Sarene Nemdahl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella serie di quattordici romanzi fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan, Sarene Nemdahl è una Aes Sedai dell'Ajah Bianca, proveniente da Tarabon. Sarene ha circa 45 anni, un Gaidin di nome Vitalien e si trova nella fascia alta della gerarchia delle Aes Sedai; diverse volte nei libri Sarene viene descritta come una delle più belle donne esistenti, anche se lei sembra essere totalmente inconsapevole della propria avvenenza; inoltre, nonostante sia una Bianca e quindi abbia dovuto imparare particolarmente a tenere a freno le proprie emozioni e ad apparire sempre fredda e distaccata, Sarene è conosciuta come una sorella con un certo temperamento ed anche per avere una lingua tagliente, inconsapevole, anche in questo caso, di quanto possa essere privo di tatto il suo atteggiamento.

Questo è uno dei principali personaggi di supporto ai protagonisti, con anche alcuni capitoli che vengono narrati o descritti dal suo punto di vista.

Vicende di Sarene[modifica | modifica wikitesto]

Sarene compare cronologicamente la prima volta nel prequel Nuova Primavera: è amica di Moiraine e come lei una Ammessa inviata dall'Amyrlin Tamra Ospenya a raccogliere i nomi dei neonati per il censimento.

A partire dal Libro VI, dopo lo scisma che divide le Aes Sedai, Sarene resta fedele alla Torre Bianca, guidata da Elaida. In seguito Sarene è tra le sei esponenti ufficiali dell'ambasceria che viene inviata a Rand al'Thor dall'Amyrlin Rossa. Lungo la strada, Sarene e le altre cinque ambasciatrici si incontrano ed accordano con Sevanna ed altre Sapienti degli Shaido. Mentre si trova a Cairhien in attesa del ritorno di Rand, Sarene si incontra con Lord Aracome e poi con Berelain, cercando di farle pressione, per il momento in cui il Drago se ne sarà andato e ci sarà bisogno di un nuovo governante. Si incontra quindi con Coiren, Galina ed Erian con le quali discute su chi possa essere la misteriosa sorella Verde che si accompagna a Rand. Subito dopo riprende le esercitazioni con il Potere, per il piano che stanno progettando.

Dopo la cattura del Drago Rinato e la battaglia ai pozzi di Dumai, Sarene viene tenuta prigioniera presso le sapienti Aiel, nel loro campo fuori dalle mura di Cairhien; in queste condizioni viene quasi sicuramente compulsa da Verin ed è quindi tra le prime cinque Aes Sedai prese prigioniere, a giurare fedeltà al Drago Rinato. Quando assiste a questo evento Min Farshaw predice che Sarene servirà fedelmente il Drago Rinato, anche se alla propria maniera; inoltre Min predice che Sarene, inaspettatamente per una Bianca, avrà addirittura una focosa relazione con il suo Gaidin Vitalien (per il quale l'Aes Sedai ha scritto in segreto persino delle poesie e si vergognerebbe moltissimo se la cosa fosse risaputa).

Poco tempo dopo, quando Rand è fuggito in seguito ad un attentato, Sarene, rimasta invece nel Palazzo del Sole di Cairhien, su ordine di Cadsuane, da' una severa lezione ad Harine, ambasciatrice del Popolo del Mare, perché quest'ultima sta importunando l'anziana e potente sorella verde. Successivamente Sarene raggiunge Rand a Far Madding, assieme a Cadsuane, Alanna e molti altri, tra sorelle, Asha'man ecc.; laggiù, sempre per ordine di Cadsuane, Sarene insegna ad Harine ed alla sua Cercavento Shalon la storia di Far Madding ed i suoi strani usi e costumi. In seguito Sarene partecipa alla battaglia che scoppia durante la pulitura di Saidin, nel corso della quale si lega in cerchio a Corele Sedai e a Damer Flinn, per proteggere il lavoro del Drago; di conseguenza Sarene rimane seriamente ferita scontrandosi contro Demandred, ma viene subito dopo guarita completamente da Damer.

Nel corso del Libro XII Sarene interroga per ore Semirhage, ma senza successo e quando Shaidar Haran libera la Reietta, Sarene, che si trovava di guardia, viene fatta svenire discretamente, per non fare allarmare il suo Custode. Durante il resto del libro Rand, sempre più preda dell'Ombra, allontana poco alla volta da sé le Aes Sedai che gli hanno giurato fedeltà, le quali perciò iniziano a compattarsi attorno a Cadsuane. Nel corso del Libro XIII Sarene va a chiamare Nynaeve per conto di Cadsuane quando Alanna scompare misteriosamente, quindi è tra le sorelle che riaccolgono Rand al suo rientro nella Pietra di Tear.

Nel corso del Libro XIV Sarene è nel gruppo di incanalatori che combattono sulle pendici di Shayol Ghul assieme ad Aviendha, per impedire ai nemici di raggiungere il Drago Rinato. Durante uno degli scontri Aviendha ne loda le capacità combattive, affermando che Sarene sarebbe potuta diventare una ottima Fanciulla della Lancia. Successivamente però Sarene viene catturata e compulsa da Hessalam, che poco prima ha ucciso il suo custode Vitalien; la Reietta quindi sfrutta in un circolo il potere di Sarene, fino a stremarla e probabilmente ucciderla.

Fonti principali al di fuori della saga[modifica | modifica wikitesto]