Quora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quora
Logo
URL
Tipo di sito Rete sociale
Lingua inglese
Registrazione Gratuita
Proprietario Quora, Inc.
Creato da Adam D'Angelo
Charlie Cheever
Lancio dicembre 2009

Quora è una rete sociale dedicata all'informazione, dove gli utenti possono pubblicare domande e risposte su qualunque argomento. Quora raggruppa le domande e le risposte per argomento e permette agli utenti di votare o di aggiungere dei commenti.[1] I suoi principali concorrenti sono costituiti da siti che offrono analoghi servizi, tra cui Yahoo! Answers e Answers.com.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quora è stata co-fondata da due ex dipendenti di Facebook, Adam D'Angelo e Charlie Cheever. È stata fondata nel giugno 2009 a Palo Alto, in California, lanciata in versione beta privata nel dicembre dello stesso anno e resa accessibile al pubblico il 21 giugno 2010.[2] D'Angelo si è dimesso da CTO del social network di Mark Zuckerberg nel gennaio 2010 per poter dare vita al suo progetto[3] ed ha dichiarato di aver fondato Quora perché, sebbene esistano molti siti di domande e risposte, nessuno di essi ha raggiunto una qualità soddisfacente.[4]

Nel marzo 2010 Quora ha ricevuto finanziamenti dalla Benchmark Capital, che ha valutato la start-up intorno agli 86 milioni di dollari,[5] mentre tra la fine di dicembre del 2010 e l'inizio di gennaio del 2011 il numero degli utenti registrati è cresciuto rapidamente, causando rallentamenti per accedere al sito.[6][7]

Al mese di gennaio del 2011 conta oltre 500.000 utenti.[8] A partire dal mese di aprile del 2012 è possibile l'iscrizione a Quora anche dall'Italia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

In Quora gli utenti possono visualizzare nel proprio feed le domande correlate agli argomenti che scelgono di seguire. Il servizio consente loro di inviare domande e fornire risposte. Inoltre possono pubblicare commenti all'interno delle domande e votare le risposte positivamente (freccia in alto) o negativamente (freccia in basso).

Per il suo funzionamento, Quora fa ricorso ai web application framework Pylons e Comet, al sistema operativo Ubuntu e a MySQL, mentre per la memorizzazione dei dati usa la tecnologia Amazon Elastic Compute Cloud, basata sul cloud computing;[9] in più, indicizza le domande con un proprio algoritmo, simile al PageRank di Google.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Facebook Helps Social Start-Ups Gain Users, New York Times, 12 marzo 2010. URL consultato il 3 giugno 2011.
  2. ^ (EN) Quora's Highly Praised Q&A Service Launches To The Public (And The Real Test Begins), techcrunch.com, 21 giugno 2012. URL consultato l'8 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Why I Quit My CTO Job At Facebook And Started Quora, Business Insider, 10 settembre 2010. URL consultato il 3 giugno 2011.
  4. ^ (EN) The Mystery Behind Quora, Boston Innovation, 1 febbraio 2011. URL consultato il 3 giugno 2011.
  5. ^ (EN) Benchmark Invests at $86 Million Valuation, TechCrunch, 28 marzo 2010. URL consultato il 3 giugno 2011.
  6. ^ Quora Signups Explode, TechCrunch, 5 gennaio 2011. URL consultato il 3 giugno 2011.
  7. ^ (EN) Quora Signups Exploded In Late December — Then Doubled From That This Week, TechCrunch, 5 gennaio 2011. URL consultato il 3 giugno 2011.
  8. ^ E adesso Quora sfida Facebook, Corriere della Sera, 11 gennaio 2011. URL consultato il 3 giugno 2011.
  9. ^ (EN) Amazon Malfunction Raises Doubts About Cloud Computing, The New York Times, 22 aprile 2011. URL consultato il 3 giugno 2011.
  10. ^ Quora's New Algorithm for Ranking Answers, ReadWriteWeb, 6 febbraio 2011. URL consultato il 3 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]