Snapchat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Snapchat
Logo
URL www.snapchat.com
Commerciale
Tipo di sito Rete sociale
Lingua Italiano
Proprietario Snapchat, Inc.
Creato da Bobby Murphy, Evan Spiegel
Lancio 2011
Stato attuale Attivo

Snapchat è un servizio di messaggistica istantanea per smartphone e tablet. Esso consente di inviare agli utenti della propria rete messaggi di testo, foto e video visualizzabili solo per un certo numero di secondi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Snapchat è stata fondata nel 2011 da Bobby Murphy ed Evan Spiegel, con sede a Los Angeles. Il servizio invia 30-50.000.000 messaggi al giorno (2013)[1][2]. Snapchat è stata valutata 10 miliardi di dollari[3] (in base all'offerta di Facebook a novembre 2013 per acquisirla); attualmente vale 18 miliardi di dollari. Il 17 ottobre 2014 Snapchat ha aperto ufficialmente agli inserzionisti: in quel giorno, infatti, gli utenti americani hanno visualizzato il primo messaggio pubblicitario[4]. Il 17 novembre 2014 è stato lanciato Snapcash[5], sistema realizzato in collaborazione con Square, che arricchisce l'applicazione della possibilità di effettuare pagamenti. Nell'aprile 2016 Snapchat ha fatto registrare 10 miliardi di video visualizzati[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Snapchat: Sexting tool, or the next Instagram?
  2. ^ (DE) Der letzte Startup-Hype des Jahres
  3. ^ (EN) Crunchbase - Snapchat
  4. ^ (EN) Advertising on Snapchat
  5. ^ (EN) Introducing Snapcash
  6. ^ Video online: Snapchat polverizza Facebook, su Overclokkati.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]