Deckard Shaw

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Deckard Shaw
UniversoFast and Furious
Lingua orig.Inglese
1ª app. inFast & Furious 6[1]
Interpretato daJason Statham
Voce italianaFrancesco Prando
SpecieUmano
SessoMaschio
Luogo di nascitaLondra
Data di nascita19/10/1973
Professione
  • Meccanico di auto e motori
  • Automobilista di corse clandestine (off-screen)
  • Secondo luogotenente dell'MI6 (off-screen)
  • Tenente dell'MI6 (off-screen)
  • Capitano dell'MI6 (off-screen)
  • Killer mercenario

Deckard Shaw è un personaggio immaginario della saga di Fast and Furious; è interpretato da Jason Statham. Il personaggio esordisce come antagonista in un cameo nella scena dopo i titoli di coda del sesto film e mantiene il ruolo di antagonista principale nel settimo; a partire dall’ottavo diviene personaggio di supporto e, nello spin-off Hobbs & Shaw, protagonista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Passato[modifica | modifica wikitesto]

Estremamente affezionato alla sua famiglia, Deckard è il maggiore dei fratelli Shaw, ed è cresciuto tra le strade di Londra con l'irruento e irresponsabile fratello Owen e l'onesta, intelligente e temeraria sorella Hattie. I tre creavano spesso simulazioni di derapate, truffe o rapine, soprannominando i colpi con dei nomi in codice del quale uno era "Keith Moon". Deckard una volta maggiorenne, entrò a far parte dell'agenzia di spionaggio MI6, raggiungendo col tempo il grado di capitano: come tale, compì varie azioni eroiche in molte zone del mondo devastate da conflitti e, per tali azioni, venne addirittura premiato con la Victoria Cross. Per le sue enormi doti nel campo tattico e combattivo, venne avvicinato dall'organizzazione Eteon, una folle task force scientifica segreta fautrice di esperimenti sugli esseri umani, insieme al suo partner Brixton Lore: mentre Brixton accettò di entrare a farne parte, Deckard rifiutò e ciò portò i due ad un feroce confronto, durante il quale Deckard dovette, apparentemente, uccidere il partner. Per le sue grandi capacità nel campo dello spionaggio, venne contattato dalla cyberterrorista Cipher, che gli commissionò il furto di un letale dispositivo in grado di mettere in ginocchio intere nazioni: il Nightshade. Al rifiuto di Deckard, Cipher si rivolse al suo meno responsabile fratello Owen (Maggiore del corpo speciale dell'Esercito Britannico SAS) che, invece, accettò, e si scontrò con la squadra di Dominic Toretto e con l'agente Luke Hobbs, venendo ridotto in fin di vita (nel sesto film).

Saga principale[modifica | modifica wikitesto]

Fast & Furious 6[modifica | modifica wikitesto]

Deckard compare nella scena dopo i titoli di coda di questo film (che si ricollega a quanto avvenuto in The Fast and the Furious: Tokyo Drift), nella quale si scopre che è lui il colpevole della morte di Han Seoul-Oh, caro amico di Dominic Toretto.

Fast & Furious 7[modifica | modifica wikitesto]

Un piccolo salto indietro fa comprendere che Shaw, infuriato con la squadra di Dom per aver quasi ucciso suo fratello Owen, si è scontrato con l'agente Hobbs per ottenere informazioni circa il team di Toretto, ferendo gravemente il federale; è grazie a tali informazioni che ha rintracciato Han e lo ha ucciso: nello stesso istante, fa pervenire un pacco bomba a casa dei Toretto, e per poco non uccide Dom, la sorella Mia, il cognato Brian O'Conner e il nipotino Jack. Per via di tale attentato e per vendicare la morte di Han, Dom e Brian rimettono insieme la squadra, scontrandosi con Shaw dapprima in Georgia e poi ad Abu Dhabi; per farsi aiutare nel suo scontro col team di Toretto (il quale è supportato dall’agente della CIA "Sig. Nessuno"), Deckard si allea con dei terroristi che hanno rapito la geniale informatica Ramsey, creatrice dell'Occhio di Dio (un sistema informatico in grado di rintracciare chiunque sul pianeta). Il combattimento finale col team si svolge a Los Angeles: dopo vari inseguimenti, durante i quali la squadra di Dominic si libera dei terroristi e debella l’Occhio di Dio con l’aiuto della liberata Ramsey e del ripresosi Hobbs, Deckard si scontra con Dom, venendo sconfitto. Infine, viene arrestato da Hobbs, che lo rinchiude in un carcere di massima sicurezza.

Fast & Furious 8[modifica | modifica wikitesto]

Mentre sta scontando la sua pena, nella cella accanto alla sua viene incarcerato proprio Hobbs, incolpato del fallito tentativo di recuperare una bomba EMP caduta nelle mani di Cipher, la cyberterrorista che aveva corrotto suo fratello Owen. Grazie a uno stratagemma del "Sig. Nessuno", entrambi vengono liberati e fatti riunire alla squadra di Toretto: il loro aiuto è essenziale proprio perché Dom si è misteriosamente schierato dalla parte di Cipher e Deckard accetta, riluttante, di far parte del team per vendicarsi di lei, indirettamente responsabile della situazione di ricercati in cui sono finiti lui e il fratello. Il team si scontra con Dominic a New York, dove si trova per conto di Cipher; qui, Deckard viene ucciso da Toretto: in realtà, ciò si rivela uno stratagemma orchestrato da Dom e dalla madre di Shaw, Magdalene, per fare in modo che lui e Owen (liberato) possano fare irruzione sull'aereo di Cipher e salvare il figlio di Dom ed Elena Neves, poi uccisa da Connor Rhodes, il braccio destro della terrorista. Per salvare il bambino, però, Deckard è costretto a farsi sfuggire Cipher, che si dà alla macchia. Il film si conclude con Deckard che restituisce a Dom suo figlio e, malgrado i loro trascorsi, viene accolto nel team.

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Fast & Furious - Hobbs & Shaw[modifica | modifica wikitesto]

In questo spin-off della saga, Shaw, spinto dalla madre incarcerata Magdalene, riallaccia i contatti con sua sorella Hattie, nel frattempo entrata nel MI6 come lui, scoprendo che è accusata di aver rubato una pericolosissima arma batteriologica nota come "Fiocco di neve". Sulle tracce della sorella, viene messo dalla CIA anche Hobbs, con cui Deckard è costretto nuovamente a collaborare, scoprendo che Hattie si è impossessata del siero, iniettandoselo, solo per metterlo al sicuro da Brixton Lore, il vecchio partner di Deckard che, sebbene dato per morto, era in realtà stato geneticamente modificato dalla Eteon. Per estrarre il siero dalla sorella, Shaw chiede aiuto a Margarita, una sua vecchia fiamma a Mosca, e i tre scoprono che il macchinario per l'estrazione è proprio nel covo di Brixton, in Ucraina: intrufolatisi lì, i tre riescono a recuperare il marchingegno, che però rimane danneggiato nella distruzione del laboratorio. Si recano, quindi, nelle Samoa, presso la famiglia di Hobbs, con cui egli ha rapporti burrascosi per averli abbandonati; messe da parte le incomprensioni passate, si mettono al lavoro per riparare la macchina e per affrontare le truppe di Brixton, grazie alla conoscenza che Shaw ha delle sue tattiche. Brixton giunge il mattino dopo e, dopo lunghi inseguimenti, Shaw e Hobbs fanno finalmente squadra e riescono a sconfiggere il terrorista.

Nelle scene durante i titoli di coda, Deckard e Hattie fanno finalmente visita alla madre in carcere, decidendo di farla evadere.

Abilità[modifica | modifica wikitesto]

Essendo un capitano del Secret Intelligence Service, Shaw è un esperto di spionaggio e ha un’altissima preparazione nel combattimento corpo a corpo, con le armi da fuoco e con le auto, dimostrandosi in grado di tener testa a Luke Hobbs e Dominic Toretto. Come suo fratello minore Owen, Deckard è un combattente sporco. Ha anche conoscenza nei motori.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

  • Owen G. Shaw (fratello minore)
  • Hattie Shaw (sorella minore)
  • Magdalene Shaw (madre)
  • Padre † dal nome sconosciuto, citato in Fast & Furious 7
  • Joe Shaw (cugino)
  • ex moglie, innominata
  • Margarita Moralés (amante)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il personaggio esordisce in un cameo nella scena dopo i titoli di coda del film

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema