Fast & Furious 8

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fast & Furious 8
Fast & Furious 8 - Film 2017.jpg
Una scena del film
Titolo originale The Fate of the Furious
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2017
Durata 136 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere azione, thriller
Regia F. Gary Gray
Soggetto Gary Scott Thompson (personaggi)
Sceneggiatura Chris Morgan
Produttore Vin Diesel, Michael Fottrell, Neal H. Moritz, Chris Morgan
Produttore esecutivo Amanda Lewis, Samantha Vincent
Casa di produzione One Race Films, Original Film
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Stephen F. Windon
Montaggio Paul Rubell, Christian Wagner
Effetti speciali J. D. Schwalm, Kelvin McIlwain, Alex Wang
Musiche Brian Tyler
Scenografia Bill Brzeski
Costumi Sanja Milkovic Hays
Trucco Jaqueline Fernandez
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« La famiglia non sarà più unita »
(Tagline del film[1])

Fast & Furious 8 (The Fate of the Furious), noto anche come Fast 8, è un film del 2017 diretto da F. Gary Gray. È l'ottavo film della serie Fast and Furious e sequel di Fast & Furious 7.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Con Dom e Letty in luna di miele a Cuba e la partenza di Brian e Mia, la squadra sembra aver finalmente trovato la tranquillità tanto desiderata , ma i guai sono dietro l'angolo. Dominic, in giro per Cuba, vede una donna che ha problemi alla sua macchina. Si rivela essere Cipher, la quale ha spiato Toretto per tutto il suo viaggio e gli propone di lavorare con lei. Inizialmente lui rifiuta ma Cipher gli mostra qualcosa che gli fa cambiare idea (ha preso in ostaggio l'ex fidanzata di Dom, Elena Neves, e il suo bambino, che Dom scoprirà essere frutto della loro relazione) e lo induce a tradire la sua famiglia per collaborare con lei.

Intanto Hobbs viene informato del furto di una bomba E.M.P. che lui deve recuperare. Dopo avere riunito la vecchia squadra, si recano a Berlino per impossessarsi della bomba. Fatto questo, la squadra si divide. Hobbs e Toretto rimangono insieme ma Dominic lo sperona per impadronirsi dell'ordigno e scaricare la colpa di tutto a Hobbs, che viene arrestato.

Hobbs viene portato in carcere dove ad aspettarlo ci sarà Frank Petty, il "Signor Nessuno", che, insieme ad un suo nuovo agente, propone a Hobbs di farlo scarcerare se confessa i crimini della squadra, ma lui rifiuta insinuando che uscirà dal carcere anche senza il suo aiuto. In prigione Hobbs ritrova Deckard Shaw e i due si lanciano occhiate minacciose. Improvvisamente la cella di Hobbs si apre e arrivano le forze speciali ma Deckard riesce sapientemente a uscire e ad aprire tutte le altre celle, scatenando il caos nella prigione. Dopo vari scontri, sia Shaw che Hobbs riescono a evadere e, una volta fuori, trovano la squadra del "Signor Nessuno" ad attenderli.

I due vengono prelevati e portati in un posto a loro sconosciuto e ad attenderli c'è la squadra di Hobbs al completo, senza Toretto ovviamente, e anche Deckard è costretto a unirsi alla squadra.

Letty ancora non è convinta del tradimento di Toretto ma la squadra la convince parzialmente. Qui il "Signor Nessuno" gli mostra il piano che ha probabilmente Cipher. Roman propone allora di usare l'invenzione di Ramsey ovvero l'"Occhio di Dio" e provandoci trovano una posizione ma successivamente ne trovano molte altre in tutte le più grandi città del mondo. Delle esplosioni annunciano però l'arrivo di Cipher e Dom i quali, con delle bombe in grado di stordire tutti, prelevano l'"Occhio di Dio". Letty chiede a Dom perché lo sta facendo e la risposta è un bacio a Cipher, voluto da lei, che distrugge Letty emotivamente.

Nel frattempo, Dom, inviato a New York da Cipher per recuperare un dispositivo nucleare, riesce a fare perdere temporaneamente le sue tracce e ad avvicinare Magdalene Shaw, madre di Owen e Deckard e agente CIA, per chiederle aiuto. Dopo che Dom ha preso il dispositivo nucleare la squadra di Hobbs lo trova e ne nasce un lungo scontro durante il quale Deckard viene colpito e, apparentemente, ucciso. Per permettere a Dom di fuggire, Cipher hackera il sistema di guida di tutte le auto presenti in città, impostandole sull'automatico e facendo scoppiare il caos. Tuttavia, quando Rhodes, secondo di Cipher, cerca di uccidere Letty, Dom torna in sé e salva sua moglie, scatenando l'ira di Cipher. Quest'ultima, per punire Dom del "tradimento", ordina a Rhodes di uccidere Elena davanti a Toretto.

In seguito Dom si reca in Russia per recuperare un sottomarino che Cipher vuole utilizzare per lanciare delle testate nucleari e scatenare un conflitto su scala mondiale. Per farlo Dom dovrà utilizzare l'E.M.P. montato sulla propria auto per disattivare le difese di una ex base russa (occupata da separatisti ceceni) e in seguito per rendere il sottomarino controllabile da remoto da Cipher. Nel frattempo anche Letty, Hobbs e il resto della squadra raggiungono la base e disattivano il sistema di lancio del sottomarino, che si mette comunque in movimento. Nel frattempo, sull'aereo di Cipher, arrivano Owen (ripresosi dal coma dopo gli eventi del sesto film) e Deckard Shaw (che in realtà non era stato ucciso da Dom a New York), prendono in ostaggio i piloti dell'aereo e recuperano il bambino di Elena. Deckard avverte Dom del salvataggio e quest'ultimo può finalmente tradire Cipher definitivamente. Lei decide quindi di utilizzare il sottomarino contro la squadra di Letty e Hobbs, ma l'intervento tempestivo di Toretto (che nel frattempo ha ucciso Rhodes per vendicarsi della morte di Elena) consente la distruzione del sottomarino.

Cipher, sentendosi spacciata, decide di lanciarsi dall'aereo con l'unico paracadute rimasto, e le ultime notizie del "Signor Nessuno" sul suo conto la danno da qualche parte in Grecia. Alla fine tutti festeggiano la vittoria a New York e Deckard porta il bambino sano e salvo a Dom, che decide di chiamarlo Brian.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Gang Up" (Young Thug, 2 Chainz, Wiz Khalifa e PnB Rock)
  2. "Go Off" (Lil Uzi Vert, Quavo e Travis Scott)
  3. "Good Life" (G-Eazy e Kehlani)
  4. "Horses" (PnB Rock, Kodak Black e A Boogie wit da Hoodie)
  5. "Seize the Block" (Migos)
  6. "Murder (Remix)" (YoungBoy Never Broke Again feat 21 Savage)
  7. "Speakerbox (F8 Remix)" (Bassnectar feat Ohana Bam e Lafa Taylor)
  8. "Candy Paint" (Post Malone)
  9. "911" (Kevin Gates)
  10. "Mamacita" (Lil Yachty feat Rico Nasty)
  11. "Don't Get Much Better" (Jeremih, Ty Dolla Sign e Sage the Gemini)
  12. "Hey Ma (Spanish Version)" (Camila Cabello, J Balvin e Pitbull)
  13. "La Habana" (Pinto "Wahin" e DJ Ricky Luna feat El Taiger)
  14. "Hey Ma" (J Balvin, Pitbull e Camila Cabello)

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer viene diffuso il 9 dicembre 2016,[2] mentre il full trailer l'11 dicembre seguente.[3] Un ulteriore trailer viene diffuso durante il 51° Super Bowl.[4] Il trailer finale è stato diffuso il 9 marzo 2017.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata presentata in anteprima mondiale il 4 aprile 2017 a Berlino[6] per poi essere distribuita nelle sale cinematografiche a partire dal 12 aprile 2017.[7]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Alcune date di uscita internazionali nel corso del 2017 sono state[8]:

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo giorno di programmazione nelle sale cinematografiche italiane, il film incassa 1,4 milioni di Euro, diventando il terzo miglior esordio dell'anno,[9] mentre negli Stati Uniti raccoglie 45,6 milioni di dollari.[10]

Nel primo weekend di programmazione negli Stati Uniti, il film incassa 100,2 milioni di dollari,[11] mentre in Italia incassa 6,1 milioni di Euro.[12] A livello globale stabilisce il nuovo record per l'incasso d'apertura migliore di sempre con 532,5 milioni di dollari, superando il precedente record di Star Wars: Il risveglio della Forza.[11][13]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Una parte della pellicola è stata proiettata in anteprima al CinemaCon di Las Vegas il 29 marzo 2017[14], dove ha ottenuto buone critiche dai presenti all'evento.[15] Dopo le proiezioni stampa statunitensi, le prime recensioni danno pareri contrastanti e divisi sul film.[16]

Primati[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film ha ottenuto il record come "trailer più visto nelle prime 24 ore" con 139 milioni di visualizzazioni, battendo quello del film La bella e la bestia fermo a 127,6 milioni.[17]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

L'uscita nelle sale del sequel è prevista per il 19 aprile 2019.[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ tagline presente nella locandina italiana del film
  2. ^ Filmato audio Universal Pictures, Fast & Furious 8 - Trailer Coming Monday (Universal Pictures) HD, su YouTube, 9 dicembre 2016. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  3. ^ Filmato audio Universal Pictures, FAST & FURIOUS 8 - Trailer italiano ufficiale, su YouTube, 11 dicembre 2016. URL consultato il 12 dicembre 2016.
  4. ^ Filmato audio Universal Pictures, FAST & FURIOUS 8 - Spot Super Bowl (versione originale), su YouTube, 5 febbraio 2017. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  5. ^ Universal Pictures International Italy, FAST & FURIOUS 8 - Secondo trailer italiano ufficiale, 09 marzo 2017. URL consultato il 12 marzo 2017.
  6. ^ (DE) Fast & Furious 8 Premiere in Berlin, redcarpetreports.de. URL consultato il 17 aprile 2017.
  7. ^ (DE) Fast & Furious 8: Live-Stream zur Premiere mit Vin Diesel in Berlin, kino.de. URL consultato il 17 aprile 2017.
  8. ^ (EN) Fast & Furious 8 – Release Dates, viva-press.com. URL consultato il 17 aprile 2017.
  9. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Fast & Furious 8, esordio da 1.4 milioni di euro giovedì!, badtaste.it, 14 aprile 2017. URL consultato il 14 aprile 2017.
  10. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Fast & Furious 8, esordio da 45.6 milioni venerdì, record all’estero, badtaste.it, 15 aprile 2017. URL consultato il 16 aprile 2017.
  11. ^ a b Andrea Francesco Berni, Box-Office: Fast & Furious 8 batte Il Risveglio della Forza, è record globale, badtaste.it, 17 aprile 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  12. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Fast & Furious 8 conquista il weekend di Pasqua, badtaste.it, 17 aprile 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  13. ^ Incassi Usa, boom per Fast and Furious 8, ansa.it. URL consultato il 16 aprile 2017.
  14. ^ Fast and Furious 8, il ricordo di Paul Walker e l'annuncio della trilogia, cinema.popcorntv.it, 30 marzo 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  15. ^ Andrea Francesco Berni, Fast & Furious 8: dalla CinemaCon 2017 arrivano le prime reazioni sul film!, badtaste.it, 30 marzo 2017. URL consultato il 30 marzo 2017.
  16. ^ Andrea Francesco Berni, Fast & Furious 8: online le prime recensioni, badtaste.it, 9 aprile 2017. URL consultato il 9 aprile 2017.
  17. ^ Andrea Francesco Berni, Fast & Furious 8: il trailer dei record è stato visto da 139 milioni di persone in 24 ore!, badtaste.it, 13 dicembre 2016. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  18. ^ Fast & Furious: fissate le uscite del nono e del decimo e ultimo film, su Badtaste.it, 3 febbraio 2016. URL consultato il 3 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema