Pitbull (rapper)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pitbull
Fotografia di Pitbull
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Reggaeton[1]
Hip house
Rap latino
Crunk
Pop rap
Southern rap
Periodo di attività 2001 – in attività
Etichetta Mr 305 Inc., Bad Boy Latino, Diaz Brothers, TVT, Island
Album pubblicati 9
Studio 6
Colonne sonore 2
Raccolte 1
Sito web

Pitbull, nome d'arte di Armando Christian Pérez (Miami, 15 gennaio 1981), è un rapper e cantautore statunitense di origine cubana. Il suo debutto avviene in un brano dell'album Kings of Crunk di Lil Jon del 2002. Nel 2004 pubblica l'album M.I.A.M.I. (acronimo di Money Is A Major Issue), sotto l'etichetta TVT Records, che include produzioni dei produttori come lo stesso Lil Jon e Jim Jonsin. Nel 2006 esce il secondo album: El Mariel e il terzo, The Boatlift, nel 2007.[2] Il suo quarto album, Rebelution (del 2009), include I Know You Want Me (Calle Ocho) il quale diventa il primo singolo di Pitbull ad ottenere un successo internazionale e riuscirà a raggiungere anche la 2ª posizione nella Billboard Hot 100.

Planet Pit, pubblicato nel 2011, contiene il singolo Give Me Everything, che diventa il primo brano di Pitbull a posizionarsi primo nella Billboard Hot 100. La canzone, che raggiunge il primo posto nelle classifiche di molti Paesi, vede la collaborazione di Ne-Yo, Nayer e Afrojack. Nell'ottobre del 2013 Pitbull rilascia Timber, estratto dall'EP Meltdown il quale diventa una hit internazionale, raggiungendo la posizione numero uno sulla Billboard Hot 100, la UK Singles Chart e le classifiche di altri 20 Paesi. Pitbull viene scelto dalla FIFA e Sony Music per scrivere il singolo We Are One (Ole Ola) insieme a Jennifer Lopez e Claudia Leitte, usato come inno ufficiale del Campionato mondiale di calcio del 2014 e contenuto nel suo ottavo album in studio: Globalization[3]

È conosciuto come Lil' Chico, Mr. 305 e Mr. Worldwide. Nelle sue canzoni pronuncia, una o più volte, uno dei suoi soprannomi oppure pronuncia il termine, ormai noto, Dale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Armando Christian Pérez nasce a Miami da immigrati cubani. I suoi genitori si separano quando aveva sei anni e va a vivere con la madre. Da piccolo riceve influenze dalla musica della periferia di Miami e dalle opere dell'eroe dell'indipendenza cubana José Martí, di cui recitava le poesie da bambino.[4] Le sue prime esperienze da rapper risalgono a metà anni novanta grazie all'influenza di Nas, The Notorious B.I.G. e Big Pun[5]. Pitbull decide di fare il rapper, quando viene cacciato di casa per consumo di droga a 16 anni, incontrando Luther Campbell dei 2 Live Crew[5]; nel 2002 ha la sua prima esperienza discografica come ospite dell'album Kings of Crunk di Lil Jon e nella colonna sonora del film 2 Fast 2 Furious l'anno seguente. Contemporaneamente il rapper pubblica diversi mixtape di freestyle e remix. Pitbull inoltre compare nel brano Lollipop di Luther Campbell.[6] Lo stesso cantante, in un'intervista rilasciata ad MTV music, dichiara di aver scelto questo nome d'arte proprio perché, a suo dire, è un uomo che nella sua vita ha sempre combattuto per ottenere il successo, e dunque si paragona ai pitbull.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2004-2005: M.I.A.M.I.[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004, Pitbull ha pubblicato il suo album di debutto M.I.A.M.I., con il primo singolo estratto, che anticipava l'album, Culo prodotta da Lil Jon e da Diaz Brothers. Esso ha raggiunto la posizione numero 32 nella Billboard Hot 100 e la 11 della Hot Rap Tracks. Tra gli altri singoli estratti dall'album di esordio troviamo Dammit Man, Back Up, Toma e That's Nasty (entrambi featuring Lil Jon). Si è unito all'Anger Management Tour, nel 2005[7]. Pitbull ha anche collaborato nel singolo Shake degli Ying Yang Twins, che ha raggiunto la posizione numero 41 della Hot 100. In seguito è uscito l'album di remix Money Is Still a Major Issue, uscito nel novembre 2005. Nel 2006, ha registrato Nuestro Himno in collaborazione con Wyclef Jean, Carlos Ponce ed Olga Tañón[8].

2006-2007: El Mariel e The Boatlift[modifica | modifica wikitesto]

Pitbull mentre si esibisce all'Allstate Arena, a Chicago

El Mariel, secondo album di Pitbull, è stato pubblicato nell'ottobre del 2006. Il titolo era in riferimento alla barca che ha trasportato i rifugiati cubani in Florida nel film Scarface. Ha dedicato l'album a suo padre, morto a maggio di quell'anno.[9] L'album è stato lanciato il 31 ottobre 2006, e comprendeva i singoli Bojangles, Aya Chico (Lengua Afuera), fuga, e un duetto con il cantante portoricano Ken-Y, nel singolo Dime/Tell Me (Remix). El Mariel è stato in cima alla Billboard album[10] e ha raggiunto la posizione numero 17 sulla Billboard 200.

Il terzo album di Pitbull, intitolato The Boatlift, è stato pubblicato nel novembre 2007, anticipato dal singolo Secret Admirer con Lloyd nel ritornello. Questo album contiene anche i singoli Go Girl con Trina e The Anthem, entrambi prodotti da Lil Jon. Quest'ultima canzone contiene un campionamento dalla canzone El Africano dei Vargas tifrego e il bip della canzone Cicala dei Rune RK. Go Man ha raggiunto la posizione numero 100 della Billboard Hot 100 e la 809 della Hot Rap, mentre The Anthem ha raggiunto la numero 36 della Hot 100 e la 11 Hot Rap.

Il suo spettacolo di varietà, Pitbull's La Esquina, ha debuttato nel maggio 2007 sulla rete televisiva via cavo Mun2.[11] Il 21 dicembre 2007, Pitbull è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza.[12]

2008-2010: Rebelution e Armando[modifica | modifica wikitesto]

Il suo quarto album, Rebelution, pubblicato con l'etichetta Ultra Records è stato anticipato dal singolo Krazy con Lil Jon, che ha raggiunto la posizione numero 30 della Hot 100 e la posizione 11 nella Hot Rap.

Il secondo singolo estratto è stato I Know You Want Me (Calle Ocho), un brano realizzato utilizzando come base strumentale 75, Brazil Street dei dj italiani Nicola Fasano e Pat-Rich: ottiene un ottimo successo commerciale, arrivando alla seconda posizione della Billboard Hot 100[13]. Questo singolo contribuisce a far conoscer Pitbull anche al di fuori degli Stati Uniti, e facendolo entrare nelle classifiche dei singoli più venduti in Turchia[14], Canada[15] e in Italia[16].

Pitbull nel 2010

In seguito, nell'ottobre 2009, esce il terzo singolo estratto dall'album Rebelution intitolato Hotel Room Service che ottiene subito un grande successo negli Stati Uniti, raggiungendo la posizione numero 9 della Hot 100 e in Italia alla posizione numero 33. Come quarto singolo dall'album è stato scelto Shut It Down con Akon, pubblicato il 2 novembre 2009 che ebbe un discreto successo commerciale in particolar modo in Finlandia dove arrivò alla posizione numero 10.[17] Come quinto e ultimo singolo pubblicato da Rebelution è stato scelto Can't Stop Me Now, featuring The New Royales. La canzone è stata presentata il 14 giugno 2010 con il corrispettivo video musicale.[18] Il singolo non ebbe il successo tanto aspettato.

Dopo il grandissimo successo del suo quarto album, incominciano una serie di collaborazioni e di progetti. Il rapper cubano nel 2010 ha cantato in Armada Latina, il quarto singolo tratto dall'album Rise Up del rapper Cypress Hill. La canzone è stata prodotta da Jim Jonsin e vanta anche la collaborazione di Marc Anthony. Pitbull poi ha collaborato, sempre nel 2010, con Alexandra Burke nel suo singolo All Night Long. Ha inoltre cantato insieme Enrique Iglesias nel singolo I Like It che arriva in Italia alla posizione numero 18[19]. Il brano è stato il 99° singolo più scaricato in Italia, secondo Fimi, nel 2010[20]. Nel luglio del 2010 esce col singolo DJ Got Us Fallin' in Love di Usher.

Pitbull ha anche distribuito il suo album in lingua spagnola, quinto album ufficiale in totale, dal titolo Armando, il 2 novembre 2010. L'album ha riscosso un buon successo commerciale. L'album è stato anticipato dal singolo promozionale Watagatapitusberry in collaborazione con Sensato Del Patio, Black Point, Lil Jon e El Cata[21]. Il primo singolo estratto è stato Maldito Alcohol che ha raggiunto i vertici delle classifiche latine[22] e come secondo singolo è stato scelto Bon Bon, una cover di We No Speak Americano degli Yolanda Be Cool[23], mentre come terzo e ultimo singolo è stato scelto Tu Cuerpo con il corrispettivo video.[24]

Nel 2009, Pitbull ha partecipato ad un'iniziativa benefica per le vittime del terremoto di Haiti con un pezzo intitolato Somos El Mundo. Si tratta di una versione spagnola di We Are the World.

Nel 2010, invece collabora con i Big Time Rush, nella canzone "Superstar".

2011: Planet Pit[modifica | modifica wikitesto]

Pitbull mentre si esibisce nel 2011

Il 2011 per Pitbull inizia straordinariamente. Agli inizi del 2011 Jennifer Lopez pubblica il singolo On the Floor con la speciale collaborazione di Pitbull. Il singolo On the Floor ha avuto un grande successo internazionale arrivando alla vetta di molte classifiche tra cui l'Italia dove debuttò al quarto posto,[25] salendo la settimana seguente al secondo posto, che mantenne per tre settimane,[26] per poi raggiungere il primo posto mantenendolo per quattro settimane. Anche negli Stati Uniti ebbe un buon successo arrivando al terzo posto della Billboard Hot 100. Il brano segna la seconda collaborazione della Lopez con Pitbull. Il loro primo incontro risale al 2009, quando i due cantanti registrarono il singolo promozionale Fresh Out The Oven.

Sempre nel 2011 Pitbull, dopo aver collaborato alla stesura del settimo album di Shakira intitolato Sale el sol, partecipa al singolo, di Shakira, Rabiosa che arriva in Italia alla posizione numero 6.[27]

Il 17 giugno 2011 esce il sesto album di Pitbull intitolato Planet Pit. L'album doveva essere stato pubblicato il 14 giugno 2011[28], rimandato successivamente al 21 giugno 2011[29] per essere poi anticipato al 17 giugno. L'album ha avuto un successo planetario arrivando alla posizione numero 8 in Italia degli album più venduti, mantenendola per una settimana,[30] e alla sette negli Stati Uniti nella Billboard 200[31].

Questo album è stato anticipato, di nove mesi dalla uscita dell'album, dal singolo Hey Baby (Drop It to the Floor), con T-Pain, che ebbe un discreto successo mondiale arrivando alla sesta posizione nella Billboard Hot 100. Dato il discreto successo del singolo precedente, Pitbull, decide di estrarre un secondo singolo che anticipa l'album: Give Me Everything con Ne-Yo, Afrojack e Nayer. Questo singolo ha avuto un grandissimo successo in tutto il mondo raggiungendo la Top 10 di svariati paesi del mondo tra cui l'Italia arrivando al quarto posto della classifica[32] e nella Billboard Hot 100 arrivando alla prima posizione dando a Pitbull la sua prima numero uno. Nell'album sono comprese tante collaborazioni. Tra le più note possiamo trovare quella di David Guetta, Enrique Iglesias, Marc Anthony, Sean Paul, Chris Brown, Kelly Rowland e tante altre.

Il terzo singolo estratto dall'album è stato Rain Over Me featuring Marc Anthony. È stato pubblicato il 10 giugno 2011 come terzo singolo promozionale dell'album, per essere poi confermato come terzo singolo ufficiale estratto dall'album il 19 luglio 2011.[33][34] Ha debuttato alla numero 75 della Billboard Hot 100.[35].

Nel novembre 2011 Pitbull estrae un altro singolo dall'album Planet Pit, il quarto. Si tratta di International Love, con il featuring di Chris Brown. Il canale ufficiale del rapper statunitense su YouTube pubblica il video della canzone l'8 dicembre 2011.[36] International Love ha ottenuto ben presto critiche positive.

2012-2013: Global Warming e Meltdown EP[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 appare come guest star nella serie televisiva Glee. Contribuisce anche nel singolo "Rock the boat" di Bob Sinclar, presente nel suo nuovo album Disco Crash.

Pitbull nel 2012

Ha creato la soundtrack di Men in Black 3 - 3D, film uscito il 25 maggio 2012. Il brano, intitolato Back in Time, è stato rilasciato il 26 marzo 2012 e sarà poi incluso nell'album Global Warming.

Sempre a marzo, torna a collaborare con Jennifer Lopez prestando la voce come l'anno prima per On the Floor, questa volta per il nuovo singolo della cantante Dance Again.

Contribuisce insieme a Sophia del Carmen al singolo "Beat on My Drum" del dj italiano Gabry Ponte.

Contribuisce inoltre al remix di Afrojack del singolo Bad di Michael Jackson, contenuto nell'album celebrativo Bad 25.

Il 26 giugno 2012 esce il suo nuovo singolo Get It Started feat. Shakira che anticipa l'album Global Warming. Si afferma come singolo di successo in molti paesi, arriva secondo in Ungheria, sesto in Brasile, ma si piazza molto bene anche in altre nazioni.

Il 5 luglio 2012, assieme ai Noel Gallagher's High Flying Birds e agli Enter Shikari, è tra gli artisti di apertura del concerto dei Red Hot Chili Peppers all'Heineken Jammin' Festival che si svolge a Rho. Il 13 settembre esce il nuovo singolo "Don't Stop the Party" feat. TJR. Il 25 dello stesso mese la canzone fa il suo debutto televisivo al programma televisivo "Dancing with the stars". Il 14 novembre sul sito web di Radio Deejay, viene pubblicata un'anteprima dell'album, che esce il 19 novembre.

Nell'album è incluso anche il brano Back in Time, uscito qualche mese prima come colonna sonora di Men in Black 3.

Nell'estate 2013 vengono pubblicati due singoli: Live It Up con Jennifer Lopez ed Exotic, collaborazione con l'artista indiana Priyanka Chopra.

Il 7 ottobre 2013 Timber viene pubblicato in formato digitale sull'ITunes Store e sul canale ufficiale Vevo dello stesso Pitbull. Il singolo pubblicato in collaborazione con Kesha è il primo brano estratto dalla "riedizione" del settimo album di Pitbull. Il 13 ottobre 2013 sul proprio profilo Twitter, Pitbull annuncia il completamento della nuova versione del suo settimo album Global Warming, che esce il 25 novembre 2013 insieme al nuovo EP Meltdown. Tra le tracce nuove presenti, oltre a Timber, Pitbull ha annunciato collaborazioni con Inna, Kelly Rowland e Mohombi.

Contribuisce al singolo di Arianna Sexy People, pubblicato il 1º febbraio 2013.

2014-2015: Globalization e Dale[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 gennaio 2014 collabora con Austin Mahone nel nuovo singolo di quest'ultimo MMM Yeah, il cui video verrà pubblicato il 13 marzo.

Pitbull mentre si esibisce insieme a Enrique Iglesias (a destra) al Frank Erwin Center, ad Austin

Il 25 febbraio 2014 esce il singolo Wild Wild Love, prodotto con la collaborazione del gruppo G.R.L., posizionandosi alla posizione numero 89 nella Billboard Hot 100. Il 15 aprile 2014 pubblica We Are One (Ole Ola), composta insieme a Jennifer Lopez e la cantante brasiliana Claudia Leitte, brano usato come inno dei Campionato Mondiale di calcio del 2014, in Brasile, eseguito da tutti e tre gli artisti alla sua apertura il 12 giugno. Sempre nel giugno dello stesso anno, è stato annunciato che Pitbull avrebbe ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

I due singoli pubblicati nel 2014 sono contenuti nell'ottavo album: Globalization, uscito il 21 novembre 2014, dal quale verranno estratti altri brani: Fireball, il 23 luglio 2014, posizionatosi alla posizione numero 23 della Billboard Hot 100; Celebrate, rilasciato il 18 ottobre 2014 e usato come soundtrack ufficiale del film I pinguini di Madagascar; Time of Our Lives featuring Ne-Yo, il 17 novembre 2014, il quale ha raggiunto la 9ª posizione nella Billboard Hot 100 diventando così il singolo di maggior successo dell'album; Fun con la partecipazione di Chris Brown, il 21 aprile 2015, che ha raggiunto la posizione numero 40 nella classifica Hot 100 della rivista americana Billboard; Drive You Crazy con Jason Derulo e Juicy J il 21 agosto 2015.[37]

Il 17 luglio 2015, viene pubblicato Dale, il nono album in studio del rapper e il secondo in lingua spagnola dopo Armando, rilasciato nel 2010. Nell'album sono contenute collaborazioni con Ricky Martin, Yandel, Farruko, Wisin, Mohombi e altri. Ha raggiunto la 1ª posizione nella classifica Top Latin Album della rivista Billboard.[38]

I primi singoli estratti sono: Como Yo Le Doy con Don Miguelo, il 18 luglio 2014; Piensas (Dile la Verdad) con la partecipazione di Gente de Zona; Baddest Girl in Town con Mohombi e Wisin, l'8 giugno 2015, che arriva alla 22ª posizione della classifica Hot Latin Songs della rivista Billboard.[39]

2015-presente: Climate Change[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa ad una puntata della terza stagione della serie TV Empire, interpretando se stesso ed eseguendo il brano No Doubt About It, insieme a Jussie Smollett, ossia uno degli attori e cantanti della serie.

Il 26 ottobre 2015 Pitbull rilascia un nuovo singolo chiamato FREE.K, il quale, nel ritornello, contiene un campionamento del brano Freak like Me di Adina Howard. Questo segna il primo singolo tratto del decimo album in studio intitolato Climate Change.[40] Il 7 gennaio 2016 rilascia il secondo singolo, Freedom che, nel ritornello, campiona il brano I'm Free dei The Rolling Stones.[41]

Il 14 febbraio 2016 esce il terzo singolo estratto dall'album Climate Change, Bad Man, in collaborazione con Robin Thicke, il chitarrista Joe Perry e il batterista Travis Barker.

Il 25 marzo 2016, Pitbull insieme a Robin Thicke, Joe Perry e Travis Barker, vengono scelti per interpretare il nuovo spot pubblicitario della NBA, nello spot i cantanti si sono trovati dentro la fontana di Bellagio, situata a Las Vegas e si sono esibiti nella loro canzone, Bad Man.

Il 7 aprile 2016 pubblica un nuovo singolo intitolato Messin' Around, con la collaborazione di Enrique Iglesias, il quale raggiunge la 64ª posizione della Billboard Hot 100.[42] In seguito viene annunciata la data d'uscita di Climate Change, fissata prima per l'agosto del 2016 e posticipata poi in autunno dello stesso anno.

Decide inoltre di produrre il film Puerto Ricans in Paris con protagonisti gli attori Luis Guzmàn ed Edgar Garcia, film uscito nelle sale americane il 10 giugno 2016.

Il 27 maggio 2016 prosegue la pubblicazione dei singoli del nuovo album, questa volta in occasione dell'evento calcistico Copa América Centenario, tenutosi dal 3 giugno al 26 giugno 2016. Il brano, intitolato Superstar e che vede la collaborazione della cantante statunitense Becky G, viene scelto come colonna sonora dell'evento.

Il 15 luglio 2016, Pitbull riceve la sua stella sulla Walk of Fame di Hollywood. Alla cerimonia partecipano numerosi amici di Pitbull, sia attori che rapper, come, ad esempio, Lil Jon.

Il 22 luglio del 2016 rilascia l'ennesimo singolo estratto da Climate Change, intitolato Green Light e realizzato con la collaborazione di Flo Rida e LunchMoney Lewis.

Promozione di prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Pitbull ha preso parte alla campagna "So Kodak" per il marchio della Kodak insieme a Drake, Rihanna e Trey Songz. Ha avviato una partnership con la bibita Dr Pepper, così come alla campagna "Vida 23", nella quale ha cantato il brano omonimo per l'album Armando. Pitbull è stato anche portavoce di Voli Vodka; Budweiser ha scelto il rapper per promuovere la sua linea di birra Bud Light. Gli spot attuali vedono Pitbull roteare e danzare su un palco in possesso di una bottiglia Bud Light. Pitbull ha fatto partecipazione nel Miami Subs Pizza and Grill.

Nel 2012 Pitbull è stato coinvolto in una campagna pubblicitaria con Walmart, dove il rapper si esibiva facendo spettacoli nel negozio Walmart. Lo spettacolo scattò enorme successo tanto che procurò dal 18 giugno al 15 luglio tantissimi nuovi fan nella pagina Facebook del negozio.

Una campagna orchestrata dal titolo "#exilepitbull", commissionata dal giornalista David Thorpe del The Boston Phoenix e dallo scrittore Jon Hendren di SomethingAwful.com, esortava le persone a recarsi in una località remota: Kodiak, Alaska. In una e-mail alla Associated Press, Walmart ha confermato che Kodiak fosse la località in questione. Pitbull il 30 luglio ha visitato Kodiak, dove ha ricevuto le chiavi della città dal sindaco Patricia Branson.

Nel novembre del 2013 ha iniziato una campagna per i profumi Jacavi Worldwide e Parlux Ltd.

Nel novembre del 2015 battezza la nave da crociera Norwegian Escape, nel porto di Miami. Ad essa ha dedicato un verso del suo singolo Freedom, il cui video musicale è tra l'altro ambientato proprio sulla Norwegian Escape.

Il 10 giugno 2016 produce il film Puerto Ricans in Paris. Nel cast gli attori Luis Guzmàn ed Edgar Garcia.

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Pitbull è stato lo speaker dell'inaugurazione della nuova scuola superiore Sports Leadership and Management (SLAM), che ha aiutato a costruire il 19 agosto 2013 nella Little Havana di Miami, il quartiere dove egli stesso è cresciuto. La scuola sarà gestita dalla non-profit Mater Academy[43].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Pitbull.
Pitbull live
Album in studio
EP
  • 2006 - Bojangles
  • 2010 - Unreleased
  • 2013 - Meltdown

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Videogames[modifica | modifica wikitesto]

  • Scarface: The World Is Yours (2006)

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Lavoro Risultato
2008 Teen Choice Awards Miglior Canzone Hip Hop The Anthem Vinto
2009 Billboard Latin Music Awards Download Digitale Artista dell'anno Vinto
2009 Teen Choice Awards Miglior Canzone I Know You Want Me (Calle Ocho) Candidatura
2010 NRJ Music Award Canzone Internationale dell'anno I Know You Want Me (Calle Ocho) Candidatura
2010 Teen Choice Awards Miglior Artista Rap Candidatura
2011 ALMA Award Artista Maschio Preferito dell'anno Vinto
2011 American Music Awards Artista Preferito Pop/Rock Candidatura
2011 Billboard Latin Music Awards Canzone Radiofonica Latina dell'anno Bon, Bon Candidatura
2011 Billboard Latin Music Awards Album Latino dell'anno Armando Candidatura
2011 Billboard Latin Music Awards Artista Latino Radiofonico dell'anno Candidatura
2011 Latin Grammy Awards Miglior Album Musicale Armando Candidatura
2011 Latin Grammy Awards Miglior Canzone Bon, Bon Candidatura
2011 Teen Choice Awards Miglior Canzone Hip Hop Give Me Everything Candidatura
2011 PopCruch Music Awards Miglior Canzone dell'anno Give Me Everything Candidatura
2011 Billboard Music Award Miglior Artista Latino Candidatura
2011 MTV Europe Music Award Miglior Artista Hip Hop Candidatura
2011 MTV Video Music Award Miglior Video Hip Hop Give Me Everything Candidatura
2011 MTV Video Music Award Miglior Collaborazione Give Me Everything Candidatura
2011 American Music Award Miglior Artista Latino Candidatura
2012 People's Choice Awards Artista Hip Hop Preferito Candidatura
2012 NRJ Music Award International Artist of the Year Candidatura
2012 Billboard Music Award Hot 100 Song Give Me Everything Candidatura
2012 Billboard Music Award Miglior Canzone Latina Bon, Bon Candidatura
2012 Billboard Music Award Miglior Canzone Rap Give Me Everything Candidatura
2012 Billboard Music Awards Miglior Canzone Radio Give Me Everything Vinto
2012 Teen Choice Awards Singolo di un artista Maschio Give Me Everything Candidatura
2012 Teen Choice Awards Miglior Artista Maschio Candidatura
2012 Teen Choice Awards Miglior Artista R&B/Hip-Hop Candidatura
2012 Teen Choice Awards Stella Musicale Maschio Candidatura
2012 MTV Video Music Awards Miglior Artista Latino Candidatura
2012 MgM AWARDS Miglior Artista Maschio Candidatura
2012 ALMA Awards Artista Musicale Latino Maschio Preferito Vinto
2012 MTV Europe Music Awards Miglior Canzone dell'anno International Love Candidatura
2012 MTV Europe Music Awards Miglior Artista Maschio Candidatura
2012 American Music Award Artista Maschio Pop/Rock Preferito Candidatura
2012 American Music Award Artista Latino Preferito Candidatura
2013 Latin Grammy Award Miglior Performance Urban Echa Pa'llá (Manos Pa'rriba) Vinto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pitbull su iTunes
  2. ^ David Jeffries, [[[:Template:AllMusic]] Pitbull – Biography], allmusic. URL consultato il 16 novembre 2009.
  3. ^ Judy Cantor-Navas, Pitbull's 'We Are One (Ole, Ola)' Featuring Jennifer Lopez, Claudia Leitte Named FIFA'S Official World Cup Song., su Billboard, Prometheus Global Media, 23 gennaio 2014. URL consultato il 6 aprile 2014.
  4. ^ Teresa Wiltz, Hustling to the Beat, The Washington Post, 25 luglio 2004. URL consultato il 16 agosto 2009.
  5. ^ a b Christian Hoard, Pitbull Unleashed, Rolling Stone, 25 agosto 2004. URL consultato il 16 agosto 2009.
  6. ^ (EN) David Jeffries, Pitbull, su AllMusic, All Media Network.
  7. ^ For The Record: Quick News On P. Diddy, Pitbull, Gwen Stefani, Luther Vandross, Backstreet Boys, 311, Disturbed & More - Music, Celebrity, Artist News | MTV
  8. ^ Spanish Version of 'Star-Spangled Banner' Draws Protests | Fox News
  9. ^ Pitbull Sinks His Teeth Into New Album - CBS News
  10. ^ El Mariel - Pitbull | AllMusic
  11. ^ http://www.latinheat.com/print.php?nid=1066&origen=1
  12. ^ Miami rapper Pitbull acquitted of DUI | Palm Beach Entertainment: Events, movies, restaurants, nightlife & more | pbpulse.com
  13. ^ Top 100 Music Hits, Top 100 Music Charts, Top 100 Songs & The Hot 100 | Billboard.com
  14. ^ http://www.billboard.com.tr/pages/Turkiye_top20.aspx/
  15. ^ Information Not Found | Billboard.com
  16. ^ italiancharts.com - Pitbull - I Know You Want Me (Calle Ocho)
  17. ^ finnishcharts.com - Pitbull feat. Akon - Shut It Down
  18. ^ Pitbull - Can't Stop Me Now - Music Video, youtube.com. URL consultato il 14 giugno 2010.
  19. ^ italiancharts.com - Italian charts portal
  20. ^ 7/1/2011 - Classifiche annuali dei dischi più venduti e dei singoli più scaricati nel 2010
  21. ^ Watagatapitusberry | Pitbull | Music Video | MTV
  22. ^ Pitbull - Maldito Alcohol (video e primo singolo)
  23. ^ Pitbull - Bon Bon (video)
  24. ^ Pitbull Feat. Jencarlos - Tu Cuerpo ft. Jencarlos - YouTube
  25. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche
  26. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche
  27. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche
  28. ^ http://planetpit.com/2011/03/29/release-date-for-pitbulls-planet-pit-album-announced/
  29. ^ Pitbull | Facebook
  30. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche
  31. ^ http://www.billboard.com/#/charts/billboard-200?interpret=Pitbull&titel=Planet+Pit&cat=a?anno=2011&mese=06&id=377
  32. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche
  33. ^ Pitbull & Marc Anthony Working On Video For ‘Rain Over Me’ [AUDIO] | Ryan Seacrest - The official entertainment news site of American Idol host and American Top 40 on air ...
  34. ^ WebCite query result
  35. ^ Yahoo Music
  36. ^ Pitbull - International Love ft. Chris Brown - YouTube
  37. ^ Pitbull - Chart history, Billboard.com. URL consultato il 20 ottobre 2015.
  38. ^ Pitbull - Chart history, Billboard.com. URL consultato il 20 ottobre 2015.
  39. ^ Pitbull - Chart history, Billboard.com. URL consultato il 20 ottobre 2015.
  40. ^ Pitbull “FREE.K” (Single Premiere / Radio Edit), Ultimate Music. URL consultato il 6 novembre 2015.
  41. ^ Pitbull's 'Freedom' Teases Norwegian Party Cruise, billboard. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  42. ^ Pitbull - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 22 luglio 2016.
  43. ^ Sanchez, Claudio, Is Pitbull 'Mr. Education'?, National Public Radio, 15 ottobre 2013. URL consultato il 4 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN17504623 · LCCN: (ENn2005062203 · ISNI: (EN0000 0003 6847 0028 · GND: (DE135387485 · BNF: (FRcb15028669t (data)