FOAF

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il singolo dei Lake Malawi, vedi Friend of a Friend (singolo).
FOAF logo.

FOAF (acronimo di friend of a friend - Amico di un amico) è un'ontologia comprensibile dal computer atta a descrivere persone, con le loro attività e le relazioni con altre persone e oggetti. Chiunque può usare FOAF per descriversi. FOAF permette a gruppi di persone di descrivere quel fenomeno noto come social network senza la necessità di un database centralizzato.

FOAF è un vocabolario descrittivo espresso in Resource Description Framework (RDF) ed è definita usando Web Ontology Language (OWL). I computer possono usare FOAF, ad esempio, per cercare tutte le persone che vivono in Europa, o tutte le persone che hanno un tuo amico in comune[1][2], questo appunto perché permette di definire le relazioni tra persone. Ogni profilo ha un identificativo univoco (come ad esempio l'indirizzo email, l'URI dell'homepage o del blog della persona) che viene utilizzato quando definisci queste relazioni.

Il progetto FOAF, che definisce ed estende il vocabolario di un profilo FOAF, è iniziato nel 2000 ad opera di Libby Miller e Dan Brickley. Può essere considerata la prima applicazione Social Semantic Web in quanto combina la tecnologia RDF con quello che riguarda il 'Social Web'.

Tim Berners-Lee in saggio del 2007[3] (leggi un recente articolo), ridefinisce il concetto di web semantico in qualcosa che lui chiama Giant Global Graph (Grafo Gigante Globale), dove le relazioni trascendono reti e documenti. Egli considera il GGG al pari di Internet e del World Wide Web, affermando che "io esprimo la mia rete in un file FOAF, e questo è l'inizio della rivoluzione".

Protocollo WebID[modifica | modifica wikitesto]

(precedentemente noto come FOAF+SSL[4]) è un protocollo di autenticazione sicura decentralizzato che utilizza le informazioni del profilo FOAF allo stesso modo di SSL security layer virtualmente disponibile in tutti i browser web moderni. È stato presentato per la prima volta[5][6] per il W3C Workshop 'the Future of Social Networking' nel 2009. Contrariamente al modello di utilizzo usuale di SSL, questo non richiede[7] il Certificate authority dedicato per effettuare l'autenticazione dell'utente. Le identità utili possono essere coniate per gli utenti facilmente dalle autorità, ma un web of trust FOAF-based collega tutte le attività degli utenti nel World Wide Web cosicché può essere instaurato gradualmente in seguito, senza una formale key signing parties, per rendere l'identità più affidabile e difficile da forgiare per chiunque (anche l'originale autorità di emissione).[8]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene sia relativamente semplice use-case e standard, FOAF ha avuto una limitata adozione nel web. Per esempio, i blog dei siti Live Journal e il DeadJournal supportano i profili FOAF per tutti i membri,[9] la community My Opera supporta i profili FOAF per i membri tanto quanto per i gruppi, il supporto a FOAF è presente sui servizi di Identi.ca, FriendFeed, WordPress e TypePad.[10] La piattaforma di blog search Yandex supporta[11] la ricerca di informazione sui profili FOAF. Un eccellente supporto client-side a FOAF è disponibile in Safari[12] web browser, nel Semantic Radar[13] plugin per Firefox browser, e nel RDF Detective[14] plugin per Google Chrome browser.

Ci sono anche moduli o plugin per il supporto ai profili FOAF o all'autenticazione FOAF+SSL per i linguaggi di programmazione,[15][16] tanto quanto per i CMS (content management systems).[17]

Esempio[modifica | modifica wikitesto]

Il seguente profilo FOAF (scritto in formato XML) parla di Jimmy Wales, il suo indirizzo e-mail, la sua homepage e la sua fotografia sono delle risorse. Lui ha interesse in Wikipedia e conosce Angela Beesley (che è il nome della risorsa 'Persona').

<rdf:RDF
  xmlns:rdf="http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#"
  xmlns:foaf="http://xmlns.com/foaf/0.1/"
  xmlns:rdfs="http://www.w3.org/2000/01/rdf-schema#">
  <foaf:Person rdf:about="#JW">
    <foaf:name>Jimmy Wales</foaf:name>
    <foaf:mbox rdf:resource="mailto:jwales@bomis.com" />
    <foaf:homepage rdf:resource="http://www.jimmywales.com/" />
    <foaf:nick>Jimbo</foaf:nick>
    <foaf:depiction rdf:resource="http://www.jimmywales.com/aus_img_small.jpg" />
    <foaf:interest>
      <rdf:Description rdf:about="http://www.wikimedia.org" rdfs:label="Wikipedia" />
    </foaf:interest>
    <foaf:knows>
      <foaf:Person>
        <foaf:name>Angela Beesley</foaf:name>
      </foaf:Person>
    </foaf:knows>
  </foaf:Person>
</rdf:RDF>

E di seguito lo stesso esempio nel formato Turtle:

@prefix rdf: <http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#> .
@prefix foaf: <http://xmlns.com/foaf/0.1/> .
@prefix rdfs: <http://www.w3.org/2000/01/rdf-schema#> .

<#JW>
    a foaf:Person ;
    foaf:name "Jimmy Wales" ;
    foaf:mbox <mailto:jwales@bomis.com> ;
    foaf:homepage <http://www.jimmywales.com/> ;
    foaf:nick "Jimbo" ;
    foaf:depiction <http://www.jimmywales.com/aus_img_small.jpg> ;
    foaf:interest <http://www.wikimedia.org> ;
    foaf:knows [
        a foaf:Person ;
        foaf:name "Angela Beesley"
    ] .

<http://www.wikimedia.org>
    rdfs:label "Wikimedia" .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ XML Watch: Finding friends with XML and RDF Archiviato il 23 dicembre 2009 in Internet Archive. by Edd Dumbill in IBM DeveloperWorks
  2. ^ XML Watch: Support online communities with FOAF Archiviato il 7 marzo 2010 in Internet Archive. by Edd Dumbill in IBM DeveloperWorks
  3. ^ Tim Berners Lee, CSail, su Giant Global Graph, dig.csail.mit.edu, MA, USA, MIT (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2016)..
  4. ^ FOAF+SSL protocollo di autenticazione decentralizzato.
  5. ^ foaf+ssl: adding security to open distributed social networks, su blogs.sun.com, Sun Microsystems (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2009).
  6. ^ Workshop on the Future of Social Networking, su w3.org, Barcelona, ES, W3C, gennaio 2009.
  7. ^ foaf+ssl: creating a web of trust without key signing parties, su blogs.sun.com, Sun Microsystems (archiviato dall'url originale il 22 gennaio 2009).
  8. ^ Matthew Gamble e Carole Goble, Standing on the Shoulders of the Trusted Web: Trust, Scholarship and Linked Data, in Proceedings of the WebSci10: Extending the Frontiers of Society On-Line, aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2014).
  9. ^ Community, su FOAF, community.livejournal.com, LiveJournal..
  10. ^ Known FOAF data providers, su wiki.foaf-project.org, FOAF project (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2010).
  11. ^ press release on the social networking support (XML), su company.yandex.com, Yandex, 2008‐8‐15.
  12. ^ FOAF Support in Safari RSS, su ejohn.org, eJohn..
  13. ^ Semantic Radar plugin for the Firefox browser, su addons.mozilla.org, Mozilla. URL consultato il 17 luglio 2013 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2014).
  14. ^ Chrome browser, su RDF Detective plugin[collegamento interrotto], chrome.google.com, Google.
  15. ^ FOAF support module for Perl, su search.cpan.org, CPAN.
  16. ^ FOAF+SSL authentication support for Perl [collegamento interrotto], su search.cpan.org, CPAN.
  17. ^ https://drupal.org/project/foaf - FOAF support for Drupal

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica