Bad Bunny

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bad Bunny
Bad Bunny concierto Ecuador 2.jpg
NazionalitàPorto Rico Porto Rico
GenerePop latino[1]
Trap[1]
Reggaeton[1]
Periodo di attività musicale2015 – in attività
EtichettaHear This Music
Sito ufficiale

Bad Bunny, pseudonimo di Benito Antonio Martínez Ocasio (Vega Baja, 10 marzo 1994[1]), è un cantante portoricano. Dopo essersi fatto conoscere pubblicando canzoni su SoundCloud, ha raggiunto un livello di fama sempre crescente nel 2016, firmando per l'etichetta Hear This Music. Prevalentemente attivo nel campo della musica latina, nel corso della sua carriera ha collaborato con numerosi artisti internazionali, tra cui J Balvin, Cardi B, Daddy Yankee, Ozuna, Nicki Minaj, Nicky Jam, Maluma, 21 Savage, Travis Scott, Lil Pump, French Montana, Enrique Iglesias, Drake, Will Smith e Jennifer Lopez.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia ed istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Benito Antonio Martínez Ocasio è nato il 10 marzo 1994 a San Juan, Porto Rico. Martínez voleva diventare cantante da quando aveva cinque anni.[2]

Ha seguito corsi di comunicazione audiovisiva presso l'Università di Porto Rico ad Arecibo.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Mentre lavorava in un supermercato come cassiere [2], Martinez, pubblicò brani come artista indipendente.[4] La canzone "Diles", sotto nome artistico di Bad Bunny, su SoundCloud, ha attirato l'attenzione del DJ Luian che lo ha firmato con la sua etichetta discografica, Hear this Music. Firmare per l'etichetta di DJ Luian gli ha permesso di lavorare con artisti latinoamericani più noti.[5] Il suo singolo di debutto,Soy Peor, lo ha consacrato come precursore della scena trap latinoamericana e ha raggiunto la posizione numero 22 nella classifica Hot Latin Songs. [6] Il testo e il mood di Soy Peor esprimono simultaneamente perdita e desiderio sessuale e sono stati descritti come incarnanti di un "sentimento politicamente vitale del luogo e del tempo". [7]

Nell'estate del 2017, Bad Bunny ha firmato un contratto con Cardenas Marketing Network (CMN) per esibirsi in concerto in diversi paesi dell'America Latina.[8] Ha partecipato al singolo Mayores di Becky G, pubblicato a luglio 2017. A partire da novembre 2017, Bad Bunny ha presentato il primo spettacolo in lingua spagnola di Beats 1, Trap Kingz.[9] Sempre a novembre 2017, il brano di Bad Bunny, Tu No Metes Cabra ha raggiunto la posizione 38 della classifica Hot Latin Songs. Per il remix della canzone, è stato addirittura richiesto il rilascio dal carcere di Anuel AA. Nello stesso periodo esce la canzone Sensualidad, collaborazione tra Bad Bunny, J Balvin e Prince Royce, che ha raggiunto la posizione numero 8 della Hot Latin Songs.

Nel 2018, Bad Bunny partecipa al remix di Te Boté con Nio García, Darell, Casper Magico, Ozuna e Nicky Jam; il brano fu un successo commerciale e raggiunse la posizione numero uno della Hot Latin e la numero 36 della Billboard Hot 100[10], oltre che la posizione 11 della classifica italiana.[11]

Nello stesso anno, Bad Bunny viene ingaggiato, insieme a J Balvin, dalla rapper statunitense Cardi B per il singolo I Like It, arrivato primo nella Billboard Hot 100: è il suo primo singolo alla numero uno nella Hot 100. Il video musicale della canzone è stato girato a Miami nel marzo 2018.

Il 21 luglio 2018, Bad Bunny ha tenuto uno spettacolo di cinque minuti al Tomorrowland Festival in Belgio come parte del set presentato da DJ Alesso, che lo ha invitato ad esibirsi.

Il 27 settembre 2018, Bad Bunny collabora con Marc Anthony e Will Smith, nella canzone "Está Rico".

L'11 ottobre 2018, Bad Bunny ha pubblicato "Mia", una collaborazione con Drake, dove il rapper canadese canta anche in spagnolo.

Abilità musicale[modifica | modifica wikitesto]

Bad Bunny è principalmente un esecutore di Trap Latino. Come descritto da un articolo di Rolling Stone, Bad Bunny canta con un "tono di conversazione", impiegando "un tono basso e melmoso, melodie viscose e una cadenza da rapper." In un'intervista a Billboard, Bad Bunny ha dichiarato che le sue più grandi ispirazioni musicali sono state Héctor Lavoe, Vico C, Daddy Yankee e Marc Anthony.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

2017

  • Latin Grammy Awards
  • Premios Juventud

2018

  • iHeartRadio Music Awards
  • MTV Video Music Awards
  • BET Hip Hop Awards
  • Latin American Music Awards

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • La T-shirt de Biggie
  • Eres mía
  • Contigo
  • Dime si vas a volver (featuring Posesivo)
  • Diles
  • Diles (Remix) (featuring Arcángel, Ozuna, Ñengo Flow e Farruko)
  • Tu no vives así (featuring Arcángel)
  • Soy peor
  • Mood (Freestyle)
  • El Chapo
  • Me acostumbré (featuring Arcángel)
  • Callejero
  • Chambea
  • Soy peor (Remix) (featuring Arcángel, Ozuna e J Balvin)
  • Solita (featuring Ozuna, Wisin e Almighty)
  • Amorfoda
  • Si te acuerdas
  • Me rolié (Mami no sé)
  • Estamos Bien
  • Mia (featuring Drake)
  • Te Guste (con Jennifer Lopez)

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Remix[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 – Loco, pero millonario (Remix) (N-fasis featuring Bad Bunny)
  • 2017 – Polaroid (Remix) (con Chris Wandell)
  • 2017 – Liberace (Remix) (Anuel AA & Farruko featuring Bad Bunny, Darell, Bryant Myers, De La Ghetto, Noriel & Alexio)
  • 2017 – Haters (Remix)(J. Alvarez featuring Bad Bunny & Almighty)
  • 2017 – El challet (Remix) (Sou El Flotador & Almighty featuring Bad Bunny, Lary Over, Pusho, Alexio & Jory Boy)
  • 2017 – Me llueven 2.0 (Bad Bunny featuring Almighty, Denyerkin, Quimico Ultra Mega & El Fother)
  • 2017 – Me llueven 3.0 (Bad Bunny featuring Almighty, Kevin Roldán, Noriel y Bryant Myers)
  • 2017 – Otra ve' (Remix) (Jay The Prince & Jose Reyes featuring Bad Bunny, Arcángel & Almighty)
  • 2017 – Diabla (Remix) (Farruko featuring Bad Bunny & Lary Over)
  • 2017 – Amigos y enemigos (Remix) (Noriel featuring Bad Bunny & Almighty)
  • 2017 – Soy peor (Mambo Remix) (Bad Bunny featuring Omega)
  • 2017 – Ya coronamos (Remix) (El Taiger featuring Cosculluela, J. Balvin, Bad Bunny & Bryant Myers)
  • 2017 – 47 (Remix) (Anuel AA & Ñengo Flow featuring Bad Bunny, Darell, Farruko & Casper Màgico)
  • 2017 – El amante (Remix) (Nicky Jam featuring Ozuna & Bad Bunny)
  • 2017 – Me compre Un Panamera (Remix) (Quimico Ultra Mega & Black Jonas Point featuring Bad Bunny, Arcángel & Almighty)
  • 2017 – Soy peor (Remix) (Bad Bunny featuring J Balvin, Ozuna & Arcángel)
  • 2017 – Báilame (Remix) (Nacho featuring Yandel & Bad Bunny)
  • 2017 – Tócate tú misma (Remix) (Alexis & Fido featuring Jon Z, Anonimus, Lary Over & Brytiago)
  • 2017 – Know No Better (Remix) (Major Lazer featuring Camila Cabello, Quavo, Travis Scott & Bad Bunny)
  • 2017 – Escapate conmigo (Remix)(Wisin featuring Ozuna, Bad Bunny, De La Ghetto, Arcángel, Noriel & Almighty)
  • 2017 – Ahora me llama (Remix) (Karol G featuring Bad Bunny & Quavo)
  • 2017 – Netflixxx (Remix) (con Brytiago, J Mashel, Lary Over e Bryant Myers)
  • 2017 – Cabrón (Remix) (con J Mashel, Anuel AA, De La Ghetto, Noriel)
  • 2017 – Adicto (Remix) (con J Mashel, Almighty, Bryant Myers, Lary Over)
  • 2017 – Ahora dice (Remix) (con Ozuna, Arcángel, J Balvin e J Mashel
  • 2017 – Tú no metes cabra (Remix) (Bad Bunny featuring Daddy Yankee, Anuel AA y Cosculluela)
  • 2017 – Krippy Kush - Remix (Farruko, Bad Bunny & Rvssian featuring Nicki Minaj & 21 Savage
  • 2017 – Krippy Kush - Travis Scott Remix (Farruko, Bad Bunny & Rvssian featuring Nicki Minaj & Travis Scott)
  • 2017 – Favorito de los capos (Remix) (Arcángel featuring Bad Bunny & Flow Mafia)
  • 2018 – Gucci Gang (Remix) (Lil Pump featuring Bad Bunny, J Balvin, Ozuna, 21 Savage & Gucci Mane)
  • 2018 – Lo que yo diga (Dema Ga Ge Gi Go Gu RMX) (featuring El Alfa El Jefe, Jon Z, Farruko & Miky Woodz)
  • 2018 – Loca (Remix) (featuring Khea, Duki & Cazzu)
  • 2018 – Amorfoda (Remix) (featuring J Mashel)
  • 2018 – Te Boté (Remix) (DJ Nelson, Casper Mágico, Nio García & Darell featuring Bad Bunny, Nicky Jam & Ozuna)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Bad Bunny, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 13 ottobre 2018.
  2. ^ a b Bad Bunny: "Hace un año trabajaba en un supermercado", PERÚ21. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  3. ^ Bad Bunny estudiaba en la Universidad de Arecibo (VIDEO), Radio Onda Cero. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  4. ^ Farruko, Messiah & Bad Bunny Explain the Origin of Their Names, Billboard. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  5. ^ How Bad Bunny Became the Poster Boy of Trap en Español, Ramezcla. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  6. ^ Elias Legiht, Inside Latin Trap, the Viral Sound Too Hot for American Radio, Rolling Stone. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  7. ^ Ren (Rachel) Ellis Neyra, "Soy Peor", Terremoto. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  8. ^ Leila Cobo, Bad Bunny Signs Booking Deal With CMN, Billboard. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  9. ^ Suzette Fernandez, Apple Music's Beats 1 to Launch First Spanish-Language Show, 'Trap Kingz', Billboard. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  10. ^ Bad Bunny chart history, Billboard. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  11. ^ Classifica settimanale WK 35, FIMI. URL consultato il 20 ottobre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8957153126248324750000