Becky G

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Becky G
Becky G.jpg
Becky G nel luglio 2016
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenerePop latino[1]
Periodo di attività musicale2012 – in attività
EtichettaKemosabe, RCA
Album pubblicati2
Studio2
Logo ufficiale
Sito ufficiale

Becky G, pseudonimo di Rebbeca Marie Gomez[2][3] (Inglewood, 2 marzo 1997), è una cantante e attrice statunitense. Di origini messicane, Becky nasce in un contesto di estrema povertà. Ha iniziato a costruire la sua carriera nel 2011 pubblicando diversi video di remix e cover di canzoni popolari su YouTube. Ha pubblicato il suo singolo di debutto Becky from the Block nell'aprile 2013, ottenendo successivamente un buon riscontro di pubblico col singolo Shower. Tuttavia, è solo a partire dall'estate del 2017 che ottiene la fama internazionale grazie al singolo Mayores in collaborazione con Bad Bunny.[4][5][6] In seguito ai risultati di questo brano, Becky G si é imposta come stella della musica latina, ottenendo una lunga serie di singoli di successo, realizzando numerose collaborazioni, vincendo premi in manifestazioni come gli American Music Awards e Premio lo nuestro e avendo modo di esibirsi in eventi musicali di rilievo come i Latin Grammy o gli MTV Europe Music Awards. L'artista ha pubblicato il suo primo album vero e proprio Mala Santa nel 2019.[7]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

2012-2015: esordio in inglese fra rap e pop[modifica | modifica wikitesto]

Becky G in una performance a Chicago, Illinois, nel 2013.

Nel 2012, Becky G pubblicò su YouTube alcuni video di remix insieme a propri pezzi rap. La cover della canzone Otis di Jay-Z e Kanye West,[8] messa in commercio nel settembre dello stesso anno, catturò l'attenzione di Dr. Luke che le fece firmare un contratto con la Kemosabe Records.[9]

Il 12 giugno 2012, il cantante australiano Cody Simpson pubblicò Wish U Were Here, di cui Becky era coautrice. Lei pubblicò un suo nuovo singolo intitolato Turn the Music Up tramite YouTube nel giugno 2012.[10]

Il 2 ottobre 2012 Cher Lloyd pubblicò il nuovo singolo Oath, cantato insieme a Becky G (coautrice della canzone), che raggiunse più di 100 000 copie vendute.[11]

Becky pubblicò "Problem" in collaborazione con Will.i.am estratto dalla colonna sonora del film d'animazione Hotel Transylvania. Il 6 maggio 2013 pubblicò il video per Play It Again.[12] Nello stesso periodo la cantante pubblica il singolo "Becky From The Block", remake della celebre hit di Jennifer Lopez "Jenny From The Block". La stessa Jennifer Lopez appare nel relativo video musicale.[13]

Un altro singolo pubblicato è Magik 2.0 in collaborazione con Austin Mahone, inserita nella compilation del film I Puffi 2.[14] Il 23 marzo 2014 pubblicò il suo nuovo singolo Shower, canzone estratta dal suo album di debutto, la quale riscuote buon successo: con il brano raggiunge infatti la posizione 36 nella classifica dei brani pop a cura del magazine Billboard in data 21 giugno 2014[15] e il primo posto della classifica US Heatseekers.[16]

Il 10 agosto 2014 si esibisce live ai Teen Choice Awards con il singolo Shower.[17]

Apre dal 14 al 28 settembre 2014 le tappe nordamericane del nuovo tour di Demi Lovato, ovvero del Demi World Tour.[18] A proposito di ciò, nel 2018 Becky G avrebbe dovuto aprire anche la leg latino-americana del "Tell Me You Love Me Tour" della stessa Lovato, saltata in seguito ad un'overdose della cantante.[19]

Nel novembre 2014 spunta una nuova collaborazione e questa volta con la Superstar latina, Thalía, intitolata Como tu no hay dos già annunciato come terzo singolo dell'album "Amore Mio" della cantante che conferma un video musicale con la rapper.[20]

Il 4 novembre 2014, dal suo album di debutto, viene estratto il singolo Can't Stop Dancin, il quale debutta alla posizione 88 della Hot 100. Viene pubblicato anche un remix con J Balvin per il brano. Il 2 aprile 2015 pubblica il singolo Lovin' So Hard, prodotto da Dr. Duke, da lei presentato il 25 aprile ai Radio Disney Music Awards. Nel videoclip compare il suo fidanzato di allora, il cantante Austin Mahone.[21]

Nel 2015 ha pubblicato il singolo Break a Sweat, seguito da You Love It.

