Dark Horse (Katy Perry)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dark Horse
Dark Horse.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
ArtistaKaty Perry
FeaturingJuicy J
Tipo albumSingolo
Pubblicazione20 febbraio 2014
Durata3:35
Album di provenienzaPrism
GenereTrap
Grime
EtichettaCapitol
ProduttoreDr. Luke, Max Martin, Cirkut
Registrazione2013; Playback Recording Studios (Santa Barbara, California); MXM Studios (Stoccolma, Svezia); Luke's in the Boo (Malibu, California); Secret Garden Studios (Montecito, California)
FormatiDownload digitale
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[1]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platinoGermania Germania[2]
(vendite: 400 000+)

Canada Canada (7)[3]
(vendite: 560 000+)
Italia Italia (3)[4]
(vendite: 150 000+)
Danimarca Danimarca[5]
(vendite: 50 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[6]
(vendite: 30 000+)
Svezia Svezia (4)[7]
(vendite: 240 000+)
Messico Messico[8]
(vendite: 120 000+)

Regno Unito Regno Unito[9]
(vendite: 1 000 000+)
Dischi di diamanteStati Uniti Stati Uniti[10]
(vendite: 10 000 000+)
Katy Perry - cronologia
Singolo precedente
(2013)
Singolo successivo
(2014)
Juicy J - cronologia
Singolo precedente
(2013)
Singolo successivo
Talkin 'bout
(2014)

Dark Horse è il terzo singolo estratto dall'album Prism della cantante statunitense Katy Perry, pubblicato il 17 dicembre 2013 dalla Capitol Records[11]. Il brano è stato scritto da Katy Perry in collaborazione con il produttore Dr. Luke e il rapper Juicy J[12]. Il brano era già stato pubblicato il 17 settembre 2013 come singolo promozionale dell'album, ma visto il grande successo ottenuto nelle classifiche, Dark Horse è stato pubblicato come terzo singolo ufficiale[13]. La canzone ha ricevuto generalmente recensioni positive dai critici musicali che si complimentano con la cantante per il tono più scuro e sexy della canzone, che non si vedono nei lavori precedenti della cantante. Nella settimana successiva all'esibizione ai Grammy, il singolo conquista la vetta della Billboard Hot 100 diventando la nona numero uno della cantante. Ha mantenuto la prima posizione per quattro settimane consecutive[14].

Dark Horse è stato il secondo singolo più venduto del 2014, con circa 13,2 milioni di copie vendute[15], solo dopo Happy di Pharrell Williams ed è il secondo singolo ad aver raggiunto un miliardo di visualizzazioni su Vevo, primo video in assoluto di una cantante donna. Il 29 ottobre 2015 viene certificato disco di diamante negli Stati Uniti insieme a Firework. Ai Grammy Awards 2015, il brano ha ricevuto una nomination nella categoria miglior performance pop di un duo o gruppo.

Pubblicazione e promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo è stato sbloccato, insieme a Walking on Air, il 20 agosto 2013, grazie a Pepsi e MTV che avevano dato la possibilità ai fan di scoprire alcuni contenuti esclusivi del nuovo album Prism. I fan twittando "# KatyNow" hanno sbloccato, in tempo record, oltre ai titoli dei brani anche delle piccole parti dei testi[16]. Katy Perry ha poi deciso di far votare ai fan, tramite Twitter, quale tra le due canzoni rendere disponibile in anteprima su iTunes. Inoltre il 24 agosto sono state rivelate due anteprime di 30 secondi ciascuno dei due brani[17]. Il vincitore è stato annunciato da Pepsi agli MTV Video Music Awards 2013 del 25 agosto: Dark Horse ha vinto con il 64% dei voti, ed è stato quindi scelto come singolo promozionale da pubblicare il 17 settembre 2013[18]. Dark Horse è stata eseguita prima al iHeartRadio Music Festival di Las Vegas con Juicy J, il 20 settembre 2013[19]; e poi al iTunes Festival il 30 settembre[20].

La copertina di Dark Horse, realizzata dall'artista cinese Yao Xiao, è una rappresentazione stilizzata che riproduce Katy Perry in un vestito color lavanda in stile cavallerizza, arricchito da armature in ottone, su uno sfondo dark fantasy, in tono con le atmosfere del singolo[21].

