Babelio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Babelio
sito web
Logo
URLwww.babelio.com/
Tipo di sitosocial network
LinguaFrancese, spagnolo
Registrazioneobbligatoria
Creato daGuillaume Teisseire, Vassil Stefanov e Pierre Fremaux
Lanciogennaio 2007
Stato attualeattivo

Babelio è un social network e un'applicazione mobile per sistemi iOS e Android che permette di creare, condividere con gli altri utenti e commentare le librerie di letteratura personali. Il sito funziona come un'applicazione web di catalogazione sociale mediante la quale gli utenti possono associare metadati agli oggetti condivisi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il sito fu lanciato nel gennaio 2007 da tre bibliofili: Guillaume Teisseire, Vassil Stefanov e Pierre Fremaux.[1] Nell'ottobre 2018 contava 650.000 membri e aveva raggiunto il traguardo di 3,7 milioni di visitatori Internet al mese.[2]

Il Prix Babelio è un premio annuale suddiviso in dieci categorie letterarie a favore di altrettanti vincitori: la prima edizione del premio nel 2019 ha visto la partecipazione di 7.000 lettori che hanno espresso un totale di 29.000 voti.[3]

Funzionalità[modifica | modifica wikitesto]

Babelio completa i record bibliografici dei singoli libri, integrandoli con stralci di recensioni e con i link agli articoli originali di cronaca letteraria pubblicati da un'ampia selezione sia della stampa generalista che di quella specializzata.[4] Gli utenti possono creare una biblioteca personale per la quale hanno la possibilità di valutare i singoli titoli, scrivere recensioni, estrarre citazioni, salvare liste personali, discutere con gli altri utenti all'interno di forum pubblici a tema, partecipare a giochi e quiz.
Nei forum è possibile rivolgere domande e discutere direttamente con gli autori dei testi, i quali possono essere contattati anche in forma privata dai professionisti del mondo del libro.[5][6]

Oltre al motore di ricerca interno, le pagine sono gestite con una classificazione a faccette, visibile anche in una nuvola di parole chiave, che permette agli utenti una navigazione tematica dei contenuti.

Le schede bibliografiche di Babelio riportano il link alle pagine web di Amazon, Rakuten, Momox, Fnac e Cultura dalle quale è possibile acquistare il prodotto editoriale cercato. Babelio presenta agli iscritti una pagina di benvenuto e una newsletter con feed RSS personalizzati in base alle loro preferenze di navigazione e di acquisto. I dati raccolti sono utilizzati anche per inviare suggerimenti di amicizia verso altri utenti che manifestano preferenze per lo stesso autore, genere letterario, soggetto o fascia di prezzo. Dall'inizio del 2018 esiste una versione di Babelio in spagnolo.

Babelthèque è la biblioteca pubblica di Babelio.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) À propos - Équipe, su babelio.com.
  2. ^ (FR) Les couvertures que voudraient les lecteurs de Babelio, in Livres Hebdo, 6 ottobre 2018.
  3. ^ (FR) Pierre Vavasseur e Sandrine Bajos, Quels prix littéraires faut-il lire cet été ?, su leparisien.fr, 8 luglio 2019.
  4. ^ Critiques littéraires professionnelles
  5. ^ Ricerca sociale degli autori
  6. ^ (FR) Babelio lancia la rete sociale degli autori e degli scrittori, su fr.techcrunch.com. URL consultato il 4 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2010).
  7. ^ Babelthèque

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]