2016-presente: il successo con la musica in spagnolo, "Mala Santa"[modifica | modifica wikitesto]

Becky G nel 2017.

Il 24 giugno del 2016 ha pubblicato il singolo Sola, il cui video ufficiale viene pubblicato il 26 agosto dello stesso anno.[22]

Per quanto riguarda la sua carriera di attrice, nel 2017 ha interpretato Trini, lo yellow ranger, nel film Power Rangers della Lionsgate.[23][24] Sempre nello stesso anno, Rebecca pubblica il singolo Mayores in collaborazione con Bad Bunny, grazie al quale raggiunge il successo internazionale (disco d'oro in Italia).[25] Il video su YouTube ha superato due miliardi di visualizzazioni.[25][26] Sempre nel 2017, Becky G ha aperto parte del "PSA Tour" delle Fifth Harmony.[27]

Nell'aprile del 2018, in collaborazione con Natti Natasha, pubblica la canzone Sin pijama,[28][29] singolo definito dall’artista ‘rivoluzionario’ poiché dimostrava e dimostra come due donne nel genere urbano possano rompere schemi, commentando inoltre il fatto che, successivamente alla pubblicazione e al successo del brano, l’industria del genere stesso abbia iniziato a credere nelle collaborazioni composte da sole donne. Seguono numerosissimi altri singoli in spagnolo, da solista o in collaborazione con artisti come David Guetta, Sean Paul, French Montana, Maluma, Farruko, Anitta, CNCO ed altri artisti. Alcuni di questi brani ottengono un notevole successo commerciale. In seguito a tali successi l'artista vince alcuni Latin American Music Awards, arrivando entro il 2019 a vincere 5 statuette in tale manifestazione, tra cui un premio alla carriera per la "straordinaria trasformazione" avuta nel passaggio alla musica latina.[30]

Nel 2019 sono tre suoii brani che hanno riscosso più successo: LBD, in cui Becky G torna a cantare in inglese;[31][32] Banana, realizzata in collaborazione con la brasiliana Anitta nell’album Kisses di quest’ultima[33]; in collaborazione con Maluma, pubblica poi la canzone La respuesta.[34] Seguono numerosi altri singoli in inglese o spagnolo, tra cui Secrets, per il quale l'artista gira un vero e proprio cortometraggio horror come videoclip musicale.[35] Dopo aver pubblicato il singolo Mala Santa, Becky G pubblica l'omonimo album: si tratta del suo primo LP in 7 anni di carriera, dal cui vengono completamente esclusi i suoi brani in inglese.[7] Appena dopo la pubblicazione del disco, Becky G conduce l'edizione del 2019 degli MTV Europe Music Awards: in tale occasione l'artista esegue un medley dei suoi singoli di maggior successo fra quelli inclusi nell'album.[36] Sempre su questo palco, Becky porta una delle sue collaborazioni più prestigiose: quella col cantante R&B Akon nel brano in spagnolo Cómo no.[37] L'artista vince inoltre due Premi Lo Nuestro.[38]

Nel 2020, Becky G riprende a pubblicare singoli e collaborazioni con altri artisti, tra cui troviamo Mala con Pitbull e De La Ghetto, Muchacha con Gente De Zona, No Drama con Ozuna ed i brani da solista My Man e They Ain't Ready. Nel 2021 realizza varie altre collaborazioni tra cui Pa' mis muchachas con Christina Aguilera, Nathy Peluso e Nicki Nicole, brano che le dà modo di esibirsi sul palco dei Latin Grammy,[39] nonché Ram Pam Pam con Natti Natasha e Fulanito con El Alfa, che ottengono un notevole riscontro commerciale. Sempre tra 2020 e 2021 vince due American Music Awards.[40]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Di origini messicane,[41] è cresciuta in un contesto di povertà. I suoi nonni sono di Jalisco, in Messico.[42] Rebbeca ha due fratelli e una sorella più piccola.[42]

Problemi finanziari hanno costretto la sua famiglia a vendere la loro casa nella Moreno Valley e a trasferirsi nel garage dei suoi nonni a Inglewood quando Becky aveva solo nove anni.[2] La cantante paragona quel periodo di transizione ad una "crisi di mezza-età", ma anche uno stimolo a proseguire nella carriera musicale.[43]

Rebbeca fa da comparsa nel cortometraggio El Tux (2008) nel ruolo di Claudia Gómez e poi nel ruolo di Nina nella pellicola realizzata da Discovery Channel La estación de la Calle Olvera (2008).[44][45]

Ha fatto parte di due band, G.L.A.M.[46][47] e B.C.G.[48]

Mentre era in tour con le Fifth Harmony nell’ottobre del 2017, Rebbeca subì un'aggressione da parte di "alcuni fans fuori controllo" mentre era a Città del Messico. Mentre usciva dall’hotel, la sua guardia del corpo stava provando a contenere i fan che tentavano di avvicinarsi a lei. Alcuni di questi riuscirono a strattonarla, al fine di riuscire a scattare una foto con lei. Rebbeca spiegò più tardi su Snapchat dell’incidente, rivelando di essere ancora molto scossa dopo l'accaduto e piangendo durante la descrizione della situazione.[49][50]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Becky G.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • La estación de la Calle Olvera, film TV (2008)
  • Austin & Ally - serie TV, 1 episodio (2015)
  • Empire - serie TV, 3 episodi (2015)

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Hugh McIntyre, BTS’s J-Hope Makes History As He's Set To Headline Lollapalooza, su Forbes, 7 giugno 2022. URL consultato il 18 giugno 2022.
  2. ^ a b (EN) Focus On: 100 Most Popular American Dance Musicians, e-artnow sro, p. 2280.
  3. ^ Biografia di Becky G a cura del magazineBillboard” (in inglese)
  4. ^ (EN) Focus On: 100 Most Popular American Dance Musicians, e-artnow sro, p. 2289.
  5. ^ Che ha segnato anche la svolta dal punto di vista del genere musicale dell’artista: (ES) Susana Rubio, Todo Alexia (Pack: Los secretos de Alexia | Las dudas de Alexia | La elección de Alexia), Penguin Random House Grupo Editorial España, 2019, ISBN 978-84-17-77340-3.
  6. ^ (EN) Descrizione del brano a cura di NOISE, the music site: “Il brano (di Becky G) vede la collaborazione con Bad Bunny Ed è intitolato “Mayores”. È un'altra canzone che va ad aggiungersi a quelle realizzate da Becky G in spagnolo, in cui continuano ad esserci influenze della sfera culturale ispanica della cantante”.
  7. ^ a b (EN) The Western Howl, Album review of “Mala Santa” from the impressive Becky G, su The Western Howl, 3 novembre 2019. URL consultato il 30 luglio 2020.
  8. ^ Link video YouTube
  9. ^ (EN) RCA records: “Da quando Becky G ha firmato con la Kemosabe Records, casa discografica affiliata alla Sony Music Entertainment fondata dal maestro delle hit Dr. Luke, la sua vita è passata da zero a sessanta. Oltre a registrare brani per il suo prossimo album di debutto con Dr. Luke, la cantante diciottenne, cantautrice, rapper e “CoverGirl”, fa ancora le faccende di casa e da baby-sitter ai suoi fratelli più piccoli”.
  10. ^ Link video YouTube
  11. ^ Copia archiviata, su testicanzoni.mtv.it. URL consultato il 2 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2019).
  12. ^ (EN) Focus On: 100 Most Popular American Dance Musicians, e-artnow sro, p. 2288.
  13. ^ Shyam Dodge, She's back! Jenny From The Block is resurrected as Jennifer Lopez appears in new Becky G tribute video, su Mail Online, 9 aprile 2013. URL consultato il 30 luglio 2020.
  14. ^ Tutti i brani che hanno accompagnato il film
  15. ^ (EN) Focus sui brani pop di tendenza (2014)
  16. ^ (EN) 5 luglio 2014: i brani di tendenza che vanno di più Archiviato il 22 gennaio 2019 in Internet Archive.
  17. ^ (EN) Becky G si esibisce cantando “Shower”
  18. ^ (ENES) Sito ufficiale di Becky G
  19. ^ (EN) Allmanaque, Tell Me You Love Me World Tour | Demi Lovato anuncia Becky G como convidada da turnê [collegamento interrotto], su Allmanaque. URL consultato il 30 luglio 2020.
  20. ^ (EN) Articolo del Cosmopolitan entertainment music: Thalia e Becky G rendono l’atmosfera dei club di nuovo attraente proponendo un video decisamente “sexy”
  21. ^ (EN) Maggie Malach, Becky G Is 'Lovin' So Hard' on Austin Mahone in Music Video, su 92 Moose. URL consultato il 30 luglio 2020.
  22. ^ Becky G rilascia il primo singolo in spagnolo, 'Sola'
  23. ^ Becky G nel cast del reboot dei Power Rangers (2015)
  24. ^ (EN) Becky Gomez farà parte del cast del nuovo film dei Power Rangers
  25. ^ a b Becky G: “Mayores” è DISCO D’ORO in Italia e raggiunge 1 miliardo di visualizzazioni su YouTube
  26. ^ (EN) Becky G vince due premi all’AMAs latino del 2018: 'Juntos Somos Más'
  27. ^ (EN) Becky G is Kicked Off Stage, Fifth Harmony Concert, su PEOPLE.com. URL consultato il 30 luglio 2020.
  28. ^ Sin Pijama - Single, su iTunes.
  29. ^ (EN) Becky G al Billboard Latin Music Awards: 'Ho riscoperto il mio lato sensuale e femminile nelle canzoni in spagnolo'
  30. ^ (EN) Suzette Fernandez, Becky G to Receive Extraordinary Evolution Award at 2019 Latin American Music Awards, su Billboard, 17 settembre 2019. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  31. ^ Becky G torna a cantare in inglese
  32. ^ Il video su YouTube supera i 4,5 mln di visualizzazioni: https://m.youtube.com/watch?v=iN-xizBxlko
  33. ^ Il nuovo brano realizzato da Anitra e Becky G
  34. ^ La respuesta, Qobuz.
  35. ^ (EN) Becky G Drops Horror Movie Inspired ‘Secrets’ Music Video – Watch Now!, su Becky G Drops Horror Movie Inspired ‘Secrets’ Music Video – Watch Now! | Becky G, First Listen, Lyrics, Music, Music Video : Just Jared Jr.. URL consultato il 30 luglio 2020.
  36. ^ Performances from the 2019 Europe Music Awards, su MTV. URL consultato il 30 luglio 2020.
  37. ^ Akon & Becky G Turn 2019 MTV EMAs Into the Ultimate Party With 'Como No': Watch, su Billboard, 3 novembre 2019. URL consultato il 30 luglio 2020.
  38. ^ (EN) Suzette Fernandez, Ozuna, Reik & Wisin Win Big at Premio Lo Nuestro 2019: See Full Winners List, su Billboard, 22 febbraio 2019. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  39. ^ (EN) Christina Aguilera Slays At 2021 Latin GRAMMYs, su GRAMMY.com, 18 novembre 2021. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  40. ^ (EN) Ciara McVey, Becky G on AMAs Win & Tells Funny Story About Accidentally Taking an Award Home | AMAs 2021, su Billboard, 22 novembre 2021. URL consultato il 19 gennaio 2022.
  41. ^ https://www.latintimes.com/becky-g-pays-tribute-mexican-culture-recreating-iconic-frida-kahlo-paintings-photos-386745: “nonostante sia nata ad Inglewood, in California, le sue origini messicane si fanno sentire e lei non dimentica le sue origini...”
  42. ^ a b (EN) “Biografia de Becky G”
  43. ^ (EN) Becky G sogna di diventare la nuova Jennifer Lopez Los Angeles Times, articolo del 19 agosto 2013.
  44. ^ Cast de La estación de la Calle Olvera
  45. ^ Quanto ha guadagnato finora Becky G da cantante?, articolo di Carter Brooke del 16 agosto 2017.
  46. ^ (EN) Perché abbiamo apprezzato Becky G
  47. ^ (EN) Becky G: la pop star emergente le cui canzoni andrai a cantare sotto la doccia per tutto il 2015
  48. ^ (EN) Il profilo di Becky G tracciato da last.fm
  49. ^ (EN) Becky G si commuove raccontando l’aggressione ricevuta
  50. ^ (EN) Becky G in lacrime dopo aver riportato delle contusioni seguito dei fan troppo irruenti in Messico: “Sono un essere umano!”

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN294952165 · ISNI (EN0000 0003 9962 0631 · LCCN (ENno2013000970 · GND (DE1232678392 · BNF (FRcb16687932g (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2013000970