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Dark Horse ha una durata di 3 minuti e 35 secondi, ed è un brano trap, grime e hip hop. Musicalmente i versi della canzone sono costruiti attorno a ritmi gelidi. La produzione di "Dark Horse" è costituito da un beat hip-hop, insieme a influenze di EDM e rap. La canzone è stata originariamente concepita dalla Perry e da Sarah Hudson durante una sessione di scrittura nella città di Santa Barbara, in California; è stato poi chiesto al produttore della canzone Dr. Luke di contattare Juicy J per invitarlo a eseguire la canzone. Keith Murphy di Vibe definisce la canzone "oscura", e molto lontana dal precedente album della Perry[22]. Juicy J, in merito alla collaborazione con la Perry ha dichiarato: “Lei è molto professionale oltre che una bella persona. Il mio verso nella canzone me l'ha cantato lei. È un genio, era al mixer e diceva al produttore cosa rimuovere e cosa lasciare. Controlla la sua musica, e la conosce bene!”[23].

Katy Perry ha rivelato, durante uno speciale party per la pubblicazione dell'album, a iHeartRadio, che la canzone è stata ispirata dal film del 1996 Giovani streghe definendola come "qualcosa di stregato e buio, come se fossi una strega che avverte quest'uomo di non innamorarsi di me se non ha intenzione di essere l'ultimo". La cantante ha aggiunto che la canzone le ricordava il momento in cui ha ascoltato E.T., il singolo estratto da Teenage Dream[24].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dark Horse – 3:35

Successo radiofonico[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è stato subito apprezzato. I dirigenti radio hanno confermato l'immediato impatto che ha avuto il brano in radio. Se Unconditionally veniva trasmesso a settimana circa 70 volte, Dark Horse, invece, circa 17. I critici radio confermano: “Katy è forse una dei pochi artisti nella storia che può fare questo. Guardiamo Roar e Unconditionally, come parte del suo sound pop, mentre Dark Horse è il suo lato più tagliente, selvaggio alter ego. È un sound ritmico ed è benvenuto nel mare del pop e del materiale alternativo di oggi. Roar è una delle più grandi canzoni dell'anno, sta ancora vendendo bene e sta andando forte in radio, Unconditionally è in top 10 e la gente ama Dark Horse, perché penso che mostri un lato diverso di Prism”. Inoltre ci sono state delle radio che hanno trasmesso i passaggi di Dark Horse ben 4 volte in più rispetto alla ballad di Unconditionally, proprio perché gli ascoltatori la richiedevano esplicitamente: “I fan delle nostre radio sono quelli che dobbiamo prendere in considerazione quando si tratta di scegliere i nostri titoli da trasmettere”[25].

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante sia stato un singolo promozionale, la canzone ha avuto un grande successo commerciale. Il singolo debutta nella Billboard Hot 100 al numero 17 vendendo 194.000 copie, e piazzandosi al quarto posto nella Digital Song[26]. Al 14 dicembre aveva superato le 800.000 copie. Dopo essere stato scelto come terzo singolo ufficiale, nella settimana terminata l'11 gennaio 2014 Dark Horse vende 285.000 copie (+158 %) raggiungendo la numero 7 nella Digital Songs[27]. La settimana seguente la canzone sale al numero 6 della Billboard Hot 100, e al numero 4 nella Digital Songs vendendo 229.000 copie (-20%). La canzone diventa così il tredicesimo top 10 di Katy Perry, e la prima top 10 di Juicy J[28]. La settimana successiva Dark Horse raggiunge la vetta della Hot Digital Songs, vendendo 243.000 copie (+6%), sale al numero 4 della Billboard Hot 100[29]. Al 22 gennaio il brano resta in cima alla Hot Digital Song per una seconda settimana, vendendo 261.000 copie (+7%) ed è salito al numero 2 della Billboard Hot 100[30]. Il 23 gennaio, il brano raggiunge il doppio disco di platino vendendo un totale di 2 milioni di copie nei soli Stati Uniti[31]. La settimana dopo la canzone rimane ancora in cima alla Hot Digital Song aggiungendo altre 294.000 copie vendute (+12%), raggiungendo inoltre la posizione numero uno della Billboard Hot 100, diventando il nono singolo numero uno della cantante negli Stati Uniti. Katy Perry ha così stabilito un nuovo record, diventando l'unica artista ad avere un singolo numero uno in ogni anno del decennio in corso[32]. Katy Perry, in merito a questo, ha dichiarato che "Questa numero uno è il più inaspettato che abbia mai avuto. Dark Horse è stato un cavallo oscuro di una canzone da quando i Katycats l'hanno scelta per pubblicarla su iTunes. Sono molto entusiasta e grata di avere questi momenti"[33]. La settimana successiva il singolo mantiene la prima posizione nella Digital Song, e per una seconda settimana nella Hot 100, con 373.000 copie vendute (un incremento del 27%)[34]. La canzone rimane per una terza settimana consecutiva alla vetta della Hot 100 e della Digital Songs vendendo 291.000 copie (-22%)[35]. Nella settimana successiva il brano scende al secondo posto della Digital Songs (277.000 copie, con un calo del 5%), guadagna il primo posto della Radio Songs e rimane stabile al primo posto per una quarta settimana nella Hot 100[36].

In Canada, il 5 ottobre 2013, il singolo debutta alla numero 8, diventando così il tredicesimo singolo della cantante ad entrare nella top ten[37]. Con la pubblicazione come singolo ufficiale, il 25 gennaio 2014, il brano ritorna nella top 10 della Canadian Hot 100, raggiungendo la sesta posizione[38]. La settimana successiva sale alla posizione numero 4[39]. L'8 febbraio il singolo sale di tre posizioni raggiungendo la numero 1, il decimo singolo di Katy Perry a raggiungere la vetta della classifica canadese[40].

In Nuova Zelanda il brano ha avuto molto successo. Debutta, il 23 settembre, alla numero 10, diventando il dodicesimo della Perry a raggiungere la top ten[41]. Il 30 settembre sale alla numero 6,[42] per raggiungere, la settimana seguente, la numero 5[43]. La settimana successiva scende alla 7ª posizione[44], per raggiungere in seguito la numero 3, e poi ancora la numero 2, posizione massima raggiunta. Il 25 novembre viene certificato disco di platino per aver raggiunto le oltre 15.000 copie[45], rimanendo in top 10 per un totale di 16 settimane.

Video ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Visti i risultati in classifica, la casa discografica di Katy Perry ha deciso di investire un budget elevato per la realizzazione del video di Dark Horse[46]. Il 13 febbraio 2014 il canale Vevo della cantante ha pubblicato un promo del video ufficiale nel quale ne veniva rivelato il tema egiziano e annunciata la data d'uscita, cioè il 20 febbraio 2014. In soli 5 giorni il video ufficiale ha ottenuto più di 30 milioni di visualizzazioni[47]. Il video è stato diretto da Mathew Cullen, che ha già lavorato con la Perry per il video di California Gurls. L'idea di Katy è stata quella di coniugare l'antica cultura egizia di Menfi, in Egitto, come un cenno di Memphis, città natale di Juicy J[48].

Il video ha ottenuto per 9 volte la certificazione Vevo essendo il video più guardato in assoluto in tutto il 2014 con più di 900 milioni di visualizzazioni. L'8 giugno 2015 il video raggiunge un miliardo di visualizzazioni su YouTube, e diventa il primo video di una cantante donna ad aver raggiunto questo traguardo, mentre il 15 luglio 2017 raggiunge i due miliardi di visualizzazioni. Al 17 giugno 2018 il video ha ricevuto più di 2.334.000.000 di visualizzazioni[49].

Sinossi[modifica | modifica wikitesto]

Il video si apre con Katy Perry in una versione di Cleopatra, regina di Memphis, seduta su una chiatta, al tramonto, che sta navigando sul Nilo. Perry, con un abito bianco e parrucca bianca e blu, inizia a cantare la prima strofa e la scena si sposta nella sala reale di un palazzo, con pareti completamente decorate dai geroglifici. Katy, ora vestita da regina d'Egitto, con abito lungo e parrucca nera, siede su un trono e riceve alcuni pretendenti, che le offrono dei doni. Il primo gli offre un grande diamante, nel tentativo di "vincere il suo cuore". La cantante, con un magico fulmine, lo incenerisce trasformandolo in un mucchio di sabbia e prendendo i suoi restanti gioielli da indossare come grills sui denti. Iniziata la seconda strofa, Katy Perry è raffigurata in un bassorilievo che accarezza un serpente dorato che la circonda. Arrivato il secondo pretendente, offre dolci, caramelle e spezie piccanti. La Perry, assaggiandone una, si brucia la bocca e trasforma il corteggiatore in un calice d'acqua con il quale si disseta. Compare poi un'altra scena, con sfondo blu, dove la cantante indossa un abito d'oro con diversi geroglifici dorati che levitano intorno a lei. Mentre Juicy J inizia a cantare, uscendo da un sarcofago dorato, Katy Perry balla insieme alla sua corte e riceve i regali degli ultimi pretendenti. L'ultimo le offre una piramide dorata. Perry sale sulla cima della piramide, vestita come la dea egiziana Iside, mentre recita la parte finale della canzone, scatenando con i suoi poteri una "tempesta perfetta", e trasformando il pretendente in un cane con testa umana.

Accuse di blasfemia[modifica | modifica wikitesto]

Il video musicale ha sollevato polemiche da parte del mondo musulmano che ha criticato la scena in cui un uomo che indossa un ciondolo con scritta la parola araba "Allah" è disintegrato e trasformato in sabbia dal personaggio di Katy Perry. È stata anche lanciata una petizione online su Change.org chiedendo che il video fosse tolto da YouTube[50] e la cantante è stata accusata di "rappresentare un'opposizione a Dio". In risposta alle polemiche, il ciondolo è stato digitalmente rimosso dal video il 26 febbraio. A seguito della rimozione la petizione è stata chiusa, dopo aver raccolto in totale 65.259 firme[51].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

La canzone ha raggiunto le prime posizioni in classifica in numerosi paesi.

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2013) Posizione
Nuova Zelanda[80] 29
Classifica (2014) Posizione
Canada[81] 6
Danimarca[82] 16
Germania[83] 11
Italia[84] 17
Israele[85] 34
Nuova Zelanda[86] 31
Polonia[87] 26
Stati Uniti[88] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certificazione in Belgio, su ultratop.be. URL consultato il 18 aprile 2014.
  2. ^ Certificazione in Germania, su musikindustrie.de. URL consultato il 18 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2013).
  3. ^ Certificazione in Canada, Music Canada. URL consultato l'11 giugno 2014 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2014).
  4. ^ fimi.it, https://web.archive.org/web/20150210212350/http://www.fimi.it/certificazioni/. URL consultato il 7 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  5. ^ Certificazione in Danimarca, su ifpi.dk. URL consultato il 18 aprile 2014.
  6. ^ Certificazione in Nuova Zelanda, su nztop40.co.nz. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  7. ^ Certificazione in Svezia, su sverigetopplistan.se. URL consultato il 18 aprile 2014.
  8. ^ https://www.facebook.com/CertificacionesAmprofon/photos_stream
  9. ^ Certified Awards
  10. ^ (EN) Katy perry – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 3 aprile 2016.
  11. ^ Dark Horse – Single, in Capitol Records, iTunes Store, 17 settembre 2013. URL consultato il 26 settembre 2013.
  12. ^ Katy Perry - Dark Horse, singolo promozionale, su melty.it. URL consultato il 17 settembre 2013.
  13. ^ (EN) Mike Wass, Katy Perry Selects “Dark Horse” As The Third Single From ‘Prism', Idolator, 18 dicembre 2013. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  14. ^ a b Katy Perry's "Dark Horse" Gallops to No. 1 On Hot 100, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  15. ^ IFPI, Best Sellers Of 2014, su ifpi.org, 15 aprile 2015. URL consultato il 2015.
  16. ^ Walking on air e Dark Horse sono stati sbloccati [collegamento interrotto], su katyperryitalia.it. URL consultato il 18 settembre 2013.
  17. ^ Katy Perry: “Walking On Air” e “Dark Horse”, su rnbjunk.com. URL consultato il 18 settembre 2013.
  18. ^ rap-up.com, http://www.rap-up.com/2013/08/25/video-katy-perry-performs-roar-at-vmas/. URL consultato il 18 settembre 2013.
  19. ^ Katy Perry canta Dark Horse all'iHeart Radio Music Festival, su bitchyf.it. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  20. ^ Katy Perry live all'iTunes Festival: video esibizioni e scaletta, su soundsblog.it. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  21. ^ Dark Horse diventa il terzo singolo dell'album Prism, su allsongs.tv. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  22. ^ Review: Katy Perry Visits The Trap (With Juicy J) On 'Dark Horse', su vibe.com. URL consultato il 2 ottobre 2013.
  23. ^ Juicy J parla della collaborazione con Katy Perry, su rnbjunk.com. URL consultato il 2 ottobre 2013.
  24. ^ Dark Horse feat. Juicy J significato e curiosità del nuovo singolo, su soundsblog.it. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  25. ^ Katy Perry e Pitbull nel remix di Dark Horse?, su soundsblog.it. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  26. ^ Miley Cyrus' 'Wrecking Ball' Spends Second Week Atop Hot 100, Billboard. URL consultato il 27 agosto 2013.
  27. ^ Beyonce Leads for Third Week at No. 1 on Billboard 200 Chart, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  28. ^ Katy Perry gallops into the top 10 with 'Dark Horse,' featuring Juicy J, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  29. ^ Beyonce holds at No. 2, while Kid Ink scores the week's top album debut, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  30. ^ Pitbull & Ke$ha's 'Timber' Still Tops Hot 100, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  31. ^ DARK HORSE (FEAT JUICY J) REACHES THE 2X PLATINUM MARK IN PAID DOWNLOADS IN THE US, su katyperrylately.com. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  32. ^ Katy Perry's 'Dark Horse' Gallops to No. 1 On Hot 100, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  33. ^ Katy Perry incassa la nona #1 nella Hot 100 con Dark Horse, su insidepop.it. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  34. ^ Katy Perry Tops Hot 100, Beyonce Bounds to No. 2, Billboard. URL consultato il 7 febbraio 2014.
  35. ^ Katy Perry Rules Hot 100, Pharrell Flies to No. 2, Billboard. URL consultato il 19 febbraio 2014.
  36. ^ Katy Perry's 'Dark Horse' Ekes Out Hot 100 Win Over Pharrell's 'Happy', Billboard. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  37. ^ Katy Perry - Chart history, Billboard. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  38. ^ Billboard Canadian Hot 100 - 25 gennaio 2014, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  39. ^ Billboard Canadian Hot 100 - 1 febbraio 2014, Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  40. ^ Billboard Canadian Hot 100, Billboard. URL consultato il 6 febbraio 2014.
  41. ^ Classifica in Nuova Zelanda, su nztop40.co.nz. URL consultato il 2 ottobre 2013.
  42. ^ Classifica in Nuova Zelanda del 30 settembre, su nztop40.co.nz. URL consultato il 2 ottobre 2013.
  43. ^ Classifica in Nuova Zelanda del 7 settembre, su charts.org.nz. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  44. ^ Classifica in Nuova Zelanda del 14 settembre, su charts.org.nz. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  45. ^ Disco di platino in Nuova Zelanda, su nztop40.co.nz. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  46. ^ Il video di Dark Horse sarà come un film, su rnbjunk.com. URL consultato il 9 febbraio 2014.
  47. ^ DARK HORSE, VIDEO UFFICIALE FEAT. JUICY J IN ARRIVO, su canzoniweb.com. URL consultato il 19 febbraio 2014.
  48. ^ (EN) There's a Very Good Reason Why Katy Perry's “Dark Horse” Video Is Set in Ancient Egypt, su time.com. URL consultato il 24 marzo 2014.
  49. ^ Filmato audio Katy Perry - Dark Horse (Official) ft. Juicy J, su YouTube. URL consultato il 17 giugno 2018.
  50. ^ (EN) Katy Perry Dark Horse video under fire by members of Muslim community, Toronto Sun, 25 febbraio 2014. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  51. ^ Petizione. Youtube to remove Katy Perry's video 'Dark Horse' from their website. Change.org, Change.org, 26 febbraio 2014. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  52. ^ Classifica in Australia, ARIA Charts. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  53. ^ Classifica in Austria, Ö3 Austria Top 40. URL consultato il 29 marzo 2014.
  54. ^ a b Classifica in Belgio, Ultratop. URL consultato il 20 marzo 2014.
  55. ^ Classifica in Bulgaria, IFPI. URL consultato il 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2014).
  56. ^ Classifica in Canada, Billboard. URL consultato il 6 febbraio 2014.
  57. ^ Classifica in Danimarca, su danishcharts.com. URL consultato il 9 marzo 2014.
  58. ^ Classifica in Finlandia, Suomen virallinen lista. URL consultato il 23 marzo 2014.
  59. ^ Classifica in Francia, su lescharts.com. URL consultato il 25 marzo 2014.
  60. ^ Classifica in Germania, Media Control Charts. URL consultato il 14 marzo 2014.
  61. ^ Classifica in Irlanda, IRMA. URL consultato il 3 marzo 2014.
  62. ^ Classifica in Islanda, IRMA. URL consultato il 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2014).
  63. ^ Classifica in Israele, Media Forest. URL consultato il 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2014).
  64. ^ Classifica in Italia, FIMI. URL consultato il 29 marzo 2014.
  65. ^ Classifica in Libano, Billboard. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  66. ^ Classifica in Lussemburgo, Billboard. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  67. ^ Classifica in Messico, AMPROFON. URL consultato il 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2014).
  68. ^ Classifica in Norvegia, VG-lista. URL consultato il 1 marzo 2014.
  69. ^ Classifica in Nuova Zelanda, RIANZ. URL consultato il 26 ottobre 2013.
  70. ^ Classifica nei Paesi Bassi, su dutchcharts.nl. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  71. ^ Classifica in Polonia, ZPAV. URL consultato il 24 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  72. ^ Classifica in Regno Unito, Official Charts Company. URL consultato il 3 marzo 2014.
  73. ^ (CS) Classifica nella Repubblica Ceca, su ifpicr.cz. URL consultato il 9 maggio 2014.
  74. ^ Classifica in Slovacchia, su ifpicr.cz. URL consultato il 9 maggio 2014.
  75. ^ Classifica in Spagna, su spanishcharts.com. URL consultato il 9 maggio 2014.
  76. ^ Classifica in Sud Africa, IFPI. URL consultato il 9 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2014).
  77. ^ Classifica in Svezia, Sverigetopplistan. URL consultato il 18 febbraio 2014.
  78. ^ Classifica in Svizzera, Schweizer Hitparade. URL consultato il 20 marzo 2014.
  79. ^ Classifica in Ungheria, Magyar Hanglemezkiadók Szövetsége. URL consultato il 9 maggio 2014.
  80. ^ (EN) End Of Year Charts 2013, RIANZ. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  81. ^ Year End 2014, Billboard. URL consultato il 25 luglio 2016.
  82. ^ TRACK TOP-50 2014, su hitlisten.nu. URL consultato il 25 luglio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2015).
  83. ^ TOP 100 SINGLE-JAHRESCHARTS, Media Control Charts. URL consultato il 25 luglio 2016.
  84. ^ CLASSIFICHE ANNUALI 2014 "TOP OF THE MUSIC", su fimi.it. URL consultato il 19 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2015).
  85. ^ mako.co.il, http://www.mako.co.il/music-news/radio_airplay_chart/Article-ef0dc15a9b4aa41006.htm. URL consultato il 25 luglio 2016.
  86. ^ RIANZ, http://nztop40.co.nz/chart/singles?chart=2614. URL consultato il 25 luglio 2016.
  87. ^ Airplay 2014, ZPAV. URL consultato il 25 luglio 2016.
  88. ^ Year End 2014, Billboard. URL consultato il 25 luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica