Snapchat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Snapchat
URL
Tipo di sitoServizio di rete sociale
LinguaMultilingua
RegistrazioneGratuita
ProprietarioSnap, Inc.
Creato daEvan Spiegel, Reggie Brown, Bobby Murphy
Lanciosettembre 2011
Stato attualeAttivo
Snapchat
Logo
Snapchat (15021193310).jpg
SviluppatoreSnap, Inc. (NYSE: SNAP)
Data prima versionesettembre 2011
Ultima versione10.14.2.0 (1 agosto 2017)
Sistema operativoAndroid
iOS
LinguaggioJava
Objective C
GenereServizio di rete sociale
Messaggistica istantanea
Licenzalicenza proprietaria
(licenza non libera)
LinguaNumerose (italiano incluso)
Sito web

Snapchat è un'applicazione multimediale per smartphone e tablet//ideato da Evan Spiegel, Bobby Murphy e Reggie Brown[1], studenti dell'Università di Stanford, nel Settembre 2011. La caratteristica principale di Snapchat è consentire agli utenti della propria rete di inviare messaggi di testo, foto e video visualizzabili solo per 24 ore. La prima versione dell'app, da cui Snapchat si è in seguito evoluta, si basava sulla condivisione di foto da persona a persona grazie all'impostazione "Storie" , che permetteva di inserire sull'app contenuti che sarebbero spariti dalla piattaforma dopo 24 ore. Snapchat è diventata famosa e rappresenta un nuovo mondo per i social media perché prima non era possibile per gli utenti interagire attraverso adesivi virtuali e oggetti di realtà aumentata. A partire da febbraio 2018, Snapchat ha 187.000.000 di utenti attivi ogni giorno.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Snapchat (15021193310).jpg

Prototipo[modifica | modifica wikitesto]

Secondo vari documenti e dichiarazioni, Reggie Brown ha sottoposto la sua bozza di Snapchat a Evan Spiegel, il quale aveva avuto una precedente esperienza commerciale. Brown e Spiegel in seguito hanno aggiunto un nuovo membro al loro duo, Bobby Murphy, un esperto di programmazione. I tre nei mesi seguenti hanno lavorato in stretto contatto pubblicando infine Snapchat, che allora si chiamava ancora "Picaboo". Questa applicazione è stata lanciata sul sistema operativo iOS l'8 luglio 2011.[3][Questa data non è stata solo importante per il lancio dell'applicazione, ma anche per la decisione di Spiegel e Brown di esonerare da ogni carica Reggie Brown, distruggendo così il trio.[4] L'app è stata rilanciata col nome Snapchat nel settembre 2011.[5]Questa volta il team si è maggiormente concentrato sull'utilizzabilità e sugli aspetti tecnici, piuttosto che sulle tecniche di marketing. Un'eccezione a questa decisione radicale è stata la scelta da parte di Brown di tenere la mascotte disegnata da lui e chiamata "Ghostface Chillah". L'8 maggio 2012, Reggie Brown ha inviato un'e-mail a Evan Spiegel durante il loro ultimo anno a Stanford, in cui ha chiesto ai due possessori di Snapchat di ottenere un rinegoziazione della sua quota dell'app (essendo il terzo creatore). Gli avvocati di Snapchat, inoltre, hanno affermato che Brown non aveva mai avuto alcun legame creativo con il prodotto. Nel Settembre 2014, Spiegel e Murphy hanno nominato anche Brown tra degli inventori di Snapchat, accreditando sul suo conto $157.500.000 .[6]

Crescita[modifica | modifica wikitesto]

Mappa del mondo che raffigura gli utenti principali di Snapchat

Mappa del mondo che raffigura gli utenti principali di Snapchat

Nel maggio 2012 sono state inviate 25 immagini al secondo, mentre a partire dal 28 novembre 2012 gli utenti all’app hanno condiviso oltre un miliardo di foto sull'app Snapchat iOS, con 20.000.000 di foto condivise ogni giorno.[7] In seguito al successo sul sistema operativo IOS, Snapchat viene lanciata su Android l’8 novembre 2012. Nel giugno 2013 esce la nuova versione di Snapchat, la 5.0, anche soprannominata “Banquo”.[8] In questa versione Snapchat ha migliorato la velocità e il design dell’app. Sempre nel Giugno 2013, Snapchat ha aggiunto una nuova funzione per gli utenti sotto i 13 anni, chiamata “Snapkidz”, la quale permetteva agli utenti di scattare foto che però non potevano essere inviate ad altri utilizzatori, ma solo essere salvate sul loro dispositivo.[9]Secondo le statistiche pubblicate da Snapchat, a partire da maggio 2015, gli utenti dell'app inviavano 2.000.000.000 di video al giorno, entro Novembre, invece, la quota era già salita a 6.000.000.000. Entro il 2016, Snapchat ha raggiunto 10.000.000.000 di visualizzazioni video al giorno.[10]A settembre 2016, Snapchat Inc. è stata rinominata Snap Inc. A febbraio 2017, Snapchat aveva 160.000.000 di utenti attivi al giorno[11], fino ad arrivare a 166.000.000 a maggio.[12]

Distributore automatico di occhiali Snapchat a SXSW 2017, Austin, Texas

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Funzionalità Principali[modifica | modifica wikitesto]

Snapchat è conosciuto principalmente per la creazione di messaggi multimediali chiamati "snap"; questi consistono in una foto o in un breve video che l’utente può in seguito modificare con filtri, disegni e effetti speciali.[13]La possibilità di inviare video e foto è un'opzione aggiunta nel dicembre 2012. Per girare un video bisogna tenere premuto il tasto per scattare foto, ma questi non possono durare più di 10 minuti.[14]Dopo che il ricevente ha visualizzato una singola volta il video, esso scompare. In seguito, grazie ad alcuni aggiornamenti è stata aggiunta la funzione “ricordi”, che serve a salvare gli snap personali. Inoltre sono stati aggiunti anche dei filtri vocali per modificare i suoni e le voci all'interno dei video e la modalità che permette di nascondere attraverso un pin segreto alcune foto.[15][16]

Stories e Discovers[modifica | modifica wikitesto]

La funzionalità "Stories" è stata introdotta nell'Ottobre 2013 col nome “My Story”: permetteva di postare sull'app delle foto visibili per solo 24h.[17]Nel giugno del 2015 viene introdotta "Discovers",[18]per risolvere tutti i problemi di utilizzo di app, come la stessa Snapchat ma anche BuzzFeed, CNN, ESPN e Mashable.[19]L’ultima versione è stata pubblicata nel maggio 2017 ed è stata chiamata “Custom Stories”, invece nel Giugno 2017 viene aggiunta all'app “Snap Map”, che permette di condividere la posizione con i propri amici.[20]

Messaggi[modifica | modifica wikitesto]

Esempio di Snap sul telefono

Messaggi non è una delle funzioni principali di Snapchat, ma usarla è facile e divertente. L’utente per mandare un messaggio deve andare all'interno della finestra del mittente e premere il pulsante che farà partire il video. Una delle caratteristiche principali è che il video potrà essere visualizzato solo una volta dal mittente, che non avrà la possibilità quindi di fare screen. Inoltre, gli utenti possono usare i messaggi per rispondere dopo aver visto un certo snap. Il 29 marzo Snapchat ha emesso la versione “Chat 2.0”, che ha aggiunto all'applicazione adesivi, note audio e video. Grazie a questa versione, l’utente può facilmente capire e individuare le differenti note audio, video e chat senza confonderle.

Affari e Multimedia[modifica | modifica wikitesto]

Dati Demografici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014, i ricercatori dell'Università di Washington e della Seattle Pacific University hanno condotto un sondaggio sugli utenti di Snapchat per capire come e perché l'app veniva usata dagli utenti. I ricercatori hanno inizialmente ipotizzato che Snapchat venisse usata per mandare contenuti sensibili, come contenuti sessuali e sexting.[21]I risultati di questa ricerca, però, smentiscono quest'ipotesi, perché si è scoperto che solo l'1,6% degli utenti ricorre a Snapchat principalmente per il sexting; ciononostante, il 15,6% ha ammesso di avere usato anche solo una volta questa piattaforma per inviare contenuti sessuali. I dati hanno riscontrato che Snapchat è usata soprattutto per i contenuti comici, quali ad esempio le faccine presenti.[21]I risultati dello studio hanno quindi suggerito che gli utenti usano Snapchat prima di tutto perché la trovano divertente. Il 79,4% degli utenti è inoltre al corrente della possibilità che gli snap vengano recuperati, ma il 52,8% degli utenti non è influenzato da questa consapevolezza.[21]

Monetizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Snapchat ha annunciato l'inserimento di spot pubblicitari il 17 ottobre 2014, poiché aveva bisogno di maggiori entrate dal punto di vista economico.[22]La società ha inoltre dichiarato che non voleva inserire pubblicità che potessero danneggiare l'applicazione facendola diventare noiosa, ma che intendeva inserire il genere di pubblicità diffusa in precedenza, divertente e informativa, ma non invasiva. La prima pubblicità inserita da Snapchat è uscita il 19 ottobre 2014, e riguardava il trailer di un film horror intitolato Ouija.[23] La funzione utilizzata per le pubblicità a pagamento è denominata "Scoprì", inoltre per ogni visualizzazione l'app guadagna 15 centesimi, che potrebbero sembrare pochi, ma considerate le stime, si attesta che le pubblicità siano viste tra le 500.000 e 1.000.000 di volte al giorno, gli introiti sono considerevoli.[24]Nel giugno 2015, Snapchat ha annunciato che avrebbe dato la possibilità agli inserzionisti di acquistare i geofiltri sponsorizzati per gli snapshot.[25] Il primo acquirente è stata la famosa catena di panini McDonald's. A maggio 2016, Snapchat ha promosso il film X-men: Apocalisse, in cui la 20th Century Fox ha pagato l'intera gamma di obiettivi da sostituire con quelli basati sui personaggi della serie X-Men per un singolo giorno.[26]Nell'aprile 2017, Snapchat ha introdotto uno strumento pubblicitario chiamato "Snap to Store" il quale consente alle aziende che utilizzano geosticker di monitorare se gli utenti acquistano il loro prodotto o visitano il loro negozio in un periodo di 7 giorni dopo aver visualizzato il loro geosticker.[27]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Hackeraggio del Dicembre 2013[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 dicembre 2013, Snapchat è stata hackerata da un gruppo australiano per dimostrare la vulnerabilità del loro sistema di protezione dei dati degli utenti. Gli hacker in questione hanno reso pubblici sul sito "snapchat.db" gli username e i numeri di telefono di 4.600.000 di utenti.

Federal Trade Commission[modifica | modifica wikitesto]

Logo della Federal Trade Commission

Nel 2014, snapchat è stata accusata dalla Federal Trade Commission statunitense di non essere onesta con i suoi utenti riguardo alle tempistiche in cui i dati vengono cancellati.[28] Snapchat non è stata multata, ma ha firmato un accordo in cui acconsentiva di essere monitorata in questo ambito per 20 anni. In seguito a questo accordo, Snapchat ha ora l'obbligo di essere trasparente riguardo i suoi termini con i propri utenti.[29]

Il redesign grafico dell'app[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2017, Snapchat ha annunciato un rivoluzionamento della sua grafica.[30]

Nel Febbraio del 2018, l'influencer Kylie Jenner ha pubblicato un tweet in cui si lamentava della nuova grafica dell'app, causando così a Snapchat una perdita di 1.3 miliardi di dollari.[31]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Snapchat Reaches Settlement With Its Disappearing Co-Founder, in Bloomberg.com, 10 settembre 2014. URL consultato il 29 marzo 2018.
  2. ^ (EN) Snapchat Reaches Settlement With Its Disappearing Co-Founder, in Bloomberg.com, 10 settembre 2014. URL consultato il 29 marzo 2018.
  3. ^ (EN) Snap shares skyrocket on first earnings beat with revived user growth – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  4. ^ Come On, Snapchat, Here's What Your Ousted Co-Founder Deserves — Settle This Lawsuit And Move On, in Business Insider. URL consultato il 29 marzo 2018.
  5. ^ (EN) J.J. Colao, Snapchat: The Biggest No-Revenue Mobile App Since Instagram, in Forbes. URL consultato il 29 marzo 2018.
  6. ^ Melissa Etehad, Two of these guys run Snap now. The third sued them., su latimes.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  7. ^ (EN) You Know What’s Cool? A Billion Snapchats: App Sees Over 20 Million Photos Shared Per Day, Releases On Android – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  8. ^ ["Snapchat Update Adds Quicker, Flashier Features" "Snapchat Update Adds Quicker, Flashier Features"].
  9. ^ Forbes Welcome, su www.forbes.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  10. ^ (EN) Snapchat Reaches 6 Billion Daily Videos Views, Tripling From 2 Billion In May – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  11. ^ (EN) Snapchat reportedly hit 160M daily users and $400M revenue in 2016 – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  12. ^ (EN) Snapchat hits a disappointing 166M daily users, growing only slightly faster – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  13. ^ (EN) 16 Snapchat tips and tricks you probably had no clue about - Pocket-lint, su www.pocket-lint.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  14. ^ (EN) J.J. Colao, Snapchat Adds Video, Now Seeing 50 Million Photos A Day, in Forbes. URL consultato il 29 marzo 2018.
  15. ^ (EN) Snapchat lets you add links, voice filters and backdrops to Snaps – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  16. ^ Snapchat’s latest update lets you send links to friends, in The Verge. URL consultato il 29 marzo 2018.
  17. ^ (EN) Snapchat Gets Its Own Timeline With Snapchat Stories, 24-Hour Photo & Video Tales – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  18. ^ Snapchat rolls out 'official stories' to verify celebrity accounts, in The Verge. URL consultato il 29 marzo 2018.
  19. ^ (EN) Amit Chowdhry, Snapchat's New 'Discover' Feature Has Content From ESPN, CNN, Food Network And Others, in Forbes. URL consultato il 29 marzo 2018.
  20. ^ (EN) Snapchat launches location-sharing feature Snap Map – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  21. ^ a b c Roesner, Franziska; Gill, Brian T; Kohno, Tadayoshi, Sex, Lies, or Kittens, Investigating the Use of Snapchat’s Self-Destructing Messages, 2014.
  22. ^ (EN) Snapchat Says Ads Are Coming This Weekend: 'We Need the Money'. URL consultato il 29 marzo 2018.
  23. ^ (EN) Karissa Bell, Snapchat Freaks Out Users With First Ad for 'Ouija', in Mashable. URL consultato il 29 marzo 2018.
  24. ^ (EN) Amit Chowdhry, Snapchat's New 'Discover' Feature Has Content From ESPN, CNN, Food Network And Others, in Forbes. URL consultato il 29 marzo 2018.
  25. ^ (EN) Snapchat Turns Geofilters Into An Ad Unit – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  26. ^ (EN) 20th Century Fox Buys First Snapchat Lens Takeover Ad. URL consultato il 29 marzo 2018.
  27. ^ (EN) Snapchat: In 'theory' you could hack... Oh CRAP is that 4.6 MILLION users' details?. URL consultato il 29 marzo 2018.
  28. ^ (EN) Andrea Peterson, Snapchat agrees to settle FTC charges that it deceived users, in Washington Post, 08 maggio 2014. URL consultato il 22 marzo 2018.
  29. ^ (IT) Centro Privacy - Snap Inc., su www.snap.com. URL consultato il 22 marzo 2018.
  30. ^ (EN) Introducing the new Snapchat, su www.snap.com. URL consultato il 22 marzo 2018.
  31. ^ (EN) Stacey Leasca, Kylie Jenner Might Have Cost Snapchat $1.3 Billion With a Single Tweet, in Glamour. URL consultato il 22 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1043146936676313780974 · LCCN (ENn2016036670