I pinguini di Madagascar (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I pinguini di Madagascar
I pinguini di Madagascar.png
I giovani Kowalski, Skipper, Soldato e Rico durante il loro primo incontro
Titolo originalePenguins of Madagascar
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2014
Durata92 min
Rapporto1,85 : 1
Genereanimazione, commedia, avventura
RegiaEric Darnell, Simon J. Smith
Soggettopersonaggi creati da Eric Darnell e Tom McGrath
SceneggiaturaJohn Aboud, Michael Colton, Brandon Sawyer
ProduttoreLara Breay, Tripp Hudson
Produttore esecutivoEric Darnell, Tom McGrath, Mireille Soria
Casa di produzioneDreamWorks Animation, Pacific Data Images
Distribuzione (Italia)20th Century Fox
MusicheLorne Balfe
AnimatoriHarinarayan Rajeev
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

I pinguini di Madagascar (Penguins of Madagascar) è un film d'animazione del 2014 diretto da Eric Darnell e Simon J. Smith.

La pellicola, spin-off della serie di Madagascar, è un prequel iniziativo e poi un successivo sequel di Madagascar 3 - Ricercati in Europa.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Polo sud. I fratelli pinguini orfani, ancora pulcini, Skipper, Kowalski e Rico si allontanano dal loro branco per salvare un uovo da delle foche leopardo affamate. Dall'uovo, pochi minuti dopo esce il piccolo pulcino Soldato e i quattro piccoli, stanchi del freddo eterno e di non avere genitori, abbandonano l'Antartide e partono per l'oceano a bordo di un iceberg, alla ricerca di un altro luogo dove essere sfamati.

Anni dopo, i quattro pinguini adulti, stanchi della vita del circo, decidono di andarsene. Ormai sono diventati una squadra molto ben organizzata ed entrano di nascosto a Fort Knox, per mangiare degli snack al formaggio. Lì però vengono rapiti e portati a Venezia nel covo del dottor Octavius Tentacoli, in realtà un grosso polpo di nome Dave travestito da essere umano. Il polpo era stato molto amato allo zoo di Central Park ma l'arrivo dei pinguini allo zoo provocò l'abbandono del polpo e così l'animale è deciso a vendicarsi rapendo tutti i pinguini del mondo e, tramite un siero di sua invenzione, trasformarli tutti in mostri così da poter riottenere la gloria. Il team di pinguini riesce però a rubare il siero e vengono inseguiti per i canali di Venezia dagli sgherri del polpo ma vengono salvati dai membri di "Vento del Nord", una organizzazione che si occupa di difendere gli animali in difficoltà.

Quando gli agenti del "Vento del Nord" scoprono che il polpo ha prodotto enormi quantità di siero, decidono di occuparsi di lui per conto proprio e ordinano ai pinguini di non intromettersi. Skipper e il suo team, però, fuggono dall'aereo dove erano stati caricati e finiscono a Shanghai, dove scoprono che il polpo sta per arrivare sul posto. Nel tentativo di fermarlo, Soldato viene rapito insieme agli altri pinguini dello zoo cinese. Skipper, tormentato dal rimorso, decide di lasciar intervenire gli agenti di "Vento del Nord", che hanno elaborato un piano per salvare tutti i pinguini rapiti; il polpo però riesce a catturare loro e il team di pinguini.

Dave mostra ai suoi prigionieri il suo piano: usare il siero e un macchinario per trasformare tutti i pinguini in mostri deformi, per terrorizzare gli esseri umani. Soldato riesce a scappare, ma Skipper, Rico e Kowalski vengono trasformati in mostri insieme agli altri pinguini e seminano il caos a Manhattan. Dopo avere liberato il team "Vento del Nord", Soldato riesce a collegarsi al macchinario di Dave e a fare tornare normali tutti i pinguini, guadagnandosi il rispetto e l'ammirazione del resto del team. Dave, colpito dal raggio, si è ristretto e trasformato in un piccolo polpo ed è intrappolato dentro una palla di vetro con la neve. Una ragazzina raccoglie Dave, che all'inizio sembra di avere trovato qualcuno che gli vuole bene, ma poi la ragazzina comincia a scuoterlo e cambia idea. Soldato viene così acclamato come un eroe mentre lui e gli altri pinguini diventano agenti segreti segreti del Vento del Nord, si fanno regalare degli zaini jet e cominciano a divertirsi con acrobazie spericolate in cerca di nuove avventure.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

John Malkovich e Benedict Cumberbatch, doppiatori in lingua originale di Octavius e Agente Segreto.

I quattro pinguini protagonisti (Skipper, Soldato, Kowalski e Rico) sono gli stessi dei precedenti film, con la conferma dei loro doppiatori originali.

Nell'agosto 2013 si uniscono al cast gli attori Benedict Cumberbatch e John Malkovich[1]; Cumberbatch presta la voce ad un lupo agente segreto di nome Classified[2] della CIA, mentre Malkovich doppia l'antagonista principale del film, Dave / Dottor Octavius Tentacoli.

Benedict Cumberbatch, doppiatore del lupo agente segreto Classified, non è in grado di pronunciare la parola "penguin" (pinguino), come dimostrato anche in alcuni documentari precedenti[3].

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer della pellicola viene diffuso l'11 giugno 2014[4].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola viene distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 26 novembre 2014[5] mentre in quelle italiane dal giorno successivo[6]. In Italia, il film è stato proiettato in anteprima nazionale il 22 e il 23 novembre 2014[7].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cumberbatch e Malkovich nel cast, Movieplayer.it. URL consultato il 12 giugno 2014.
  2. ^ Benedict Cumberbatch, Movieplayer.it. URL consultato il 12 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Cumberbatch can't pronounce 'Penguins', time.com. URL consultato il 05 dicembre 2014.
  4. ^ Trailer, badtaste.it. URL consultato il 12 giugno 2014.
  5. ^ (EN) Release, Internet Movie Database. URL consultato il 12 giugno 2014.
  6. ^ Release italiana, Movieplayer.it. URL consultato il 12 giugno 2014.
  7. ^ Tornano i Pinguini di Madagascar, Ansa.it.
  8. ^ Kids Choice Awards 2015: Ecco tutti i vincitori!, su www.gingergeneration.it. URL consultato il 20 aprile 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]