La gang del bosco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La gang del bosco
La gang del bosco 001.jpg
Una scena del film
Titolo originale Over the Hedge
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2006
Durata 83 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, commedia
Regia Tim Johnson e Karey Kirkpatrick
Soggetto Michael Fry e T. Lewis (fumetto)
Sceneggiatura Len Blum, Lorne Cameron, David Hoselton, Karey Kirkpatrick
Casa di produzione DreamWorks Animation
Distribuzione (Italia) Universal Studios
Musiche Rupert Gregson-Williams, Hans Zimmer, Ben Folds
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La gang del bosco (Over the Hedge) è un film d'animazione in CGI del 2006, diretto da Tim Johnson e Karey Kirkpatrick e basato sulla striscia a fumetti statunitense di Michael Fry e T. Lewis. La MPAA ha classificato questo film con il bollino "PG", consigliando cioè che i bambini lo vedano assieme ai genitori perché, anche se in modo divertente, gli animali presenti in questo film rubano il cibo.

È stato presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2006[1] e nella sezione per ragazzi "Alice nella città" della Festa del Cinema di Roma 2006. È uscito nelle sale italiane il 27 ottobre 2006.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

RJ è un procione rimasto senza una casa dopo il disboscamento umano della propria foresta, ma appassionato dagli oggetti umani, in particolare dai loro cibi, che egli trova dopo le loro gite turistiche nelle foreste vicine dell'Oregon. Svegliatosi dal letargo si mette a cercare cibo per animali come lui, ma non trovandolo cerca di rubarne al malvagio e ingordo orso nero americano Vincent, non ancora svegliatosi dal letargo nella sua riserva di boschi e ladro, ovviamente per motivi assolutamente egoistici, di parecchi cibi per umani. Il procione, però, fa troppo rumore e sveglia l'orso una settimana prima della fine del suo letargo e, per, sbaglio distrutto il cibo, promette a Vincent, furioso, di recuperarglielo in una settimana, prima della luna piena di quel giorno: l'orso accetta, ma minaccia RJ che saranno guai se dopo una settimana non gli sarà riportato tutto il cibo.

Intanto, in un bosco vicino e molto ristretto, c'è una "famiglia" di animali composta da Verne la tartaruga, Hammy lo scoiattolo, Ozzie l'opossum con la figlia Heather, molto allegra e vispa dal pelo nero e bianco, Penny e Lou i porcospini con i loro tre piccoli figli, e Stella la moffetta. Costoro si svegliano anche loro dal letargo, ma hanno una brutta sorpresa: gli esseri umani hanno distrutto quasi tutto il bosco, costruendovi le loro case e riducendone solo una piccola area a parco cittadino, rendendo quasi impossibile trovare cibo e provviste nella piccola porzione di bosco rimasta.

RJ entra a far parte della combriccola e riesce a convincere gli animali a rubare cibo agli umani, facendo presente che questi ultimi, per primi, hanno sottratto loro l'ambiente e quindi il cibo. In realtà, il procione ha come priorità di saldar il conto pedonale con l'ingordo Vincent, ma si guarda bene di rivelarlo, vista anche la fatica impiegata a convincere e superare lo scetticismo e la diffidenza di Verne, il capo del gruppo.

Dopo una settimana, RJ è quasi riuscito a raggiungere il suo obiettivo, ma con il prezzo di attirare a sé e alla combriccola le furie di Gladys: la ricca e antiambientalista presidentessa dei residenti del quartiere cittadino è talmente determinata a fermare le scorribande del gruppo da richiedere addirittura l'aiuto di Spartaco, un esperto disinfestatore di professione. Nel frattempo Verne, preoccupato dall'aggressiva reazione degli umani dopo tutti i furti subiti, distrugge accidentalmente tutto il bottino nel un goffo tentativo di restituirglielo di nascosto credendo in questo modo di poterli calmare. Gli altri animali, credendolo invidioso di RJ, si infuriano contro Verne, e quest'ultimo, deluso e colmo di vergogna, si allontana da solo nel bosco.

A questo punto RJ è molto preoccupato per il timore di non poter prestar fede al patto con Vincent: il malvagio orso, con la sua furia, sarebbe un pericolo per tutta la combriccola. Sul punto di rivelare a Verne l'accordo con l'orso, RJ scopre che Gladys darà una festa e comprende che si tratta di un'ottima occasione per recuperare in poco tempo il cibo perduto.

Verne ora si sente perdonato dagli altri animali e RJ ha già avuto un'idea: trascina quindi tutti gli amici all'interno della casa dell'umana pur sapendo che il giardino è disseminato di trappole, installate da Spartaco per conto di Gladys. Tra esse c'è anche uno "Sconciator Turbo", un sistema robotico automatizzato illegale e di contrabbando che cattura ed elimina fisicamente qualunque essere vivente non appena esso entra nel raggio d'azione, attivandolo grazie al reticolo laser presente nel giardino.

RJ e gli altri riescono comunque ad aggirare le trappole, a distrarre Tigre, il gatto-sentinella della signora, travestendo Stella da gatta nera che lo seduce e ad entrare nella casa rubando tutto il cibo. Quando stanno per uscire, RJ si accorge di essersi dimenticato del cibo preferito dell'orso Vincent, un tubo di patatine di nome Tuberine. Cerca allora di rientrare e prenderne un po', ma si fa scoprire. Lui riesce a scappare, ma i suoi amici vengono catturati da Spartaco.

RJ porta il bottino all'orso, che si "complimenta" per l'ottimo lavoro e per la cattiveria dimostrata, non per aver rubato il cibo ma per non essersi preoccupato di dividerlo con la combriccola. Resosi però conto di aver tradito gli amici, RJ decide di liberare Verne, Hammy e gli altri, riprendendosi il carico di provviste appena consegnato a Vincent e lanciandolo contro il veicolo della disinfestazione che li sta trasportando via. In seguito a ciò, dopo che Spartaco viene messo K.O. dallo scontro con il grosso carico di provviste, avviene una rocambolesca fuga. Infatti, mentre RJ cerca di farsi perdonare dal gruppo, il furgone guidato dai tre piccoli di Penny e Lou viene assaltato dal perfido Vincent, intenzionato a vendicarsi del "tradimento" di RJ uccidendo lui i suoi amici. Dopo che Vincent viene respinto dal furgone, quest'ultimo si schianta contro la casa di Gladys, distruggendola, scatenando la furia omicida della proprietaria contro il gruppo. Intanto Spartaco rinviene dal furgone e Vincent riesce a trovare la combriccola, rifugiata al momento nella foresta. Dopo una rapida fuga rimanendo all'interno della siepe, presto si ritrovano sotto attacco da parte di Vincent e i suoi artigli, Spartaco armato con un bastone taser e Gladys armata con un decespugliatore. Grazie, però, all'aiuto di Hammy, che riesce a fermare momentaneamente il tempo divenendo velocissimo dopo aver bevuto una lattina di soda, la combriccola riesce a salvarsi e a spedire le tre minacce nella griglia laser del giardino di Gladys, riattivata da Hammy. Gli animali riescono quindi a mettere K.O. Gladys, Spartaco e Vincent grazie allo Sconciator Turbo, avendolo impostato Hammy per catturare animali di grossa taglia ed essendo stato attivato dall'allarme laser innescato da Vincent, Gladys e Spartaco.

Alla fine Gladys e Spartaco vengono arrestati per la vendita e l'utilizzo della trappola illegale; Spartaco cerca di fuggire alla cattura dopo la tentata fuga e aggressione di Gladys contro i poliziotti, ma viene scoperto da un cane di un vicino di Gladys, ed incarcerato con lei. Vincent viene invece portato a patire la prigionia in uno zoo sulle Montagne Rocciose, senza riserva naturale. RJ e Tigre rimangono con Verne, Hammy e gli altri, facendo ora parte della "famiglia", e facendo ricostruire la zona boscosa, che diviene area protetta ed estesa ben oltre la siepe del loro piccolo parco.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • RJ: è un procione rimasto senza casa, ossessionato dagli esseri umani e dai loro oggetti e cibi. Appare come eroe principale del film, anche se fino alla fine non fa altro che imbrogliare ed usare il gruppo della foresta per evitare guai con il malvagio orso Vincent.
  • Verne: è una tartaruga, capo della "famiglia" di animali. Inizialmente è molto diffidente e scettico nei confronti di RJ e dei suoi piani. Appare come secondo eroe del film, è d'indole titubante ed incredibilmente protettiva. Ha un particolare disappunto verso chi parla di lui definendolo un anfibio (cosa che nel film fanno quasi tutti), perché in realtà è un rettile.
  • Hammy: è uno scoiattolo molto allegro e vispo che corre velocissimo, ma anche un po' ingenuo e con una scarsa capacità di concentrazione. Appare come terzo e ultimo eroe del film.
  • Stella: è una moffetta, sebbene nel film venga definita come puzzola, con un carattere molto forte ed aggressivo. Odia i pregiudizi rivolti a lei e alla sua specie e la paura che molti provano verso di lei sempre a causa della sua specie.
  • Ozzie: è un opossum, molto bravo a fingersi morto e a recitare la parte. Ha un carattere piuttosto teatrale e melodrammatico.
  • Heather: è la figlia di Ozzie, e si vergogna del padre quando lui finge di morire. Nonostante ciò, il padre insiste ad insegnarle la sua innata arte della recitazione nel fingersi morto.
  • Lou: è un porcospino, padre di tre figli.
  • Penny: è la porcospina moglie di Lou.
  • Vincent: è un grosso orso nero che appare come antagonista principale del film. Dimostra ad RjJdi essere perfidamente malvagio, crudele e sadico quando quest'ultimo salda il debito con lui e afferma che ha preferito vedere i suoi amici nelle grinfie di Spartaco che riavere tutto il cibo che RJ doveva restituirgli.
  • Gladys Sharp: è una donna umana assolutamente antiambientalista, che detesta gli animali selvatici e non ha alcuno scrupolo per liberarsene; è inoltre la presidentessa dell'associazione locale dei residenti.
  • Spartaco: è un esperto di disinfestazione da animali che utilizza sistemi potenti ed efficaci ma esageratamente pericolosi e spesso anche illegali.
  • Tigre: è il gatto domestico di Gladys, un grosso persiano (Tigre è il suo soprannome, il suo vero nome è un nome persiano piuttosto complesso). Si innamorerà di Stella e andrà con lei insieme agli altri animali del bosco, anche dopo aver scoperto che lei era una puzzola travestita da gatta.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Come riportato sulla copertina del film, il giornale Il Messaggero definisce il film come un gioiello di comicità.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 2006, festival-cannes.fr. URL consultato il 10 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE7540670-6