 27 gennaio 2014, Katy Perry ha confermato che per ogni biglietto venduto della sua tournée, un dollaro sarebbe stato devoluto all'UNICEF.[2]

Il Prismatic World Tour portò la cantante ad esibirsi in Europa, Nord America, Sud America, Asia e Oceania, rivelandosi un successo internazionale e diventando il tour di Katy Perry di maggior successo ad oggi, avendo guadagnato 204 milioni di dollari[3]. Fu un successo incredibile anche in Australia, dove 350.000 biglietti furono venduti in tutto il Paese, attirando 93.841 spettatori per i concerti di Sydney e ben 100.923 per quelli di Melbourne.[4]

Anche per questo tour Katy Perry non mancò di visitare l'Italia, con un concerto sold-out al Mediolanum Forum il 21 febbraio 2015, un anno e quattro mesi dopo il lancio di Prism.[5]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Katy Perry mentre si esibisce con Dark Horse.

Qualche settimana dopo l'annuncio delle prime date inglesi, Katy Perry, partecipando all'edizione italiana del programma X-Factor, confermò, che il suo imminente The Prismatic World Tour, avrebbe fatto tappa in Italia nell'autunno del 2014.[6] Intanto, dopo aver confermato le date del Nord America e Oceania, il 21 gennaio 2014, la Perry mostrò in esclusiva ai suoi fans su Twitter le immagini del nuovo palco.[7] I costumi del concerto sono stati disegnati da Valentino, Roberto Cavalli e Moschino.[8]

La prima tappa ha attratto forti richieste dal pubblico, con la conseguente aggiunta di spettacoli supplementari a Belfast, Glasgow, Londra e Manchester, annunciati poche ore prima di essere messi in vendita.[9] Anche negli Stati Uniti, in Canada e nel Messico sono stati aggiunti nuovi show poco dopo l'annuncio ufficiale della leg. A causa della vasta popolarità durante il periodo di pre-vendita, la cantante ha dovuto aggiungere più spettacoli in Oceania, estendendo le date nelle città di Melbourne, Sydney e Brisbane.[4] Jesse Lawrence da Forbes a proposito riferito della tappa nordamericana del tour, ha affermato che il costo medio dei biglietti per essa erano fissati a $ 252,60. La sua analisi ha concluso che il tour è risultato più costoso di quello di altre cantanti, come Beyoncé e Lady Gaga.[10]

Sulla graduatoria Mid Year Top 100 Worldwide Tours stilata da Pollstar, pubblicata nel luglio 2014, il Prismatic World Tour è stato classificato al 26º posto con un incasso di $22.000.000 e 249.716 biglietti venduti per i 22 spettacoli fino ad allora eseguiti.[11] Il tour si fissó anche in vetta alla graduatoria di Billboard riservata ai tour, durante la settimana culminante il 18 settembre con un incasso di $31.000.000 riguardanti i concerti nordamericani dell'evento che si sono verificati nell'arco di due mesi a partire il 15 luglio.[12]

Sinossi[modifica | modifica wikitesto]

Katy Perry esegue Roar

Lo spettacolo inizia con un'area del palco che si muove per creare una piramide dalla quale emerge Katy Perry, con indosso un luccicante abito firmato Roberto Cavalli. La cantante esegue così Roar ,che include un salto della corda con luci al neon. Segue Part of Me , eseguita sulle passerelle del palco, e Wide Awake in versione dubstep, durante la quale Katy si alza in aria sopra una piattaforma triangolare. Dopo aver dato il benvenuto al pubblico, la Perry esegue un medley di This Moment e Love Me , mentre tante luci illuminano l'ambiente. Al termine di quest'ultimo, l'artista sparisce nel backstage per un cambio d'abito.

Dopo un video di intermezzo, Katy Perry riappare in sella ad un cavallo meccanico, indossando un abito di pelle violaceo di ispirazione egizia, ricoperto di diamanti e di motivi oculari. Indossa anche una parrucca bionda e nera, un diadema tempestato di perle ed un collare dello stesso colore del vestito. La popstar intona quindi Dark Horse e successivamente E.T.. Durante la parte finale di quest'ultima, la Perry canta appesa ad una struttura a forma di diamante agganciata al soffitto ed incomincia a roteare. Seguono successivamente Legendary Lovers e I Kissed a Girl. Per questa canzone i ballerini sono vestiti da mummie con occhiali da sole, rossetto e parrucca. Finita la canzone Katy Perry scompare attraverso una botola nel centro del palco.

Katy Perry mentre si esibisce con Dark Horse

Un video di intermezzo mostra un gatto che viene trasportato dalle Piramidi di Giza a Kittywood. La popstar torna sul palco emergendo da un'enorme palla di legno indossando questa volta un vestito da gatta rosa, vestito indossato poi anche dai ballerini. Viene eseguita quindi una versione jazz di Hot n Cold. Finita quest'ultima la Perry si esibisce con un mash-up tra International Smile e Vogue di Madonna simulando una sfilata di moda insieme ai ballerini. Mentre la cantante scompare dietro le quinte i ballerini interpretano una piccola scena in cui dei gatti inseguono un topo.

Katy Perry mentre si esibisce con Hot n Cold.

Katy Perry ritorna sul palco indossando un abito ed un copricapo in stile farfalla eseguendo in chiave acustica By the Grace of God. Poi invita un fan sul palco e si fa un selfie con lui. Segue un mash-up di The One That Got Away e Thinking of You ed Unconditionally.

Katy Perry durante la fase acustica dello show di Newark.

Il quinto atto dello spettacolo si apre con un Megamix Dance Party, interpretato dai ballerini e dalle coriste, che non è altro che l'insieme di canzoni selezionate dalla stessa Perry. La cantante ritorna sul palco con un vestito giallo e nero pieno di emoticons e di simboli della pace intonando Walking on Air. Durante l'esecuzione del brano la popstar si libra in aria tramite delle imbracature e passa sopra il parterre. Successivamente indossa un enorme vestito yin e yang ed esegue It Takes Two. La canzone viene eseguita in aria ma la gonna, essendo molto lunga, viene fatta poggiare sul suolo, dando l'impressione che Katy Perry sia altissima. Toltasi le imbracature e il vestito enorme l'artista si esibisce con un mash-up di This Is How We Do e Last Friday Night (T.G.I.F.), con l'ausilio di un'automobile gonfiabile sul palco.

Katy Perry mentre si esibisce con This Is How We Do.

Viene proiettato un video sullo schermo chiamato dove Katy Perry viene raffigurata come una malata mentale all'interno di una stanza imbottita di un manicomio. Ad un certo punto numerosi schizzi di colore riempiono la stanza e la camicia di forza della cantante. Finito il video, la cantante torna sul palco indossando un reggiseno ed una gonna coperti da foglie di palma fosforescenti. La popstar intona poi Teenage Dream e California Gurls. Durante quest'ultima i ballerini ricreano la scritta "Hollywood" presente sulle colline di Los Angeles. La Perry si cambia d'abito e questa volta indossa il Birthday Suit, una calzamaglia tappezzata di disegni di palloncini, coriandoli e torte. Interpreta quindi Birthday e chiama una persona del pubblico il cui il compleanno sia vicino alla data dello show e la fa sedere su un trono su cui insieme cantano la canzone. Subito dopo Katy Perry sale su un sedile particolare attaccato a tantissimi palloncini ed inizia a volare sopra il pubblico mentre piovono coriandoli e altri palloncini. Finita l'esibizione, ringrazia il pubblico e i musicisti e scompare poi dietro il palco.

Katy Perry mentre si esibisce con California Gurls.
Katy Perry mentre si esibisce con Birthday.

Un video di intermezzo chiamato Prism Vision invita il pubblico ad indossare gli occhiali da sole raffigutanti arcobaleni e stelle che dovevano essere presi con sè all'entrata dell'arena. Il video dice che serve per godersi appieno la prossima esibizione. Katy Perry quindi entra con un pomposo vestito blu con una moltitudine di fuochi d'artificio disegnati sopra e canta Firework. Durante l'esecuzione del brano vengono lanciati numerosi fuochi d'artificio. Lo show si chiude con la Perry che ringrazia il pubblico mentre scompare sotto la piramide da cui era entrata inizialmente.

Katy Perry mentre si esibisce con Firework.

Scenografia e costumi[modifica | modifica wikitesto]

Katy Perry durante la sezione Cat-Oure del concerto

Katy Perry affidò la produzione dei dettagli più particolari dei costumi alla designer Marina Toybina, che curò particolarmente le loro varie funzioni (alcuni si illuminavano al buio). In tutto vennero realizzati più di 270 costumi. Il palco inoltre, venne svelato insieme all'annuncio ufficiale del tour. È costituito da un main stage di forma triangolare, con numerose botole ed uno spazio per accedere al backstage e un grande schermo, anch'esso triangolare. Lo spazio del palco che accoglie una parte dei fan nel parterre è stata denominata The Reflection Section.

Per il primo atto, Katy Perry indossò un abito argentato costituito da un top, una minigonna, dei guanti senza dita e scarpe coordinate. Per il secondo invece, la cantante indossò un abito di ispirazione egizia, con un body viola ricoperto di disegni dorati, come l'occhio di Horus, una parrucca bianca e nera, un gonnellino a frange e degli stivali viola. Il terzo atto comprendeva delle tute ispirate ai gatti, con tanto di code, finte orecchie, e maschere per i ballerini. Per la sezione acustica, la Perry aveva indosso un abito in stile "Regina delle Fate", comprendente un abito lungo con una gonna bianca semi trasparente, un mantello simile a delle ali di farfalla ed una parrucca. Durante il quinto atto, l'artista indossò una giacca gialla, un reggiseno con degli smile, una parrucca verde, delle scarpe sportive e dei leggins anch'essi con degli smile. Seguiva poi il sesto ed ultimo atto, per il quale la Perry aveva indosso un top e una gonna color verde fluorescente, che parevano fatti con foglie di palma. Sempre nel sesto atto, per la terza canzone, Katy aveva invece una tuta con dei disegni in stile compleanno. Infine, per l'encore, Katy Perry utilizzò un elegante abito con una grande gonna raffigurante dei fuochi d'artificio.

Katy Perry con il nuovo abito per il primo atto a Shanghai

Nella data di Birmingham, il 14 maggio 2014, per il secondo atto, l'artista indossó un abito rosso con degli stivali da gladiatore al posto dell'abito viola. Per le date asiatiche, l'abito del primo atto venne sostituito da un abito viola con un disegno simile al volto di un leone e l'abito del quarto atto venne sostituito da uno verde con dei finti girasoli. Poi, per il quinto e sesto atto, venne indossato un abito verde con dei finti schizzi di vernice. Per le date sudamericane e il Radio 1's Big Weekend, l'abito con gli schizzi di vernice venne sostituito da uno fucsia e giallo fluo, costituito da top, minigonna e calzature coordinate.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Katy Perry durante la sessione acustica dello spettacolo di Santiago del Cile.

Il tour è stato acclamato all'unanimità dai critici professionali. Colin Stutz, di Billboard, ha descritto il tour come "una spettacolare esplosione di luci e di colori" ed è stato piacevolmente sorpreso dal mashup di International Smile con Vogue di Madonna[13]. Julian Douglas, di Entertainment.ie, ha scritto che Katy Perry "ha saputo intrattenere, entusiasmare ed allietare il suo pubblico" e che "trasudava di professionalità e serietà"[14]. Emilee Linder di MTV News ha ammirato il fatto che Katy Perry ha saputo mantenere la sua promessa di creare uno spettacolo che fosse "una festa per gli occhi e per Instagram".[15]. Mike Wass di Idolator ha lodato i costumi e le scenografie e ha etichettato lo show come "uno spettacolo di caramelle e di colori".[16]. Mattew Magee di The Daily Telegraph ha assegnato al tour quattro stelle su cinque, affermando che Katy Perry "sa come prendere il pubblico"[17]. Richard Clayton di Financial Times ha assegnato cinque stelle su cinque, elogiando le capacità vocali della Perry e definendo lo spettacolo come "puro divertimento".[18]

Panorama ha scritto una recensione abbastanza positiva del concerto di Katy Perry a Milano, interrogandosi se si sia creato "il giusto contatto emotivo con il pubblico" e mettendo in dubbio l'originalità degli espedienti scenici, giudicando l'apparato scenografico "grande, maestoso e pazzesco a tal punto da schiacciare (talvolta) l'artista", ma lodando la resa della cantante nella sezione acustica del concerto e "la sua capacità di dare buone performance vocali anche senza coriste e bassi stordenti", nonché "l'enorme senso di divertimento che si respirava nel palazzetto".[5]

Positiva anche la recensione dell'olandese NRC degli show di Amsterdam, che si interrogava sul vero significato di una tale "parata di simbolismo".[19]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

Katy Perry mentre si esibisce con Roar.

La seguente è la scaletta dello show del 30 maggio 2014 di Londra. Non rappresenta necessariamente la scaletta di tutto il tour.

  1. Roar
  2. Part of Me
  3. Wide Awake (versione dubstep)
  4. This Moment / Love Me
  5. Dark Horse
  6. E.T.
  7. Legendary Lovers
  8. I Kissed a Girl
  9. Hot n Cold (versione jazz)
  10. International Smile / Vogue
  11. By the Grace of God
  12. The One That Got Away / Thinking of You
  13. Unconditionally

Megamix Dance Party (dance interlude; band e ballerini)

  1. Walking on Air
  2. It Takes Two
  3. This Is How We Do / Last Friday Night (T.G.I.F.)
  4. Teenage Dream
  5. California Gurls
  6. Birthday

Prism Vision (interlude)

  1. Firework

Variazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • In alcune date del 2014 e degli inizi del 2015 Katy ha eseguito Double Rainbow.
  • In alcune date selezionate, come quella di New York del 24 luglio 2014 o di Taipei del 28 aprile 2015, Ferras si è unito a Katy Perry ed insieme hanno cantato Legends Never Die.
  • A partire dalle date asiatiche, la scaletta venne ridotta: non vennero più eseguiti il mashup This Moment/Love Me e i brani It Takes Two e Birthday .

Artisti d'apertura[modifica | modifica wikitesto]

La seguente lista rappresenta il numero correlato agli artisti d'apertura nella tabella delle date del tour.

Date del tour[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Stato Luogo Artisti d'apertura Biglietti venduti / Biglietti disponibili Incasso
Europa[20]
7 maggio 2014 Belfast Regno Unito
Regno Unito
Odyssey Arena 1 18.553 / 18.553 $1.658.690
8 maggio 2014
10 maggio 2014 Newcastle upon Tyne Metro Radio Arena N.D. N.D.
11 maggio 2014 Nottingham Capital FM Arena N.D. N.D.
13 maggio 2014 Birmingham LG Arena N.D. N.D.
14 maggio 2014
17 maggio 2014 Glasgow The SSE Hydro N.D. N.D.
18 maggio 2014
20 maggio 2014 Manchester Phones 4U Arena 21.343 / 24.951 $1.796.590
21 maggio 2014 Liverpool Echo Arena Liverpool N.D. N.D.
23 maggio 2014 Sheffield Motorpoint Arena N.D. N.D.
24 maggio 2014 Manchester Phones 4U Arena [21] [21]
27 maggio 2014 Londra The O2 Arena 53.871 / 63.574 $5.023.470
28 maggio 2014
30 maggio 2014
31 maggio 2014
Nord America[20]
22 giugno 2014 Raleigh Stati Uniti
Stati Uniti
PNC Arena 2 ; 3 13.704 / 13.704 $1.461.008
24 giugno 2014 Washington D.C. Verizon Center 26.508 / 26.508 $3.293.503
25 giugno 2014
27 giugno 2014 Nashville Bridgestone Arena 13.487 / 13.487 $1.567.175
28 giugno 2014 Atlanta Philips Arena 12.843 / 12.843 $1.525.349
30 giugno 2014 Tampa Tampa Bay Times Forum 13.680 / 13.680 $1.503.644
2 luglio 2014 Sunrise BB&T Center 12.888 / 12.888 $1.382.655
3 luglio 2014 Miami American Airlines Arena 13.543 / 13.543 $1.432.275
7 luglio 2014 Uncasville Mohegan Sun Arena 6.286 / 6.541 $941.786
9 luglio 2014 New York Madison Square Garden 13.846 / 13.846 $2.047.284
11 luglio 2014 Newark Prudential Center 25.584 / 25.584 $3.363.432
12 luglio 2014
15 luglio 2014 Montréal Canada
Canada
Bell Centre 14.284 / 14.284 $1.332.540
16 luglio 2014 Ottawa Canadian Tire Centre 13.260 / 13.260 $1.053.260
18 luglio 2014 Toronto Air Canada Centre 44.556 / 44.556 $4.403.610
19 luglio 2014
21 luglio 2014
22 luglio 2014 Pittsburgh Stati Uniti
Stati Uniti
Consol Energy Center 13.909 / 13.909 $1.440.835
24 luglio 2014 Brooklyn Barclays Center 27.823 / 27.823 $3.280.455
25 luglio 2014
1º agosto 2014 Boston TD Garden 26.227 / 26.227 $3.178.415
2 agosto 2014
4 agosto 2014 Filadelfia Wells Fargo Center 28.213 / 28.213 $2.952.334
5 agosto 2014
7 agosto 2014 Chicago United Center 27.851 / 27.851 $3.369.142
8 agosto 2014
10 agosto 2014 Grand Rapids Van Andel Arena 4 ; 3 10.286 / 10.286 $787.474
11 agosto 2014 Auburn Hills The Palace of Auburn Hills 13.888 / 13.888 $1.363.889
13 agosto 2014 Columbus Nationwide Arena 14.138 / 14.138 $1.391.453
14 agosto 2014 Cleveland Quicken Loans Arena 15.376 / 15.376 $1.336.244
16 agosto 2014 Louisville KFC Yum! Center 16.306 / 16.306 $1.607.190
17 agosto 2014 St. Louis Scottrade Center 14.395 / 14.395 $1.463.826
19 agosto 2014 Kansas City Sprint Center 13.132 / 13.132 $1.219.456
20 agosto 2014 Lincoln Pinnacle Bank Arena 13.693 / 13.693 $1.217.100
22 agosto 2014 Minneapolis Target Center 13.718 / 13.718 $1.357.694
23 agosto 2014 Fargo Fargodome 21.843 / 21.843 $1.660.459
26 agosto 2014 Winnipeg Canada
Canada
MTS Centre 11.858 / 11.858 $956.695
28 agosto 2014 Saskatoon Credit Union Centre 12.379 / 12.379 $940.310
29 agosto 2014 Calgary Scotiabank Saddledome 12.295 / 12.295 $1.239.040
31 agosto 2014 Edmonton Rexall Place 25.112 / 25.112 $2.161.810
1º settembre 2014
9 settembre 2014 Vancouver Rogers Arena 27.462 / 27.462 $2.680.950
10 settembre 2014
12 settembre 2014 Portland Stati Uniti
Stati Uniti
Moda Center 5 ; 3 13.675 / 13.675 $1.137.015
13 settembre 2014 Tacoma Tacoma Dome 19.902 / 19.902 $1.764.933
16 settembre 2014 Anaheim Honda Center 23.374 / 23.374 $2.619.670
17 settembre 2014
19 settembre 2014 Los Angeles Staples Center 28.791 / 28.791 $3.606.823
20 settembre 2014
22 settembre 2014 San Jose SAP Center at San Jose 25.173 / 25.173 $2.963.031
23 settembre 2014
25 settembre 2014 Glendale Gila River Arena 13.145 / 13.145 $1.423.994
26 settembre 2014 Las Vegas MGM Grand Garden Arena 12.886 / 12.886 $1.742.965
29 settembre 2014 Salt Lake City EnergySolutions Arena 13.860 / 13.860 $1.218.622
30 settembre 2014 Denver Pepsi Center 12.784 / 12.784 $1.283.904
2 ottobre 2014 Dallas American Airlines Center 27.453 / 27.453 $3.520.503
3 ottobre 2014
5 ottobre 2014 Memphis FedExForum 13.136 / 13.136 $1.177.517
6 ottobre 2014 Tulsa BOK Center 12.388 / 12.388 $1.285.851
8 ottobre 2014 New Orleans New Orleans Arena 13.718 / 13.718 $1.274.571
10 ottobre 2014 Houston Toyota Center 6 ; 3 24.268 / 24.268 $2.692.788
11 ottobre 2014
14 ottobre 2014 Monterrey Messico
Messico
Arena Monterrey 6 N.D. N.D.
15 ottobre 2014
17 ottobre 2014 Città del Messico Palacio de los Deportes 39.212 / 40.368 $3.726.052
18 ottobre 2014
Oceania[20]
7 novembre 2014 Perth Australia
Australia
Perth Arena 7 29.153 / 29.153 $3.822.000
8 novembre 2014
11 novembre 2014 Adelaide Adelaide Entertainment Centre 18.426 / 18.426 $2.264.770
12 novembre 2014
14 novembre 2014 Melbourne Rod Laver Arena 100.923 / 100.923 $13.360.900
15 novembre 2014
17 novembre 2014
19 novembre 2014
21 novembre 2014 Sydney Allphones Arena 93.841 / 93.841 $12.177.000
22 novembre 2014
24 novembre 2014
25 novembre 2014
27 novembre 2014 Brisbane Brisbane Entertainment Centre 60.159 / 60.159 $7.350.110
28 novembre 2014
30 novembre 2014 8
1º dicembre 2014
4 dicembre 2014 Melbourne Rod Laver Arena [22] [22]
6 dicembre 2014
7 dicembre 2014
10 dicembre 2014
12 dicembre 2014 Sydney Allphones Arena [23] [23]
13 dicembre 2014
15 dicembre 2014 Brisbane Brisbane Entertainment Centre [24] [24]
19 dicembre 2014 Auckland Nuova Zelanda
Nuova Zelanda
Vector Arena 24.157 / 24.157 $3.046.890
20 dicembre 2014
Europa[25]
16 febbraio 2015 Barcellona Spagna
Spagna
Palau Sant Jordi 9 N.D. N.D.
17 febbraio 2015 Montpellier Francia
Francia
Park&Suites Arena N.D. N.D.
20 febbraio 2015 Lione Halle Tony Garnier N.D. N.D.
21 febbraio 2015 Assago Italia
Italia
Mediolanum Forum N.D. N.D.
23 febbraio 2015 Praga Rep. Ceca
Rep. Ceca
O2 Arena N.D. N.D.
24 febbraio 2015 Cracovia Polonia
Polonia
Kraków Arena N.D. N.D.
26 febbraio 2015 Vienna Austria
Austria
Wiener Stadthalle N.D. N.D.
27 febbraio 2015 Bratislava Slovacchia
Slovacchia
Ondrej Nepela Arena N.D. N.D.
1º marzo 2015 Zurigo Svizzera
Svizzera
Hallenstadion 13.000 / 13.000 $1.183.140
2 marzo 2015 Monaco di Baviera Germania
Germania
Olympiahalle N.D. N.D.
4 marzo 2015 Anversa Belgio
Belgio
Sportpaleis 18.396 / 19.920 $1.045.430
5 marzo 2015 Colonia Germania
Germania
Lanxess Arena N.D. N.D.
7 marzo 2015 Herning Danimarca
Danimarca
Jyske Bank Boxen N.D. N.D.
9 marzo 2015 Amsterdam Paesi Bassi
Paesi Bassi
Ziggo Dome N.D. N.D.
10 marzo 2015
12 marzo 2015 Amburgo Germania
Germania
O2 World Hamburg 7.936 / 11.664 $537.228
13 marzo 2015 Berlino O2 World Berlin 12.491 / 12.515 $753.185
15 marzo 2015 Riga Lettonia
Lettonia
Arena Riga N.D. N.D.
18 marzo 2015 Helsinki Finlandia
Finlandia
Hartwall Arena N.D. N.D.
20 marzo 2015 Oslo Norvegia
Norvegia
Telenor Arena N.D. N.D.
22 marzo 2015 Stoccolma Svezia
Svezia
Ericsson Globe N.D. N.D.
Asia
18 aprile 2015 Canton Cina
Cina
Guangzhou Sports Arena 10 N.D. N.D.
21 aprile 2015 Shanghai Mercedes-Benz Arena N.D. N.D.
22 aprile 2015
25 aprile 2015 Tokyo Giappone
Giappone
Tokyo Metropolitan Gymnasium N.D. N.D.
26 aprile 2015
28 aprile 2015 Taipei Taiwan
Taiwan
Taipei Arena 3 N.D. N.D.
1º maggio 2015 Macao Macao
Macao
Cotai Arena 10 N.D. N.D.
2 maggio 2015
7 maggio 2015 Santa Maria Filippine
Filippine
Philippine Arena N.D. N.D.
9 maggio 2015 Giacarta Indonesia
Indonesia
Indonesia Convention Exhibition N.D. N.D.
11 maggio 2015 Singapore Singapore
Singapore
Singapore Indoor Stadium N.D. N.D.
14 maggio 2015 Bangkok Thailandia
Thailandia
IMPACT Arena N.D. N.D.
Sud America
22 settembre 2015 Lima Perù
Perù
Hipódromo de Monterrico 11 15.635 / 15.635 $1.397.180
25 settembre 2015 San Paolo del Brasile Brasile
Brasile
Allianz Parque 12 35.564 / 35.564 $2.128.220
29 settembre 2015 Curitiba Pedreira Paulo Leminski 13 16.076 / 16.076 $1.115.000
3 ottobre 2015 Buenos Aires Argentina
Argentina
Hipódromo de Palermo 13 ; 14 17.623 / 17.623 $1.745.600
6 ottobre 2015 Santiago del Cile Cile
Cile
Estadio Nacional 13 23.438 / 23.438 $1.955.240
9 ottobre 2015 Bogotà Colombia
Colombia
Parque Deportivo 222 13 ; 15 18.796 / 18.796 $1.409.520
Centro America
12 ottobre 2015 San Juan Porto Rico
Porto Rico
Coliseo de Puerto Rico 13 15.218 / 15.653 $1.691.275
15 ottobre 2015 Panama Panama
Panama
Plaza Figali 6.928 / 8.000 $968.479
18 ottobre 2015 Alajuela Costa Rica
Costa Rica
Parque Viva 16.199 / 16.199 $1.423.310
Totale
1.515.864 / 1.537.369

(98.6%)

$160.293.758

Festival[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Stato Luogo Festival
Europa
25 maggio 2014 Glasgow Regno Unito
Regno Unito
Glasgow Green Radio 1's Big Weekend
Sud America
27 settembre 2015 Rio de Janeiro Brasile
Brasile
Parque dos Atletas Rock in Rio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jason Lipshutz, aty Perry Announces First 'PRISMATIC' World Tour Dates, in Billboard, Nielsen Media Group, 18 novembre 2013. URL consultato il 9 maggio 2014.
  2. ^ (EN) Lily Harrison, Katy Perry Goes Makeup-Free During Concert Rehearsals [collegamento interrotto], in E!, Liberty Media, Comcast, 27 gennaio 2014. URL consultato il 9 maffio 2014.
  3. ^ PollstarPro: We Apologize
  4. ^ a b Katy Perry's Australia Tour Sells 350,000 Tickets, Could Have 'Easily' Added a Dozen Shows | Billboard
  5. ^ a b Katy Perry a Milano in concerto: la recensione - Panorama
  6. ^ Claudia gagliardi, Katy Perry a X Factor 7 per un’esibizione toccata e fuga, Optimagazine, 5 dicembre 2013. URL consultato il 9 maggio 2014.
  7. ^ Claudia Gagliardi, Palco imponente per Katy Perry nel Prismatic WT, in Optimagazine, 21 gennaio 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.
  8. ^ (EN) Hanna Flint, Cleopatra coming at ya! Katy Perry switches from Egyptian goddess to bold neon as she rocks NINE outfits on the first night of her Prismatic World Tour in Belfast, in Daily Mail, Daily Mail and General Trust, 17 maggio 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.
  9. ^ (EN) Katy Perry Adds More Prismatic Tour Dates, su radio.com. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  10. ^ Prices For Prismatic Tickets Could Cement Katy Perry As Queen Of Pop, Forbes. URL consultato il 25 giugno 2014.
  11. ^ Mid Year Top 100 Worldwide Tours (PDF), su pollstarpro.com. URL consultato il 30 settembre 2014.
  12. ^ Katy Perry's Prismatic Tour Doing Big Business, su billboard.com. URL consultato il 30 settembre 2014.
  13. ^ Katy Perry Launches Prismatic World Tour in Belfast, Posts Tour Set List Early | Billboard
  14. ^ MusicNews | Live Review: Katy Perry @ Odyssey Arena, Belfast - 7th May, 2014 - entertainment.ie
  15. ^ Katy Perry Brings The Poo Emoji To Life! See Prismatic Tour Pics - MTV
  16. ^ Katy Perry's ‘Prismatic' Tour Blasts Off In Belfast, Northern Ireland: See The Setlist And Videos | Music News, Reviews, and Gossip on Idolator.com
  17. ^ Katy Perry The SSE Hydro, Glasgow, review: 'smart and inventive' - Telegraph
  18. ^ Katy Perry, O2 Arena, London – review - FT.com
  19. ^ Katy Perry-show parade aan symboliek: NRC geeft drie ballen - nrc.nl
  20. ^ a b c (EN) Events: Katy Perry, su Katyperry.com.
  21. ^ a b Il totale è stato conteggiato precedentemente insieme alla data del 20 maggio 2014.
  22. ^ a b Il totale è stato conteggiato precedentemente insieme alle date del 14, 15, 19 e 20 novembre 2014.
  23. ^ a b Il totale è stato conteggiato precedentemente insieme alle date del 21, 22, 24 e 25 novembre 2014.
  24. ^ a b Il totale è stato conteggiato precedentemente insieme alle date del 27, 28 e 30 novembre e del 1º dicembre 2014.
  25. ^ Katy Perry Prismatic World Tour

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica